Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Il Gallo Rosso fa…le mele!


Di legno, essiccate, spremute: di valore in ogni formato!


Come noto, l’Alto Adige è la regione frutticola più estesa in tutta Europa ed è anche quella che esporta il maggior quantitativo di mele. Le mele dell’Alto Adige sono apprezzate in tutto il mondo per la grande varietà e per il sapore intenso e gustoso che le caratterizza; crescono ad altitudini che vanno dai 200 ai 1100 metri e ogni varietà ha una zona ben determinata in cui viene coltivata. La mela Golden Delicious, ad esempio, viene coltivata soprattutto in luoghi di montagna, mentre la Gala prospera in valle.

La mela è un frutto particolarmente sano: è composta per l’85% di acqua, ha un effetto dissetante e contiene più di 30 vitamine e oligoelementi (importante soprattutto la vitamina C); non contiene grassi, né proteine, ha pochissime calorie e zuccheri.

Da Salorno a sud attraverso la Valle dell’Adige e sui bassi rilievi del Burgraviato fino alla Val Venosta a ovest e la Valle Isarco a nord si estendono i meleti dell’Alto Adige, che godono dei 300 giorni di sole all’anno. In tutta quest’area si trovano anche gli agriturismi di Gallo Rosso che coltivano mele e non solo. Per la precisione, sono 548 i masi Gallo Rosso che coltivano frutta e mele, su un totale di 7000 coltivatori in tutto l’Alto Adige che producono circa 1 milione di tonnellate di mele.

Soggiornando in un maso Gallo Rosso con meleti, i bambini e gli adulti possono imparare interessanti curiosità sulla loro coltivazione direttamente dai padroni di casa, apprendendo tutti i segreti per raccoglierle in maniera corretta e per conservarle più a lungo. Insieme alle contadine poi gli ospiti potranno preparare una delle ricette più classiche dell’Alto Adige, a base di mele: lo strudel.


La mela si presta molto anche ad essere “trasformata” in cucina e ad essere proposta in diversi “formati”. I contadini riconosciuti da Gallo Rosso come produttori di qualità vendono al dettaglio molti preparati golosi, alcuni più tradizionali, altri più ricercati: succo di mela, sidro di mela, mele essiccate, chutney’s, aceto di sidro di mela o succhi misti come il succo di fagioli di mela.


La mela è anche uno dei soggetti preferiti da scolpire degli artigiani contadini Gallo Rosso che lavorano il legno, come Karl Heinz Windegger del maso Lahngut a Lana; anche il legno di melo è un ottimo materiale per creare oggetti e sculture.


Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1764 del 19.07.2021] | Agriturismo

Il Gallo Rosso fa…le mele!


Di legno, essiccate, spremute: di valore in ogni formato!


Come noto, l’Alto Adige è la regione frutticola più estesa in tutta Europa ed è anche quella che esporta il maggior quantitativo di mele. Le mele dell’Alto Adige sono apprezzate in tutto il mondo per la grande varietà e per il sapore intenso e gustoso che le caratterizza; crescono ad altitudini che vanno dai 200 ai 1100 metri e ogni varietà ha una zona ben determinata in cui viene coltivata. La mela Golden Delicious, ad esempio, viene coltivata soprattutto in luoghi di montagna, mentre la Gala prospera in valle.

 

La mela è un frutto particolarmente sano: è composta per l’85% di acqua, ha un effetto dissetante e contiene più di 30 vitamine e oligoelementi (importante soprattutto la vitamina C); non contiene grassi, né proteine, ha pochissime calorie e zuccheri.

Da Salorno a sud attraverso la Valle dell’Adige e sui bassi rilievi del Burgraviato fino alla Val Venosta a ovest e la Valle Isarco a nord si estendono i meleti dell’Alto Adige, che godono dei 300 giorni di sole all’anno. In tutta quest’area si trovano anche gli agriturismi di Gallo Rosso che coltivano mele e non solo. Per la precisione, sono 548 i masi Gallo Rosso che coltivano frutta e mele, su un totale di 7000 coltivatori in tutto l’Alto Adige che producono circa 1 milione di tonnellate di mele.

