Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

All'uscita dalla cerimonia ecco arrivare un chiosco dei gelati!


L'icecar del Chiosco vi raggiungerà in tutta la provincia di Salerno


All'uscita dalla cerimonia ecco arrivare un chiosco dei gelati! I vostri ospiti rimarranno tutti a bocca aperta ed avranno la possibilità di assaporare il vero sorbetto al limone preparato appositamente per voi.

 

Servizi offerti

Il giorno del vostro matrimonio potrete brindare con un freschissimo sorbetto preparato solo con materie prime di alta qualità e seguendo la ricetta tradizionale.

Lo staff del Chiosco vi raggiungerà al termine della celebrazione per servire a voi e ai vostri ospiti uno squisito sorbetto con il quale darete il via alla festa più bella e conviviale che abbiate mai vissuto.

Copertura territoriale

L'icecar del Chiosco vi raggiungerà in tutta la provincia di Salerno per mettere un prodotto tipico della costiera al vostro servizio e dare un tocco speciale al primo brindisi.

 

ilchiosco.sas@aruba.it


[M.V. Anno X - Nr 1603 del 01.04.2020] | Varie

21 e 22 marzo: Collezionismo a Napoli, il XVI Memorial Correale


Scambi, acquisti, vendita e perizie di materiale da collezionismo.


L'Associazione Circolo " Tempo Libero" di Castellammare di Stabia, organizza il XVI Memorial Correale, 52° manifestazione nazionale di numismatica, filatelia, cartamoneta, materiale cartaceo e collezionismo vario, a partire da sabato 21 marzo a domenica 22 marzo 2020, all'interno del prestigioso Hotel Parco, immerso nel silenzio di un parco naturale, che si trova nella Strada Statale per Agerola 366 a Gragnano, in provincia di Napoli.

 

Gli orari di apertura e chiusura della manifestazione sono quelli riportati:

Sabato 21 marzo 2020 dalle ore 9:00 alle 13, pausa pranzo, ripresa dalle ore 15 alle 18:00.

Domenica 22 marzo 2020 dalle ore 9:00 alle 13:00.

Saranno presenti numerosi espositori provenienti da ogni regione d'Italia, che allestiranno i propri stand con ogni genere di materiale da collezione.

Un vortice di emozioni, condivisione e partecipazione tra oggetti quasi sconosciuti, ormai in disuso, e assolute rarità.

 

Monete antiche e moderne, francobolli, banconote italiane ed estere, decorazioni militari, cartoline, storia postale, gettoni, tokens, stampe, orologi, folder, bollettini illustrativi, interi postali, album, immagini sacre, carte telefoniche, giocattoli, bijoux vintage, quotidiani, locandine, libri, fumetti, figurine, calendari militari, penne da scrittura, pins, spille, oggettistica varia, accessori e raccoglitori per collezioni.

Fondata il 2 febbraio 1994 dal compianto Presidente Salvatore Correale, iniziò questa lunga e difficile avventura con un gruppo di amici provenienti da ogni zona d'Italia, con serietà, professionalità e passione, in una realtà ostile, poco propensa ad ospitare iniziative di questa valenza storica e culturale.

 

Castellammare di Stabia è diventata nel tempo, nel panorama nazionale del collezionismo, punto di riferimento per esperti operatori del settore e studiosi.

Programma

Due monete prenotabili il 5 euro Grandi Artisti Italiani - Eduardo De Filippo e il 5 euro Pizza e Mozzarella - Serie Cultura Enogastronomica Italiana.

Con il patrocinio della Federazione fra le Società Filateliche Italiane, sabato 21 marzo 2020 , dalle ore 9 alle 13, con la presenza di Poste Italiane, sarà disposto un servizio filatelico temporaneo, emissione di una cartolina a tiratura limitata e timbrate con l'annullo speciale, raffiguranti la Presa di Roma, in occasione del 150° Anniversario.

 

Come raggiungere il Memorial Correale

Direzione Sud su E45.

Prendere l'uscita Castellammare di Stabia direzione Penisola Sorrentina.

Prendere l'uscita Gragnano.

Entrare sulla destra in via Castellammare.

Alla rotonda proseguire sulla destra verso la Strada Statale per Agerola 366.

Sulla sinistra a 500 mt troverete l'Hotel Parco.


[M.V. Anno X - Nr 1560 del 06.02.2020] | Varie

21/03 - 22/03: Collezionismo a Napoli: Memorial Correale


Scambi, acquisti, vendita e perizie di materiale da collezionismo.


21/03 - 22/03: Collezionismo a Napoli: Memorial Correale
Scambi, acquisti, vendita e perizie di materiale da collezionismo.

 

L'Associazione Circolo "Tempo Libero" di Castellammare di Stabia, organizza il XVI Memorial Correale, 52° manifestazione nazionale di numismatica, filatelia, cartamoneta, materiale cartaceo e collezionismo vario, a partire da sabato 21 marzo a domenica 22 marzo 2020, all'interno del prestigioso Hotel Parco, immerso nel silenzio di un parco naturale, che si trova nella Strada Statale per Agerola 366 a Gragnano, in provincia di Napoli.

 

Gli orari di apertura e chiusura della manifestazione sono quelli riportati:

Sabato 21 marzo 2020 dalle ore 9:00 alle 13, pausa pranzo, ripresa dalle ore 15 alle 18:00.

Domenica 22 marzo 2020 dalle ore 9:00 alle 13:00.

Saranno presenti numerosi espositori provenienti da ogni regione d?Italia, che allestiranno i propri stand con ogni genere di materiale da collezione.

Un vortice di emozioni, condivisione e partecipazione tra oggetti quasi sconosciuti, ormai in disuso, e assolute rarità.

 

Monete antiche e moderne, francobolli, banconote italiane ed estere, decorazioni militari, cartoline, storia postale, gettoni, tokens, stampe, orologi, folder, bollettini illustrativi, interi postali, album, immagini sacre, carte telefoniche, giocattoli, bijoux vintage, quotidiani, locandine, libri, fumetti, figurine, calendari militari, penne da scrittura, pins, spille, oggettistica varia, accessori e raccoglitori per collezioni.

