Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Barcelò Hotel Group conquista gli Emirati Arabi


Gli Emirati Arabi sono la mecca degli hotel di lusso, per questo si prestano come destinazione perfetta per l’espansione di Barcelò Hotel Group. 


La catena alberghiera spagnola Barceló Hotel Group, la terza più grande di Spagna, che comprende i marchi Royal Hideaway Luxury Hotels & Resorts, Barceló Hotels & Resorts, Occidental Hotels & Resorts and Allegro Hotels, annuncia la sua espansione nel mercato arabo con due nuove strutture: Barcelò Residence Dubai Marina e Occidental Sharjah Grand Hotel.

 

Lo sviluppo della catena negli Emirati Arabi inizia con due strutture, che diventeranno sette entro la fine dell’anno.

 

Situato a sud di Palm Jumeriah, nel cuore di Dubai Marina, il nuovo Barcelò Residence Dubai Marina è la sistemazione ideale per famiglie, coppie e amici. Grazie agli spaziosi, moderni ed eleganti appartamenti, questa struttura rappresenta un fantastico soggiorno dove ogni tipo di viaggiatore può alloggiare e godere delle più svariate comodità e dei servizi più innovativi. Circondate da esotiche palme e baciate dal tepore del sole, una piscina ed una vasca idromassaggio sono la soluzione perfetta per tenersi attivi, rilassarsi e rinvigorire le forze. L’impareggiabile posizione consente agli ospiti di assaggiare l’essenza della “New Dubai”, assaporare deliziose pietanze, dedicarsi allo shopping e praticare sport, godendo della vivacità della zona, in costante movimento per combinare stile di vita urbano e passione per il mare.

 

Accanto a Dubai c'è l’Emirato di Sharjah, una destinazione da non perdere se si vuole esplorare la lussuosa cultura dell’Oriente. Il Sharjah Grand Hotel gode di una posizione vantaggiosa e unica, e offre ai propri ospiti la possibilità di viaggiare attraverso il deserto o scoprire la ricchezza architettonica locale. Tutte le splendide camere dell’hotel si affacciano sulla città di Sharjah e sull’oceano, offrendo una vista mozzafiato. L’eccezionalità dei servizi si riscontra anche nella palestra d’ultima generazione, nell’area wellness e nella vasta gamma di attività disponibili, per offrire agli ospiti un soggiorno indimenticabile.
In questo “Dry hotel” (non sono servite bevande alcoliche) non si può resistere alla golosità gastronomica che si può assaporare presso due ristoranti, Al Meena e Al Bamba, dove provare le fresche insalate e deliziosi menu con barbecue. La piscina e l’area giochi ideata per i più piccoli visitatori, caratterizzano questo hotel come la destinazione migliore per famiglie che decidono di vivere un’esperienza dove divertimento e rilassamento sono assicurati.


[M.V. Anno X - Nr 1380 del 19.04.2018] | Viaggi e Vacanze

Primavera in casa PLH



Corti, giardini e parchi fanno da cornice ai grandi alberghi e con la bella stagione aprono le porte al pubblico: è il caso di Palenca Luxury Hotels Group e, in particolare, dell’Empire Palace Hotel, dell’Hotel Art by the Spanish Steps e del Castello della Castelluccia, tra il centro e le porte di Roma.

 

A partire da fine aprile, la Corte delle Stelle dell’Empire Palace Hotel, nei pressi di via Veneto, apre le porte al pubblico, con proposte in esclusiva: la corte avvolta dalle antiche mura del palazzo dell’800, è il luogo ideale dove rilassarsi, con il sottofondo del rumore dell’acqua dell’antica fontana, gustando il caratteristico Empire Spritz, creato dal barman Momo con lo zenzero o uno dei piatti tipici dello chef Silvio, come le orecchiette con fave carciofi e pecorino.

 

A via Margutta, poi, l’Hotel Art by the Spanish Steps apre la corte, nascosta all’interno dell’albergo, caratterizzata dalle originali sedute colorate, in linea con l’arte moderna che caratterizza l’intera struttura: a partire da fine maggio sarà anche possibile gustare un pranzo ai modi tanto in voga dello “street food” di qualità.

Per una giornata all’aria aperta, immersi nel Parco naturale di Veio, il Castello della Castelluccia è una meta imperdibile: dimora del 1300, offre ambienti articolati, dal fascino senza tempo e nel parco ospita la piscina, a disposizione non solo degli ospiti che soggiornano nel castello ma di chi desidera trascorrere una giornata in assoluto relax, con la possibilità di gustare anche prelibatezze gastronomiche.

 

L’Empire Palace Hotel in via Aureliana, ha il fascino di un palazzo impreziosito da opere di arte contemporanea, con dettagli come il ristorante ed il bar nella sede delle antiche stalle, i 5 piani dedicati a 5 continenti - Europa, Africa, Asia, America del Nord e America Latina – riprodotti nell’arte, le sale all’ultimo piano con vista sui tetti di Roma.

Immerso nel fascino della celebre via Margutta, l’Hotel Art by the Spanish Steps è un luogo magico dove l’arte è protagonista: dalla hall con la reception all’interno di una scultura a forma di uovo gigante ai colori dei 4 piani – blu, arancio, giallo e verde – con i versi dei poeti scritti lungo i corridoi, è una galleria d’arte da scoprire.

Fascino senza tempo per il Castello della Castelluccia, dimora nobile per eccellenza, con i suoi ampi saloni, le 23 camere in stile, il ristorante La Locanda con mura in pietra, grandi camini e ampie aree verdi, dove si nasconde anche una piccola chiesa consacrata, che rende il castello la meta ideale per i matrimoni, oltre che per riunioni ed eventi e soggiorni da favola.

 

Empire Palace Hotel, Hotel Art by the Spanish Steps e Castello della Castelluccia sono parte del gruppo PLH, Palenca Luxury Hotels Group, insieme agli spazi eventi Roma Eventi Piazza di Spagna e Roma Eventi Fontana di Trevi e al Grand Hotel Europa nel centro di Innsbruck.

