Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Bologna - Sala Biografilm_21 novembre_DETROIT


Martedì 21 novembre 2017, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 A Sala Biografilm Bologna l’anteprima in versione originale sottotitolata del nuovo film di Kathryn Bigelow DETROIT La verità sulle sanguinose rivolte del 1967 con John Boyega (Star Wars: Il Risveglio della Forza) e Anthony Mackie (The Hurt Locker) 


Martedì 21 novembre a Sala Biografilm Bologna (Cinema Odeon) si terrà l’anteprima di DETROIT, l’ultimo film del premio Oscar® Kathryn Bigelow (The Hurt Locker, Point Break, Strange Days) e dello sceneggiatore Mark Boal, suo frequente collaboratore.

 

A metà strada tra il thriller drammatico e il reportage, DETROIT punta a sconvolgere lo spettatore e renderlo duramente partecipe degli eventi accaduti nell’estate del 1967, dentro il calderone in ebollizione dei disordini civili che al tempo laceravano la città. Quello degli autori è un lavoro di disseppellimento di un momento cruciale della storia americana contemporanea, a distanza di cinquant’anni pressoché dimenticato. Una ricerca dettagliata sui sopravvissuti ai massacri ha garantito una ricostruzione efficace degli eventi, anche grazie all’utilizzo di prezioso materiale d’archivio. Il film sarà presentato contemporaneamente in anteprima anche a Sala Biografilm Milano (Cinema Colosseo) e uscirà giovedì 23 novembre per Eagle Pictures. DETROIT di Kathryn Bigelow (Stati Uniti/2017/142’) La storia è ispirata alle sanguinose rivolte che sconvolsero Detroit nel 1967. Tra le strade della città si consumò un vero e proprio massacro ad opera della polizia, in cui persero la vita tre afroamericani e centinaia di persone restarono gravemente ferite. La rivolta successiva portò a disordini senza precedenti costringendo, così, ad una presa di coscienza su quanto accaduto durante quell’ignobile giorno di cinquant’anni fa. Il nuovo film della regista Premio Oscar® Kathryn Bigelow (Point Break, Strange Days, The Hurt Locker, Zero Dark Thirty), trascina lo spettatore in uno degli episodi più sanguinosi della moderna storia americana che però riporta a un presente quanto mai attuale. Data di uscita: 23 novembre Il trailer ufficiale italiano: https://youtu.be/v8kL2GUVgHk CODICI SCONTO PER I LETTORI Per prenotare un biglietto ridotto a 6 euro invece che 8,5 euro i lettori possono seguire il seguente link: www.biografilm.it/detroit codice: DT21PR INFO POP UP CINEMA PALACE Nel fine settimana prosegue la programmazione di Pop Up Cinema Palace al Cinema Medica Palace in Via Montegrappa 9. Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.net - Francesca Rossini 335 54 11 331 – Silvia Montanari 339 87 62 443


[M.V. Anno X - Nr 1334 del 15.11.2017] | Cinema

Sala Biografilm_14 novembre_THE PARIS OPERA


 secondo appuntamento con I Wonder Stories, le uscite a evento su grande schermo dei documentari più straordinari e le storie più rivelatrici.


Martedì 14 novembre 2017, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 A Sala Biografilm Bologna il nuovo evento I Wonder Stories THE PARIS OPERA l’originale e divertente dietro le quinte del palcoscenico più famoso d’Europa Martedì 14 novembre a Sala Biografilm Bologna (Cinema Odeon) si terrà la proiezione di THE PARIS OPERA, il secondo appuntamento con I Wonder Stories, le uscite a evento su grande schermo dei documentari più straordinari e le storie più rivelatrici. Tra musica e danza, il film mette in scena le passioni umane e racconta frammenti di vita tra le mura dell’Opéra di Parigi, dove Stéphane Lissner sta preparando la sua prima conferenza stampa come direttore artistico. Dall’annuncio di uno sciopero al debutto di un toro sul palcoscenico, Jean-Stéphane Bron alza il sipario sulle avvincenti fasi creative della nuova stagione e sulle vite dei protagonisti che la compongono. Il film uscirà nelle sale il 13 e il 14 novembre come evento I Wonder Stories per I Wonder Pictures in collaborazione con Unipol Biografilm Collection. THE PARIS OPERA di Jean Stéphane-Bron (Svizzera, Francia/2017/110’) Autunno del 2015. All’Opéra di Parigi, Stéphane Lissner sta ultimando i preparativi per la sua prima conferenza stampa come direttore artistico, in cui presenterà la nuova stagione. Ma l’annuncio di uno sciopero e l’aggiunta al cast di un interprete inaspettato (un toro!) complicheranno la situazione. Contemporaneamente, il destino di un giovane cantante russo che frequenta l’Accademia dell’Opera incrocia la strada di una delle più grandi voci della sua epoca. Il regista Jean-Stéphane Bron racconta la vita dietro le quinte dell’Opéra di Parigi seguendo le vicende di una delle sue stagioni più complesse di sempre, mettendo cosı̀ in scena l’infinita commedia – non priva talvolta di tinte tragiche – delle vicende umane. Uscita: 13 e 14 novembre per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection Il trailer ufficiale italiano: https://youtu.be/XW4HKow0tko Prossimo appuntamento di Sala Biografilm: Martedì 21 novembre 2017, ore 21.15 - DETROIT di Kathryne Bigelow CODICI SCONTO PER I LETTORI Per prenotare un biglietto ridotto a 6 euro invece che 8,5 euro i lettori possono seguire il seguente link: www.biografilm.it/paris codice: PO14PR Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.net - Francesca Rossini 335 54 11 331 – Silvia Montanari 339 87 62 443


