Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 1348 del 12.01.2018

Le compagnie aeree russe pronte a ri-volare in Egitto.

M.V. Anno X - Nr 1348 del 12.01.2018

Il 31 ottobre 2015 L’Airbus 321 della Metrojet (volo 9268) è esploso in volo mentre attraversava il Sinai.

Duecentoventiquattro persone, tutti gli occupanti dell'aereo, che era decollato dall’aeroporto di Sharm El Sheikh ed era diretto a San Pietroburgo (1) persero la vita.
Dei 224 occupanti, 219 erano turisti russi, quattro ukraini e un passeggero era del Belarus.

 

Il 17 novembre il Federal Security Service russo avvertiva che si trattava sicuramente di un attacco terroristico perpetrato con 1,5 Kg di TNT.

Soltanto a fine febbraio 2016 il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi accettava questa tesi.
I voli venivano sospesi ed Eurocontrol invitava le aerolinee a riprogrammare le loro rotte sul Sinai.
Inutile dire cosa questo poteva significare in termini economici per l’industria turistica egiziana.

 

Nei mesi di ottobre/novembre 2017 vi erano stati incontri diretti fra il governo russo e quello egiziano e già in quella occasione si annunciò la imminente ripresa dei voli fra i due Paesi ed ora in apertura d’anno è stato reso noto che il presidente Vladimir Putin ha dato il via libera per la ripresa dei servizi, senza però fissare una data di avvio. Verosimilmente ogni aerolinea russa sarà libera di decidere se e quando riprendere i collegamenti, i quali saranno dapprima attivati sul Cairo e poi sulle destinazioni turistiche del Mar Rosso.

 

La ripresa dei servizi è indice che le autorità russe reputano i perimetri aeroportuali egiziani “sterili” dal punto di vista della security.

Ricordiamo che nel caso dell’A321 della Metrojet, era stata piazzata a in stiva insieme ai bagagli, la famosa lattina di esplosivo.
Il 19 novembre 2015 l’ISIS aveva rivendicato.
A ottobre 2017 nell’immediatezza del fallimento della compagnia britannica Monarch il suo presidente aveva detto senza mezzi termini che una della principali cause della chiusura della sua compagnia era dovuta al blocco imposto da Londra ai voli delle compagnie inglesi di operare i servizi sull’Egitto.
E attualmente risulta che il solo Paese che ancora impone il veto ai propri vettori è proprio il Regno Unito.
Appena un mese fa, Dicembre 2017, il ministro dei trasporti UK, John Hayes, prendendo la parola alla lower house del Parlamento aveva avvertito che “there is a wider range of security-related reasons, which the House would not expect me to go into in detail here, why we do not yet feel that we should resume flights.”

 

Il fatto di leggere notizie contrastanti circa lo stato di sicurezza aeroportuale di una determinata destinazione non è certo rassicurante.
Leggendo le notizie circa la possibilità che compagnie aeree chiudano, o che le economie di un Paese vadano in rovina se non si riattivano subito i servizi, non può non far venire in mente la famosa e controversa frase “the show must go on.
Ma sinceramente dobbiamo dire che tenuto conto della vasta possibilità di scelta che offre il mondo del turismo per i vacanzieri, il fatto di voler puntare obbligatoriamente su una determinata destinazione, ci sembra una discutibile scelta.

 

Come se tutto ciò non bastasse il mondo aeronautico è ancora in attesa di sapere cosa sia accaduto al volo Egyptair 804 precipitato nel Mar Mediterraneo il 19 maggio 2016 mentre era in volo da Parigi al Cairo.

 

Antonio Bordoni

 

(1) A321 Metrojet (EI-ETJ) c/n 663. Il volo era decollato alle 05.50 ora locale e l’ultimo contatto radio era avvenuto alle 06.13

 

Fonre: air-accidents.com

Safety Newsletter 02/2018 del 11 Gennaio 2018


Leggi le altre notizie

Bimbi e famiglie; tante le attività all'aperto offerte in Val di Sole.

[M.V. Anno X - Nr 1401 del 05.07.2018 | Sport]

XTRACTOR: arriva a destinazione, dopo aver percorso 8000 km, la carovana dei trattori McCormick.

[M.V. Anno X - Nr 1401 del 05.07.2018 | Internet e Informatica]

In Veneto una nuova pista ciclabile lunga 220 KM.

[M.V. Anno X - Nr 1400 del 04.07.2018 | Sport]

Appello umanitario dal confine tra Burkina Faso e Mali.

[M.V. Anno X - Nr 1399 del 03.07.2018 | Tour operator]

Marco Boni, nuovo direttore generale di Palenca Luxury Hotels Group

[M.V. Anno X - Nr 1398 del 26.06.2018 | Hotel e catene alberghiere]

Lonato in Festival, dal 2 al 5 Agosto attrazioni da ogni parte del mondo.

[M.V. Anno X - Nr 1398 del 26.06.2018 | Enti del turismo]

AccorHotels e Amazon.it lanciano insieme un beauty case per risparmiare sulle vacanze.

[M.V. Anno X - Nr 1398 del 26.06.2018 | Internet e Informatica]

ADLER Mountain Lodge sull’Alpe di Siusi, altopiano patrimonio dell'UNESCO.

[M.V. Anno X - Nr 1397 del 23.06.2018 | Hotel e catene alberghiere]

Il Tucano Viaggi: ultime disponibilità.

[M.V. Anno X - Nr 1397 del 23.06.2018 | Tour operator]

Univers, storico gruppo romano attivo nel settore viaggi rinnova la sua immagine.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Tour operator]

O LIVE JAZZ FEST, a Cavaion Veronese dal 29 Giugno al 1° Luglio.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Musica, Teatro e Cultura]

Pollenza, Coltivare e Custodire 2018

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Scienza e Salute]

San Pellegrino, storico marchio delle bibite italiane fa ancora una volta centro.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | News Italia]

Appuntamenti BIKE in Valle D'Aosta.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Sport]

La Sardegna più bella con Wonderful Sardinia.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Tour operator]

Buon Cibo = Salute, ce lo racconta un libro.

[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018 | Scienza e Salute]
Pubblicità