Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

A RIVEDER LE STELLE, CASTELLO DI POSTIGNANO, 22 MAGGIO 2021


Sabato 22 maggio alle ore 18.30 la Chiesa SS. Annunziata del borgo Castello di Postignano (Sellano, PG) ospita il grande musicista Christian De Luca per un concerto esclusivo per la rassegna “Un Castello all’Orizzonte", un viaggio musicale dall’incertezza alla speranza “A riveder le stelle”, con musiche di Clementi, Gershwin, Liszt, Morricone, Thalberg, Beethoven.


Nato a San Giovanni Rotondo nel 1993, Christian De Luca inizia all’età di otto anni un percorso musicale che lo porterà da una piccola cittadina del Gargano – dove è cresciuto ed ha avuto la sua prima lezione di pianoforte – alla cosmopolita New York City, dove si trasferisce a vent’anni per studiare alla celebre Juilliard School of Music, con la quale ancora oggi collabora come docente.

 

Da allora De Luca si è esibito in prestigiose sale da concerto e palcoscenici italiani ed internazionali, distinguendosi anche in numerosi concorsi pianistici, con il riconoscimento di premi quali “Premio Nazionale delle Arti” riservato ai migliori pianisti di tutti i conservatori italiani, "Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra Città di Cantù”, “Early Piano Competition” a Berkeley in California dove partecipa anche al “Valley of The Moon Festival”.

Definito “tastierista versatile” per la sua dimestichezza nell’uso delle tastiere storiche e moderne, passando durante un concerto dal clavicembalo al fortepiano, fino al pianoforte moderno.

Tra le più recenti esibizioni da citare, il debutto con la American Classical Orchestra nel 2018 alla Alice Tully Hall nel Lincoln Center di New York e nel 2020 l’originale esibizione musicale su un pianoforte gran coda nel mezzo di una pista di decollo dell’aeroporto internazionale di Fiumicino, per il cortometraggio realizzato da Aeroporti di Roma in tempo di pandemia, con lo scopo di lanciare un messaggio di speranza per tutto il mondo: “torneremo presto a volare”.

Oltre al concertismo e all’insegnamento, Christian nutre una forte passione verso la divulgazione artistica e musicale. Pertanto, spesso si esibisce in forme di concerto “non convenzionali” in cui arricchisce l’esperienza di ascolto del suo pubblico attraverso l’introduzione personale dei brani eseguiti, nonché la declamazione di versi poetici che riflettono la musica eseguita in concerto.

La partecipazione al concerto di sabato 22 maggio è aperta al pubblico a titolo gratuito secondo i protocolli di sicurezza vigenti.

Un’occasione per visitare Castello di Postignano, nel comune di Sellano (PG), il borgo medievale nel cuore della Valnerina in Umbria, a pochi chilometri da Spoleto, tornato a nuova vita grazie all’attento restauro a cura degli architetti Gennaro Matacena e Matteo Scaramella, definito da Italia Nostra un Restauro Esemplare e per il quale il Club Unesco Europa ha rilasciato l’Attestato di Merito per la salvaguardia e tutela del paesaggio e dell’ambiente. E’ stato inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”, definito dall’architetto Norman F. Carver Jr. “l’archetipo dei borghi collinari italiani” con le caratteristiche case-torri aggettanti l’una sull’altra. Nel borgo convivono residenza, albergo diffuso con i suoi servizi e offerta enogastronomica di eccellenza al ristorante La Casa Rosa.

Per ulteriori informazioni:
Castello di Postignano www.castellodipostignano.it
t. +39 0743 788911 info@castellodipostignano.it


[M.V. Anno X - Nr 1745 del 24.05.2021] | Musica

Torna Lana Meets Jazz


Nuove locations e nuove formazioni per il Festival dedicato alla musica jazz


Dopo un infausto 2020 in cui Lana Meets Jazz è stato annullato a causa del coronavirus, quest’anno si terrà la 9^ edizione del celebre Festival di Lana dedicato alla musica Jazz nel periodo compreso tra il 18 e il 24 giugno. Gli organizzatori, dal momento che la situazione pandemica ancora persiste, hanno pensato di spostare l’evento, che in genere si tiene tra aprile e maggio, alla soglia dell’estate per sfruttare gli spazi all’aperto. Come locations dei concerti sono infatti state introdotte il Galanthus, la giardineria di Lana, il giardino del Convento dei Cappuccini, Castel Goldegg e casa Battistel.

 

Inoltre, per agevolare l’organizzazione dell’evento, per questa edizione sono state invitate ad esibirsi formazioni non troppo numerose, ma di indubbio livello artistico.

Ad inaugurare la kermesse saranno il 18 giugno alle 20 presso la giardineria Galanthus, Luciano Biondini (fisarmonicista) e Klaus Falschunger (suonatore di sitar), che presenteranno il loro lavoro pubblicato di recente, il CD “Once In A Blue Moon”, un viaggio tra occidente ed oriente, alla scoperta di una musica piena di poesia, energia e raffinato umorismo.


Il 19 giugno alle 11.00, presso l’osteria contadina Pfefferlechner, l’Almamanouche Quintet si esibirà con la solita passione e devozione, suonando la musica del celebre musicista di origine zingara Django Reinhardt, il quale, malgrado una menomazione ad una mano, riuscì ad inventare una tecnica chitarristica e a conquistare la fama di caposcuola della chitarra jazz del ventesimo secolo.


Sempre il 19 giugno, ma alle 18.00 presso la Battistel Haus, sarà la volta di quattro illustri figure del sax baritono, riunite sotto il nome di Barionda: Helga Plankensteiner, organizzatrice anche di Lana Meets Jazz, Florian Bamböck (austriaco), Giorgio Beberi e Massimo Milesi. Il noto batterista Mauro Beggio completa il quartetto dei baritonisti.


Il 20 giugno presso la Biblioteca di Lana alle 11.00, in occasione del suo ottantesimo compleanno, si esibirà il celebre pianista meranese Franco D’Andrea in “Birthday concert”. D’Andrea nel 2010 è stato insignito dall’Académie du Jazz de France del premio “Prix du Musicien Européen” e nel 2011 gli è stato assegnato l’Honorary Award agli Italian Jazz Awards – Luca Flores.