[M.V. Anno X - Nr 1331 del 09.11.2017] | Cinema

Pop Up Cinema Palace


Venerdì 22 settembre 2017_NICO, 1988 di Susanna Nicchiarelli in anteprima per l’inaugurazione del Pop Up Cinema Palace - il film è vincitore del Leone “Miglior Film” Orizzonti alla 74. Mostra del Cinema di Venezia


Venerdì 22 settembre 2017, ore 22.00 Cinema Medica Palace – Via Monte Grappa, 9 – Bologna In anteprima per l’inaugurazione del Pop Up Cinema Palace il vincitore del Leone “Miglior Film” Orizzonti alla 74. Mostra del Cinema di Venezia NICO, 1988 di Susanna Nicchiarelli Il film racconta l’ultimo tour europeo di Christa Päffgen, in arte Nico, musa di Andy Warhol e icona musicale accanto a Lou Reed nei Velvet Underground Partecipa alla serata la regista Susanna Nicchiarelli Venerdì 22 settembre 2017 alle ore 22.00 presso il cinema Medica Palace (via Monte Grappa, 9 - Bologna) si terrà l’anteprima di NICO, 1988, il terzo lungometraggio di Susanna Nicchiarelli, premiato alla 74esima Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia come miglior film della sezione Orizzonti. All’anteprima, che segna l’inaugurazione dei nuovi spazi del Pop Up Cinema, parteciperà la regista Susanna Nicchiarelli. NICO, 1988 di Susanna Nicchiarelli (Italia/Belgio, 2017, 93’) Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, la campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Andy Warhol e icona musicale accanto a Lou Reed nei Velvet Underground, Nico, donna dalla bellezza leggendaria (anche Fellini la volle nella “Dolce vita”), vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. Nico, 1988 racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ’80: anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova se stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato, mai riconosciuto dal padre Alain Delon. È la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona. A interpretare magistralmente Nico troviamo Trine Dyrholm, attrice e cantante danese Orso d’Argento a Berlino 2016 per la sua interpretazione ne “La Comune” di Thomas Vinterberg. NICO, 1988 sarà distribuito nelle sale italiane da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection a partire dal 12 ottobre. CODICI SCONTO Per prenotare un biglietto ridotto a 6 euro invece che 8 euro gli spettatori possono seguire il rispettivo link:: www.popupcinema.it codice: NC22PR UFFICIO STAMPA I Wonder Pictures/Biografilm Bologna: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.net Francesca Rossini 335 5411331 - Silvia Montanari 339 8762443


[M.V. Anno X - Nr 1315 del 20.09.2017] | Cinema

Karawan Fest - Il sorriso del cinema migrante Roma


Karawan Fest - Il sorriso del cinema migrante Roma, Tor Pignattara - 24 /27 novembre 2016 V edizione Il festival delle commedie da ogni angolo del mondo, a Tor Pignattara, una quinta edizione tutta al femminile, con lungometraggi e corti, workshop, una mostra di fumetti e una mostra fotografica. Ogni sera il Karawan Bistrot: un'ora di cibo e chiacchiere con gli ospiti del festival. Ingresso gratuito


Si tiene a Roma, nel quartiere Tor Pignattara, dal 24 al 27 novembre 2016, a ingresso gratuito – la quinta edizione del Karawan Fest, primo evento cinematografico in Italia che tratta i temi dell'integrazione e convivenza tra culture con ironia e la forza del sorriso.

 

Il festival si svolge presso la Casa della Cultura di Villa De Sanctis e avrà un’impronta fortemente femminile. Proiezioni di lungometraggi, cortometraggi, una mostra di tavole originali di fumetti, una mostra fotografica e un workshop di fotografia animeranno la quattro-giorni del festival, diretto da Carla Ottoni e Claudio Gnessi, con un programma speciale che prevede anche un dibattito (domenica 27 novembre alle ore 18:30) dal titolo 'Dal subcontinente indiano alla periferia est di Roma: diaspore e racconti al femminile'. Il festival si fregia anche di essere 'family friendly': sarà infatti allestito un baby pit-stop per allattamento e cambio, a cura di Città delle Mamme e, su prenotazione (info@alveare.it), L'Alveare fornirà un servizio baby sitting durante gli spettacoli pomeridiani.

 

Tra gli ospiti i registi Leonardo Cinieri Lombroso ed Elisa Amoruso, ma anche la giovane graphic journalist Takoua Ben Mohamed e il rapper Amir Isaa. Ogni sera, il Karawan Bistrot: un'ora di cibo e chiacchiere con gli ospiti del festival. I film selezionati in questa edizione del festival, provenienti da Svizzera, Germania, Austria, Italia, Tunisia, India, Bangladesh, Sri Lanka, Pakistan e Iran, ricostruiscono un mosaico di volti e voci femminili da tutto il mondo e raccolgono i sogni, le battaglie e le speranze di tante donne diverse: la rapper afgana e la rocker tunisina che cantano per la libertà, le ragazze di una scuola di aviazione in Ghana che scelgono di 'fare la cosa giusta', la tranquilla signora svizzera che si è reinventata, con un insolito laboratorio di teatro per rifugiati, insomma, donne che a ogni latitudine del mondo hanno deciso di essere protagoniste delle proprie vite e hanno compiuto piccole, grandi rivoluzioni.

