Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 2082 del 16.11.2023

Per non dimenticare il resto del mondo.

M.V. Anno X - Nr 2082 del 16.11.2023

UNHCR: gravi inondazioni colpiscono decine di migliaia di sfollati nel Corno d’Africa.

Rifugiati UNHCR corno Africa

Stralcio di quanto comunicato da Wiliam Spindler durante il briefing stampa del 17 Novembre al Palais des Nations di Ginevra.

 

"Migliaia di famiglie sfollate, tra loro i rifugiati, in Etiopia, Kenya e Somalia, sono di nuovo costrette a spostarsi per sfuggire alle gravi inondazioni causate dalle forti piogge in corso nella regione.
Dall’inizio di novembre, in Somalia sono state registrate più di 795.000 persone sfollate.
Molte delle persone colpite, soprattutto nelle zone meridionali e centrali del Paese, erano già sfollate interne a causa del conflitto e della siccità.
Le case sono state ampiamente danneggiate o distrutte e, in alcune località, la gente si ripara sotto gli alberi su terreni più in alto.
Ci sono anche tragiche notizie di annegamenti.


Nella regione somala dell’Etiopia, le autorità stimano che più di 20 persone siano morte, mentre oltre mezzo milione di persone sono state colpite dalle improvvise inondazioni.
Circa 40.000 famiglie, quindi circa 240.000 persone, comprese quelle in cerca di sicurezza dal conflitto in corso in Somalia, sono sfollate, più della metà delle quali nei distretti di Dollo Ado e Bokolmayo.
In cinque diversi insediamenti, 213.000 rifugiati sono stati colpiti dagli effetti delle inondazioni.
L’acqua pulita e potabile scarseggia, l’accesso ai servizi sanitari è complicato e quasi 1.000 famiglie hanno perso i loro ripari.
Nonostante le difficoltà, molti rifugiati hanno dato un generoso contributo per sostenere i membri delle comunità ospitanti, anch’essi colpiti dalle forti piogge.


In aggiunta allo sfollamento, sono stati gravemente colpiti anche i mezzi di sostentamento delle persone. In una località dell’Etiopia meridionale, oltre il 65% del terreno è stato sommerso dalle inondazioni.
Nel frattempo, più di 1.000 capi di bestiame sono morti e altri 1.000 ettari di coltivazioni sono stati spazzati via nella regione somala, rischiando di peggiorare una situazione alimentare già disastrosa.
La situazione igienico-sanitaria è molto preoccupante: centinaia di latrine comunali sono state danneggiate, mettendo le persone a rischio di malattie infettive, tra cui il colera. Inoltre, molte strade sono state rovinate, con un impatto sull’accesso della popolazione a servizi prioritari come quello sanitario.


I bisogni più immediati della popolazione sono cibo, ripari d’emergenza, set da cucina, coperte e altri beni di primo soccorso, acqua pulita e servizi igienici.
Le famiglie che vivono in aree a rischio di inondazione hanno anche bisogno di un sostegno urgente per potersi trasferire in zone che si trovano più in alto.


L’UNHCR e i partner stanno distribuendo beni di primo soccorso ai nuovi sfollati e kit igienici alle donne e alle ragazze colpite.
Le famiglie stanno anche ricevendo assistenza in denaro per acquistare materiali da costruzione per riparare o rinforzare i rifugi e soddisfare altre necessità urgenti.
Sono stati forniti sacchi di sabbia per proteggere le persone dalle acque alluvionali.
È necessario un urgente sostegno da parte dei donatori per fornire assistenza e protezione e per salvare vite umane mentre le piogge continuano e l’impatto del cambiamento climatico si fa sentire sulle persone più vulnerabili.


Le inondazioni arrivano a pochi mesi dalla più lunga e grave siccità mai registrata, il cui impatto è ancora avvertito da milioni di persone in Oriente e nel Corno d’Africa".


Leggi le altre notizie

Tutto pronto per un weekend di benessere alle Terme di Chianciano il 27 e 28 Aprile.

[M.V. Anno X - Nr 2136 del 14.04.2024 | Turismo Termale]

Aleph Rome Hotel invita ad un viaggio culinario che attraversa l'Italia dal nord al sud.

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | Regioni e Province]

Giorgio Vasari celebrato nella sua città, Arezzo, da maggio 2024 a febbraio 2025.

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | Regioni e Province]

Rinnovato il consiglio direttivo di GAMeC, la nuova Presidente è Simona Bonaldi,

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | Regioni e Province]

L'Università per Stranieri di Perugia compie 100 anni e nasce ''UNISTRA Perugia''.

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | Regioni e Province]

Fatturato e utili record per TAP nel 2023.

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | News Mondo]

FESTIVAL TOSCANO DI MUSICA ANTICA ''RISONANZE''

[M.V. Anno X - Nr 2135 del 13.04.2024 | Regioni e Province]

Leolandia, parco a tema della Lombardia, ricerca tra 50 e 100 operatrici e operatori.

[M.V. Anno X - Nr 2134 del 08.04.2024 | Regioni e Province]