Il 21 giugno sarà una giornata in cui si svolgeranno i “Secret concerts”, mini-concerti a sorpresa in vari posti di Lana con musicisti della regione.

Il 22 giugno presso Castel Goldegg suonerà il XY Quartet, band di riferimento del nuovo jazz italiano dalle svariate influenze: jazz, contemporanea, minimalista, elettronica, prog. Questi elementi confluiscono in un linguaggio peculiare, caratteristico e unico che la rende assolutamente originale nel panorama internazionale.

Nel Giardino dei Cappuccini il 23 giugno alle 20.00 faranno conoscere al pubblico la loro “colta follia musicale” fatta di strabiliante tecnica, fresca spontaneità e di una varietà stilistica impressionante Thomas Gansch & Georg Breinschmid, rispettivamente tromba e contrabbasso.


A chiudere Lana Meets Jazz il 24 giugno sarà il Petra Gruber Trio alle 17.00 presso la Fondazione Lorenzerhof, che delizierà in maniera esclusiva gli ospiti della casa di riposo – i più colpiti dall’epidemia da coronavirus - con la splendida voce della cantante di Lana, Petra Gruber.

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso libero, ma con posti a sedere limitati che dovranno essere obbligatoriamente prenotati al numero dell’Associazione Turistica di Lana e dintorni, 0473 561770.
Durante i concerti sarà inoltre obbligatorio l’uso della mascherina e nell’assegnazione dei posti sarà rispettata la distanza minima di 1 metro.

 

Per ulteriori informazioni sull’evento e su Regione Lana: lanaregion.it.


[M.V. Anno X - Nr 1736 del 10.05.2021] | Musica

Südtirol Festival Merano


Dal 26 agosto al 20 settembre 2020 la rassegna per la Pace nel Mondo.


Dal 26 agosto si svolgeranno i concerti che fanno parte della rassegna musicale Südtirol Festival Merano, una serie di raffinati momenti in cui la musica vuole essere portatrice di pace e serenità.

 

Il concerto inaugurale sarà eseguito da "The World Orchestra for Peace String Ensemble”, diretta da Valery Gergiev e composta dai migliori musicisti di 20 orchestre del Mondo. Per questa occasione sarà formata unicamente da musicisti di orchestre europee e proprio a Merano si svolgerà il loro unico concerto del 2020.
L'orchestra si propone di essere ambasciatrice della Pace nel Mondo, poiché nel 2020 ricorrono:
- 75 anni dalla fine della seconda Guerra Mondiale
- 50 anni dalla fondazione dell'UNESCO
- 25 anni dalla fondazione dell'orchestra stessa

 

L'ultimo concerto sarà della Mariinsky Orchestra S. Pietroburgo, diretta ancora da Valery Gergiev che avrà con sé il figlio ventenne al pianoforte, in anteprima mondiale.
Durante il mese di eventi si alterneranno generi diversi dal Classic al Barocco, dalle Soirée classique al Colours of music, dalla Mystica alla Vox humana. Vediamoli nel dettaglio.

Classic
Sul tappeto rosso
Al centro del Südtirol Festival Merano ci sono da sempre gli appuntamenti con la grande musica sinfonica. Orchestre, direttori e solisti di fama internazionale provenienti da tutto il mondo, conducono il pubblico con le loro interpretazioni nell'universo magico ed emozionante della musica classica.

Barocco
Musica barocca in chiave contemporanea
I concerti della serie “Barocco” conducono in un mondo di suoni d’altri tempi. Grazie alle interpretazioni particolarmente coinvolgenti, questa musica può essere vissuta in tutta la sua intensità e modernità.

Colours of music
Musica senza frontiere
Il Teatro Puccini e il Kursaal di Merano sono il palcoscenico della rassegna “Colours of music” in un viaggio musicale intorno al mondo, dedicato alla musica jazz, folk, klezmer, gospel, tango e rock.

 

Soirée classique
Musica da camera ai massimi livelli in una sontuosa cornice
Il Südtirol Festival Merano offre concerti raffinati e letture musicali. Tra gli ospiti d’eccezione delle diverse edizioni si possono annoverare grandi nomi del firmamento internazionale come Senta

Berger, Klaus Maria Brandauer, Bruno Ganz, i quartetti Emerson, Hagen e il Tokyo String Quartet, oltre a Fazil Say e Patricia Kopatchinskaja, la leggenda della chitarra Pepe Romero e l’eccezionale violinista Daniel Hope.

Mystica
Musica con devozione
Suoni religiosi e spirituali nelle Chiese del circondario di Merano.

Vox humana
La magia della musica vocale
I concerti vox humana conducono nel mondo spirituale ed emotivo della musica vocale. Complessi di fama mondiale si esibiscono nell'ambiente magico di Castel Tirolo, Castel Scena e della Chiesa Parrochiale di Lana di Sotto.

 

Young artists portrait
Talenti da scoprire dal vivo
Giovani formazioni o musicisti solisti che si esibiscono in varie sedi accattivanti, confrontandosi poi con il pubblico al termine dei concerti.

Per le informazioni sui concerti:
https://www.meranofestival.com/it/concerti

Misure anti-Covid previste:
https://www.meranofestival.com/fileadmin/user_upload/Sicherheitsmassnahmen_Covid.pdf

 

Per ulteriori informazioni: www.merano.eu


[M.V. Anno X - Nr 1641 del 28.08.2020] | Musica

Birra FORST al Summer Jamboree


Un tuffo nella musica e nella cultura americana degli anni ’40 e ’50 accompagnati da Birra FORST, dal 31 luglio all’11 agosto 2019.


Ogni anno, il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50 dà la possibilità a tutti gli appassionati di quest’epoca magnifica di fare un tuffo nel passato e rivivere i momenti di una grande storia.
L’elemento chiave è sempre il Rock’n’Roll che, grazie a esperti musicisti del genere, anima ed emoziona il pubblico di ogni età.