Palenca Luxury Hotels Group con 1 castello, 3 alberghi, 2 centri congressi è il gruppo italiano nato da una storia di famiglia, un’attività imprenditoriale significativa nel settore dell’ospitalità.


[M.V. Anno X - Nr 1380 del 19.04.2018] | Viaggi e Vacanze

Primavera all’insegna degli eventi sportivi a Merano


Running, bici, nuoto e mountainbike: gli ingredienti di Merano per tre mesi dedicati allo sport e al movimento.


La posizione della città di Merano si presta particolarmente a essere location ideale per molti sport o per eventi. La città è, infatti, in pianura (a soli 300 metri slm) ma all’imbocco di quattro valli (Val d’Adige, Val Senales, Val d’Ultimo e Val Passiria), con l’imponente catena del Tessa che protegge dal maltempo proveniente da Nord.
Per questa ragione la città è sede “naturale” di diversi eventi sportivi che ogni anno si svolgono sul territorio, soprattutto in primavera, quando le giornate di sole sono tante e le temperature miti.

 

Il 18 aprile farà tappa a Merano il Tour of the Alps, con la presenza appena confermata anche di Chris Froome (quattro volte vincitore del Tour de France).
La corsa a tappe Euroregionale (16-20 aprile), vedrà i più importanti nomi del ciclismo professionistico internazionale sfidarsi sulle strade dell’Alto Adige, del Tirolo e del Trentino in una gara a tappe di cinque giorni, che promette spettacolo in mondovisione.
Nato nel 2017 come grande progetto transnazionale che unisce i tre territori, il Tour of the Alps si conferma sempre di più come una tra le più belle gare a tappe del calendario ciclistico internazionale.

Per gli appassionati di running l'appuntamento è invece per il 29 aprile con la classica Half Marathon di Merano-Lagundo, giunta alla sua 25a edizione. Indimenticabili sono i ricordi e le impressioni dei podisti che ripensano a questa manifestazione. Da Merano a Lagundo andata e ritorno: questo è il percorso della Mezza Maratona, uno degli eventi più popolari in Alto Adige. Da diversi anni vi partecipano appassionati provenienti da tutto il mondo.

Il secondo momento dedicato alle bici sarà il 30 maggio, targato Shimano.
Parliamo infatti della seconda edizione della Shimano e-mountainbike experience un evento in mountainbike molto speciale che, grazie all´aiuto dell'elettronica e all´esperienza di guide professionali, permette a tutti di trascorrere giornate indimenticabili. La partenza sarà a Naturno e toccherà Merano, Sarentino, Bressanone e Brunico prima di arrivare a Sesto, attraverso le zone più belle dell'Alto Adige. Nella prima tappa del 30 maggio si farà una sosta alle Terme di Merano. Saranno a disposizione due diversi percorsi della lunghezza di 49 oppure 60 Km con rispettivamente 1.210 o 1.740 metri di dislivello. Dopo la partenza da Naturno si attraversano prati e boschi verso Merano e le Terme, punto dove sarà consumato il primo pranzo. Dalla Piazza delle Terme i biker pedaleranno verso la funivia a valle di “Merano 2000” con la quale saliranno assieme alle loro bici. Superata una breve salita iniziale, essi giungeranno sull´altopiano della zona sciistica di “Merano 2000”.

 

Infine, Coolswim Meeting Merano, nato lo scorso anno con la volontà di portare atleti di primissimo piano a livello internazionale nella nuova struttura di Merano; una nuova piscina olimpionica realizzata con le tecnologie più all’avanguardia.
Il successo della prima edizione (2017), sia di pubblico sia di atleti partecipanti, ha indotto il Comitato Organizzatore a consolidare i rapporti con la Fin e ospitare a Merano un ritiro collegiale di una buona parte della Nazionale italiana.


Gli atleti allenati dal tecnico livornese Stefano Morini, fra i quali gli olimpionici e campioni del mondo Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti saranno presenti, anche quest’anno a Merano, dal 15 al 17 giugno 2018, insieme ad atleti di diverse nazionali straniere.
L’evento sportivo sarà preceduto da una settimana di allenamenti sotto la guida di Stefano Morini, con momenti interessanti come l’incontro di giovani e ragazzi con gli atleti più famosi e una serata di gala dedicata a sponsor e personalità.

 


[M.V. Anno X - Nr 1377 del 14.04.2018] | Viaggi e Vacanze

''Gustare'' i Giardini di Sissi


Brunch, aperitivi e tanta musica al giardino botanico di Castel Trauttmansdorff


I Giardini di Castel Trauttmansdorff, altrimenti noti come “Giardini di Sissi” (vale a dire l’imperatrice Elisabetta d’Austria che elesse come sua dimora Castel Trauttmansdorff in due dei suoi quattro soggiorni meranesi), sono noti per essere, oltre che uno dei giardini botanici più belli e curati del mondo, anche per rappresentare un luogo che racchiude in sé cultura, tradizione, storia, scienza, dove trascorrere il tempo libero in maniera estremamente piacevole.

 

Ai Giardini di Sissi, infatti, vengono organizzate delle iniziative che possono anche esulare dalla visita al giardino botanico, il quale, in queste occasioni, è comunque protagonista come meravigliosa cornice e splendida scenografia.

 

Una di queste iniziative è la ormai nota “Colazione da Sissi”, un brunch che si gusta sulla Terrazza di Sissi che affaccia sui Giardini, con ascolto di musica classica suonata dal vivo. E’ possibile prenotare la Colazione da Sissi presso il ristorante Schlossgarten e godersi questo momento fatto di cibo, musica, profumi e colori ogni domenica di giugno, insieme alla prima domenica di luglio, dalle 9 alle 12 al costo di 20€ a persona (+ 13€ per l’eventuale ingresso ai Giardini).