Fondata il 2 febbraio 1994 dal compianto Presidente Salvatore Correale, iniziò questa lunga e difficile avventura con un gruppo di amici provenienti da ogni zona d'Italia, con serietà, professionalità e passione, in una realtà ostile, poco propensa ad ospitare iniziative di questa valenza storica e culturale.

Castellammare di Stabia è diventata nel tempo, nel panorama nazionale del collezionismo, punto di riferimento per esperti operatori del settore e studiosi.

Programma

Due monete prenotabili il 5 euro Grandi Artisti Italiani - Eduardo De Filippo e il 5 euro Pizza e Mozzarella - Serie Cultura Enogastronomica Italiana.

Con il patrocinio della Federazione fra le Società Filateliche Italiane, sabato 21 marzo 2020 , dalle ore 9 alle 13, con la presenza di Poste Italiane, sarà disposto un servizio filatelico temporaneo, emissione di una cartolina a tiratura limitata e timbrate con l'annullo speciale, raffiguranti la Presa di Roma, in occasione del 150° Anniversario.


Come raggiungere il Memorial Correale

Direzione Sud su E45.

Prendere l'uscita Castellammare di Stabia direzione Penisola Sorrentina.

Prendere l'uscita Gragnano.

Entrare sulla destra in via Castellammare.

Alla rotonda proseguire sulla destra verso la Strada Statale per Agerola 366.

Sulla sinistra a 500 mt troverete l'Hotel Parco.


[M.V. Anno X - Nr 1559 del 05.02.2020] | Varie

UN INEDITO POLLOCK DAL MOMA RITROVATO A FIRENZE


NE "IL GIARDINO" DELL’HOTEL SINA VILLA MEDICI


Un inedito Pollock dal Moma ritrovato a Firenze nel ristorante “Il Giardino” del Sina Villa Medici. Non parliamo di arte visiva bensì di arte culinaria e il Moma in questione non è l’illustre museo newyorkese ma il ristorante romano una stella Michelin dello chef Andrea Pasqualucci che vince la settima edizione del SINA Chef’s Cup Contest.

 

L’opera d’arte in questione è il piatto inedito “BaccalArt” ispirato per l’appunto all’arte di Jackson Pollock e realizzato con la tecnica del dripping.

Esperti e collezionisti del gusto di sono riuniti ieri a Firenze per assistere al dinner show dei due finalisti: chef Andrea Pasqualucci (ristorante Moma di Roma, una stella Michelin) in gara con l'antipasto “BaccalArt” e chef Andrea Larossa (ristorante Larossa di Alba, una stella Michelin) in gara con il secondo piatto intitolato “Ultrapurple” e ispirato al pigmento color porpora.

 

Chef Pasqualucci vince così la settima edizione di SINA Chef’s Cup Contest, la gara tra coppie di chef stellati in tour in Italia, con il punteggio di 91/100 contro Chef Larossa (88/100) e si aggiudica un premio speciale e un viaggio in una capitale europea dove poter degustare la cucina di un collega stellato.

La gara, che ha toccato le diverse località italiane nel corso del 2019, ha visto un susseguirsi di eventi gourmet durante i quali chef stellati hanno creato piatti inediti ispirati al tema del "design", per menu di tutto gusto dedicati al pubblico presente alle diverse serate.

 

Spenti i fornelli della settimana edizione di SINA Chef’s Cup Contest già si preparano le nuove sfide per la prossima edizione che parte da Roma il 25 febbraio al The Flair - Rooftop Restaurant del Sina Bernini Bristol con un nuovo tema d'ispirazione delle ricette: "i monumenti".

Come sempre, palcoscenico d'eccellenza, gli alberghi del gruppo SINA HOTELS, che sin dagli esordi hanno abbracciato l'evento, quali interpreti della tradizione squisitamente italiana fatta di storia, cultura, arte, lusso ed eccellenza.

 

Ecco le tappe dell'ottava edizione:
25 Febbraio - Roma: The Flair - Rooftop Restaurant (Sina Bernini Bristol)
26 Marzo – Venezia: Antinoo's Lounge and Restaurant (Sina Centurion Palace)
28 Aprile - Firenze: Il Giardino (Sina Villa Medici)
26 maggio - Viareggio: Ristorante La Conchiglia (Sina Astor)
16 Giugno - Romano Canavese (Torino): Ristorante Le Scuderie (Sina Villa Matilde)
23 Giugno - Perugia: Ristorante Collins’ (Sina Brufani)
22 settembre - Parma: Ristorante Maxim's (Sina Maria Luigia)
20 Ottobre - Milano: Ristorante l’Opéra (Sina De La Ville)

La settima edizione di SINA Chef’s Cup Contest è stata realizzata con il supporto di: Diners Club, Ferrarelle, Prosecco Frattina, Azienda Agricola Lanciani, Scuola di cucina e pasticceria Les Chefs Blancs, Mirto Zedda Piras e Radio Godot.

FOTO DELLA FINALE:

https://briciolacommunication.smugmug.com/Chefs-Cup-Contest-2019/Finale-CCC-2019/n-x75DSP


SINA CHEFS' CUP CONTEST SUL WEB
https://www.facebook.com/chefscupcontest/
https://twitter.com/chefscupcontest
https://www.instagram.com/chefscupcontest/
https://chefscupcontest.wordpress.com/


[M.V. Anno X - Nr 1556 del 29.01.2020] | Varie

L’associazione Go Wine propone inaugura il 2020 a Milano


tradizionale appuntamento dedicato ai vini autoctoni italiani: una serata di degustazione che raggiunge a gennaio il traguardo della dodicesima edizione!


Nelle sale dell’Hotel Michelangelo sarà presentato un banco d’assaggio con la presenza di cantine italiane da diverse regioni; un’enoteca completerà il panorama della degustazione.