Soggiornando in un maso Gallo Rosso con meleti, i bambini e gli adulti possono imparare interessanti curiosità sulla loro coltivazione direttamente dai padroni di casa, apprendendo tutti i segreti per raccoglierle in maniera corretta e per conservarle più a lungo. Insieme alle contadine poi gli ospiti potranno preparare una delle ricette più classiche dell’Alto Adige, a base di mele: lo strudel.


La mela si presta molto anche ad essere “trasformata” in cucina e ad essere proposta in diversi “formati”. I contadini riconosciuti da Gallo Rosso come produttori di qualità vendono al dettaglio molti preparati golosi, alcuni più tradizionali, altri più ricercati: succo di mela, sidro di mela, mele essiccate, chutney’s, aceto di sidro di mela o succhi misti come il succo di fagioli di mela.


La mela è anche uno dei soggetti preferiti da scolpire degli artigiani contadini Gallo Rosso che lavorano il legno, come Karl Heinz Windegger del maso Lahngut a Lana; anche il legno di melo è un ottimo materiale per creare oggetti e sculture.


Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1760 del 02.07.2021] | Agriturismo

Una vacanza in un castello? Con Gallo Rosso si può


Masi con torri, merli e portoni; come nelle favole


Trascorrere un soggiorno in un castello è un’idea che affascina chiunque. Tutti vorremmo provare la sensazione di essere sbalzati indietro nel tempo, riflettere su quante persone hanno frequentato quegli ambienti, le vicende che vi sono accadute, i misteri, immaginare le storie d’amore clandestine che si sono consumate all’interno delle stanze, le gelosie, i tradimenti.

Gallo Rosso, tra i suoi associati, vanta anche alcuni masi-castello, antiche strutture che mantengono l’architettura esterna tipica dei manieri e che sono stati adibiti ad agriturismo, con bellissimi appartamenti moderni all’interno che conservano alcune tracce dell’antico passato.

Burg Wolfsthurn è un romantico castello che sorge su una piccola altura (400 metri slm) sopra il paese di Andriano sulla Strada del vino. È immerso in 30 ettari di bosco, con una vista meravigliosa sui frutteti e vigneti della Val d’Adige. Con una piacevole passeggiata di 15 minuti in assenza di macchine si raggiunge la piazza del borgo.
La sua storia risale al 1280, anno in cui viene edificato con un’imponente torre e mura di cinta dai Signori di Andriano. Nel 17° secolo poi il maniero diviene di proprietà dei Signori Wolf von Mareit, da cui deriva il nome “Wolfsthurn” e, una volta estintasi la stirpe, va in rovina per poi essere recuperato nel 19° secolo e gestito come ostello dal 1970. Nel 1997 il castello è stato completamente ristrutturato e sono stati ricavati 2 appartamenti per gli ospiti, uno al pianterreno e uno al primo piano, dove si respira l’aria del Medioevo e allo stesso tempo si è dotati di ogni comfort. Entrambi gli appartamenti possono accogliere da 2 a 4 ospiti, avendo una stanza con letto matrimoniale e un divano letto nella cucina abitabile.

Castel Campan si trova a 3 chilometri dalla storica cittadina vescovile di Bressanone, raggiungibile attraverso una comoda pista ciclabile che corre sull’argine del fiume Isarco. Schloss Campan viene menzionato per la prima volta nel 1270 come proprietà dei signori di Rodank; in seguito passa nelle mani di diversi proprietari, tra cui i conti di Tirolo. Nel 1860 lo acquista il barone Carl Unterrichter, bisnonno dell’attuale proprietario, ma, a causa di un incendio avvenuto nel 1868, Castel Campan viene completamente ricostruito secondo uno stile di fine secolo. Oggi è tutelato come edificio storico e dal 1994 sono stati ristrutturati 5 appartamenti per ricevere ospiti: Lago dei cigni, Gioia terrestre, Alveare, Occhio del pavone e Amore di campagna. I più grandi, Alveare e Amore di campagna, sono in grado di ospitare fino a 6 persone; tutti gli appartamenti sono dotati di attrezzature per i bambini, compresa la pedana per raggiungere comodamente il lavandino e la vaschetta per fare il bagno ai più piccoli. Castel Campan ha anche un bellissimo parco giochi attrezzato e tanti animali da coccolare e accarezzare.

