Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 1930 del 19.10.2022

Balbuzie, una giornata, il 22 Ottobre, dedicata a comprenderne la consapevolezza.

M.V. Anno X - Nr 1930 del 19.10.2022

Al di là del ripetere sillabe o suoni, troviamo anche fatica, paura, vergogna e, ancora troppo spesso, discriminazione e bullismo.

VIVAVOCE

Giusto quindi dedicare una "giornata internazionale alla consapevolezza della balbuzie", il 22 Ottobre, per sensibilizzare sui disturbi legati alla voce: l’Associazione Vivavoce, creata per dare supporto a chi soffre o ha sofferto a causa di difficoltà legate alla comunicazione, si pone in prima linea per puntare i riflettori su questo problema ancora molto sottovalutato.

 

Alcune ricerche confermano che le carenze nelle abilità sociali dei bambini dovute a difficoltà nel comunicare “attirano” l’attenzione dei bulli. Inoltre, i bambini con disturbi specifici del linguaggio sarebbero 3 volte più a rischio di bullismo rispetto ai pari (fonte: Hughes 2004, Hartley 2015, Hymel 2015).
Altri studi evidenziano una maggior percentuale di episodi di bullismo nei soggetti balbuzienti (30%) rispetto al campione di normo fluenti (14%).
Il bullismo amplifica, anche nel tempo, vissuti spesso già associati alla balbuzie (ansia sociale, paura di insuccesso, senso di insoddisfazione).
In particolare, consolida l’idea che ‘io sono la mia balbuzie’.

 

Ciò che suggerisce la nostra esperienza come Associazione, e quindi come punto di raccolta di esperienze e testimonianze, è che la balbuzie sia talmente limitante che spesso chi balbetta arriva con il tempo a identificarsi con essa.
Questa idea si radicalizza col passare degli anni e spesso emerge in modo prepotente in età adulta, ma è nell’infanzia che si innesta e cresce"
.
Il bullo consolida questa percezione: Tu sei il tartaglia” afferma Valentina Letorio, psicologa, ex balbuziente, tra le fondatrici dell’associazione Vivavoce.

 

Proprio per questo, mi addolora quando in una trasmissione televisiva, come è successo di recente a Tù sì que vales, si usa la balbuzie come pretesto per far ridere la gente.
Se i bambini sentono un noto personaggio televisivo che deride un balbuziente, si sentono legittimati a deridere un loro compagno che balbetta
.
Le conseguenze di questo, credetemi, sono terribili… Le persone devono essere libere di non essere giudicate per il modo in cui parlano, così come per il loro orientamento sessuale o la loro forma fisica: per quel che riguarda la balbuzie il percorso da fare è ancora molto lungo ma qualcosa di concreto si può fare.
Ho voluto fortemente la creazione di un centro per aiutare le persone con problemi di comunicazione, per risparmiare a tanta gente la fatica che ho fatto io perché la balbuzie è un disturbo devastante: se la società ne sapesse di più sulla balbuzie forse ne riderebbe di meno
” conclude Giovanni Muscarà, ex balbuziente, fondatore del Centro Medico Vivavoce e vice-presidente dell’Associazione Vivavoce.

Sensibilizzare sulla balbuzie significa proprio far conoscere meglio questo disturbo e promuovere una maggior comprensione di questo fenomeno, delle sue cause e delle sue conseguenze. L’Associazione Vivavoce nasce proprio per rendere viva la voce di chi soffre di disturbi legati alla comunicazione, per contribuire a rendere ogni persona libera di essere sé stessa potendo esprimere senza nessuna limitazione il mondo che ha dentro, attraverso un servizio di supporto gratuito per tutti. Lo sportello SOS 0-99 risponde ad alunni, genitori e docenti in merito a dubbi, esigenze, difficoltà della gestione in relazione a situazioni di disturbi del linguaggio, dell’apprendimento e della sfera emotiva. L’Associazione Vivavoce si occupa anche di formazione dei docenti a vari livelli (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria) tramite progetti personalizzati per la comprensione del fenomeno e l’individuazione di potenziali campanelli d’allarme.

 

“Tu prova ad avere un mondo nel cuore ...
... e non riesci a esprimerlo con le parole”
(Fabrizio De André)



www.associazionevivavoce.it


Leggi le altre notizie

Volotea amplia la sua flotta con 3 nuovi Airbus A320

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

A Sutrio domenica 3 marzo 2024 Fums, profums, salums

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

AirHelp celebra 11 anni di successi nel settore dei Diritti dei Passeggeri Aerei.

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua IIª edizione.

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

KOBE Il mito sportivo che ha fatto sognare il mondo.

[M.V. Anno X - Nr 2118 del 23.02.2024 | Sport]

Cristina Xercavins è il nuovo direttore del personale di Volotea.

[M.V. Anno X - Nr 2117 del 20.02.2024 | News Italia]

Comunicazioni fake per tentare un dirottamento aereo.

[M.V. Anno X - Nr 2117 del 20.02.2024 | Servizi e Approfondimenti]

Torino e il Piemonte mettono in campo, per il 2024, un ricco calendario di eventi.

[M.V. Anno X - Nr 2116 del 13.02.2024 | Regioni e Province]

Waldorf Astoria Seychelles Platte Island,

[M.V. Anno X - Nr 2116 del 13.02.2024 | Tour operator]

Pila, comune di Gressan (Valle D'Aosta) offre sci e tanto divertimento.

[M.V. Anno X - Nr 2115 del 08.02.2024 | Sport]