 

Programma
Ore 15,30 -18,30: Anteprima: degustazione riservata esclusivamente ad operatori professionali (giornalisti, enoteche, ristoranti, wine bar)
Ore 18,30 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati
Nel corso della serata breve conferenza di presentazione

 

Le cantine protagoniste al banco d’assaggio:
Alessandro di Camporeale – Camporeale (Pa); Barattieri di San Pietro – Vigolzone (Pc); Benforte – Cupramontana (An); Binè – Novi Ligure (Al): Bugno Martino – San Benedetto Po (Mn); Cagnotto Marcello – Calosso (Al); Cantina del Frignano – Serramazzoni (Mo); Cantina Ogliastra – Tortolì (Nu); Cantina Santadi – Santadi (Su); Cantina Sociale di Castagnole Monferrato (At); Casa Setaro – Trecase (Na);
Cascina Castlèt - Costigliole d'Asti (At); Cieck - San Giorgio Canavese (To); Cipressi – San Felice del Molise (Cb); Castelluccimiano – Valledolmo (Pa); Club del Buttafuoco Storico – Canneto Pavese (Pv); Collis Cantina Veneta – Monteforte d’Alpone (Vr); Conati – Fumane (Vr); Conti Zecca – Leverano (Le); Domanda – Calosso (Al); Marisa Cuomo – Furore (Sa); De Tarczal – Isera (Tn); Domus Hortae – Orta Nova (Fg); Fattoria di Magliano – Lucca (Lu); Fiorini – Terre Roveresche (Pu); Fruscalzo – Dolegna del Collio (Go); I Pastini – Locorotondo (Ba); La Tordera – Vidor (Tv); Les Crêtes – Aymavilles (Ao); Le Strie – Teglio (So); Lombardi – Terzorio (Im); Lunae Bosoni – Castelnuovo Magra (Sp); Fausta Mansio – Siracusa (Sr); Marengoni – Ponte dell’Olio (Pc); Marinig – Prepotto (Ud); Diego Morra – Verduno (Cn); Murales – Olbia (Ss); Ocone I Vini del Sannio dal 1910 – Ponte (Bn); Pileum – Piglio (Fr); Piovani Massimo – Canneto Pavese (Pv); Poggiolella – Orbetello (Gr); Rossovermiglio – Paduli (Bn); Scubla – Premariacco (Ud); Stanig – Prepotto (Ud); Su’Entu – Sanluri (Su); Tenuta Stella – Dolegna del Collio (Go); Torre Fornello – Ziano Piacentino (Pc); Tre Monti – Imola (Bo); Vadiaperti – Solofra (Av); Varvaglione 1921 – Leporano (Ta); Vigna du Bertin – Carloforte (Su); Vignai del Casavecchia – Pontelatone (Ce); Zaccagnini – Bolognano (Pe).

Dal Veneto:
Consorzio Tutela Vino Soave – Soave (Vr); Consorzio Lessini Durello – Soave (Vr);

 

Piccole Vigne del Piemonte con le cantine:
Baldissero – Treiso (Cn); Ugo Balocco – San Marzano Oliveto (At); Ca ed Curen – Mango (Cn); Cascina delle Rocche di Moncucco – S. Stefano Belbo (Cn); Cascina Sant’Eufemia – Sinio (Cn); Luca Ferraris – Castagnole Monferrato (At); Gili Raffaele – Castellinaldo d’Alba (Cn); Vigna Riccardo – Montà (Cn); Virna – Barolo (Cn)

Vite in Riviera (Liguria) con le cantine:
A Maccia - Ranzo; Anfossi Luigi Blaise - Albenga; Arnasco - Arnasco; Biovio - Albenga; Bruna - Ranzo; Cantine Calleri - Albenga; Cascina Nirasca - Pieve di Teco; Cascina Praiè - Andora; Coop. Viticoltori Ingauni - Ortovero; Durin - Ortovero; Enrico Dario - Bastia d'Albenga; Feipu dei Massaretti - Albenga; Foresti - Camporosso; Guglierame - Pornassio; Innocenzo Turco - Quiliano; La Vecchia Cantina - Salea d'Albenga;
Lombardi - Terzorio; Podere Grecale - Bussana Sanremo; Poggio dei Gorleri - Diano Marina; Ramoino - Chiusavecchia; Sartori di Dulbecco - Albenga; Sommariva - Albenga; Tenuta Maffone - Pieve di Teco; Vio Claudio – Vendone.

Vinonovo con le cantine:
Barbaran Vigne e vini – Zenzon di Piave (Tv); Giusti Wine – Nervesa della Battaglia (Tv); Ronco dei Pini – Prepotto (Ud)

Viti, Vignaioli in Terre di Irpinia con le cantine:
Cantina Del Barone – Cesinali (Av); Cantine Dell’Angelo – Tufo (Av); Il Cancelliere – Montemarano (Av)

Ospiti speciali dell’evento:
i vini dell’Austria, con una selezione di Gruner Veltiner e Riesling

Ecco gli oltre 80 vitigni autoctoni che incontrerete nel calice:
Aglianico (Campania); Albana (Emilia Romagna); Albarola (Liguria); Ancellotta (Lombardia); Ansonica (Toscana); Arneis (Piemonte); Barbera (Piemonte); Biancame (Marche); Bianco d’Alessano (Puglia); Bovale (Sardegna); Cannonau (Sardegna); Caprettone (Campania); Carignano (Sardegna); Casavecchia (Campania); Cesanese (Lazio); Coda di Volpe (Campania); Catarratto (Sicilia); Cortese (Piemonte); Corvina (Veneto); Croatina (Piemonte e Lombardia); Dolcetto (Piemonte); Durello (Veneto); Erbaluce (Piemonte); Falanghina (Campania); Fiano (Campania); Freisa (Piemonte); Friulano (Friuli); Gamba di Pernice (Piemonte); Garganega (Veneto); Glera (Veneto); Granaccia (Liguria); Grapariol (Veneto); Greco (Campania); Grillo (Sicilia); Lambrusco Grasparossa (Emilia Romagna); Lambrusco Salamino (Lombardia); Lumassina (Liguria); Malbo Gentile (Emilia Romagna); Malvasia Bianca (Puglia); Malvasia Istriana (Friuli); Malvasia di Candia (Emilia Romagna); Malvasia Nera (Puglia); Marzemino Gentile (Trentino); Minutolo (Puglia); Montepulciano (Abruzzo); Moscato bianco (Sicilia); Moscato Giallo (Lombardia e Trentino); Moscato (Puglia); Nasco (Sardegna); Nebbiolo (Piemonte e Lombardia); Negroamaro (Puglia); Nero di Troia (Puglia); Ortrugo (Emilia Romagna); Pallagrello Bianco (Campania); Passerina (Lazio); Pecorino (Abruzzo); Pelaverga (Piemonte); Perricone (Sicilia); Petite Arvine (Valle d’Aosta); Petite Rouge (Valle d’Aosta); Piedirosso (Campania); Pigato (Liguria); Primitivo (Puglia); Pugnitello (Toscana); Raboso (Veneto); Recantina (Veneto); Refosco dal Peduncolo Rosso (Friuli); Ribolla Gialla (Friuli); Ripoli-Fenile-Ginestra (Campania); Rossese (Liguria); Ruchè (Piemonte); Sangiovese (Emilia Romagna, Toscana e Marche); Schioppettino (Friuli); Tintilia (Molise); Trebbiano (Abruzzo); Uvalino (Piemonte); Uva Rara (Lombardia); Uva Tosca (Emilia Romagna); Verdeca (Puglia); Verdicchio (Marche); Vermentino (Liguria, Sardegna e Toscana); Vespolina (Lombardia).