Ansitz Mairhof si trova a Parcines e la prima citazione nei documenti ufficiali risale al 1307. Ai tempi era di sicuro il maso più importante del paese, in quanto vi abitava il “Meier” o “Moar”, ossia il responsabile della produzione per conto del feudatario, incaricato anche di riscuotere decime e tributi e di sorvegliare i lavoranti. Prima di un incendio scoppiato nel 1500 durante la guerra Sveva, la facciata tardogotica del castello era ornata di affreschi. Oggi Ansitz Mairhof mostra un’imponente facciata con frontone a gradoni, mentre sul lato meridionale è visibile il frammento di un’aquila tirolese. Dal 1952 diventa di proprietà della famiglia che lo gestisce attualmente e nel 2017 è stato completamente ristrutturato ricavando anche 4 bellissimi appartamenti per le vacanze, arredati in legno, con uno stile sobrio e moderno.
Su richiesta, Ansitz Mairhof prepara ai propri ospiti anche un favoloso cestino per la colazione pieno di prodotti del maso, con uova fresche di gallina e di quaglia, marmellate, succhi di frutta e pane rustico fatto in casa nel forno in pietra.


Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1752 del 04.06.2021] | Agriturismo

I masi Gallo Rosso con malga


Verdi pascoli in quota e panorami a 360° solo per pochi


Tanti masi Gallo Rosso con allevamento di bestiame hanno una malga dove i contadini d’estate portano le mucche gravide e i vitelli, le pecore e anche i cavalli perché possano nutrirsi dell’erba fresca dei pascoli in quota e sopportare meglio le calde temperature. Inoltre, i contadini in estate sono impegnati nella raccolta del fieno, che servirà a nutrire il bestiame per tutto l’inverno.

 

In questo pascolo in alta montagna, di proprietà di singoli agricoltori o di cooperative, completamente isolato, esiste solo una rudimentale struttura abitativa che serve ad ospitare il malgaro, ossia il custode degli animali, nei mesi estivi di permanenza: la baita.

A volte le baite sono più organizzate e sono in grado di offrire agli escursionisti un pasto semplice come Kaiserschmarrn, l’omelette dolce spezzettata accompagnata da marmellata di ribes, canederli, zuppe oppure speck e Schüttelbrot e formaggi, che spesso vengono fatti proprio in malga.

 

Le malghe si trovano in tutta la regione dell’Alto Adige, in valli secondarie e valli terziarie ed anche su alpeggi grandi come l’Alpe di Siusi, l’Alpe di Fanes, il Salto, l’Alpe di Villandro, l’Alpe di Rodengo e Luson.

Alcuni masi Gallo Rosso hanno una propria malga dove i contadini accompagnano con piacere i propri ospiti per fare una gita giornaliera con pranzo o merenda in baita.

Al maso Örlerhof in Val di Casies ad esempio, dal momento che i contadini devono recarsi quotidianamente in malga per controllare il loro bestiame, gli ospiti del maso possono approfittare per fare la strada con loro e raggiungere la malga, dove possono godersi la vista, la tranquillità e il sole in compagnia di muggiti e belati.


Anche al Mooserhof a Campo Tures in estate vengono organizzate dai contadini delle visite alla malga, una volta alla settimana però; mentre il Peterwies-Hof a Funes offre ai propri ospiti escursioni in malga con pranzo o merenda a base di prodotti freschi e genuini del maso.