 

Birra FORST anche quest’anno sarà sponsor principale dell’evento, che si svolgerà dal 31 luglio all’11 agosto a Senigallia, dissetando i visitatori e gli artisti provenienti da tutto il mondo.
Birra FORST proporrà tre tipologie di birre pensate per soddisfare tutti coloro che parteciperanno all’estate marchigiana.
Sarà l’immancabile FORST Festbier, appositamente prodotta per feste ed occasioni speciali, a rinfrescare artisti e visitatori nelle calde giornate di agosto: corposa e beverina, si caratterizza per la sua perfetta armonia tra luppolo e malto.
In alcuni punti bar dedicati alle specialità sarà, inoltre, possibile degustare la FORST Sixtus dal gusto vellutato con marcato sentore di malto e note calde di caramello tostato e speziato e la Weihenstephan Hefe Weissbier dal gusto fruttato e floreale.

 

In programma decine di concerti a ingresso gratuito, numerosi Dj set che dalle 12 fino a notte inoltrata riempiranno l’aria di note musicali ispirate alle estati a “stelle e strisce”.
Confermato anche l’appuntamento con i Dopofestival alla Rotonda a Mare.
Ogni giorno, dalle 17 all’una di notte, il Rockin’ Village si animerà con il più grande MERCATINO VINTAGE (’40/’50) di modernariato e memorabilia, con il Cajun & Tex Mex Diner e street food di grande qualità.
E ancora la sfilata di auto d’epoca e il Dance Camp di 8 giorni.


[M.V. Anno X - Nr 1504 del 18.07.2019] | Musica

Grande esibizione a Roma di musica classica e canto lirico


Con Ayana Sambuu mezzosoprano coloratura e Victoria Khalilova pianoforte – In concerto con “Le Arie d’Opera più belle di sempre”


Ass.Cult. NEW OPERA DIMENSIONS

 

Presenta:
Un EVENTO ESCLUSIVO nella splendida cornice della SALA BALDINI :
A&V Elegance DUO LE ARIE D’OPERA Più BELLE DI SEMPRE…
Ayana Sambuu mezzosoprano coloratura / Victoria Khalilova pianoforte

 

Le due meravigliose artiste di musica classica e canto lirico, Ayana Sambuu mezzosoprano coloratura e Victoria Khalilova pianoforte, presenteranno il concerto lirico “Le Arie d’Opera più belle di sempre” nella splendida cornice della Sala Baldini a Roma , piazza di Campitelli n° 9 il 27 Luglio 2019 alle 18:30.
Una raccolta delle arie più amate e conosciute dal pubblico , dal barocco al periodo più recente : Gluck , Haendel, Rossini , Meyerbeer, Donizetti e Bellini ed alcune sorprese speciali per il pubblico non soltanto italiano,che verrà direttamente dall’ Asia , Russia, Francia ,Ukraina, New York ed Amsterdam.

Le artiste di musica lirica si sono conosciute nel 2014 al Beyond Music Festival di Benasque, SPAGNA.
Hanno collaborato insieme per diverse produzioni operistiche come “ La Cenerentola “ di G. Rossini ed “ L’Elisir d’amore “ di G. Donizetti con cast ed orchestre sinfoniche internazionali ; Gala Concerti ed altri eventi sotto la guida di importanti direttori d’orchestra italiani.


Insieme si sono esibite al Teatro di Villa Torlonia, Roma , Italia; al Teatro Academico di Opera e Balletto della Mongolia; al Palazzo Chigi di Formello , Roma , Italia; al Concert Hall della Filarmonica dello Stato della Mongolia; al Palazzo Zaragoza di Benasque, Spagna.

La celebre cantante Ayana Sambuu , il mezzosoprano coloratura, di fama internazionale vive e lavora a Roma, Italia. Si è formata soprattutto sotto la guida del Grande Maestro Paolo Montarsolo. Il suo repertorio include le opere di Mozart, Rossini, Bellini ed altri compositori e un vasto programma di arie barocche, arie e romanze italiane,russe, francesi, spagnole.
I ruoli più acclamati sono soprattutto delle opere di Rossini come Cenerentola ( La Cenerentola ) e Rosina (Il barbiere di Siviglia); è stata invitata come ospite speciale a numerosi programmi TV in Italia e Mongolia, è stata ospite speciale e cantante ad alcune presentazioni di EXPO Milano 2015.

Inoltre ha prestato la sua voce come colonna sonora per alcuni film fra i quali “ Bernini racconta Bernini”, regia di Andrés Arce Maldonado. Ha cantato nei teatri d’opera e in prestigiose sale da concerto e ha partecipato nelle presentazioni importanti in Italia, Mongolia, Gran Bretagna, Spagna, Grecia, San Marino, Francia, Cina e Hong Kong .
La straordinaria pianista Victoria Khalilova attualmente studia e lavora in Italia.
È la vincitrice di svariati concorsi internazionali per pianisti in Russia, Germania, Bulgaria, ha debuttato come pianista solista in Spagna e in Italia. Si è laureata al Conservatorio di S. Rachmaninov a Rostov, Russia,conseguendo i Diplomi di I e II livello in pianoforte e canto. Ha lavorato come pianista accompagnatrice nelle produzioni d’opere come “ La Cenerentola “ di G. Rossini e “ Elisir d’amore “ di G. Donizetti a Roma, Italia, Russia ed alcuni paesi asiatici.


[M.V. Anno X - Nr 1504 del 18.07.2019] | Musica

L’estate in musica di Merano


Tante rassegne e manifestazioni con artisti e band noti al grande pubblico.


Giorgio Moroder, il Volo, Alvaro Soler, Tom Walker, gli Alphaville e le orchestre più famose del mondo, questi solo alcuni degli interpreti che animeranno le serate meranesi fino a settembre inoltrato.