Come partecipare
Il costo della degustazione per il pubblico è di € 20,00 (€ 13,00 Soci Go Wine, Rid. soci associazioni di settore € 18,00). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2020.

Attenzione: per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza ed il numero degli accompagnatori a Go Wine, telefonando al n°0173/364631 oppure inviando una e-mail a stampa.eventi@gowinet.it entro le ore 12 di giovedì 23 gennaio p.v..


[M.V. Anno X - Nr 1551 del 20.01.2020] | Varie

Sua maestà la cipolla!


Per l’intero mese di novembre nei ristoranti del Buon Ricordo menù dedicati e un piatto dipinto a mano. 


Per l’intero mese di novembre nei ristoranti del Buon Ricordo gli chef si sfideranno con golosi e inusuali Menù dedicati a questa povera e diffusissima verdura.
A chi li degusta, in omaggio un piatto dipinto a mano dagli artigiani di Vietri.

 

La Cipolla rossa di Tropea e quella bionda di Cureggio e Fontaneto, quella bianca di Barletta e quella dorata di Parma, quella ramata di Milano e quella rossa di Bassano…non c’è regione in Italia che non abbia la sua cipolla tipica, diversa per sapore, colore, forma da tutte le altre. Le varietà più conosciute sono una ventina, ma ad esse ne vanno aggiunte molte altre assolutamente locali, ineguagliabili anche se a volte con piccolissime produzioni. E proprio la cipolla sarà la regina e la protagonista assoluta di golosi e inusuali Menù che i ristoranti dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo proporranno per l’intero mese di novembre. Gli chef dell’associazione daranno vita ad un’amichevole sfida per creare piatti che, dall’antipasto al dessert, possano declinare le molte virtù di questa verdura povera e diffusissima dal Nord al Sud dell’Italia, recuperando piatti della tradizione regionale o interpretandola in modo contemporaneo. Presentissima nella cucina del Belpaese, spesso però relegata a insaporire soffritti o a fare da comprimaria, la cipolla diventerà per una volta protagonista assoluta della tavola.

 

Prosegue così il percorso iniziato l’anno scorso, quando la zucca era stata al centro di “Un prodotto, 100 chef, un Buon Ricordo”, la grande kermesse autunnale che l’Unione Ristoranti Buon Ricordo dedica ogni anno ad uno dei prodotti dell’agricoltura italiana in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, tradizionale e attesissimo appuntamento che propone in novembre a livello internazionale sapori, valori e cultura dell’enogastronomia della penisola.

 

Ai commensali che degusteranno il “Menù della cipolla” sarà regalato, come tradizione del Buon Ricordo, un piatto dipinto a mano dagli artigiani delle Ceramiche Solimene di Vietri sul mare, su cui campeggerà una bella cipolla tratteggiata con lo stile giocoso e naif che caratterizza, fin dal loro nascere nel 1964, i piatti del Buon Ricordo.

I ristoranti aderenti verranno via via pubblicati sul sito del Buon Ricordo www.buonricordo.com.

 

Informazioni: Unione Ristoranti del Buon Ricordo
Tel. 02 80582278 – www.buonricordo.com – info@buonricordo.com


[M.V. Anno X - Nr 1528 del 25.10.2019] | Varie

La 7° edizione della Foresta Natalizia apre i battenti il 20 novembre 2019


Alla scoperta della varietà della Foresta Natalizia


Dal 20 novembre 2019 al 6 gennaio 2020 sarà possibile vivere, presso la sede di Birra FORST, lontano da ritmi frenetici, l’atmosfera armoniosa e festiva della Foresta Natalizia. Fiore all’occhiello di questa edizione saranno le creazioni culinarie del leggendario executive chef dell’hotel Mandarin Oriental Bangkok, Norbert Kostner, che con le sue specialità tailandesi delizierà i suoi ospiti nel Temporary Restaurant Felsenkeller, portando un tocco d’Oriente in Alto Adige.

 

Gli ospiti della Foresta Natalizia potranno scoprire un’ambiente suggestivo e pittoresco: luci scintillanti, focolari crepitanti inseriti tra magiche casette natalizie, stand di vendita con prodotti d’artigianato locali, un nostalgico fienile con panificio natalizio, uno zoo con tanti animali e una pista di pattinaggio incantata saranno solo alcune delle numerose attrazioni.

Particolarmente apprezzata sarà la vasta offerta gastronomica, con esclusivi cocktail a base di birra nella FORST Beer Lounge, cucina tradizionale altoatesina nelle graziose casette natalizie (disponibili solo previa prenotazione) fino ad arrivare alla cucina ricercata del Temporary Restaurant Felsenkeller. Qui il leggendario executive chef dell’Hotel Mandarin Oriental Bangkok, Norbert Kostner, farà vivere un viaggio culinario dall’Oriente all’Occidente grazie alle sue specialità tailandesi. A completamento dell’offerta gastronomica il FORST Pavillon, il nostalgico fienile, che ospiterà al suo interno un panificio natalizio con speck, formaggi e tante altre squisitezze. In tutto ciò resteranno sempre al centro dell’attenzione le specialità birrarie FORST, sapientemente abbinate alle singole pietanze.