 

“Trauttmansdorff di sera” invece è il momento in cui è possibile vivere intensamente il relax dovuto alla fine di una settimana lavorativa, all’inizio di un weekend fuori porta o semplicemente al fatto di essere in vacanza. Infatti, ogni venerdì sera di giugno, luglio e agosto, dalle 18 alle 23 sarà possibile visitare i Giardini (anche con una visita guidata al costo di 6€ a persona, escluso il biglietto di ingresso), apprezzandone la frescura e i profumi che emanano alcuni fiori e piante al momento del tramonto. Da venerdì 15 giugno, inoltre, si potrà gustare un aperitivo a buffet presso il Café delle Palme, il bar dei Giardini che si affaccia sul Laghetto delle Ninfee, ascoltando musica dal vivo. Per chi invece desidera una classica cena dall’antipasto al dessert il ristorante dei Giardini Schlossgarten è aperto agli ospiti.
L’ingresso per la visita serale ai Giardini ha il costo €7.50 a persona, l’aperitivo a buffet €11, bevande escluse.

 

Evento di portata internazionale, il World Music Festival è ormai una delle manifestazioni più attese dell’estate altoatesina. Dal 14 giugno al 23 agosto calcheranno il palcoscenico open air del Laghetto delle Ninfee artisti provenienti da tutto il mondo, proprio come le piante presenti ai Giardini di Sissi. Ad ognuno dei 6 concerti in programma è possibile abbinare la visita serale ai Giardini a partire dalle ore 18, mentre i concerti inizieranno alle ore 21. In questa edizione si esibiranno nell’ordine: Apocalyptica, quartetto di violoncellisti metal provenienti dalla Finlandia (14 giugno), Zaz, la grande dame del pop francese dalla voce roca che spazia dal gypsy swing al ruolo di singer/chanson writer (21 giugno), LP, cantautrice americana con radici italiane che mescola folk, country e anni ’70 (28 giugno), Gregory Porter, musicista californiano fra i cantanti jazz di maggior successo di sempre (19 luglio), Morcheeba, gruppo britannico trip-hop (2 agosto), Milky Chance, band folk rock tedesca che propone un affascinante mix di indie pop, folk, musica elettronica e dance (23 agosto).
I biglietti dei concerti sono acquistabili tramite Ticketone, presso tutte le librerie Athesia, al Bazar a Bolzano e la sera stessa del concerto, dalle 17, alla cassa dei Giardini di Castel Trauttmansdorff.

 

Per ulteriori informazioni: www.trauttmansdorff.it


[M.V. Anno X - Nr 1378 del 16.04.2018] | Viaggi e Vacanze

Lana Music Festival 2018


La prima edizione in programma il 23 e 24 giugno


A giugno è tempo di musica per Lana, che per la prima volta monterà nella sua pittoresca campagna il palco open air dove saliranno band e musicisti solisti per il Lana Music Festival 2018.
Due giorni di festival il 23 e 24 giugno, in cui i curiosi, il pubblico e gli artisti stessi che si esibiranno, passeggeranno per le strade degustando il vino e il cibo proposti nei diversi stand di un percorso gastronomico, ideato per l’occasione, in cui le specialità della regione, la mela e il vino la faranno da padroni.


Gli artisti in concerto il primo giorno sul palco “Open Air” saranno Max von Milland (dalle 18 alle 19), cantante e cantautore che ha reso noto il dialetto sudtirolese nella musica pop; i Tagtraeumer (dalle 19.30 alle 21), gruppo di cinque cantanti che, nonostante la loro giovane età, ha già ottenuto diversi premi, riconoscimenti e dischi d’oro e Rea Garvey (dalle 21.30 alle 23), cantante e musicista irlandese, ex coach della serie televisiva “Voice of Germany”, con l’ultimo album pronto per il debutto.


Il biglietto per questa prima serata sarà acquistabile in prevendita su Ticketone e alla Cassa Raiffeisen Lana al costo di 49 €.

Ingresso libero invece per la seconda giornata del Lana Music Festival, che si terrà nel tendone o fuori. Le esibizioni previste saranno dalle 11 alle 12.45 con i Burggräfler Buam, il duo proveniente da Merano e Lana che calca la scena musicale del folk, con oldies e schlager, proponendo anche melodie moderne, ormai da sei anni. Dalle 13 alle 14 sarà la volta di Marc Pircher che si esibirà proponendo alcune canzoni del suo nuovo album.


Per ulteriori informazioni sulla manifestazione: www.lana.info


[M.V. Anno X - Nr 1378 del 16.04.2018] | Viaggi e Vacanze

Appuntamenti di primavera ai Giardini di Castel Trauttmansdorff


La Giornata di Primavera (27 maggio), la Giornata delle porte aperte per persone disabili (5 maggio), e l'Esperienza dei sensi (2, 9, 16 e 23 maggio), sono alcuni esempi delle tante iniziative del Giardino


Con l’arrivo della primavera, si intensificano gli appuntamenti ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, il giardino botanico pluripremiato che rappresenta una delle più importanti mete turistiche nazionali, ma anche internazionali. Perla dell’Alto Adige, i Giardini del castello, che per due volte ospitò l’imperatrice d’Austria Elisabetta detta “Sissi” nei suoi periodi di villeggiatura a Merano, in primavera si trasformano in un tripudio di germogli e boccioli, di prati fioriti e di alberi e arbusti in fiore.