Andiamo per ordine…

L’estate musicale meranese si aprirà con il Maia Music Festival, dall'11 al 14 luglio (ore 21.00), quando l’ippodromo di Merano diventerà palcoscenico di quattro serate i cui protagonisti saranno: Alvaro Soler (11.7) con “El mismo sol”, “Sofia” e “La cintura”; i Wanda (12.7), band austriaca abbonata ai sold-out, Giorgio Moroder (13.7), il leggendario producer e “padrino della disco music”, che presenterà “The Celebration of the 80’s”; e, infine, Il Volo (14.7), trio che ha conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi.
www.maiamusicfestival.com

Ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, in una cornice meravigliosa e unica, nel bel mezzo di uno dei parchi botanici più belli d’Europa, continua la rassegna World Music Festival. Da segnare nel calendario le serate di Tom Walker (25.6); Ara Malikian (4.7); gli Alphaville (8.8) e The Legend of Morricone (22.8). Palcoscenico posto in mezzo al laghetto delle ninfee, tra 80 ambienti botanici in cui prosperano piante da tutto il mondo.
www.trauttmansdorff.it

Per il grande Jazz ecco, invece, due appuntamenti; Südtirol Jazzfestival Alto Adige e Merano Jazz.
Le due tappe meranesi del Südtirol Jazzfestival Alto Adige si svolgeranno l’1 luglio (h. 21.00) presso l’Ost West Country Club (quartiere Steinach/Merano) e il 3 luglio in Piazza Terme.
Merano è sempre stata un luogo d’incontro per persone di culture diverse al confine tra i paesi di lingua tedesca e italiana: l'iniziativa Merano Jazz, nata nel 1996, promuove questo scambio.
L’Accademia mitteleuropea di jazz (10-14 luglio) coinvolgerà rinomati musicisti e insegnanti, sotto la direzione di Ewald Kontschieder e del pianista jazz pluripremiato Franco D’Andrea.
www.suedtiroljazzfestival.com

Per la musica classica e le Grandi Orchestre bisognerà aspettare fino alla fine di agosto.
Dal 24 agosto al 20 settembre, infatti, si svolgerà la 34ª edizione delle Settimane Musicali Meranesi, un grande evento articolato in 28 appuntamenti. Famose orchestre di musica classica nelle suggestioni Jugendstil del Kursaal per uno tra i festival più blasonati d’Europa. Al programma sinfonico si alternano concerti di musica barocca, vocale e da camera, jazz e world music in diverse location: dal Pavillon des Fleurs al teatro Puccini fino a castelli e chiese di Merano e dintorni. Il 19, 21 e 22 agosto prefestival con proiezioni di concerti su maxischermo in piazza Terme.
www.meranofestival.com

Inoltre, durante tutta l’estate, grazie ai MartedìSera e alle Sere d’estate, in città sarà aria di festa, con concerti gratuiti e tanta, tanta musica. Le Sere d’Estate presenteranno 4 appuntamenti di musica gratuita con concerti di Nicola Congiu in “Viva Sanremo” (5 agosto, terrazza del Kurhaus sulla Passeggiata Lungo Passirio), “80 Stars” con gli special guest Tracy Spencer & Johnson Righeira (14 agosto in piazza Terme), Red Canzian nel tour “Le canzoni della nostra vita” (15 agosto in piazza Terme) e i Gemelli di Guidonia, interpreti di uno spettacolo che unisce musica e comicità (19 agosto in piazza della Rena).
Durante i MartedìSera, dal 2 luglio al 13 agosto, serate estive in centro con musica dal vivo, spettacoli e altre iniziative. Ogni appuntamento avrà un titolo che fa da leitmotiv alle manifestazioni: 02.07 Love is in the air; 09.07 Fruit & Wine; 16.07 Golden Night; 23.07 Listen to the colors; 30.07 Heavenly Emotions; 06.08 Classy Merano; 13.08 Tuesday night fever.
www.merano.eu

Per ulteriori informazioni www.merano.eu


[M.V. Anno X - Nr 1500 del 26.06.2019] | Musica

BABUINO IN MUSICA Roma, venerdì 21 giugno 2019, dalle ore 18 alle ore 21


Concerti dal vivo tra piazza del Popolo e piazza di Spagna per celebrare la Festa della Musica a cura della Nuova Associazione del Babuino in collaborazione con il Conservatorio di musica ''Santa Cecilia''.


Pianoforte, violoncello, sax e chitarra: questi alcuni degli strumenti, che i musicisti del Conservatorio “Santa Cecilia”, insieme alle voci, suoneranno dal vivo, ad animare via del Babuino in occasione della Festa della musica, venerdì 21 giugno, dalle ore 18 alle ore 21 nel cuore di Roma.

 

Così, grazie all’impegno della Nuova Associazione del Babuino e al Direttore del Conservatorio di musica “Santa Cecilia”, Roberto Giuliani, il pubblico potrà assistere ad una serie di mini concerti live, in una passeggiata musicale tra piazza del Popolo e piazza di Spagna, per un evento unico.

La prestigiosa strada romana, appena “vestita” con le tastiere del pianoforte che aleggiano tra i palazzi, nel corso di queste due settimane offre ai romani e ai turisti musica da ascolto e decori in tema per poi trasformarsi in un originale palcoscenico, proprio per la serata di venerdì 21.

Il programma della serata, articolato tra le boutique e non solo, prevede: presso la boutique Aspesi il duo jazz con la voce di Manuela Mameli e Matteo Zaccheo alla chitarra; Chopard ospita con arie d’opera Goar Faradzhian soprano, Alessandro Lanzi tenore, Umberto Cipolla pianoforte; da Emporio Armani un quartetto al femminile con Federica Inson flauto, Buse Korkmaz violino, Clara Belladone viola, Caroline Lucas violoncello; Etro ospita il duo jazz con Roberta Laurenzi voce e Valerio Guaraldi chitarra; da Gente il duo jazz con la voce di Alessandro Bellinzoni e la chitarra di Luca Giannini; presso Hausmann il duo clarinetto Gregorio Maria Paone e fisarmonica Mario Piluso; all’Hotel de Russie il trio jazz composto da Veronica Marini voce, Antonio Floris chitarra, Dario Piccioni contrabbasso; presso la boutique di Hogan il duo di sassofoni jazz, Andrea Fusacchia e Gabriel Marciano; da Marni il violoncello di Kinga Sadzinska e la chitarra di Angelo Magnifico; Moschino ospita Stefano Cilia chitarra, Vittorio Solimene tastiera, Francesco Merenda batteria; presso Pinko musica antica con la soprano Francesca Proietti ed Edoardo Blasetti alla tiorba; Roberto Coin ospita Iben Bogvad Kejser al violino barocco e Olena Kurkina al liuto; presso Santoni Virginia Vignera arpa con Marcello Danza clarinetto; da Vhernier il duo di violini di Valeria Fabbri e Alice Di Viggiano. La serata è resa possibile grazie anche alla partecipazione di Tiffany & Co, con l’immagine “musicale” dell’evento creata dallo studio grafico InEvoluzionet.