L’esperienza nella Foresta Natalizia continuerà passeggiando tra gli stand di vendita e al FORST Shop. Qui i visitatori potranno trovare prodotti d’artigianato, prodotti e specialità birrarie FORST come la tanto amata bottiglia di Birra di Natale da 2 litri dal decoro unico e tante altre idee per un regalo natalizio particolare.

La Foresta Natalizia ha in serbo anche diverse attrazioni per i più piccoli: lo Zoo FORST con animali da nutrire, accarezzare e cavalcare. Una magica pista di pattinaggio con il suo pittoresco rifugio nel cuore della Foresta Natalizia e la pista di slittino contribuiranno a movimentare ulteriormente l’esperienza.


YouTube-Video della Foresta Natalizia:
https://www.youtube.com/watch?v=7MCckTqa7Sk

 

www.forestanatalizia.it


[M.V. Anno X - Nr 1526 del 22.10.2019] | Varie

Capodanno ed Epifania al Centro Tao e al Park Hotel Imperial*****L


Regalarsi una fuga post Natale all’insegna del wellness e del “detox”, per iniziare davvero bene il 2020


Trasformare le Feste di fine anno in una fuga da stress e vita di città, regalandosi benessere e tempo per se.
Queste le proposte del Centro Tao e del Park Hotel Imperial***** di Limone sul Garda, rinomata struttura specializzata proprio nell’attenzione verso la salute e il benessere dei propri ospiti.

 

Le proposte del Centro Tao
Il Centro Tao è il posto giusto per un percorso dedicato alla salute: attraverso gli accertamenti medici ed energetico-funzionali e le terapie di riequilibrio nutrizionale e fisico si propone di intraprendere la “Via del Benessere”, un vero e proprio percorso che permetta a ciascuno di vivere in armonia e salute, anche e soprattutto una volta terminato il soggiorno a Limone sul Garda.

 

Per Capodanno e per l’Epifania il Centro Tao propone alcuni interessanti pacchetti studiati per chi desidera una fine d’anno o un inizio 2020 all’insegna della salute e del benessere.
I pacchetti “Speciale Capodanno al Centro Tao” sono:

Tao Salute, della durata di 7 giorni, con inizio domenica 29 dicembre (check-in dalle ore 13) e termine domenica 5 gennaio 2018 (check out entro le ore 13), incluso il Galà Capodanno Tao.
Il prezzo è di 2.580 euro a persona in camera doppia New Prestige, e di 2.980 euro, sempre in camera doppia Prestige, uso singola (visita e assistenza medica 320 euro a persona; compreso Check-up intolleranze alimentari IMUPRO, 90 alimenti).

Tao Minicura ha una durata di 3 giorni, inizia giovedì 26 dicembre e termina domenica 29 dicembre (check-in entro le ore 14, check out entro le ore 13). Il prezzo è di 1.260 euro a persona in camera doppia Prestige, e 1.380 euro , sempre in camera doppia Prestige, uso singola (visita e assistenza medica 220 euro a persona; compreso Check-up intolleranze alimentari IMUPRO, 90 alimenti).

Le proposte del Park Hotel Imperial*****L
Il Park Hotel Imperial*****L, ha inaugurato la nuovissima SPA che, costruita utilizzando prevalentemente materiali locali, si sviluppa su un area di circa 2.000 mq.
I pacchetti proposti offrono la possibilità di passare giorni di benessere e relax usufruendo di utili servizi e coccole. La nuova SPA si affaccia su un rigoglioso giardino, sulla piscina esterna e sull’infinity-pool 35°. All’interno l’esperienza vera nella SPA: un benefico percorso benessere che prevede Soft Sauna, Steam Bath, Finnish Sauna, Vertical Kneipp e Ice Fall, oltre ad un’ampia e calda zona relax.

Ecco le proposte per godersi momenti unici e indimenticabili:

Spa & Natura Package / Santo Stefano
Da giovedì 26 dicembre a domenica 29 dicembre, con trattamento Mezza Pensione.
Euro 480,00 in camera doppia Prestige (a persona)
Euro 660,00 in doppia uso singola (a persona)
Euro 520,00 in camera Junior Suite (a persona)


Spa & Natura Package / Capodanno
Da giovedì 26 dicembre, in Mezza Pensione, incluso Galà Dinner di Capodanno.
4 giorni, a partire da Euro 780,00 (a persona)
6 giorni, a partire da Euro 980,00 (a persona)
7 giorni, a partire da Euro 1090,00 (a persona)

Spa & Natura Package / Epifania, 4 giorni
Da mercoledì 2 gennaio, in Mezza Pensione.
Euro 610,00 in camera doppia Prestige (a persona)
Euro 720,00 in doppia uso singola (a persona)
Euro 820,00 in camera Junior Suite (a persona)

Per richiedere ulteriori informazioni rivolgersi al numero 0365 95 45 91 o consultare il sito Internet www.parkhotelimperial.it e www.centrotao.it.


[M.V. Anno X - Nr 1522 del 11.10.2019] | Varie

Figure femminili leggendarie ai Giardini di Castel Trauttmansdorff


Sissi adorava le lunghe passeggiate, sia in montagna sia in città.


I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono noti anche come i “Giardini di Sissi” perché Elisabetta di Wittelsbach, Imperatrice d’Austria, scelse come sua dimora di villeggiatura per ben due volte Castel Trauttmansdorff (1870/71 e 1889). Elisabetta, detta Sissi, o Sisi secondo gli storici, amava camminare e fece realizzare nel bosco di roverelle accanto al Castello “ameni sentieri coperti di ghiaino”, così da passeggiare “indisturbata, lontano dal trambusto del mondo”. Successivamente, durante la realizzazione dei Giardini di Castel Trauttmansdorff questi itinerari sono stati ricreati nel percorso della “Passeggiata di Sissi”, dove a rievocare l’imperatrice si trova un busto in bronzo.

 

Sissi adorava le lunghe passeggiate, sia in montagna sia in città. Spesso la corte non riusciva a starle dietro e così si incamminava accompagnata solo da una damigella. A Merano c’è persino una passeggiata, il “Sentiero di Sissi”, che collega i Giardini di Castel Trauttmansdorff alla zona del centro. Oltre ad essere una “sportiva”, Sissi era considerata una delle più belle donne del suo tempo, sempre alla moda e ammirata anche per il suo carisma e la sua aura misteriosa. Dedicava molto tempo alla cura del suo corpo e soprattutto dei suoi capelli.
Sissi adorava i fiori e il suo preferito era la viola odorata (viola mammola), che adorava anche mangiare come dessert sotto forma di sorbetto alle viole. Nei Giardini di Castel Trauttmansdorff la viola mammola si trova soprattutto nel Giardino dei Sensi.