Una meraviglia di colori per la vista, un’intensità e varietà di profumi per l’olfatto, una sorprendente novità per il tatto e una dolce musica per le orecchie sono il fruscio delle fronde e il gorgoglio dei corsi d’acqua che alimentano i vari laghetti dei Giardini. Una visita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, dunque, vale ben più di una semplice gita, perché regala, oltre a spettacolari scenari botanici, anche una profonda sensazione di benessere e di energia rinnovata. Tanti gli eventi in programma per beneficiare al meglio del potere positivo di piante e fiori, ma anche per scoprire, comprendere e conoscere le particolarità delle specie botaniche presenti ai Giardini. Prima fra tutti, la Giornata di Primavera di domenica 27 maggio, appuntamento che strizza l’occhio alle famiglie, ma entusiasmante per tutti. Dalle 10 alle 17 sarà possibile partecipare gratuitamente a workshop, attività di esplorazione e divertenti laboratori, sia per i grandi che per i più piccoli, in compagnia delle guide dei Giardini. Sabato 5 maggio invece sarà la Giornata delle porte aperte per persone disabili: dalle 9 alle 19 (con ultimo ingresso alle 17.30) tutte le persone disabili con documento valido o con una dichiarazione ufficiale potranno visitare gratuitamente, insieme ad un accompagnatore, lo splendore primaverile dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, i cui percorsi sono privi di barriere architettoniche, e partecipare ad un insolito viaggio attraverso la storia del turismo tirolese nell’annesso Touriseum. Questa iniziativa viene organizzata in collaborazione con la Federazione per il Sociale e la Sanità. “Esperienza dei sensi” è una visita guidata con workshop della durata di 120 minuti circa, in cui si avrà l’opportunità di entrare in contatto con il giardino primaverile in modo interattivo e multisensoriale, grazie alle guide esperte che accompagneranno i partecipanti attraverso gli ambienti botanici in fiore, proponendo una rilassante esperienza nel verde che ritemprerà corpo e spirito. Esperienza dei sensi è proposta in 4 mercoledì di maggio, dal 2 al 23, con inizio previsto per le 14.30 ed è riservata ad un massimo di 15 partecipanti ad un costo di € 8 a persona (escluso il biglietto d’ingresso). Per informazioni: www.trauttmansdorff.it


[M.V. Anno X - Nr 1373 del 05.04.2018] | Viaggi e Vacanze

scoprire l’hotel migliore d’Europa


L’isola di Tenerife è perfetta da visitare durante tutto l’anno. 


Se, all’ambiente unico e al clima subtropicale si aggiunge un soggiorno in un nuovissimo e spettacolare hotel di lusso, non ci si deve pensare due volte. Perché allora non partire e concedersi una Pasqua esclusiva, baciati da un caldo sole e accarezzati dalla brezza oceanica? Il Royal Hideaway Corales Resort, il nuovo 5* Grand Luxury Hotel di Barcelò Hotel Group nella Costa Adeje, è una struttura da scoprire. Si tratta, infatti, del Best New Hotel dell’anno, secondo gli European Hospitality Awards 2017. L’hotel in cui il soggiorno è l’esperienza Ultimissima tendenza nel mondo dei viaggi sono le esperienze personalizzate, vero valore aggiunto della vacanza. Presso il Royal Hideaway Corales Resort il concetto di “design vacation” è il motivo conduttore della filosofia “The Experience Design Hotel”, che propone esperienze personalizzate che si collegano alla vera essenza locale e all’ambiente dell’isola. Esempi sono l’immersione all’isola El Hierro per osservare le bellezze dei fondali marini, il sorvolo di Tenerife e del Parco Nazionale del Teide in elicottero, la possibilità di godersi una cena privata con uno chef esclusivo oppure un massaggio Mindfullness, trattamento effettuato galleggiando sulle acque delle piscine delle suite. Gastronomia locale, internazionale, gourmet e stellata L’hotel si distingue per la sua proposta gastronomica in due spazi eccezionali. Situato su una terrazza con vista mozzafiato sulla vicina isola La Gomera, al ristorante Maresìa si può scoprire la cucina locale con “un tocco in più” grazie ai fratelli Padròn, che coordinano le attività di questo “Espacio Gastronomico” (i Padròn hanno meritato una stella Michelin nel loro ristorante “El Rincòn de Juan Carlos”). Per sperimentare i sapori più esotici in formato adults only, c’è il San Hô, un incrocio tra la cultura giapponese e quella peruviana, il tutto realizzato in un ambiente marino. Un’esperienza piena di gustose sensazioni per mano di Jaime Palmar, chef la cui carriera stellare ha visto protagonisti ristoranti come Sensu, Naiko o Kabuki. Il luogo perfetto per farsi coccolare Il Royal Hideaway Corales Beach, adults only, ha creato uno spazio apposito dedicato alla cura dei sensi, dove gli ospiti dell’hotel possono lasciarsi incantare dai metodi e dai massaggi termali basati sull’antica medicina indiana Ayuveda. I trattamenti riflettono il concetto olistico di lusso esperienziale, secondo cui coccolare il proprio corpo e la mente è la base della cura del proprio benessere. I rituali di bellezza regalano una sensazione di rilassamento e distacco dal mondo, per rigenerare le energie e le forze.


[M.V. Anno X - Nr 1371 del 28.03.2018] | Viaggi e Vacanze

Shopping Contadino


Nasce lo “Shopping Contadino”: nuova iniziativa a Merano per portare a casa i prodotti sani della terra. Il Mercato Meranese e la nuova elegante iniziativa dello Shopping Contadino, due progetti per portare i prodotti dei contadini sulle vostre tavole.


Merano è una città moderna, crocevia di lingue e culture diverse, con profondi radici nell’antica storia e tradizione, sia nobile sia contadina.

 

Oggi, sono diverse e interessanti le iniziative che hanno lo scopo di valorizzare anche le origini contadine e di aiutare le persone ad alimentarsi in modo sano e genuino, con prodotti che provengono dai masi contadini. Da qualche anno, ad esempio, tra marzo e ottobre, ogni sabato esiste il Mercato Meranese, che coniuga aspetti di design (gli stand) con prodotti genuini, offerti direttamente dal maso al consumatore. La novità di quest’anno sarà, invece, lo Shopping Contadino, un’iniziativa sana e interessante che consentirà a tutti, a partire dal 27 aprile prossimo, di noleggiare una e-bike e di partecipare a un tour guidato alla scoperta dei masi (alle pendici dei monti circostanti) e di altri posti speciali (come ristoranti e castelli) e dei prodotti, come marmellate, latte, succhi, speck, conserve, uova e tanto altro ancora. L’iniziativa, che durerà fino all’autunno, comprenderà noleggio della e-bike, visite guidate, degustazioni di prodotti tipici, pranzo presso trattorie contadine e la possibilità di acquistare tanti prodotti agricoli e gastronomici presso i masi stessi. Il tutto trascorrendo del tempo all’aria aperta, facendo movimento ma, grazie alla bicicletta con la pedalata assistita, permettendo anche a tutti di potervi partecipare. Per sostenere questo progetto l’Azienda di Soggiorno di Merano ha coinvolto un’artista e un artigiano che hanno collaborato alla realizzazione di “Nest”, una shopping bag che ha una doppia funzione: un comodo rivestimento per il cestino della e-bike, dove riporre i prodotti acquistati negli appositi scomparti, che diventa, all’occorrenza, un altrettanto comoda borsa per portarsi i prodotti a casa. I due protagonisti di questa iniziativa, Tarin Gartner (artista Israeliana) e Sidi Diallo (artigiano della Guinea), entrambi residenti a Merano, hanno riaffermato la multietnicità della piccola città dell’Alto Adige, dove lingue e culture convivono in armonia, come dimostrato anche dalla recente partecipazione di questo comune alla selezione finale di Capitale della Cultura italiana 2020.


