Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 1549 del 10.01.2020

THE SHOW MUST GO ON, ovvero continuare a volare nelle aree a rischio.

M.V. Anno X - Nr 1549 del 10.01.2020

... ipotesi sull’incidente al volo dell’Ukraine Airlines avvenuto nella notte dell’8 gennaio ...

lancio missili

Nell’immediatezza dell’evento quando ci è stato chiesto quali fossero le nostre ipotesi sull’incidente al volo
dell’Ukraine Airlines avvenuto nella notte dell’8 gennaio avevamo precisato quanto segue:
Per quanto la coincidenza di questo incidente avvenuto in uscita dell’aeroporto di Teheran poche ore dopo i
tragici fatti di Bagdad e la crescente tensione nell’area, sono particolari che possono indurre a cattivi
pensieri, soffermandoci sul solo aspetto tecnico val la pena ricordare quanto segue...(e abbiamo ricordato il
precedente incidente ad un aereo che montava motori CFM56)... Senza voler assolutamente anticipare
nulla sulle cause che possono aver determinato la sciagura di Teheran, quanto sopra viene ricordato
nell’immediatezza dell’evento allorchè non potendo disporre di elementi concreti probatori, ciò che si può
fare è rammentare i precedenti che più presentano analogie con l’incidente occorso in queste ore
.”

 

Ebbene nella tarda serata di ieri, 9 gennaio, gli elementi concreti sono stati diffusi allorchè il presidente degli Usa Donald Trump ha dichiarato “è qualcosa di tragico, qualcuno potrebbe aver commesso un errore, ...l’aereo volava in un ambiente a dir poco ostile e qualcuno potrebbe aver commesso un errore.
Ho la sensazione che qualcosa di terribile è accaduto, qualcosa molto devastante

E in rete è andato in onda un nuovo filmato.
A questo punto l’incidente del Boeing 737 ukraino è risolto.

 

Non dobbiamo più scervellarci a suggerire incidenti avvenuti nel passato che presentino analogie con quanto avvenuto.
Ora sappiamo che un altro aereo civile è stato abbattuto per errore.
Così come era avvenuto per il volo Malaysia Airlines nel 2014, così come era avvenuto il 3 luglio 1988 quando –ironia della sorte- un Airbus della Iran Air fu abbattuto da un missile proveniente da una unità navale Usa (290 vittime).

 

Ora crediamo sia il caso di iniziare a interrogarsi per quale motivo si debba continuare a volare in aree a rischio alla pari della celeberrima battuta che qualunque cosa accada, qualcunque vento di guerra soffi su questo pianeta “the show must go on” ... lo spettacolo deve continuare ...
E magari ciò avviene ricorrendo a deprecabili espedienti del tipo “è pericoloso se voli sotto il livello X, ma se voli ad una quota superiore puoi star tranquillo."
Quando il 17 luglio 2014 venne abbattuto per errore il volo malese Amsterdam-Kuala Lumpur (298 vittime) inizialmente era stato deciso di chiudere lo spazio aereo fino al livello di volo 260 ma successivamente tale limite venne elevato a 320.
Ebbene il Boeing malese venne abbattuto da un missile terra-aria mentre si trovava a livello 330.

Nella nostra ultima newsletter (04/2020 del 9 gennaio 2020) precisavamo come gli Stati Uniti hanno vietato il sorvolo di loro aerei sull’ Iran, Iraq, Golfo Persico e Golfo di Oman; altre nazioni avevano invece suggerito alle proprie compagnie aeree di poter sorvolare i Paesi “caldi” ma solo ad alta quota, appunto lo stesso errato provvedimento che portò alla sciagura di Malaysian Airlines in Ukraina.
Ciò che comunque ci ha colpito in queste ore è vedere la interminabile sequenza di velivoli tutti in fila che continuavano a volare sulle due aerovie che corrono parallele nord-sud una all’estremità orientale dell’Iraq, l’altra ai confini occidentali dell’Iran, malgrado gli evidenti problemi di sicurezza che interessano la regione.

Nessun malfunzionamento del motore CFM56, nessun collegamento con quanto avvenuto al Concorde, nessun problema tecnico quindi, ma molto più “semplicemente” ciò che ormai non è esagerato definire il “solito” abbattimento di un aereo civile causato dal fatto che il rubinetto dell’aviazione commerciale non si deve mai chiudere e gli aerei debbono continuare ad assicurare i collegamenti internazionali anche quando intorno a loro svolazzano droni e qualche missile.
Ma vi è ancora un altro motivo che ci dovrebbe far riflettere: gli aerei cadono non per colpa di qualche terrorista che vuol diventare famoso, ovvero dare risonananza al proprio gruppo di appartenenza, bensì dal fuoco amico di chi dovrebbe difendere i propri confini e, by mistake, gli scappa un colpo.

Antonio Bordoni

Fonte: www.air-accidents.com


Leggi le altre notizie

Tasse e compagnie aeree; gli Stati ora renderanno qualcosa?

[M.V. Anno X - Nr 1620 del 19.05.2020 | Servizi e Approfondimenti]

L'Alto Adige torna ad accogliere visitatori e turisti.

[M.V. Anno X - Nr 1620 del 19.05.2020 | News Italia]

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa giovedì 21 maggio riapre al pubblico.

[M.V. Anno X - Nr 1620 del 19.05.2020 | News Italia]

TGV, collegamenti alta velocità tra Italia e Francia.

[M.V. Anno X - Nr 1620 del 19.05.2020 | News Italia]

Estate 2020 in camping per godere al meglio il contatto con la natura.

[M.V. Anno X - Nr 1619 del 14.05.2020 | Tour operator]

Il Museo del Tessuto di Prato riaprirà il 19 maggio.

[M.V. Anno X - Nr 1619 del 14.05.2020 | News Italia]

Turismo e Cultura: nel Decreto Legge in corso di approvazione sono previsti 5 Miliardi.

[M.V. Anno X - Nr 1619 del 14.05.2020 | Regioni e Province]

Per i piccoli produttori vinicoli nasce OriginalItalia.

[M.V. Anno X - Nr 1619 del 14.05.2020 | News Italia]

Volotea conferma per l'estate la rotta per Olbia.

[M.V. Anno X - Nr 1618 del 13.05.2020 | News Italia]

Le casette di Borgotufi, albergo diffuso a Castel del Giudice (IS).

[M.V. Anno X - Nr 1618 del 13.05.2020 | Regioni e Province]

Compagnie Aeree: si va incontro ad un inevitabile aumento delle tariffe.

[M.V. Anno X - Nr 1617 del 12.05.2020 | News Mondo]

''Easy Rent'' di Europe Assistance rende le prenotazioni più serene.

[M.V. Anno X - Nr 1616 del 11.05.2020 | News Italia]

Share Now aiuta il comune di Roma a limitare il traffico di auto private.

[M.V. Anno X - Nr 1615 del 07.05.2020 | News Italia]
Pubblicit