“Abbiamo voluto omaggiare la città di Roma per la prima sera d’estate, in occasione della Festa della Musica Europea, coinvolgendo romani e turisti in una passeggiata tra temi musicali diversi grazie ai giovani musicisti del Conservatorio di Santa Cecilia” – ha dichiarato Maria Letizia Rapetti, Presidente della Nuova Associazione del Babuino e Boutique Manager di Chopard. “Decoro e sicurezza della via, sono gli impegni principali della nostra Associazione, con l’intento di realizzare iniziative speciali come questa, che vedano la nostra splendida strada protagonista e che ci auguriamo riscuotano il favore del pubblico.”

Per l’occasione, a sostegno delle eccellenze artistiche, la Nuova Associazione del Babuino offrirà anche una borsa di studio a un giovane dotato di spiccate qualità musicali, che vorrà intraprendere il percorso di studi presso il Conservatorio “Santa Cecilia”.

La Nuova Associazione di via del Babuino, costituita nel dicembre 2013, nasce dall’intento di tutelare e valorizzare la celebre strada non solo per i suoi abitanti e le aziende presenti ma proponendo anche progetti dedicati alla città con un intento civile e puramente sociale.

Facebook:
https://www.facebook.com/events/2830947240309680/?ti=icl

Per ulteriori informazioni: Nuova Associazione del Babuino
segreteria@nuovassociazionebabuino.it


[M.V. Anno X - Nr 1499 del 19.06.2019] | Musica

BABUINO IN MUSICA


Una strada “vestita” con le note musicali, interpretate dal vivo dai giovani elementi d’orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia, per una serie di mini concerti per tutti i gusti: è il debutto di “Babuino in Musica” in programma venerdì 21 giugno dalle ore 18 alle ore 21, in una delle strade più celebri nel centro di Roma.


Un salotto itinerante, creato dalla Nuova Associazione di via del Babuino, che omaggia la città in occasione della Festa della Musica Europea, coinvolgendo romani e turisti nella prima serata d’estate.

 

Il pubblico potrà assistere gratuitamente ai diversi concerti in una passeggiata tra Piazza di Spagna e Piazza del Popolo, in luoghi che verranno trasformati per l’occasione in palcoscenici d’eccellenza: saranno, infatti, le boutique di Aspesi, Babuino 79, Chopard, Emporio Armani, Etro, Gente, Hogan, Marni, Moschino, Pinko, Roberto Coin, Santoni, Tiffany & Co., Vhernier e l’Hotel de Russie ad ospitare la musica dal vivo, con programmi diversi in via di definizione.

“Decoro e sicurezza della via, sono gli impegni principali della nostra Associazione
– ha dichiarato Maria Letizia Rapetti, Presidente della Nuova Associazione del Babuino e Boutique Manager di Chopard. “Ed ora ci siamo attivati anche per la realizzazione di progetti speciali come questo, che vedano la nostra splendida strada protagonista.”


La Nuova Associazione di via del Babuino, costituita nel dicembre 2013, nasce dall’intento di tutelare e valorizzare la celebre strada non solo per i suoi abitanti e le aziende presenti ma proponendo anche progetti dedicati alla città con un intento civile e puramente sociale.

 

Facebook:
https://www.facebook.com/events/2830947240309680/?ti=icl

Per ulteriori informazioni: Nuova Associazione del Babuino
segreteria@nuovassociazionebabuino.it


[M.V. Anno X - Nr 1497 del 04.06.2019] | Musica

LA NUOVA ASSOCIAZIONE DEL BABUINO


ANNUNCIA L’EVENTO ''BABUINO IN MUSICA''


Musica dal vivo protagonista nelle boutique di via del Babuino, per celebrare a Roma la Festa della Musica in programma venerdì 21 giugno, solstizio d’estate: è questo lo spirito con cui la Nuova Associazione di via del Babuino ha intrapreso l’organizzazione di una serie di mini concerti dal vivo, aperti al pubblico, nel percorso tra Piazza di Spagna e Piazza del Popolo.

 

“Il nostro desiderio è quello di creare un salotto itinerante in via del Babuino, una delle strade più prestigiose di Roma” – ha dichiarato Maria Letizia Rapetti, Presidente della Nuova Associazione del Babuino e Boutique Manager di Chopard. “Con la nostra Associazione siamo impegnati nella gestione del decoro e della sicurezza della via e nella realizzazione di progetti speciali, con l’obiettivo di creare anche appuntamenti diversi nel corso dell’anno per tutti coloro che vivono la nostra splendida strada.”

Nei giorni precedenti, la celebre via romana sarà allestita in tema, un modo per celebrare la 34ma edizione europea della Festa della Musica e coinvolgere romani e turisti in un percorso insolito e coinvolgente, dove le note suonate da giovani elementi d’orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia saranno l’attrazione principale.

Il programma di venerdì 21 giugno, in corso di definizione, vedrà la “trasformazione” delle prestigiose boutique di via del Babuino in palcoscenici per gli artisti con la possibilità da parte del pubblico di assistere gratuitamente a performance uniche.

La Nuova Associazione di via del Babuino, costituita nel dicembre 2013, nasce dall’intento di tutelare e valorizzare la celebre strada non solo per i suoi abitanti e le aziende presenti ma proponendo anche progetti dedicati alla città con un intento civile e puramente sociale.