[M.V. Anno X - Nr 1368 del 20.03.2018] | Viaggi e Vacanze

esperienze non convenzionali nella Sicilia Barocca.


Primavera Diffusa negli Iblei, dal 23 al 25 marzo 2018


Da Sicilia Ospitalità Diffusa una festa per celebrare la bella stagione: arriva Primavera Diffusa, una magia fatta di cultura, natura e tradizioni.

 

Così nella Sicilia barocca, da Scicli a Modica fino ad arrivare ai borghi rurali di Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo è possibile partecipare a laboratori di cucina tradizionale, visitare siti culturali, scoprire chiese rupestri, concedersi lunghe passeggiate a contatto con la natura, al mare, in campagna o tra i colli Iblei. Sono previsti soggiorni di 2 notti nelle dimore dell’ospitalità diffusa con uno sconto del 50%. Si comincia venerdì 23 marzo con varie degustazioni di prodotti locali e una visita esperienziale in uno degli antichi mulini ancora in attività negli Iblei. A Chiaramonte Gulfi è prevista una visita del laboratorio Majore per la preparazione della tipica costata ripiena. Si prosegue sabato 24 marzo, in tutte le località di Sicilia Ospitalità Diffusa, con ricche colazioni a base di prodotti della tradizione. Sono previste visite culturali, percorsi di trekking naturalistico, passeggiate alla scoperta delle Chiese rupestri di Scicli. Nel pomeriggio vista di un tramonto suggestivo tra i vicoli del borgo di Monterosso Almo e a Modica, visita con degustazione in un laboratorio di produzione di cioccolato artigianale. A Ragusa Ibla, visita del Palazzo Arezzo Trifiletti e aperitivo diffuso con vista sul Duomo di San Giorgio. A cena in tutti i ristoranti dell’ospitalità diffusa sarà possibile scegliere il piatto Primavera Diffusa, una specialità a edizione limitata, preparata solo per l’occasione a base di prodotti tipici e fantasia dello chef. Domenica 25 marzo sarà dedicata principalmente alla natura con passeggiata nel parco di Costa di Carro fino alla Fornace Penna, a Sampieri, mentre a Ispica è prevista una passeggiata naturalistica nel Parco Forza e Cava d’Ispica e a Ragusa Ibla, passeggiata negli antichi Giardini Iblei. Il programma completo e i dettagli su www.siciliaospitalitadiffusa.it


[M.V. Anno X - Nr 1368 del 20.03.2018] | Viaggi e Vacanze

Val Gardena: opportunità per una settimana bianca dedicata alla famiglia


La Val Gardena è la destinazione ideale per chi vuole trascorrere una vacanza sulla neve con la propria famiglia, sia per la quantità delle piste e per la loro qualità e varietà, sia per l’efficienza e modernità degli impianti e dei servizi offerti. 


Oltre a ciò, Val Gardena propone sempre delle interessanti promozioni per offrire a tutti la possibilità di trascorrere una vacanza in questa fantastica valle dominata dalle Dolomiti, Patrimonio dell’umanità UNESCO.

 

Val Gardena Family Special è l’offerta dedicata a tutta la famiglia: dal 17 marzo a fine stagione (08 aprile 2018). Val Gardena Family Special vale per soggiorni di almeno 7 notti presso gli esercizi che aderiscono e offre la possibilità di avere l’alloggio per 7 giorni al prezzo di 6, lo skipass e il noleggio per 6 giorni al prezzo di 5 e di avere uno sconto del 10% nelle scuole di sci per i corsi settimanali per bambini fino a 12 anni. Per ottenere la giornata di skipass e noleggio in omaggio e lo sconto per la scuola sci è sufficiente richiedere il voucher presso la struttura in cui si alloggia. Per chi sceglierà il periodo compreso tra il 26 marzo e il 2 aprile, potrà anche godersi la Pasca a Urtijëi, il Mercatino pasquale di Ortisei. Durante il periodo pasquale, mentre si godono le prime sensazioni primaverili, il mercatino pasquale in Piazza Stetteneck è il posto perfetto dove vivere lunghe giornate al sole e trovare prodotti tipici artigianali e locali, oltre a decorazioni pasquali e fiori. Orari d'apertura del mercatino: 10.00-12.30h e 15.30-19.00h.


[M.V. Anno X - Nr 1367 del 12.03.2018] | Viaggi e Vacanze

Scegli le Vacanze Solidali di HUMANA!


Un modo diverso per vivere l’estate 2018: scegli le Vacanze Solidali di HUMANA! L’organizzazione di cooperazione internazionale HUMANA People to People Italia, anche quest’anno, propone l’esperienza di viaggio e volontariato presso i propri progetti in Mozambico.


Sono state circa 250 le persone che, in questi anni, hanno scelto di trascorrere le proprie vacanze estive in Mozambico con HUMANA, vivendo un’esperienza unica a contatto con le comunità del posto, svolgendo attività di volontariato e visitando località mozzafiato sull’Oceano Indiano.