Sempre a Funes, l’Unterkantiolerhof, presso la malga di sua proprietà Kaserill ha il proprio caseificio, che è possibile visitare per assaggiare del buonissimo formaggio fresco.

 

Infine, per provare l’ebrezza di una vacanza completamente isolati dal mondo, il maso Gallo Rosso Vorderstammerhof in Val di Casies affitta durante l’estate la propria baita.


In molti masi Gallo Rosso, inoltre, è possibile assistere durante una vacanza nel mese di ottobre allo spettacolo della transumanza, il momento in cui il bestiame ritorna ai masi dopo l’estate in malga per trascorrere l’inverno al caldo della stalla. La transumanza di oltre 4000 pecore che a metà settembre rientrano dall’alpeggio estivo nella Valle Ötzal (Austria) alla Val Senales, percorrendo 44 chilometri attraverso ghiacciai transfrontalieri è stata riconosciuta come Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco.


Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1741 del 15.05.2021] | Agriturismo

La vacanza ai masi Gallo Rosso è un gioco


Masi con aree giochi per bambini particolari e attrezzate


Ogni maso Gallo Rosso è a misura di bambino. Ci sono quelli specializzati nell’accogliere famiglie con bambini anche molto piccoli, ma tutti i masi rappresentano il luogo ideale in cui fare una vacanza con i bambini. Infatti, oltre al contatto diretto con la natura, con gli animali, alla libertà di muoversi e all’aria fresca e pulita di montagna, i masi offrono sempre un’area giochi per bambini, sia interna, sia esterna.
 
 
Le strutture che sostengono le altalene, la casetta sull’albero che spesso si trova, le cornici delle sabbiere, i dondoli e ogni tipo di gioco esterno è in legno; generalmente il parco giochi si trova in posizione pianeggiante, in modo da evitare il più possibile cadute dovute alla pendenza, e dove i genitori possono sempre controllare i propri figli.
In queste aree i bambini possono giocare con i propri famigliari, da soli, oppure socializzare anche con i bambini di altre famiglie o con i figli dei contadini, facendosi così dei nuovi amici.
In certi masi i giochi sono dei veri e propri capolavori d’intaglio che il contadino ha realizzato di sua mano, favorendo la fantasia dei bambini che si trovano così a giocare con figure di animali o con creature dei boschi.
 
 
Oltre all’area giochi esterna, alcuni masi hanno anche il proprio laghetto balneabile, un vero spasso per i bambini, che possono tuffarsi e giocare nell’acqua senza rischi anche per la totale assenza di cloro, che spesso crea problemi di arrossamenti alle pelli più sensibili come quelle dei bambini. I laghetti naturali, infatti, hanno un sistema di fitodepurazione delle acque che consente di non alterare l’equilibrio naturale degli elementi.
 
Nei momenti di pioggia poi, oppure nei mesi invernali, i masi dispongono di sale giochi interne dedicate ai bambini di ogni età, con vari giochi di società, puzzle, tavolo da ping pong, macchinine, matite colorate per disegnare, libri e tutto ciò che un bambino può apprezzare.
 
 
Nei masi, inoltre, ci sono dei “modi speciali” in cui divertirsi: tuffarsi nel fieno (e persino dormirci!), giocare a fare il contadino aiutando quello “vero” nella gestione del maso e della stalla (imparando così a trattare gli animali con rispetto), creare insieme alla contadina facili ricette di dolci e biscotti, oppure piccoli lavoretti fatti con materiali naturali come fieno, legno, lana cotta, fiori secchi e altro.
 
 
Una vacanza al maso non è un sogno solo per i bambini, ma lo è anche per i genitori che possono vedere i loro figli divertirsi con cose semplici e naturali che favoriscono la creatività, la fantasia e la manualità.
 