 

 

Programma completo al link www.karawanfest.it Durante la rassegna, che sostiene la campagna #nonunadimeno, non mancherà l’invito a partecipare alla manifestazione contro la violenza sulle donne di sabato 26 novembre, in particolare con la proiezione del pluri-premiato documentario Girls Don’t Fly, dell’austriaca Monika Grassl, che, seguendo le vicende di una scuola di aviazione femminile in Ghana, indaga in modo il confine tra realtà e apparenza e l’incontro/scontro tra una visione euro-centrica e il sistema di valori africano. Nutrita la schiera di ospiti che saranno a Roma per presentare i film e interagire con il pubblico. Tra gli altri, il regista Leonardo Cinieri Lombroso che venerdì 25 presenterà il suo Doris e Hong, documentario sull’incontro tra due culture millenarie attraverso la storia dell’amicizia tra una giovane donna cinese e una signora italiana. Quindi, la regista Elisa Amoruso, che interverrà in un incontro con le associazioni del territorio per parlare del suo ultimo film, Strane straniere, nato dal progetto dell’antropologa Maria Antonietta Mariani che segue cinque donne straniere arrivate in Italia per motivi diversi, che hanno saputo reinventarsi con successo nella nuova realtà. Interverrà anche la giovane graphic journalist Takoua Ben Mohamed, una delle voci più originali e dirompenti della G2, le ‘seconde generazioni dell’immigrazione’ in Italia, che nelle sue opere combatte con ironia l’ostilità che può nascere da luoghi comuni e scarsa informazione.

 

La disegnatrice incontrerà il pubblico sabato 26 novembre per parlare del suo libro Sotto il velo, appena uscito con Becco Giallo, e commentare alcune delle sue tavole che saranno esposte in mostra negli spazi della Casa della Cultura durante la manifestazione. Il pomeriggio di domenica 27 novembre sarà dedicato ad approfondire la conoscenza del subcontinente indiano, con un programma di film da India, Bangladesh, Pakistan e Sri Lanka, seguito da un incontro con autori, giornalisti ed esperti del settore per conoscere più da vicino la cultura di questi Paesi e capire come le relative comunità, molto presenti a Roma, interagiscono col territorio in cui risiedono. In chiusura, il rapper italo-egiziano Amir Issaa introdurrà il documentario Sonita, diretto da Rokhsareh Ghaem Maghami, sulla giovane profuga afgana che, grazie al suo rap, è diventata un simbolo di libertà e coraggio. In collaborazione con il Goethe Institut Rom verrà presentata, inoltre, la sezione “Making Heimat. Goethe Institut-Rom meets Tor Pignattara”, alcuni film cult della recente produzione tedesca (tra cui Solino, di Fatih Akin e Kebab Connection, di Anno Saul), che hanno esplorato la multiculturalità della società tedesca, sempre all’insegna della commedia. Una riflessione sulle comunità e il territorio, a partire proprio dall’intraducibile parola tedesca Heimat, che non può essere resa semplicemente con ‘patria’ ma come ha ricordato il regista Edgar Reitz, “non descrive soltanto il luogo della propria infanzia, ma anche la particolare sensazione che colleghiamo alle nostre origini, la sicurezza e la felicità correlate al senso di identificazione, e nello stesso tempo, la percezione di aver perso tale appartenenza”. Continuando sul fil rouge della riflessione su 'identità e appartenenza' a un territorio, tra gli eventi collaterali, in collaborazione con CivicoZero, il centro diurno di San Lorenzo finanziato da Save The Children per fornire supporto e orientamento ai minori stranieri, verrà presentato un percorso fotografico a cura di Mohamed Keita, giovane e promettente fotografo ivoriano, che in Italia ha trovato asilo.

 

Da due anni conduce un workshop di fotografia con i ragazzi ospiti del centro, mentre è più recente il lavoro di documentazione di Tor Pignattara e San Lorenzo in collaborazione con altri quattro fotografi. Il percorso fotografico presentato al Karawan Fest è un racconto dei due quartieri, visti attraverso le macchine fotografiche di nuovi e vecchi abitanti. Cinquanta immagini che svelano strade e nuovi inizi, incantando con la freschezza dello sguardo dei ragazzi e confortando con l'esperienza di chi porta un cambiamento in questo angolo di città. “Ci siamo inventati Karawan – sottolineano i direttori artistici - come espressione del vissuto di uno dei quartieri più melting pot d’Europa: Tor Pignattara. Un laboratorio spontaneo di convivenze e sperimentazione culturale, dove non mancano problemi ma in cui da anni le persone trovano ‘naturalmente’ il modo di capirsi.

 

E questo, soprattutto, per merito delle donne e della rete di solidarietà che sanno tessere”.

 

La quinta edizione di KARAWANFEST è stata interamente autoprodotta grazie al supporto di oltre 60 produttori dal basso con il patrocinio di: Goethe Institut Rom; Forum Austriaco di Cultura; Istituto Svizzero Roma; MigrArti – Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo; Biblioteche di Roma; Municipio V; in collaborazione con: CIVICO ZERO; Ecomuseo Casilino; Scuola Popolare di Tor Pignattara; CdQ Tor Pignattara; Città delle Mamme Onlus – L’Alveare; AssoCina; Asinitas;

 

La Rocca – Fortezza Culturale; media partner: Termini TV. Per maggiori informazioni www.karawanfest.it info@karawanfest.it www.facebook.com/karawanfest Ufficio Stampa Carlo Dutto carlodutto@hotmail.it cell. 348 0646089


[M.V. Anno X - Nr 1235 del 23.11.2016] | Cinema

Sala Bio_10 ottobre_Neruda


Lunedì 10 ottobre, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 A Sala Biografilm, il film che ha stregato il Festival di Cannes NERUDA di Pablo Larraín, con Luis Gnecco e Gael García Bernal


Lunedì 10 ottobre a Bologna (Cinema Odeon) secondo appuntamento della stagione 2016/2017 di Sala Biografilm con la proiezione in versione originale sottotitolata di NERUDA, sesto lungometraggio del regista cileno Pablo Larraín, che ha stregato pubblico e critica allo scorso Festival di Cannes.