 

È possibile partecipare al Programma di Vacanze Solidali di HUMANA da luglio ad agosto (la durata del soggiorno è di circa due settimane). La proposta di viaggio prevede lo svolgimento di attività di volontariato (prevalentemente nel corso della mattinata) presso i progetti. Quest’anno, a seguito delle forti alluvioni che hanno colpito Nacala, le attività saranno orientate soprattutto a supportare la ricostruzione delle strutture danneggiate e si aggiungeranno a quelle più tradizionali, quali ad esempio quelle di animazione con i bambini delle comunità vicine. La restante parte della giornata è dedicata alla visita di progetti specifici che l’organizzazione umanitaria gestisce nella zona e a fare passeggiate nei mercatini locali o, più semplicemente, a trascorrere qualche ora di relax nella vicina spiaggia (a due passi dalla Casa de Hospedes, la struttura presso la quale alloggeranno i turisti). Nel weekend sono organizzate escursioni turistiche extra, come ad esempio quella presso l’Ihla de Mozambique, sito patrimonio dell’UNESCO. “Quest’iniziativa, che giunge nel 2018 all’11^ edizione, continua a essere un successo, che speriamo si confermerà tale anche per la prossima estate. Per noi di HUMANA si tratta di un’attività fondamentale poiché consente alle persone di fare un’esperienza unica nel suo genere, non solamente turistica, ma anche di volontariato e di profonda conoscenza della realtà di Muzuane, a nord del Mozambico” afferma Daniele Germiniani, Corporate Partnership Manager di HUMANA in Italia, che aggiunge: “il valore aggiunto di questo viaggio è legato anche alla possibilità di sostenere direttamente, sia con le attività di volontariato, sia con parte della quota di iscrizione al viaggio la Scuola professionale di HUMANA a Nacala”. Infatti, ciascun turista solidale contribuisce, con la propria partecipazione, a finanziare le borse di studio per alcuni ragazzi particolarmente brillanti e meritevoli che, altrimenti, non avrebbero accesso allo studio. I vacanzieri potranno anche vivere una “giornata mozambicana tipo” in compagnia di una delle famiglie degli studenti che, gli anni scorsi, hanno beneficiato delle borse di studio, proprio grazie alla partecipazione degli ex vacanzieri. Grazie alle Vacanze Solidali, HUMANA consente a chiunque di visitare i propri progetti di cooperazione internazionale attivi localmente, dando anche l’opportunità alle persone di vedere con i propri occhi il frutto del lavoro quotidiano dell’organizzazione, in particolare relativo alla gestione, trasparente ed efficace, della propria filiera di raccolta e avvio a recupero degli indumenti usati. Chiunque lo desideri, può chiedere tutte le informazioni sul viaggio, scrivendo a humana@humanaitalia.org oppure telefonando al: 02-93.96.40.09. Da febbraio a maggio sono previsti incontri informativi nelle Città di Milano, Roma e Torino, durante i quali è possibile confrontarsi con i referenti del Programma di HUMANA, ricevere chiarimenti e fare domande specifiche. “Sei partito per “donare”, sei tornato sentendoti l’omaggiato... Hai lasciato oggetti e sei rientrato carico di valori. Non pensare di andare per offrirti, vai per essere salvato.” Vincenzo, volontario 2017 Chi è HUMANA People to People Italia HUMANA People to People Italia è un’organizzazione umanitaria, indipendente e laica, nata nel 1998 per realizzare progetti di cooperazione internazionale nel Sud del mondo e attività sociali e di sensibilizzazione in Italia. I pozzi, le scuole, gli interventi di aiuto all’infanzia e sviluppo comunitario, la prevenzione di HIV/AIDS e malaria, così come i programmi agricoli per la sicurezza alimentare sono possibili anche grazie alle donazioni di abiti che HUMANA riceve in 49 province italiane. In Italia, oltre al servizio di raccolta abiti, HUMANA opera sul territorio coinvolgendo volontari in attività di raccolta fondi e promuovendo percorsi di sensibilizzazione nelle scuole. HUMANA organizza, inoltre, viaggi di turismo responsabile per far visitare alcuni dei propri progetti vicino a Maputo, Mozambico. Grazie al Programma di Sostegno a Distanza è inoltre possibile dare un futuro più sereno agli ex bambini di strada e orfani di Zambia e Mozambico.


[M.V. Anno X - Nr 1367 del 12.03.2018] | Viaggi e Vacanze

HUMANA propone un’esperienza di turismo responsabile


Estate 2018: per l’11° anno consecutivo, HUMANA propone un’esperienza di turismo responsabile, a contatto con le comunità locali con i progetti dell’organizzazione. Ma di cosa si tratta esattamente? Due settimane tra luglio, agosto e settembre per immergersi nell’Africa più autentica, nella località di Muzuane (a nord del Mozambico) a contatto con le persone del posto e visitando paesaggi mozzafiato, ancora intatti, e far visita ai progetti di sviluppo che HUMANA gestisce in loco. Tra questi, quello della Scuola Professionale, i cui studenti accoglieranno i turisti solidali, mettendo in pratica quanto imparato durante il percorso di studio. Si tratta di un’esperienza di “viaggio attivo”, che concilia semplici attività di volontariato come l’animazione per i bambini delle comunità locali o la pittura e manutenzione di alcuni edifici scolastici, con momenti di puro relax e silenzio.