In onore di questa importante figura femminile i Giardini di Castel Trauttmansdorff organizzano “La giornata di Sissi”. Quest’anno si svolgerà sabato 19 ottobre dalle 10 alle 16; grandi e piccini potranno scoprire tante cose interessanti su Sissi e i suoi soggiorni a Merano e a Castel Trauttmansdorff. Le stazioni interattive nei Giardini e nel Touriseum permetteranno di conoscere l’imperatrice Elisabetta in tutte le sue sfaccettature e alcuni laboratori insegneranno a creare prodotti cosmetici naturali degni di un’imperatrice.

Un’attrice impersonerà Sissi, vestita con abiti originali dell’epoca, e passeggerà attraverso i Giardini rievocando il 19° secolo. L’imperatrice Sissi inoltre sarà presente il giorno successivo alla Festa dell’uva di Merano su uno dei tre carri di Trauttmansdorff.

Leggendaria nel vero senso del termine è Belinda, personaggio frutto di una scrittrice altoatesina, Ulrike Dubis, e protagonista della storia “Belinda, la domestica dai sette poteri magici”. Belinda è la guardiana, insieme al corvo Rostolph, del Giardino Proibito di Castel Trauttmansdorff, il lugubre giardinetto che si trova direttamente ai piedi delle mura del castello, popolato da bizzarre sculture ideate dall’artista altoatesino Karl Heinz Steiner in mezzo a piante ed erbe magiche molto velenose ed in parte mortali. In questo tetro allestimento quasi tutte le piante contengono sostanze velenose e delle targhette rosse poste vicino ad esse indicano il rispettivo grado di pericolosità. Il Giardino Proibito rappresenta la leggenda di Belinda, iniziata 707 anni fa, quando Belinda era una bambina di 10 anni a servizio di una contadina. Belinda amava curare il giardino, all’interno del quale crescevano le piante più benefiche ma anche quelle più velenose. Quando Belinda crebbe, un giorno il bambino della contadina si ferì e, poiché l’infezione si propagava, il corvo Rostolph suggerì a Belinda di preparare una pozione che poteva fare solo una “Nichtlinde”, ossia un’esperta d’erbe dai sette poteri delle streghe: mettere in ammollo nel latte di capra per sette giorni un po’ di mandragora e poi mescolarla con del grasso di montone e sale fino a trasformarla in un unguento denso. Prima però avrebbe dovuto sradicare un abete rosso e impalare sulle sue radici una testa di montone. Nel tentativo di curare il bambino con il suo unguento, Belinda fu scoperta dal parroco che la tacciò subito di stregoneria e fu condannata al rogo. Al momento però di appiccare il fuoco, chicchi di grandine grandi come mele caddero dal cielo, insieme a una tempesta di vento e pioggia e Belinda magicamente sparì. Nessuno la vide più. Si crede che faccia innamorare i ragazzi che la incontrano lungo il cammino fino a far perdere loro la ragione.

Visitare il Giardino Proibito di Trauttmansdorff per Halloween può essere un’idea curiosa, anche perché vi sono rappresentati personaggi ed elementi della storia di Belinda: la testa di montone impalata, la mamma contadina, Rostolph la cornacchia di ferro e altri. Ad Halloween potrebbe essere più facile avvertire lo spirito di Belinda che aleggia nel Giardino Proibito: attenzione a non urtare la sua suscettibilità!


Per ulteriori informazioni: www.trauttmansdorff.it.


[M.V. Anno X - Nr 1517 del 30.09.2019] | Varie

Il regno di Larry ai Giardini di Sissi: la Serra


Un piccolo mondo a parte nei Giardini di Castel Trauttmansdorff


Larry è il nome che è stato assegnato all’iguana verde di 8 anni che vive in totale libertà all’interno della Serra dei Giardini di Castel Trauttmansdorff. È solito trascorrere intere giornate adagiato su qualche ramo di albero tropicale e per chi ha visitato più volte i Giardini, riuscire ad individuare Larry è una sfida divertente. Il sauro, infatti, si mimetizza facilmente e la sua quasi immobilità rende davvero difficile stanarlo.

 

La Serra è la “casa” ideale per Larry: alberi di mango, papaya e cacao, piante profumate come il patschouli e l’Ylang Ylang, piante fibrose come il kapok e l’albero a vite consentono all’iguana di scegliere la posizione migliore. Inoltre, nascoste tra gli alberi tropicali sempreverdi, variopinte orchidee rendono la Serra un ambiente colorato e profumato, grazie anche alla presenza di spezie come la vaniglia, la cannella, il pepe e la curcuma. Nella Serra, infatti, crescono piante utili tropicali i cui prodotti sono piuttosto conosciuti perché consumati abitualmente nel quotidiano.
Larry è anche in buona compagnia perché ogni mese si schiudono circa 150 crisalidi di farfalla Mormone, una varietà dell’Asia del Sud che nella Serra trova le condizioni ideali per riprodursi.
La Serra si trova nella parte inferiore dei Boschi del Mondo dei Giardini di Castel Trauttmansdorff ed è stata inaugurata nel 2014. È alta 12 metri per 300 metri quadrati di superficie. Al suo interno, durante la stagione calda, un sistema di oscuramento automatico regola la penetrazione solare, evitando il surriscaldamento della struttura e mantenendo la temperatura costante tra 23° e 25° Celsius. L’acqua piovana che precipita sulla Serra viene raccolta ed utilizzata per irrigare le piante; inoltre, per la difesa delle piante presenti in serra vengono usati solo metodi biologici, ossia insetti utili che riducono i parassiti come i bruchi del maggiolino che si cibano di afidi.

Nella parte posteriore della Serra si trova il Terrario, dove l’organizzazione interna con i vari ruoli delle laboriose formiche oricoltrici è ben visibile attraverso una serie di teche collegate tra loro.