 

In Italia è stato presentato in anteprima lo scorso 17 Giugno durante la cerimonia di premiazione di Biografilm Festival | International Celebration of Lives 2016, che ha visto come ospite d’onore l’attore Gael García Bernal. Perseguitato politicamente per essersi opposto al governo di Videla e braccato dal prefetto di Polizia, Oscar Peluchonneau (Gael García Bernal), Neruda (Luis Gnecco) tenterà di abbandonare il paese insieme alla moglie. Il gioco del gatto e del topo che vedrà come protagonisti Neruda e l’ispettore Peluchonneau diventa illeitmotiv intimo e pericoloso della narrazione. Le vicissitudini del poeta avranno eco fino all’Europa, alimentando la fama del personaggio e facendolo assurgere a simbolo di libertà. NERUDA sarà nelle sale italiane a partire dal 13 ottobre, distribuito da Good Films. NERUDA (Argentina, Cile, Spagna, Francia/2016/107’) È il 1948 e la Guerra Fredda è arrivata anche in Cile. Al congresso, il Senatore Pablo Neruda accusa il governo di tradire il Partito Comunista e rapidamente viene messo sotto accusa dal Presidente Gonzales Videla. Il prefetto della Polizia, Oscar Peluchonneau viene incaricato di arrestare il poeta. Neruda tenta di scappare dal paese assieme alla moglie, la pittrice Delia del Carril, e i due sono costretti a nascondersi. Traendo ispirazione dai drammatici eventi della sua vita di fuggitivo, Neruda scrive la sua epica raccolta di poesie “Canto General”. Nel frattempo, in Europa, cresce la leggenda del poeta inseguito dal poliziotto e alcuni artisti capitanati da Pablo Picasso iniziano ad invocare la libertà per Neruda. Ciononostante Neruda vede questa battaglia contro la sua nemesi Peluchonneau come opportunità per reinventare sé stesso. In questa vicenda del poeta perseguitato e del suo avversario implacabile, Neruda intravede per sé stesso dei risvolti eroici: la possibilità cioè di diventare un simbolo di libertà, oltre che una leggenda della letteratura. Uscita: Giovedì 13 ottobre (Good Films) CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: link: http://www.biografilm.it/neruda codice: NR11PR Grazie per la collaborazione.ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1213 del 07.10.2016] | Cinema

Sala bio_3 ottobre LO AND BEHOLD


Lunedì 3 ottobre, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 Riparte Sala Biografilm con un’anteprima targata Unipol Biografilm Collection LO AND BEHOLD INTERNET: IL FUTURO È OGGI Il nuovo film di Werner Herzog.


 In pochi anni Internet ha rivoluzionato le nostre vite. Ma la rivoluzione è appena cominciata. Dopo l’evento di apertura del 20 settembre, lunedì 3 ottobre alle ore 21.15 a Bologna (Cinema Odeon) primo appuntamento della stagione 2016/2017 di Sala Biografilm, la rassegna settimanale targata Biografilm Festival, con l'anteprima in versione originale sottotitolata di LO AND BEHOLD – INTERNET: IL FUTURO È OGGI il nuovo film diretto del maestro Werner Herzog, una riflessione ormai necessaria e irrinunciabile sulla vita nell’epoca di Internet, un tema che ci riguarda sempre più da vicino in modi che a volte nemmeno immaginiamo. Sono passati meno di cinquant’anni dalla prima connessione in rete tra due computer, e poco più di venti dalla nascita del World Wide Web. In questo brevissimo lasso di tempo, le tecnologie si sono evolute al punto che oggi anche solo il telefonino che abbiamo in tasca probabilmente è più potente del computer fisso che usavamo appena dieci anni fa. Una simile evoluzione pervade la nostra quotidianità in ogni suo aspetto, dall’informazione ai rapporti interpersonali, dal gioco alla sessualità, dalla salute ai trasporti, dall’educazione alla fruizione di film, narrativa, serie tv. A che punto saremo tra cinque o dieci anni? Herzog ci accompagna in un percorso in dieci tappe alla scoperta del presente di Internet per immaginarne il futuro. LO AND BEHOLD – INTERNET: IL FUTURO È OGGI sarà nelle sale italiane a partire dal 6 ottobre per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection. LO AND BEHOLD – INTERNET: IL FUTURO È OGGI (Stati Uniti/2016/98') di Werner Herzog Che cos’è Internet oggi? Che ruolo ha nelle nostre vite e come influirà sul nostro futuro? Il genio del cinema Werner Herzog ci guida nell’esplorazione del favoloso mondo digitale contemporaneo, in dieci tappe che analizzano ciascuna una delle numerose facce di questa realtà ricca e onnipotente che è il Web, alla scoperta dei suoi lati più sorprendenti tra robotica e hacking, nuovi fenomeni psicologici e dinamiche sociali, rischi e meraviglie. E, nel delineare un quadro completo di dove siamo, ci permette di intravedere dove stiamo andando: un futuro in cui forse Internet sarà capace di sognare se stessa, gli asceti avranno bisogno del wi-fi e i robot sapranno giocare a calcio meglio di noi. Uscita: 6 ottobre (I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection) CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: link: http://biografilm.it/lobe/ codice: LB31PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1207 del 27.09.2016] | Cinema