Un modo diverso per vivere l’estate 2018: scegli le Vacanze Solidali di HUMANA! L’organizzazione di cooperazione internazionale HUMANA People to People Italia, anche quest’anno, propone l’esperienza di viaggio e volontariato presso i propri progetti in Mozambico. Sono state circa 250 le persone che, in questi anni, hanno scelto di trascorrere le proprie vacanze estive in Mozambico con HUMANA, vivendo un’esperienza unica a contatto con le comunità del posto, svolgendo attività di volontariato e visitando località mozzafiato sull’Oceano Indiano. È possibile partecipare al Programma di Vacanze Solidali di HUMANA da luglio ad agosto (la durata del soggiorno è di circa due settimane). La proposta di viaggio prevede lo svolgimento di attività di volontariato (prevalentemente nel corso della mattinata) presso i progetti. Quest’anno, a seguito delle forti alluvioni che hanno colpito Nacala, le attività saranno orientate soprattutto a supportare la ricostruzione delle strutture danneggiate e si aggiungeranno a quelle più tradizionali, quali ad esempio quelle di animazione con i bambini delle comunità vicine. La restante parte della giornata è dedicata alla visita di progetti specifici che l’organizzazione umanitaria gestisce nella zona e a fare passeggiate nei mercatini locali o, più semplicemente, a trascorrere qualche ora di relax nella vicina spiaggia (a due passi dalla Casa de Hospedes, la struttura presso la quale alloggeranno i turisti). Nel weekend sono organizzate escursioni turistiche extra, come ad esempio quella presso l’Ihla de Mozambique, sito patrimonio dell’UNESCO. “Quest’iniziativa, che giunge nel 2018 all’11^ edizione, continua a essere un successo, che speriamo si confermerà tale anche per la prossima estate. Per noi di HUMANA si tratta di un’attività fondamentale poiché consente alle persone di fare un’esperienza unica nel suo genere, non solamente turistica, ma anche di volontariato e di profonda conoscenza della realtà di Muzuane, a nord del Mozambico” afferma Daniele Germiniani, Corporate Partnership Manager di HUMANA in Italia, che aggiunge: “il valore aggiunto di questo viaggio è legato anche alla possibilità di sostenere direttamente, sia con le attività di volontariato, sia con parte della quota di iscrizione al viaggio la Scuola professionale di HUMANA a Nacala”. Infatti, ciascun turista solidale contribuisce, con la propria partecipazione, a finanziare le borse di studio per alcuni ragazzi particolarmente brillanti e meritevoli che, altrimenti, non avrebbero accesso allo studio. I vacanzieri potranno anche vivere una “giornata mozambicana tipo” in compagnia di una delle famiglie degli studenti che, gli anni scorsi, hanno beneficiato delle borse di studio, proprio grazie alla partecipazione degli ex vacanzieri. Grazie alle Vacanze Solidali, HUMANA consente a chiunque di visitare i propri progetti di cooperazione internazionale attivi localmente, dando anche l’opportunità alle persone di vedere con i propri occhi il frutto del lavoro quotidiano dell’organizzazione, in particolare relativo alla gestione, trasparente ed efficace, della propria filiera di raccolta e avvio a recupero degli indumenti usati. Chiunque lo desideri, può chiedere tutte le informazioni sul viaggio, scrivendo a humana@humanaitalia.org oppure telefonando al: 02-93.96.40.09. Da febbraio a maggio sono previsti incontri informativi nelle Città di Milano, Roma e Torino, durante i quali è possibile confrontarsi con i referenti del Programma di HUMANA, ricevere chiarimenti e fare domande specifiche. “Sei partito per “donare”, sei tornato sentendoti l’omaggiato... Hai lasciato oggetti e sei rientrato carico di valori. Non pensare di andare per offrirti, vai per essere salvato.” Vincenzo, volontario 2017 Chi è HUMANA People to People Italia? HUMANA People to People Italia è un’organizzazione umanitaria, indipendente e laica, nata nel 1998 per realizzare progetti di cooperazione internazionale nel Sud del mondo e attività sociali e di sensibilizzazione in Italia. I pozzi, le scuole, gli interventi di aiuto all’infanzia e sviluppo comunitario, la prevenzione di HIV/AIDS e malaria, così come i programmi agricoli per la sicurezza alimentare sono possibili anche grazie alle donazioni di abiti che HUMANA riceve in 49 province italiane. In Italia, oltre al servizio di raccolta abiti, HUMANA opera sul territorio coinvolgendo volontari in attività di raccolta fondi e promuovendo percorsi di sensibilizzazione nelle scuole. HUMANA organizza, inoltre, viaggi di turismo responsabile per far visitare alcuni dei propri progetti vicino a Maputo, Mozambico. Grazie al Programma di Sostegno a Distanza è inoltre possibile dare un futuro più sereno agli ex bambini di strada e orfani di Zambia e Mozambico.


[M.V. Anno X - Nr 1363 del 01.03.2018] | Viaggi e Vacanze

Palazzo Scanderbeg


un’esperienza alla scoperta dei luoghi nascosti di Roma


Dalla Fontana di Trevi al Chiostro del Bramante, passando per la Cappella Orsini, Campo de' Fiori e Galleria Spada: la passeggiata nel centro di Roma che Palazzo Scanderbeg propone ai suoi ospiti è un'avventura originale.

 

