Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 2067 del 24.10.2023

ITA Airways e i 77 ex dipendenti.

M.V. Anno X - Nr 2067 del 24.10.2023

Da fonti giornalistiche si è appreso che ad oggi la ITA ha avuto 34 sentenze favorevoli (relative a complessivi 775 ricorrenti) e una sola contraria (77 ricorrenti, di cui 7 hanno rinunciato al giudizio) e pertanto la compagnia sarebbe alquanto tranquilla.

ITA Airways logo 2023

Si è appreso della sentenza della Corte d’Appello del Tribunale di Roma tramite la quale è stato deciso di rigettare il ricorso di ITA Airways tendente ad annullare l’esecuzione della sentenza che nel giugno scorso ha imposto il reintegro di 77 ex dipendenti Alitalia.

 

Nel mese di giugno scorso Il giudice del Lavoro di Roma aveva accolto la tesi dei 77 ex dipendenti ex Alitalia non riassunti da Ita e ha “accertato la sussistenza del trasferimento di ramo d’azienda tra Alitalia e Italia Trasporto Aereo verificatosi in attuazione del ‘contratto di cessione del complesso di beni e contratti’ concluso tra le parti in data 14 ottobre 2021”.
Partendo da tale assunto il tribunale aveva dichiarato “il diritto dei ricorrenti alla prosecuzione del rapporto di lavoro alle dipendenze della società Italia Trasporto Aereo s.p.a. – ITA con decorrenza dal 15 ottobre 2021”, ovvero dalla partenza del nuovo soggetto. (1)

 

Questo inatteso sviluppo è alquanto preoccupante in quanto vanifica uno dei presupposti con cui è stata lanciata la nuova compagnia e soprattutto si voleva che la stessa trovasse quanto prima un vettore con cui convolare a nozze. Ci riferiamo a quella “discontinuità” che doveva essere una condizione essenziale per rassicurare il mercato e incoraggiare eventuali investitori a farsi avanti con la certezza che tutti i problemi che la vecchia Alitalia portava con se venissero completamente azzerati.

 

La domanda quindi che tutti si pongono è quanto le sentenze in questione possano influire sull’operazione attesa entro la fine dell’anno da parte di Lufthansa , la quale dovrebbe acquistare il 41% di Ita, a fronte di un assegno da 325 milioni.
Da fonti giornalistiche si è appreso che ad oggi la ITA ha avuto 34 sentenze favorevoli (relative a complessivi 775 ricorrenti) e una sola contraria (77 ricorrenti, di cui 7 hanno rinunciato al giudizio) e pertanto la compagnia sarebbe alquanto tranquilla poiché la giurisprudenza maggioritaria ha affermato il principio di discontinuità tra ITA e Alitalia.
Di fatto si contrappongono due verità.
Se da un lato la Commissione Europea ha permesso la ripartenza di Ita in discontinuità con Alitalia, dall’altro troviamo i giudici del lavoro che con le loro sentenze sostengono che invece fra le due compagnie sussiste un filo comune.

 

Da parte di LH per il momento nessun commento ma non è difficile immaginare che ai vertici della compagnia tedesca il fatto che giudici italiani sostengano il contrario di quanto invece ha pronunciato la UE non può non gettare ombre sinistre sull’atteso accordo.
Una cosa pare comunque certa: Ita Airways ha bisogno di un partner industriale, ha bisogno di unire le sue modeste forze a quelle di un altro vettore di peso.
L’appartenenza a Skyteam non è servita ad Alitalia a risolvere la sua crisi così come non sarà sufficiente a far decollare Ita Airways.
O Francoforte o Parigi, altre vie per uscire dall’impasse non ve ne sono.
Gli analisti sono in attesa di una importante comunicazione: i risultati relativi al terzo trimestre (lug:set) di ITA.
Nel Piano Industriale 2021-2025 presentato al varo di Ita è previsto il pareggio operativo da raggiungere entro il III° trimestre 2023.
Previsioni economiche
Il piano industriale è stato approvato prevedendo un fatturato che nel 2025 3.329 milioni di euro, con un risultato economico (EBIT) di 200 milioni di euro e un pareggio operativo da realizzarsi entro il 3° trimestre del 2023.
(Dalla pagina 5 del Piano Industriale 2021-2025).

 

Sempre avendo presente l’imminente accordo c’è da augurarsi che almeno questa previsione non venga delusa.

 

Antonio Bordoni

 

(1) In quella stessa sentenza di giugno 2023 si precisava anche che il giudice del Lavoro “condanna la società convenuta al pagamento ai ricorrenti delle retribuzioni maturate dalla decorrenza sempre del 15 ottobre 2021”, quindi ITA dovrà ai ricorrenti un anno e mezzo di stipendi arretrati.

 

Fonte: www.Aviation-Industry-News.com


Leggi le altre notizie

Volotea amplia la sua flotta con 3 nuovi Airbus A320

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

A Sutrio domenica 3 marzo 2024 Fums, profums, salums

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

AirHelp celebra 11 anni di successi nel settore dei Diritti dei Passeggeri Aerei.

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

Il Salone del Vino di Torino giunge alla sua IIª edizione.

[M.V. Anno X - Nr 2120 del 26.02.2024 | Regioni e Province]

KOBE Il mito sportivo che ha fatto sognare il mondo.

[M.V. Anno X - Nr 2118 del 23.02.2024 | Sport]

Cristina Xercavins è il nuovo direttore del personale di Volotea.

[M.V. Anno X - Nr 2117 del 20.02.2024 | News Italia]

Comunicazioni fake per tentare un dirottamento aereo.

[M.V. Anno X - Nr 2117 del 20.02.2024 | Servizi e Approfondimenti]

Torino e il Piemonte mettono in campo, per il 2024, un ricco calendario di eventi.

[M.V. Anno X - Nr 2116 del 13.02.2024 | Regioni e Province]

Waldorf Astoria Seychelles Platte Island,

[M.V. Anno X - Nr 2116 del 13.02.2024 | Tour operator]

Pila, comune di Gressan (Valle D'Aosta) offre sci e tanto divertimento.

[M.V. Anno X - Nr 2115 del 08.02.2024 | Sport]