Per ulteriori informazioni: Nuova Associazione del Babuino
segreteria@nuovassociazionebabuino.it


[M.V. Anno X - Nr 1492 del 18.05.2019] | Musica

Esperienza musicale nel cuore di Madrid


 La vivace, energica e affascinante capitale spagnola è lo splendido scenario che fa da sfondo al Barceló Imagine, il nuovissimo hotel musicale di Madrid targato Barceló Hotel Group, a soli 3 minuti da Plaza Castilla e dalle Torri Kio. 


Questo albergo, inaugurato lo scorso marzo, è una proposta eclettica, unica nel suo genere per il particolare tema che ricorre in ogni spazio: la musica.

 

Caratterizzato da uno stile all’avanguardia, maestoso equilibrio tra arte e tecnologia, il Barceló Imagine offre ai propri ospiti soggiorni ricchi di melodie, perfettamente in sintonia con la città di Madrid. L’hotel rappresenta una raffinata fusione tra arte e musica, leitmotiv che caratterizza le 156 camere ciascuna delle quali evoca un genere musicale differente, tra rock, jazz, musica elettronica, flamenco e i pezzi tipici della “movida madrileña”, indietreggiando nel tempo fino agli anni 60, 70 e 80.

Barceló Imagine reinventa ogni sistemazione in modo creativo offrendo ai visitatori un’esperienza molto particolare fin dal primo ingresso nella hall, dove un’installazione emula il pianoforte gigante del film americano “Big”. L’eclettico tema rimbalza da una stanza all’altra fino alla lobby bar Studio 32, dove riecheggia la disco dance, immersa in un ambiente intimo caratterizzato da un’atmosfera meravigliosa.
Note e melodie arrivano fino al punto più alto della struttura, lo Sky Lounge che ospita serate a tema ed eventi speciali con dj e musica dal vivo, cui fa da sfondo una speciale vista su Madrid.

Gli amanti della musica non potranno non apprezzare il giradischi e la selezione di classici in vinile, scelti con cura per le sale che meritano la propria colonna sonora. Si tratta del “Music Creator”, un innovativo servizio che consente agli ospiti di richiedere un giradischi nel migliore stile vintage presso la reception al momento del check-in. Tra i vari vinili da ascoltare vi sono album mitici come: Wish you were here (Pink Floyd), a night at the opera (Regina) e Ladylove (Billie Holiday).

L’hotel rispecchia in toto la filosofia della catena alberghiera Barceló Hotel Group, sempre alla ricerca di proposte innovative e d’avanguardia. Allo stesso tempo, il Barceló Imagine riporta gli standard e i servizi di qualità del marchio Barceló, come la salutare proposta B-Likeat, la colazione a base di ingredienti sani e genuini e i B-Locals, gli esperti insiders per visite “autentiche” della città di Madrid.

L’edificio che ospita l’hotel è di proprietà di KISS Media Group, che, in collaborazione con Barceló Hotel Group, ha contribuito a realizzare il primo hotel musicale di Madrid, dove gli ospiti possono vivere un’esperienza davvero… ritmata.

Prezzo per camera a partire da 102,00 euro.


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Musica

IVAN ROSSI PIANISTA CANTANTE PUGLIESE


SBARCA A SANPITERBURG DOVE INIZIA DA SUBITO A LAVORARE


CON UNO DEI MARCHI PIU INPORTANTI DI TUTTA LA RUSSIA GINZA PROJECT AGENZIA E PROPIETARIA DEI LOCALI RISTORANTI PIU RICERCATI E DI GRAN CLASSE
LA SUA PROFESSIONALITA ESPERIENZA MATURATA LO PREMIA FACENDO DI LUI IL PIANISTA CANTANTE DELLA STESSA COMPAGNIA
OGGI VANTA CENTINAIA DI CONCERTI E SERATE TRA MOSCA E SANPIETRBURG IL SOLO CON REPERTORIO PERSONALIZZATO ITALIANO ESEGUZIONE LIVE NO BASI PIANOFOTE VOCE .

 

WWW.IVANROSSIARTIST.IT

 

ARTIST.RU VK IVAN ROSSI 76


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Musica

SALOTTO DEL JAZZ 2018 - 20ma EDIZIONE


13 luglio 2018 il Main Event_I LICAONES


SALOTTO DEL JAZZ 2018 - 20ma EDIZIONE Tanta musica, cinema e food per venti serate dal 14 giugno al 27 luglio Il 13 luglio, il main event di questa edizione i Licaones.

 

Al termine del concerto, un film sul mondo e i grandi della musica sarà con ALL THESE SLEEPLESS NIGHTS di Michal Marczak. 13 luglio MAIN EVENT Licaones Le prime gesta dei Licaones sono state immortalate su Lounge Party (2005) e Licalecca (2006): annate significative nelle carriere di Francesco Bearzatti e Mauro Ottolini, principali ideatori della musica del quartetto. Per entrambi era il momento di un rapido passaggio dalle prime esperienze alla piena maturità artistica. Da allora si sono tutti e due imposti come solisti di punta del jazz italiano, conquistando anche le scene internazionali. “The Return” segna appunto il piacere di riprendere in mano un progetto dal notevole potenziale musicale: brani scanditi con verve e ironia all’interno di una cornice acid jazz dentro la quale vorticano elementi blues, funky, latin. La musica dei Licaones è immediata ma mai scontata, forte del trascinante tocco ballabile conferito dalla batteria di Paolo Mappa e del groove irrefrenabile di Oscar Marchioni, un tastierista la cui esuberante inventiva non è stata ancora ben recepita in Italia (tant’è che ormai da anni è di base in Francia). L’improvvisazione jazzistica scorre poi col massimo estro: le trascinanti volate di Bearzatti e Ottolini hanno un effetto galvanizzante, col loro sound verace e una pronuncia in cui convivono divertissement e pura eccitazione cinetica. E al termine del concerto, il Cinema Odeon proporrà il consueto appuntamento cinematografico con un film incentrato sul mondo della musica e dei suoi protagonisti più celebri. Questa settimana l'appuntamento è con ALL THESE SLEEPLESS NIGHTS di Michal Marczak. ALL THESE SLEEPLESS NIGHTS Il film che ha incantato il Sundance Film Festival e rivelato il talento di Michal Marczak, premiato come miglior regista. Avere vent'anni e la possibilità di vivere la propria vita oltre ogni limite. Kris ha appena rotto con la sua fidanzata e gli si apre davanti un mondo pieno di occasioni. Lui e il suo amico Michal iniziano a esplorare le notti della metropoli, da un party sulla spiaggia a un rave improvvisato, bevendo, ballando, abbandonandosi alla vita notturna e ai suoi incontri, alla sua aria intrisa di romanticismo, grandi idee e sesso. Marczak delinea un racconto universale sulla giovinezza, quel preziosissimo momento della nostra vita in cui iniziamo a capire chi siamo e chi diventeremo. Musiche dell’amatissimo talento della musica elettronica, Caribou.