Altre vetrine ospitano timidi sauri, cangianti cetonie, insetti stecco e insetti foglia che si mimetizzano nella vegetazione circostante e piccole e coloratissime rane tropicali dal veleno mortale per l’uomo. La regolazione automatica della temperatura delle varie vetrine del Terrario, l’umidità dell’aria, l’illuminazione naturale, l’arredamento interno, l’isolamento acustico e la piantumazione delle vetrine consentono alle diverse specie di

animali che le abitano di vivere in ottime condizioni.

Per ulteriori informazioni: www.trauttmansdorff.it.


[M.V. Anno X - Nr 1504 del 18.07.2019] | Varie

torna il Premio Margherita Hack


Spoleto: all’interno della mostra curata da Sgarbi


Evento nell’evento, il Premio Margherita Hack si rinnova anche quest’anno all’interno della mostra internazionale d’arte contemporanea Spoleto Arte. La cerimonia di premiazione, prevista per le 11 di domenica 30 giugno a Palazzo Leti Sansi (via Arco di Druso 37, Spoleto), vedrà insignite del prestigioso riconoscimento numerose personalità del mondo dello spettacolo e della cultura.

 

Il premio è stato istituito in memoria della Signora delle stelle, scomparsa il 29 giugno del 2013, dal suo agente, il curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes che la ricorda sempre con affetto. Margherita Hack, oltre a essere una famosa scienziata e astrofisica, era soprattutto una donna autoironica dai solidi principi, che ha lasciato in eredità studi, ricerche e un ricordo di grande disponibilità al mettere tutto in discussione. Impegnata a difendere le proprie posizioni, la celebre astrofisica non ha mai temuto critiche, che spesso provenivano dal mondo politico e religioso. Atea, vegetariana, sostenitrice delle coppie omosessuali e dell’eutanasia legale, Margherita Hack si è sempre battuta per difendere diritti civili e sociali. Per questo motivo il premio che porta il suo nome acquisisce un valore simbolico di incredibile levatura.
L’evento si iscrive nella mostra curata dal prof. Vittorio Sgarbi, che verrà inaugurata sabato 29 giugno alla presenza del sociologo di fama mondiale Francesco Alberoni, in concomitanza con il Festival dei 2 Mondi. Qui verranno consegnate le targhe agli illustri ospiti che si sono contraddistinti nell’ambito artistico, sportivo, scientifico, musicale e giornalistico. Un particolare premio verrà dedicato all’eccellenza femminile, l’anno scorso assegnato a Carolyn Smith, nota presidente di giuria del programma di Rai Uno Ballando con le Stelle. Oltre a Carolyn Smith, nell’edizione 2018 sono stati nominati anche il giurista e costituzionalista Michele Ainis per la cultura, il talentuoso pittore Roberto Ferri per l’arte, il fisico statunitense vincitore del premio Nobel Samuel Chao Chung Ting per la scienza, l’atleta paraolimpica, conduttrice televisiva e politica Giusy Versace per lo sport e l’inviato di Striscia La Notizia Edoardo Stoppa per l’impegno animalista.
Del comitato, composto da una giuria di esperti presieduta da Francesco Alberoni, fanno parte il grande fisico Antonino Zichichi, presidente della World Federation of Scientists, lo storico e critico d’arte Vittorio Sgarbi, l’artista José Dalí, figlio di Salvador Dalí, la psicologa e psicoterapeuta Maria Rita Parsi e molte altre celebri personalità.
Commenta così l’ideatore, organizzatore e moderatore del Premio Margherita Hack: «Questo premio vuole essere un simbolico ringraziamento a Margherita per tutto ciò che la sua sincera amicizia mi ha regalato, e per il tesoro inestimabile di sapere e di conoscenza che ha lasciato in eredità a tutti quanti noi e alle generazioni future».
Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 0424 525190 oppure scrivere una mail a segreteria@margheritahack.it o visitare il sito www.margheritahack.it.


[M.V. Anno X - Nr 1497 del 04.06.2019] | Varie

Collaborazione in lingua russa


Se stai programmando un viaggio in Russia ...


Lingua russa

 

Se stai programmando un viaggio in Russia, stai imparando la lingua russa per motivi di lavoro o di studio, posso elaborare un programma adatto ai tuoi desideri.

 

Roksolana

3429250000

roksolanastepanova@gmail.com


[M.V. Anno X - Nr 1487 del 06.05.2019] | Varie

vendiamo un pacchetto viaggio(volo+hotel)


Vienna dal 10 al 14 maggio 


Gentili signori,
Per motivi di lavoro, io e la mia ragazza vendiamo un pacchetto viaggio(volo+hotel) per Vienna dal 10 al 14 maggio 2019. Ideale per coppie e amici. Per maggiori info contattami.

 

Enrico

Telefono: 3463904267

Email: Cipodiana96@gmail.com


[M.V. Anno X - Nr 1483 del 18.04.2019] | Varie

Weekendesk, leader nei soggiorni tematici in Europa


Da un’indagine svolta sulle sue oltre 2.000 proposte in Italia e all’estero, Weekendesk, leader nei soggiorni tematici in Europa, ha redatto un’informativa per aiutare i viaggiatori a scegliere destinazione e periodo migliori in base alle disponibilità e ai prezzi medi.


PASQUA E PONTI DI PRIMAVERA: QUAL E' IL PERIODO MIGLIORE PER PARTIRE

 

Come ogni anno la Primavera porta con sé la possibilità di programmare una fuga di pochi giorni in occasione della Pasqua e dei ponti del 25 Aprile e del 1 Maggio, quindi, può essere davvero utile sapere su quali giorni conviene orientarsi per trovare ancora disponibilità e approfittare delle migliori proposte per le destinazioni preferite.

 

Secondo i dati raccolti da Weekendesk.it, il portale leader nei fine settimana tematici e soggiorni brevi, che ha svolto un’indagine su oltre 2.000 pacchetti in Italia e all’estero, le opportunità di poter prenotare nel periodo dei ponti primaverili un fine settimana romantico, all’insegna del benessere, alla scoperta dei piaceri dell’enogastronomia o in un parco divertimenti, sono al momento ancora diverse e interessanti, soprattutto se si seguono alcune indicazioni.