Film Festival Diritti Umani Lugano 5-9 ottobre 2016


Presentata la terza edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano 5-9 ottobre 2016


Annunciato oggi il programma della terza edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano. Dal 5 al 9 ottobre, al Cinema Corso, verranno mostrati diciotto lungometraggi, accompagnati da momenti di dibattito e approfondimento. Due cortometraggi, una mostra e un DJ set completano l’offerta, che mira a favorire il dialogo e il confronto sul tema dei Diritti Umani, pensando in maniera privilegiata a un pubblico giovane. Centrale è l’attenzione al valore cinematografico delle opere proposte e ai loro autori, ma anche ai giovani e alla loro voce narrante, con la consapevolezza che i Diritti Umani vanno protetti ovunque manchi la libertà o venga calpestata la dignità dell’individuo, in realtà lontane così come nel nostro quotidiano. Cinque giorni ricchi di stimoli e occasioni per riflettere, in maniera trasversale, sulla dignità umana con un obiettivo principale: suscitare il dialogo, non fornendo risposte, ma proponendo argomenti su cui confrontarsi. A confermare l’attenzione al pubblico giovane anche la presenza fra gli spettatori di numerose classi delle scuole superiori, con già 1500 iscrizioni pervenute. La sede della terza edizione del festival, il Cinema Corso di Lugano, segna la volontà di rafforzare la presenza della manifestazione nel centro cittadino e di caratterizzare interamente uno spazio unico, nell’arco di cinque giorni. La sala diventa parte intergrante dell’esperienza cinematografica, connotando anche il manifesto del festival (opera del fotografo locarnese di origine iraniana, Reza Khatir). Il Cinema Corso, la sala più grande del cantone (547 posti), verrà per l’occasione equipaggiato di un sistema di proiezione digitale di ultima generazione (DCP). La Direzione è affidata a Olmo Giovannini e Antonio Prata, con Roberto Pomari alla Presidenza. https://www.festivaldirittiumani.ch/programma?acm=683_70 UFFICIO STAMPA Francesca Rossini (Laboratorio delle Parole CH/I, Via Ciseri 3, Lugano) +41 77 417 93 72 // +39 335 54 11 331 ufficiostampa@festivaldirittiumani.ch www.festivaldirittiumani.ch www.facebook.com/FestivalDirittiUmani.ch


[M.V. Anno X - Nr 1204 del 22.09.2016] | Cinema

Sala bio_20 settembre_SPIRA MIRABILIS


Martedì 20 settembre, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 Evento speciale di pre-apertura di Sala Bio con l’anteprima di SPIRA MIRABILIS Il film di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti in concorso a Venezia 73, un inno alla parte migliore degli uomini.


Saranno presenti i registi. Martedì 20 settembre alle ore 21.15 al cinema Odeon di Bologna si terrà uno speciale evento di pre-apertura di Sala Bio con l’anteprima di SPIRA MIRABILIS, il nuovo docufilm diMassimo D’Anolfi e Martina Parenti (Il Castello, L’infinita fabbrica del Duomo), presentato in concorso alla 73.

 

Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia e accolto alla sua anteprima mondiale con ben sei minuti d’applausi. Saranno presenti i registi. SPIRA MIRABILIS uscirà nelle sale italiane dal 22 settembre per I Wonder Pictures. SPIRA MIRABILIS di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti (Italia, Svizzera/2016/121') Un inno alla parte migliore degli uomini: i maestri italiani del documentario Massimo D’Anolfi e Martina Parenti rendono omaggio alla ricerca e alla tensione dell’uomo verso l’immortalità, sia essa rappresentata dalle resistenze di una piccola comunità Lakota alla società che la vuole annientare, dagli studi di uno scienziato giapponese sulla medusa immortale, capace di invecchiare e poi di nuovo tornare alla giovinezza, o dall’infinita fabbrica del Duomo di Milano con la continua rigenerazione delle sue statue. Un film di incredibile potenza, uno sguardo sull’infinito di cui è capace l’umanità, una sinfonia visiva scandita al ritmo dei cinque elementi – fuoco, terra, acqua, aria, etere – presentata in concorso a Venezia 73. CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: http://www.biografilm.it/spira Codice: SM21PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1200 del 14.09.2016] | Cinema

Pedro Almodóvar torna al cinema


Lunedì 23 maggio, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 In anteprima per l’ultimo appuntamento della stagione con Sala Bio JULIETA