 

_______________________

 

ORARIO: apertura alle ore 20, inizio concerto alle ore 21:30 circa, chiusura alle ore 01,00. TRAILER Salotto del Jazz 2018 https://www.youtube.com/watch?v=hWz7KZqvEEI Per info pubblico e prenotazioni: Bravo Caffe 051 266112; Cantina Bentivoglio 051 265416; Cinema Odeon 051 227916; Ristorante Moustache 051 235424 // oppure su https://m.facebook.com/SalottoDelJazz/ Ufficio stampa Salotto del Jazz – Laboratorio delle parole - notizie@laboratoriodelleparole.net - Francesca Rossini 335 54 11 331 – Silvia Montanari 339 87 62 443


[M.V. Anno X - Nr 1402 del 09.07.2018] | Musica

RADIO DEEJAY Xmasters: sport e musica, a tutta birra


Dal 14 al 22 luglio la spiaggia di Velluto di Senigallia ospiterà la VII edizione di RADIO DEEJAY Xmasters, l’inimitabile summer-event italiano interamente dedicato al mondo degli action sports.


 Nove giorni di puro divertimento, con oltre 80.000 partecipanti, più di 25 discipline sportive e 40.000 mq di area, allestita lungo mezzo chilometro di spiaggia. Un evento dove i partecipanti potranno scegliere di cimentarsi in una serie infinita di sport come kitesurf, beach rugby, freestyle slackline, gli spettatori potranno semplicemente ammirare gli atleti gareggiare. Tra le novità di questa edizione, all’evento RADIO DEEJAY Xmasters ci sarà anche Alba Run. Si tratta di una manifestazione podistica di 8 km che, il 14 luglio, sancirà l’inizio della kermesse. Per l’intera durata dell’evento, RADIO DEEJAY animerà le giornate, e soprattutto i weekend, con spettacoli musicali e grandi band. Ideale accompagnatrice di questo straordinario evento sarà Birra FORST. Cosa ci può essere di meglio se non una bella birra fresca mentre si ascolta buona musica e si ammirano le esibizioni dei talenti? Sarà l’immancabile FORST Festbier, appositamente prodotta per feste ed occasioni speciali, a rinfrescare artisti e visitatori nelle calde giornate di luglio: corposa e beverina, si caratterizza per la sua perfetta armonia tra luppolo e malto. In alcuni punti bar dedicati alle specialità sarà, inoltre, possibile degustare la Weihenstephan Hefe Weissbier dal gusto fruttato e floreale e la FORST Sixtus dal gusto vellutato con marcato sentore di malto e note calde di caramello tostato e speziato. Dal 1857, Birra FORST è un’azienda nella quale tradizione e modernità sono in perfetta sintonia. Da cinque generazioni è gestita dalla stessa famiglia proprietaria che, nel corso degli anni, ha sempre difeso i principi di qualità nel rispetto della natura, investendo continuamente in nuove tecnologie, per garantire un’alta qualità delle proprie specialità birrarie. Oggi Birra FORST è un’azienda d’importanza e mercato nazionale, con una produzione annua di oltre 800.000 hl ed è anche l’ultimo grande brand, a gestione famigliare, rimasto indipendente in Italia, tenendo alti i principi della qualità, delle tradizioni regionali e della tutela dell’ambiente.


[M.V. Anno X - Nr 1399 del 03.07.2018] | Musica

Cavalleria Rusticana e Lucio Dalla in Piemonte per i grandi Chef italiani


Dopo Roma, Cortina d’Ampezzo, Perugia e Viareggio è ora la volta di Romano Canavese, in provincia di Torino: giovedì 28 giugno il ristorante Le Scuderie del relais SINA Villa Matilde ospita la quinta tappa del tour stellato SINA Chefs’ Cup Contest.


La serata vede protagonisti i due chef Marcello Trentini (ristorante Magorabin, TO, 1 stella Michelin) e Luciano Monosilio (già ristorante Pipero, RM, 1 stella Michelin) per la gara a coppie, l’unica in Italia, che prevede la realizzazione di un menù inedito su un tema artistico che ben si abbina alla cucina in maniera creativa, con la partecipazione del pubblico e un punteggio finale per la coppia.