Un nuovo itinerario affascinante, percorribile interamente a piedi nell'arco di una giornata. Un’esperienza nell’esperienza. Palazzo Scanderbeg, dimora storica con arredi di design, nascosta tra i vicoli di Fontana di Trevi, rappresenta, infatti, un’occasione unica per vivere e soggiornare a Roma, grazie alle sue peculiarità e ai servizi su misura per gli ospiti. E tra le tante mete da scoprire a piedi, Palazzo Scanderbeg ha ideato una mappa originale in regalo per i suoi ospiti, come fosse una guida per un percorso insolito da seguire anche in una sola giornata. Dai classici come la stessa Fontana di Trevi, a pochi passi, Piazza Navona con le sue fontane e Campo de’ Fiori dove curiosare tra le bancarelle, si passa alla scoperta di chiese, gallerie d’arte o resti della Roma imperiale, fino allo shopping tra laboratori artigiani e al pranzo in una tipica trattoria nascosta nel cuore di Roma. Residenza del XV secolo, a pochi passi da Fontana di Trevi, Palazzo Scanderbeg (www.palazzoscanderbeg.com) fu costruito nel 1466, nell'omonima piazza, per volere del Principe Giorgio Castriota detto Scanderbeg, eroe nazionale dell’Albania. Nel 2016, dopo una completa ristrutturazione, l’edificio è stato valorizzato grazie ad un restauro conservativo che ne ha mantenuto il carattere, divenendo dimora accogliente e riservata per gli ospiti in visita a Roma. Il Palazzo si sviluppa su quattro piani in forme eclettiche cinquecentesche, che ospitano 11 esclusivi appartamenti, alcuni con moderne cucine private e terrazze con vista sui tetti di Roma. Per gli appartamenti sono stati utilizzati materiali e componenti bioecologici nel rispetto di elevati standard qualitativi. I pavimenti sono stati realizzati con pietre naturali quali ardesia e peperino e con il prezioso legno delle briccole dismesse, i tipici pali della laguna veneziana. Soffitti con travi a vista e pavimenti con briccole veneziane, fanno da cornice agli arredi di design sofisticato, creati dalle più importanti firme del Made in Italy. Servizi esclusivi, come il maggiordomo e lo “chef a domicilio” su richiesta rendono il soggiorno un’esperienza indimenticabile. Un’atmosfera unica per una dimora accogliente, la vera “casa lontano da casa” nel cuore di Roma. Palazzo Scanderbeg (www.palazzoscanderbeg.com) è parte del Gruppo Toti, insieme a Le Méridien Visconti Rome, l’albergo icona dell’elegante quartiere Prati appena ristrutturato, e l’Hotel Capo d’Africa, inaugurato nel 2002 a pochi passi dal Colosseo.


[M.V. Anno X - Nr 1361 del 22.02.2018] | Viaggi e Vacanze

Marocco



Le Città Imperiali del Marocco erano i capitali in una sola volta di questo Regno del Nord nella storia del Marocco. Visitare i centri ricchi culturali, religiosi e architettura del Marocco.

 

http://tour-delmarocco.com/


[M.V. Anno X - Nr 1361 del 22.02.2018] | Viaggi e Vacanze

In Alto Adige il Gallo Rosso per Pasqua "cova" uova colorate


Una Pasqua ricca di tradizioni e cultura con i contadini dei masi altoatesini


Da dove veniamo, il nostro passato, la nostra storia e quella dei nostri nonni, gli insegnamenti, i racconti, i ricordi, le esperienze, i riti e le credenze fanno parte di tutte quelle informazioni che vanno a riempire il baule del nostro essere. L'importanza di tutti questi dati è fondamentale, è un patrimonio inestimabile che aiuta ognuno di noi a formare la propria personalità. In Alto Adige e soprattutto nei masi e nella cultura contadina, le tradizioni sono ancora molto vive e molto sentite e rappresentano il senso di appartenenza ad una comunità. La Pasqua in Alto Adige, ad esempio, ogni anno è un momento molto legato alle usanze, ma nello stesso tempo di grande festa sia per i grandi che per i piccoli. Nella Domenica delle Palme, ad esempio, è tradizione che in chiesa vengano benedetti i ramoscelli di ulivo e di palma. Questi, successivamente, vengono portati a casa e sistemati nell'angolo della stube dove è posizionato il crocifisso, a protezione della casa e del maso. In estate poi, in caso di forte temporale, i contadini bruciano i rami di palma perché il fumo provocato allontani le nuvole minacciose. In questo giorno i bambini precedono l'entrata di Cristo in chiesa portando rametti di ulivo, di vimini, di sempreverdi o mazzolini di erica e di altri fiori primaverili attaccati a lunghe aste. Il Giovedì Santo si usa riunirsi tutti in famiglia per colorare e decorare le uova, spesso utilizzando il metodo antico che prevede l'uso della buccia di cipolla. In Alta Badia le uova decorate hanno un significato molto particolare e importante: le giovani donne le regalano ai ragazzi che intendono sposare nel corso dell'anno. Nel Venerdì Santo si prepara un cestino con dentro varie specialità pasquali, che vengono benedette in chiesa il giorno dopo e messe in tavola e mangiate poi nel giorno di Pasqua. Dopo la messa di Pasqua, in alcune località altoatesine, si organizza nella piazza del paese il "Preisguffen", una sorta di gara a "colpi d'uovo": due contendenti, "armati" entrambi di un uovo sodo, si sfidano battendo con un solo colpo la parte alta del loro uovo. Vince chi resta con l'uovo intatto; come trofeo, guadagna l'uovo rotto dell'avversario. Nella domenica di Pasqua, mentre gli adulti chiacchierano a tavola, i bambini si cimentano nella ricerca delle uova decorate, dei dolci e di altri regali che il "coniglio di Pasqua" ha nascosto per loro nel prato di casa. Nello stesso giorno i bambini ricevono in regalo dai padrini e dalle madrine un "Fochaz", un pane dolce a forma di gallina per le bambine e a forma di coniglietto o di cavallo per i bambini. Le tradizioni pasquali si possono vivere e provare direttamente trascorrendo una vacanza in un maso Gallo Rosso in quel periodo. La stagione inoltre regala già temperature miti e il sole è addirittura caldo in alcune ore della giornata. A Pasqua infatti la primavera offre uno spettacolo naturale che è un tripudio di colori e di profumi, oltre che di prodotti freschi, sani e genuini che i contadini dei masi Gallo Rosso utilizzano, prendendoli dai loro stessi orti e campi, nelle ricche ed abbondanti colazioni preparate per gli ospiti. Andare a raccogliere le uova da decorare nel pollaio, cercare a Pasqua quelle colorate nei verdi prati, creare i mazzolini di piccoli fiori da portare alla processione nella Domenica delle Palme, preparare insieme alla contadina l'impasto per i Fochaz, scegliere le specialità da mettere nel cestino da portare in chiesa per la benedizione il Venerdì Santo, sono tutte esperienze meravigliose e uniche che rendono indimenticabile una vacanza. Per tutti. I masi Gallo Rosso però sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono un trattamento molto esclusivo e una cordialità da condividere con pochi. Pertanto si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi una Pasqua all'insegna della tradizione. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze.


[M.V. Anno X - Nr 1361 del 22.02.2018] | Viaggi e Vacanze
Pubblicità