Pedro Almodóvar torna al cinema con un dramma tutto al femminile Lunedì 23 maggio a Bologna (Cinema Odeon) ultimo appuntamento della stagione 2015/2016 di Sala Bio, nell’ambito di Be Original, con l'anteprima in versione originale sottotitolata diJulieta, il nuovo film di Pedro Almodóvar con musiche di Alberto Iglesias. In concorso al prossimo Festival di Cannes, il film è tratto da "Chance", "Soon" e "Silence", tre racconti dal libro In fuga (2004) di Alice Munro, pubblicato in Italia da Einaudi. All'origine il film era intitolato Silencio, proprio come uno dei racconti, ma il regista ha deciso di cambiarlo in Julieta per evitare confusione con Silence di Martin Scorsese, di prossima distribuzione. Julieta sarà distribuito nelle sale italiane a partire dal 26 maggio da Warner Bros. Pictures. In questo quinto anno di programmazione, Sala Bio si è confermata come un appuntamento cinematografico bolognese imperdibile. Nei 26 appuntamenti targati Biografilm di questa stagione 2015/2016, il cinema Odeon ha accolto oltre 3300 spettatori, registrando numerosi soldout. Sala Bio tornerà a settembre a Bologna, Roma e Milano per l’usuale appuntamento settimanale con il meglio dei biopic e dei documentari e le anteprime più attese. JULIETA di Pedro Almodóvar (Spagna/2016/100') Julieta vive a Madrid con la figlia Antía. Entrambe soffrono in silenzio per la perdita di Xoan, padre di Antía e marito di Julieta. Ma a volte il dolore non unisce le persone, anzi le separa. Il giorno in cui Antía compie diciotto anni abbandona la madre, senza darle una spiegazione. Julieta inizia a cercarla con tutti i mezzi a disposizione, ma tutto quello che scopre è quanto poco sa di sua figlia. JULIETA parla della lotta della madre per la sopravvivenza all’incertezza. Parla anche del destino, del senso di colpa e del mistero insondabile che ci fa abbandonare le persone che amiamo, cancellandole dalla nostra vita come se non avessero mai significato nulla, come se non fossero mai esistite. Uscita: 26 maggio (Warner Bros. Pictures) CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: www.biografilm.it/julieta codice: JT32PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1142 del 19.05.2016] | Cinema

Al di là delle montagne


Sala bio_2 maggio_Al di là delle montagne


Lunedì 2 maggio, ore 21.15 Bologna – Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 In anteprima a Sala Bio Bologna AL DI LÀ DELLE MONTAGNE Il nuovo film del regista Leone d’Oro Jia Zhang-Ke, presentato in concorso al Festival di Cannes 2015 Lunedì 2 maggio al Cinema Odeon Sala Bio nell’ambito di Be Original presenta l’anteprima di AL DI LÀ DELLE MONTAGNE, il nuovo film del regista Jia Zhang-Ke, Leone d’Oro a Venezia 2006 e recentemente insignito del prestigioso premio Carrosse d’Or a Cannes. Sogni e speranze di un futuro migliore si intrecciano alla storia di tre ragazzi: il ricco Zhang, la bella Tao e l'operaio Liangzi. AL DI LÀ DELLE MONTAGNE è un film CINEMA e sarà distribuito nelle sale italiane a partire dal 5 maggio da BIM Distribuzione. AL DI LÀ DELLE MONTAGNE di Jia Zhang-Ke (Cina, Francia, Giappone/2015/131') Cina, fine 1999. Tao, una giovane donna di Fenyang è corteggiata dai suoi due amici d'infanzia, Zhang e Liangzi. Zhang possiede una stazione di servizio ed è destinato ad un promettente avvenire, mentre Liangzi lavora in una miniera di carbone. Sentimentalmente divisa tra i due uomini, Tao dovrà compiere una scelta che segnerà il resto della sua vita e di quella del suo futuro figlio, Dollar. Nell'arco di un quarto di secolo, tra una Cina in profonda mutazione e l'Australia come terra promessa di una vita migliore, le speranze, gli amori e le disillusioni di quattro personaggi di fronte al loro destino. Uscita: 5 maggio (un film CINEMA, distribuito da BIM Distribuzione) I prossimi appuntamenti di Sala Bio Lunedì 9 maggio NOSTALGIA DELLA LUCE di Patricio Guzmán CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: www.biografilm.it/montagne codice: AM25PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1124 del 28.04.2016] | Cinema

UNA NOTTE CON LA REGINA


Martedì 5 aprile, ore 21.15 – Cinema Odeon

Un episodio della gioventù della regina Elisabetta trasformato in una divertente commedia degli equivoci


Martedì 5 aprile alle ore 21.15 al Cinema Odeon, sarà la volta dell’anteprima in versione originale sottotitolata di UNA NOTTE CON LA REGINA, una divertente commedia degli equivoci ispirata a un episodio della gioventù della regina Elisabetta, diretto dall’acclamato regista inglese Julian Jarrold(Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro, Ritorno a Brideshead).

La regina Elisabetta è interpretata dalla giovane promessa Sarah Gadon (A Dangerous Method, Enemy, Dracula Untold).

Una notte con la regina sarà distribuito nelle sale italiane da Teodora Film a partire dal 7 aprile.

 

UNA NOTTE CON LA REGINA
di Julian Jarrold
(Regno Unito/2015 /97’)

8 maggio 1945 – Giornata della Vittoria in Europa. Gli Alleati accettano la resa incondizionata dell’esercito nazista e per le strade di Londra esplode la gioia della gente per la fine della lunga e gravosa guerra. Le due giovani principesse Elizabeth e Margaret Windsor, affascinate da quel brulichio di persone, riescono a strappare al Re e alla Regina il permesso di uscire, a patto che accettino la scorta di due Guardie Reali, che non lascino l’Hotel Ritz e che rientrino a Palazzo entro mezzanotte. Trascinata da un gruppo di ufficiali di Marina festanti, con un po’ di furbizia Margaret riesce a sgattaiolare via dall’hotel, costringendo Elizabeth a inseguirla per tutta Londra. Durante il suo viaggio alla ricerca della folle sorellina, la futura Regina d’Inghilterra s’imbatte in Jack, un giovane aviere che, colpito dalla sua totale mancanza di senso pratico, decide di aiutarla e accompagnarla attraverso le vie di una città ben più complicata di quanto Elizabeth avesse mai immaginato. Quando le due Principesse, decisamente in ritardo, riescono a tornare a Buckingham Palace, Elizabeth capisce di essere cambiata per sempre.
Uscita: 7 aprile (Teodora Film)

 