 

In questa sesta edizione, è la musica a essere protagonista nel piatto per un coinvolgimento dei 5 sensi, assicurato anche grazie alla tecnologia Med Store con le cuffie Tunit: gli ospiti possono così immergersi davvero nel sapore della ricetta, isolati da distrazioni esterne e accompagnati dalla musica che ha ispirato proprio quella creazione, per una serata “effervescente”, con l’eleganza dell’etichetta nera dell’acqua “Maxima” di Ferrarelle e del menù realizzato da Diners Club, partner d’eccellenza nell’alta ristorazione. Ed è da “Come è profondo il mare” di Lucio Dalla che lo chef Marcello Trentini ha tratto ispirazione per la sua creazione di tortelli di crostacei con barbabietola e yuzu, mentre lo chef Luciano Monosilio propone l’originale piatto di maiale, ostrica, ciliegia e birra ispirato all’opera di Pietro Mascagni “La Cavalleria Rusticana”, per lo show cooking realizzato con il supporto tecnico di Les Chefs Blancs. Antipasto e dolce sono a cura di Alberto Domenighini, chef del ristorante Le Scuderie: "Voglio andare a vivere in campagna" di Toto Cutugno, tuorlo d'uovo marinato e fritto, porcini, toma della Valchiusella e pesche di Borgo d'Ale, e "Piemontesina bella" canzone popolare di Frati - Raimondo, nocciola e nocciole. Al termine della serata, la giuria - composta da Roberto Mancinelli, Gian Luca Ranno e Alessandro Previati, esperti del settore - valuta l’insieme delle creazioni assegnando un voto alla coppia in gara, valido per la classifica generale. Dal Piemonte, poi, SINA Chefs’ Cup Contest si sposta a Venezia, lunedì 16 luglio, con gli chef Peppe Stanzione e Salvatore Bianco, per riprendere dopo l’estate a Firenze con Raffaele Lenzi e Giuseppe d’Aquino martedì 25 settembre, proseguendo a Parma martedì 23 ottobre con Alfonso Pepe e Lele Usai e chiudere il 20 novembre con Stefano Masanti e Massimo Viglietti a Milano. Teatro d’eccezione gli alberghi del gruppo SINA Hotels, che quest’anno celebra i suoi 60 anni di storia e che sin dagli esordi ha abbracciato l’evento, quale interprete della tradizione squisitamente italiana fatta di storia, cultura, arte lusso ed eccellenza. SINA Chefs’ Cup Contest ha sinora coinvolto 80 chef stellati che hanno creato più di 70 ricette in 34 tappe italiane e 3 tappe internazionali, ispirate prima ai film tratti dai libri, poi alle fiabe, ai fumetti, alla moda, sino ad arrivare alla musica per questa edizione 2018. Per informazioni e prenotazioni: sina.marketing@sinahotels.com (€ 70 inclusi i vini) FOTOGRAFIE in alta risoluzione: https://chefscupcontest.wordpress.com/ https://www.facebook.com/chefscupcontest/?fref=ts https://twitter.com/chefscupcontest?lang=it https://www.instagram.com/chefscupcontest/ https://chefscupcontest.wordpress.com/ UFFICIO STAMPA: IMAGINE Communication, Roma Lucilla De Luca, cell.. 335.5839843 lucilla@imaginecommunication.eu Valeria Benincasa, cell. 339.8994154 ufficiostampa@imaginecommunication.eu


[M.V. Anno X - Nr 1398 del 26.06.2018] | Musica

Musica nel piatto con Fabrizio de André-Gino Paoli-Zucchero-George Michael


Teatro della gara tra coppie di chef stellati per l’occasione toscana, è l’hotel SINA Astor sul lungomare di Viareggio: qui si esibiranno nello show cooking realizzato con il supporto tecnico di Les Chefs Blancs, gli Chef Agostino Iacobucci e Luigi Nastri, entrambi 1 stella Michelin, che hanno creato rispettivamente l’antipasto ed il secondo piatto.


Antipasto di “Ostrica, campari e mango” ispirato alla canzone “Club Tropicana” del gruppo Wham di George Michael, “Ravioloni ripieni di San Pietro e arancia con scampi al profumo di mare” sulle note di “Sapore di sale” di Gino Paoli, “Vitello tonnato dopo un viaggio in Giappone” dal testo “A cìmma” di Fabrizio de André e per finire “Mousse al mojito & lime” da “La sesion cubana” di Zucchero: questo il menù inedito creato per la serata in programma a Viareggio martedì 15 maggio, per la quarta tappa di SINA Chefs’ Cup Contest.

Teatro della gara tra coppie di chef stellati per l’occasione toscana, è l’hotel SINA Astor sul lungomare di Viareggio: qui si esibiranno nello show cooking realizzato con il supporto tecnico di Les Chefs Blancs, gli Chef Agostino Iacobucci e Luigi Nastri, entrambi 1 stella Michelin, che hanno creato rispettivamente l’antipasto ed il secondo piatto.

A completare il menù, realizzato con Diners Club che nasce proprio nell’alta ristorazione, lo chef Silvio Ghilardi del ristorante La Conchiglia: anche lui ha seguito l’ispirazione musicale per la composizione del primo piatto e del dolce.

Al pubblico l’onore di gustare le ricette, in un’immersione sensoriale sulle note musicali delle canzoni che hanno ispirato gli chef grazie alle cuffie Tunit Bluetooth di Med Store: il coinvolgimento di tutti i sensi è assicurato, nella sesta edizione di SINA Chefs’ Cup Contest, definita 5.0, che come ogni anno prende vita negli alberghi del gruppo SINA Hotels, per un tour attraverso l’Italia.

Ritmo di musica, buon gusto e divertimento per una serata “effervescente”, aperta al pubblico su prenotazione: protagonista sulla tavola l’eleganza dell’etichetta nera dell’acqua Maxima, la nuova acqua gassata creata proprio per l’alta ristorazione, che prende il nome da una delle storiche sorgenti di Ferrarelle a Riardo, insieme a vini selezionati.

Al termine della serata, la giuria composta da critici d’eccezione, valuta l’insieme delle creazioni assegnando un voto alla coppia in gara, valido per la classifica generale.

Le prossime tappe di SINA Chefs’ Cup Contest sono, poi, il 19 giugno a Romano Canavese (TO), il 16 luglio a Venezia, il 25 settembre a Firenze, il 23 ottobre a Parma ed il 20 novembre a Milano.

Per informazioni e prenotazioni: sina.marketing@sinahotels.com
(costo a partire da € 70 inclusi i vini)

https://www.facebook.com/chefscupcontest/?fref=ts
https://twitter.com/chefscupcontest?lang=it
https://www.instagram.com/chefscupcontest/
https://chefscupcontest.wordpress.com/


[M.V. Anno X - Nr 1386 del 09.05.2018] | Musica
Pubblicit