 
Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: www.gallorosso.it

[M.V. Anno X - Nr 1731 del 29.04.2021] | Agriturismo

L’abc della stagione calda ai masi Gallo Rosso


Tanti buoni motivi per una vacanza in fattoria in Alto Adige


Una vacanza in un maso Gallo Rosso in Alto Adige è un’esperienza indimenticabile. La natura subito fuori dalla porta di casa, i paesaggi stupendi, il sole caldo, gli appartamenti belli e confortevoli, gli animali da toccare, i contadini ospitali, il silenzio prepotente, e tanti altri aspetti, che di seguito elencheremo, sono i valori che rendono un soggiorno al maso un momento unico in cui recuperare energie positive e ritmi sostenibili.

 

A come…Abitare appartamenti meravigliosi, dotati di ogni confort, arredati elegantemente con legno spesso riciclato dai vecchi fienili, costruiti nel rispetto dell’ambiente e con impianti a risparmio energetico; …Aria, pura, frizzante, leggera.
B come…Bere l’acqua della fonte che sgorga direttamente al maso; …Bambini, felici, liberi, spensierati al maso, in sicurezza nella natura; …Bagni di fieno, un trattamento che si pratica nei masi wellness; …Bicicletta: tanti masi noleggiano mountain bike e sono dotati di officina per la riparazione o di punti di ricarica per le e-bike.
C come…Colazione abbondante, gustosa, preparata dalla contadina, con prodotti sani, freschi e genuini provenienti dal maso; …Corsi di cucina, organizzati dalla contadina per gli ospiti, per imparare i segreti delle ricette casalinghe.
D come…Dormire sonni profondi, ristoratori, indisturbati, al fresco.
E come…Escursioni, a partire dal maso, alla guida del contadino esperto, verso luoghi e scorci sconosciuti e incontaminati da esplorare.
F come…Falò, che i contadini organizzano all’imbrunire, mentre si sorseggia un buon bicchiere di vino mangiucchiando dello speck; …Foraggiare gli animali nella stalla.
G come…Garofani, i fiori tipici che adornano i balconi dei masi, con i loro colori vivaci nelle giornate assolate rendono un maso bello anche da grandi distanze.
H come…Hütte, la baita, costruzione in legno che serve come ricovero del malgàro, che controlla il bestiame in malga d’estate.
I come…Ingredienti dei Prodotti di qualità di Gallo Rosso: raccolti al momento giusto di maturazione, lavorati in casa e senza conservanti.
K come…Kaiserschmarrn, la dolce e deliziosa omelette spezzettata servita con marmellata di lamponi; …Kneipp, percorsi a piedi nudi che offrono alcuni masi, benéfici per la circolazione che sfruttano diverse superfici di appoggio e la variazione di temperatura dell’acqua (calda/fredda).
L come…Laghetti balneabili, specchi d’acqua che hanno alcuni masi, privi di componenti chimici, in cui rinfrescarsi d’estate; …Libertà di muoversi e di fare ciò che si preferisce.
M come…Mucche nelle stalle, ognuna con il suo nome, da conoscere e alimentare insieme al contadino e da assistere se dovessero partorire un vitellino.
N come…Natura.
O come…Osterie contadine Gallo Rosso, in cui mangiare i piatti tipici della cucina contadina altoatesina a base di prodotti stagionali e a chilometro zero.
P come…Pace e Privacy, due condizioni che vengono assolutamente rispettati al maso.
Q come…Quiete, totale, interrotta solo dal verso di qualche animale o da un lontano scorrere d’acqua o dal ronzio di un insetto.
R come…Raccolta, del fieno, delle erbe selvatiche dagli effetti benefici, della frutta dall’albero sotto casa, della verdura dai sapori autentici nell’orto contadino, dei fiori profumati nei prati, dei legni, delle pigne e dei funghi nei boschi.
S come…Storie, antiche, di popoli, di persone di streghe e di re, che i contadini si tramandano di generazione in generazione e che raccontano anche ai propri ospiti mentre si condivide una buona merenda; …Stile di vita dei contadini altoatesini, da conoscere e da apprezzare.
T come…Terrazzo dell’appartamento, dove prendere il sole di giorno, leggere un bel libro e dove ammirare i contorni delle montagne che si stagliano nel cielo rosa al tramonto.
U come…Uova fresche e buonissime, deposte dalle galline felici del maso che razzolano nel cortile.
V come…Vino, da degustare nella cantina del maso, al fresco.
Y come…Yogurt, fatto al maso dal latte delle mucche nella stalla.
Z come…Zanzare, pochissime perché la sera al maso la temperatura è fresca e con un piumino leggero si dorme meravigliosamente bene.