I prossimi appuntamenti di Sala Bio
Lunedì 11 aprile, ore 21.15 | THE IDOL di Hany Abu-Assad


CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO

Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link:

link: http://www.biografilm.it/regina
codice: NR54PR

 


[M.V. Anno X - Nr 1098 del 31.03.2016] | Cinema

IL COMPLOTTO DI CHERNOBYL - THE RUSSIAN WOODPECKER


Lunedì 4 aprile, ore 21.15 – Cinema Odeon
Il film di Chad Gracia premiato a Sundance e Biografilm Festival


Lunedì 4 aprile alle ore 21.15 al Cinema Odeon, Sala Bio presenta l’anteprima in versione italiana de IL COMPLOTTO DI CHERNOBYL – THE RUSSIAN WOODPECKER, di Chad Gracia. Il film, già vincitore del Gran Premio della Giuria a Sundance 2015, a 30 anni dall’esplosione del reattore a Chernobyl getta una nuova luce sulle origini e le motivazioni dietro il disastro.
Presentato in anteprima italiana a Biografilm 2015, dove ha vinto il Premio Hera “Nuovi Talenti” per la migliore opera prima e il LifeTales Award, IL COMPLOTTO DI CHERNOBYLsarà distribuito nei cinema italiani da I Wonder Pictures a partire dal 7 aprile.

 

IL COMPLOTTO DI CHERNOBYL - THE RUSSIAN WOODPECKER
di Chad Gracia
(Ucraina, Stati Uniti, Regno Unito/2015/82')
30 anni fa l’incidente di Chernobyl ha risvegliato nel mondo l’attenzione sui rischi dell’energia nucleare. Ancora oggi è l’unico grande disastro nucleare riconosciuto ufficialmente come causato da un errore umano. Ma se non si fosse trattato di un errore? Fedor nel 1986 aveva solo quattro anni. Quando sceglie d’indagare su quella catastrofe, arriva a scoprire la Duga, una gigantesca antenna che doveva interferire con le comunicazioni occidentali e infiltrarle di propaganda sovietica. Una struttura che non ha mai funzionato e che, forse, non è estranea allo scoppio del reattore… Nel bel mezzo della rivoluzione ucraina, Fedor porta alla luce una verità pericolosa per sé e per chi gli sta accanto, in un thriller politico scandito dal rumore inquietante e cadenzato della minacciosa Duga, simile in tutto e per tutto a quello di un grosso picchio.
Uscita: 7 aprile (I Wonder Pictures)


I prossimi appuntamenti di Sala Bio
Lunedì 11 aprile, ore 21.15 | THE IDOL di Hany Abu-Assad


CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO

Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link:

link: http://www.biografilm.it/russian
codice: RW44PR

 


[M.V. Anno X - Nr 1098 del 31.03.2016] | Cinema

Sala Bio 15 febbraio Il caso Spotlight


Lunedì 15 febbraio, ore 21.15 Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 In anteprima a Sala Bio IL CASO SPOTLIGHT Candidato a 6 premi Oscar.


Lunedì 15 febbraio 2016 al Cinema Odeon di Bologna, Sala Bio presenta nell’ambito di Be Original, l’anteprima in versione originale sottotitolata de IL CASO SPOTLIGHT, il film diretto da Tom McCarthy sulla storica inchiesta giornalistica del Boston Globe vincitrice del Premio Pulitzer che nel 2002 ha rivelato la copertura sistematica da parte della Chiesa Cattolica degli abusi sessuali commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali. Il film, interpretato da un cast d’eccezione in cui figurano, tra gli altri, Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams e Stanley Tucci, è candidato a 6 premi Oscar, tra cui quelli come Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura Originale. IL CASO SPOTLIGHT sarà programmato in contemporanea anche a Sala Bio Modena al Cinema Astra e martedì 16 febbraio a Sala Bio Milano e distribuito nelle sale italiane a partire dal 18 febbraio da Bim Distribuzione. IL CASO SPOTLIGHT di Tom McCarthy (USA / 2015 / 128’) La storia del team di giornalisti investigativi del Boston Globe soprannominato Spotlight, che nel 2002 ha sconvolto la città con le sue rivelazioni sulla copertura sistematica da parte della Chiesa cattolica degli abusi sessuali commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali, in un’inchiesta premiata col premio Pulitzer. Quando il neodirettore Marty Baron arriva da Miami per dirigere il Globe nell’estate del 2001, per prima cosa incarica il team Spotlight di indagare sulla notizia di cronaca di un prete locale accusato di aver abusato sessualmente di decine di giovani parrocchiani nel corso di trent’anni. Consapevoli dei rischi cui vanno incontro mettendosi contro un’istituzione com la Chiesa cattolica a Boston, il caporedattore del team Spotlight, Walter “Robby” Robinson, i cronisti Sacha Pfeiffer e Michael Rezendes e lo specialista in ricerche informatiche Matt Carroll cominciano a indagare sul caso. Uscita: 18 febbraio (Bim Distribuzione) I prossimi appuntamenti di Sala Bio Lunedì 22 febbraio, ore 21.15 SE NON VIENI A VEDERE QUESTO FILM AMMAZZIAMO IL CANE – LA STORIA DEL NATIONAL LAMPOON di Douglas Tirola CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro il pubblico di Sala Bio può seguire i rispettivi link: http://www.biografilm.it/spotlight codice: SL15PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1061 del 16.02.2016] | Cinema