Per quanto riguarda il weekend di Pasqua, la disponibilità in Italia è in media del 69%, partendo al Sabato o alla Domenica. A livello di budget, se si considera un pacchetto per due persone che include una notte con colazione e un’attività, il prezzo medio è di 85/90 Euro per Toscana e Lombardia, mentre sale a 120 Euro per Sardegna e Lazio. Diverse tra le offerte più convenienti sono al momento relative all’Umbria, dove, ad esempio, per un soggiorno di una notte con colazione a buffet per due persone alle porte di Perugia, comprensivo di un calice di benvenuto e una pausa relax nel centro benessere, si possono spendere 69 Euro.
Per chi preferisce invece un weekend festivo all’insegna del divertimento, non mancano diverse proposte sulla Riviera Romagnola, come ad esempio un pacchetto che prevede una notte in un hotel 4 stelle a Rimini con colazione e ingresso per due persone a Mirabilandia al prezzo complessivo a 166 Euro, che diventa 196 Euro per due adulti e un bambino.

Buona la disponibilità nel fine settimana di Pasqua anche in Francia, che va dal 69% per chi sceglie di arrivare al Sabato al 74% per chi preferisce la Domenica. Per quanto riguarda il prezzo medio nella regione di Parigi, un soggiorno per due persone per una notte inclusa un’attività, come ad esempio un giro in battello sulla Senna, è di 125 Euro. Anche nella vicina Costa Azzurra, si trovano ancora interessanti proposte come, ad esempio, una notte tra Nizza e Cannes in appartamento con colazione e ingresso per due persone al parco acquatico di Marineland per incontrare delfini e otarie al prezzo complessivo di 137 Euro.

Per chi vuole approfittare delle vacanze primaverili per una “scappata” in Spagna, avrà maggiori possibilità di scelta per il ponti, perché per il periodo pasquale la disponibilità è già oggi ridotta al 50%, mentre nella zona di Valencia, ad esempio, arrivando il 25 Aprile, si trovano ancora numerosi opzioni con un prezzo medio di 85 euro per due persone per una notte. Volendo approfittare di questo ponte per un soggiorno più lungo, alle porte di Barcellona, a Sant Cugat del Vallés, si può soggiornare per tre notti al costo di 290 euro per due persone, includendo colazione, cocktail di benvenuto e vassoio di frutta, mentre se l’arrivo è fissato per il 28 Aprile e la partenza per l’1 Maggio c’è la possibilità di pianificare una fuga romantica di tre notti in Andalusia in uno splendido hotel 4 stelle a 259 euro per due persone, includendo colazione a buffet, bottiglia di spumante, cestino di frutta, accesso alla piscina esterna e check out tardivo.
Decisamente ampia per il ponte di inizio Maggio anche la disponibilità in Belgio, Olanda e Lussemburgo, dove le camere prenotabili sono tuttora circa l’80% con un prezzo medio di 99 euro a notte per due persone e un’offerta decisamente variegata.
---


Weekendesk

Fondato in Francia nel 2008, Weekendesk è attualmente presente in diversi paesi europei, tra cui Spagna, Belgio, Paesi Bassi, Germania e Italia. Con oltre 35.000 prenotazioni al mese, circa 2 milioni di visitatori al mese e con un altissimo tasso di soddisfazione, Weekendesk è oggi il leader nei soggiorni tematici in Europa. L’obiettivo di Weekendesk è quello di rispondere all’esigenza di evasione dalla routine con un soggiorno di pochi giorni, non troppo lontano da casa, senza doversi preoccupare di nulla e in grado di assicurare emozioni di viaggio uniche e a prezzi accessibili. Con proposte di viaggio dalla montagna ai laghi, dal mare alla campagna, il portale Weekendesk.it propone una vasta scelta di pacchetti per fine settimana e brevi soggiorni a tema con un’offerta alberghiera di carattere e diverse attività incluse, come cene, visite a musei, degustazioni, spa, attività sportive e molto altro. Con più di 1.000 hotel in Italia, Weekendesk è il portale ideale per una fuga romantica, un weekend in famiglia o con gli amici, riuscendo a soddisfare ogni tipo di clientela.

 

---
Per ulteriori info, disponibilità online e prezzi: www.weekendesk.it
https://www.facebook.com/weekendesk.it/
https://www.instagram.com/weekendesk/

 

Per scaricare l'app:
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.weekendesk&hl=it
https://itunes.apple.com/it/app/weekendesk/id950734866?mt=8


[M.V. Anno X - Nr 1477 del 23.03.2019] | Varie

The Spirit of Trauttmansdorff


Proclamati i vincitori del concorso fotografico IGPOTY


Sono stati premiati l’8 febbraio a Londra i 3 vincitori di “The Spirit of Trauttmansdorff” che sono stati in grado di catturare con i loro scatti l’essenza dei Giardini. Il premio speciale, inserito all’interno dell’IGPOTY (International Garden Photographer of the Years), il concorso più importante nell’ambito della fotografia di giardini, piante, fiori e botanica organizzato dalla rinomata azienda inglese Garden World Images, è stato riconosciuto al tedesco Harry Tremp, primo classificato, con la sua fotografia dal titolo “View over Trauttmansdorff”; si è aggiudicata il secondo posto Annette Bardic, sempre dalla Germania, con “Trauttmansdorff Creek”, mentre il terzo posto è dell’austriaca Valeria Kirejenko con “Her Spirit II”.

 

Le fotografie dei tre vincitori saranno esposte al Royal Botanic Gardens Kew di Londra e in altri giardini europei; saranno inoltre pubblicate nella 12^ edizione del volume IGPOTY. I Giardini di Sissi, invece, come riconoscimento a ciascuno dei tre vincitori, offriranno un tour individuale dei Giardini di Castel Trauttmansdorff insieme alla curatrice, con un pranzo presso il Ristorante dei Giardini “Schlossgarten”.

Le candidature per la 13^ edizione di The Spirit of Trauttmansdorff sono già attese: dalla metà di marzo 2019 verranno ammesse tutte le fotografie scattate all’interno dei Giardini di Castel Trauttmansdorff e la premiazione per la prossima edizione avverrà a febbraio 2020.

Per ulteriori Informazioni: www.trauttmansdorff.it o www.igpoty.com


[M.V. Anno X - Nr 1460 del 20.02.2019] | Varie
Pubblicit