[M.V. Anno X - Nr 1725 del 22.04.2021] | Agriturismo

Pasqua in un maso Gallo Rosso


Le antiche tradizioni contadine all’inizio della primavera


In Alto Adige la Pasqua è un momento molto sentito e le uova da sempre sono il simbolo di questa festività. Nei masi Gallo Rosso i contadini per tradizione colorano con prodotti naturali le uova delle loro galline o oche il Giovedì Santo. I modi per dare alle uova colori splendidi e intensi attraverso materiali naturali sono diversi.

 

Uno di questi è utilizzare un decotto di verdure (500g per 2 l d’acqua, nessun tempo di ammollo e 30/40 minuti di cottura), di fiori, foglie e bacche (da 30 a 100 g per 2 l d’acqua, alcune ore di ammollo, 30/60 minuti di cottura) o di caffè e tè (30/50 g per 2 l d’acqua, nessun tempo di ammollo, 20/30 minuti di cottura).


Ecco le piante per ottenere vari colori:
colore verde: spinaci, prezzemolo, erba di San Giovanni, cavolo rosso (colore turchese);
colore blu: bacche di mirtillo, mirtillo nero;
colore giallo: fiori di camomilla, zafferano, foglie di meli;
colore arancio: carote;
colore rosso: rape rosse;
colore marrone: buccia di cipolla, caffè.

Prima di mettere le uova nel decotto raffreddato per almeno mezz’ora (in base all’intensità del colore che si vuole ottenere), è necessario bollirle in acqua calda in modo da renderle sode.

Lasciare poi asciugare le uova colorate su un canovaccio; per aumentare la brillantezza dei colori si può usare la cotica dello speck strofinandola sulla superficie.

 

Se invece si desidera decorare le uova, si può incidere il guscio con un oggetto appuntito, eliminando semplicemente il primo strato di colore. Un altro metodo per decorare consiste nell’umettare foglie di prezzemolo, erba cedrata ed edera, disporle sul guscio, assicurarle con un pezzo di calza di nylon e immergerle poi nel decotto raffreddato.

Le uova sono anche le protagoniste di una tradizione altoatesina che si svolge la Domenica di Pasqua nei masi: le uova colorate e altre dolci sorprese vengono nascoste nei prati intorno al maso dal coniglio pasquale, scatenando una gigantesca caccia all’uovo in cui i bambini si divertono tantissimo.

I bambini inoltre vengono omaggiati dai loro padrini e madrine con focacce di pane dolci a forma di galline per le bambine e di coniglio per i maschietti.

 

Altra importante usanza è l’”Osterpreisguffen”, ossia una gara all’ultimo colpo d’uovo in cui si fanno scontrare le uova l’una contro l’altra e il vincitore è colui che rompe l’uovo dell’avversario senza che il suo venga danneggiato.

La Domenica delle Palme, inoltre, si porta in chiesa il “mazzetto di palme” (un intreccio di ramoscelli d’olivo e di salice ornati con fiori primaverili, nastri colorati e uova di Pasqua decorate) per la benedizione; successivamente viene bruciato contro le catastrofi del maltempo.

Nel tradizionale pranzo di Pasqua non possono mancare, oltre alle uova sode colorate e decorate, lo speck e il prosciutto appena cotto da mangiare con gli asparagi, salsa bolzanina e la tipica salsa piccante ottenuta dal cren. Il classico pane pasquale è una focaccia di frumento all’anice decorata con una stella impressa con un apposito pettine.