Sala Bio 8 febbraio The end of the tour


Introducono la serata Andrea Plazzi ed Emanuele Rosso


Lunedì 8 febbraio, ore 21.15 Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 In anteprima a Sala Bio THE END OF THE TOUR Il film su David Foster Wallace con Jason Segel e Jesse Eisenberg Introducono la serata Andrea Plazzi ed Emanuele Rosso Lunedì 8 febbraio 2016 al Cinema Odeon di Bologna, Sala Bio nell’ambito di Be Original presenta l’anteprima in versione originale sottotitolata di THE END OF THE TOUR, il film di James Ponsoldt che racconta i cinque giorni di intervista tra il giornalista di Rolling Stone David Lipsky (Jesse Eisenberg) e l’acclamato scrittore David Foster Wallace (Jason Segel), a seguito della pubblicazione nel 1996 del rivoluzionario romanzo di Wallace Infinite Jest. Il film si basa sull’apprezzato libro di Lipsky, “Come diventare se stessi”, pubblicato dopo che Wallace si tolse la vita nel 2008. L’evento si svolge in collaborazione con l’Archivio David Foster Wallace Italia: introdurranno l’anteprima Andrea Plazzi (Bologna, 1962), editor e traduttore, ed Emanuele Rosso, operatore culturale e fumettista, autore di due saggi brevi a fumetti sull'opera di Wallace. THE END OF THE TOUR sarà presentato in anteprima anche a Sala Bio Milano (Cinema Colosseo) martedì 9 febbraio e uscirà nelle sale italiane a partire dall’11 febbraio per Adler Entertainment. THE END OF THE TOUR di James Ponsoldt (USA / 2015 / 106’) I cinque giorni di intervista tra il giornalista di Rolling Stone David Lipsky (Jesse Eisenberg) e “la rockstar della letterature americana” David Foster Wallace (Jason Segel), realizzata durante il tour promozionale del rivoluzionario romanzo di Wallace “Infinite Jest”. In questi cinque giorni nasce e si sviluppa una profonda amicizia tra i due protagonisti. I due scrittori si scoprono, condividono momenti divertenti e reciproche fragilità nascoste, ma non si saprà mai quanto realmente sinceri siano stati l’uno con l’altro. Incredibilmente, l’intervista non fu mai pubblicata, e le cassette audio su cui vennero impressi quei cinque giorni, finirono nello scantinato di Lipsky. I due non si incontrarono più. Uscita: 11 Febbraio (Adler Entertainment) I prossimi appuntamenti di Sala Bio Lunedì 15 febbraio, ore 21.15 IL CASO SPOTLIGHT di Tom McCarthy Lunedì 22 febbraio, ore 21.15 SE NON VIENI A VEDERE QUESTO FILM AMMAZZIAMO IL CANE – LA STORIA DEL NATIONAL LAMPOON di Douglas Tirola CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: http://www.biografilm.it/wallace codice: ET82PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1052 del 04.02.2016] | Cinema

Sala Bio 1 febbraio Remember


Lunedì 1 febbraio, ore 21.15 Cinema Odeon – Via Mascarella, 3 In anteprima a Sala Bio REMEMBER Il nuovo thriller di Atom Egoyan con il premio Oscar® Christopher Plummer Lunedì 1 febbraio 2016 al Cinema Odeon di Bologna,


Sala Bio nell’ambito di Be Original presenta l’anteprima in versione originale sottotitolata di REMEMBER, il nuovo film di Atom Egoyan (Chloe - Tra seduzione e inganno, Devil's Knot - Fino a prova contraria), un avvincente thriller in cui il capitolo più tragico della storia del XX secolo entra in collisione con una missione di vendetta compiuta ai giorni nostri. A interpretare il protagonista, Zev, il premio Oscar® Christopher Plummer. REMEMBER sarà presentato in anteprima anche a Sala Bio Milano (Cinema Colosseo) martedì 2 febbraio e sarà distribuito nelle sale italiane a partire dal 4 febbraio da BIM Distribuzione. REMEMBER di Atom Egoyan (Canada, Germania / 2015 / 95’) REMEMBER è la storia ai giorni nostri di Zev (il premio Oscar® Christopher Plummer), che scopre che la guardia nazista che assassinò la sua famiglia circa 70 anni fa vive attualmente in America sotto falso nome. Malgrado le evidenti sfide che la scelta comporta, Zev decide di portare a termine una missione per rendere una giustizia troppo a lungo rimandata ai suoi cari, portandola a compimento con la sua stessa mano ormai tremolante. La sua decisione dà l'avvio a uno straordinario viaggio intercontinentale con conseguenze sorprendenti. Uscita: 4 Febbraio (BIM Distribuzione) I prossimi appuntamenti di Sala Bio Lunedì 8 febbraio, ore 21.15 THE END OF THE TOUR di James Ponsoldt Lunedì 15 febbraio, ore 21.15 IL CASO SPOTLIGHT di Tom McCarthy Lunedì 22 febbraio, ore 21.15 SE NON VIENI A VEDERE QUESTO FILM AMMAZZIAMO IL CANE – LA STORIA DEL NATIONAL LAMPOON di Douglas Tirola CODICI SCONTO PER IL PUBBLICO DI SALA BIO Per prenotare un biglietto ridotto a 5 euro invece che 7 euro i lettori possono seguire i rispettivi link: http://www.biografilm.it/remember codice: RM12PR ULTERIORE MATERIALE È DISPONIBILE CONTATTANDO L’UFFICIO STAMPA Ufficio stampa SALA BIO BOLOGNA: Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.it _ 051 6311504 – 335 54 11 331 – 392 92 22 152


[M.V. Anno X - Nr 1047 del 28.01.2016] | Cinema
Pubblicità