 

Tutti i masi Gallo Rosso sono presenti sul sito www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1699 del 25.02.2021] | Agriturismo

Sulla slitta trainata da cavalli con Gallo Rosso


Un’esperienza divertente e romantica da fare al maso


L’Alto Adige in inverno si ricopre di candida neve e allora il divertimento è assicurato, anche lasciando da parte lo sci. In famiglia o in coppia, infatti, trascorrendo una vacanza invernale in un maso Gallo Rosso si possono praticare tante attività come il pattinaggio sul ghiaccio, il curling, lo sci di fondo, lo slittino, ma quella più particolare e rilassante è un giro in slitta trainata da cavalli.

 

Scivolare lungo percorsi innevati, ascoltando nel silenzio ovattato del paesaggio ricoperto di neve il rumore sordo e regolare degli zoccoli dei cavalli, sentire l’aria frizzante sul viso mentre il corpo è ben caldo sotto le coperte e le pellicce che si trovano sulla slitta, ammirare la natura che scorre tra boschi, valli e montagne è un’esperienza che vale la pena fare almeno una volta nella vita.

Un tempo, la slitta trainata dai cavalli era un vero e proprio mezzo di trasporto nei lunghi inverni innevati e i contadini proprietari di cavalli per le occasioni importanti indossavano abiti tradizionali molto ricercati e abbellivano la slitta con ricchi ornamenti. Alcuni masi Gallo Rosso come l’Oberfahrerhof di San Genesio, o l’Oberauerhof a Racines in Val Ridanna, una valle secondaria della Valle Isarco, hanno conservato le antiche slitte per offrire un’escursione caratteristica ai propri ospiti. Entrambi i masi allevano i cavalli più adatti a trainare la slitta, i docili e robusti Haflinger, razza autoctona dell’Alto Adige, molto indicata anche per imparare a cavalcare e per fare equitazione. Tanti masi Gallo Rosso danno ai propri ospiti la possibilità di fare equitazione al maso, mentre sono 5 quelli specializzati per appassionati di cavalli.

La mattina, prima di affrontare un giro in slitta o una cavalcata nella neve alla scoperta di territori nuovi, una ricca e abbondante colazione contadina con i prodotti del maso è quello che serve: latte fresco appena munto, torte fatte in casa, speck e pane cotto nel forno del maso, succhi e marmellate di frutta preparate dalla contadina, yogurt e uova appena deposte da galline felici.

Al ritorno, invece, non può mancare una buona tisana calda alle erbe del maso.


Per ulteriori informazioni: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1684 del 14.01.2021] | Agriturismo

Gallo Rosso per due


Un San Valentino romantico ed esclusivo al maso


In questo periodo di ordinanze e restrizioni, anche l’amore è un po’ sacrificato. È grande la voglia di evasione e di vivere momenti di coppia senza preoccupazioni legate all’attuale epidemia e per soddisfarla non c’è niente di meglio di una vacanza in uno dei masi Gallo Rosso in Alto Adige, dove, per chi si ama, ogni giorno dell’anno è come San Valentino. Per una coppia, infatti, una vacanza in montagna, con la neve, la legna che brucia scoppiettando nel camino, l’isolamento in mezzo alla natura, il silenzio e la pace è quanto di più romantico possa esistere.

 

Trascorrendo un soggiorno in un maso Gallo Rosso, due innamorati possono fare delle poetiche passeggiate nel bosco innevato, a piedi o con le ciaspole (che il maso stesso fornisce ai propri ospiti), oppure una gita sulla slitta trainata da cavalli, esperienza questa tra le top per due innamorati al maso d’inverno.

Per divertirsi e ridere insieme, lo slittino è la scelta migliore, mentre, per mantenersi in forma e nello stesso tempo sentirsi in comunione con la natura e con il proprio compagno, lo sci di fondo è l’ideale, così come il pattinaggio sul ghiaccio in uno dei laghetti vicini al maso. Procedere su una superficie scivolosa e insidiosa, in equilibrio su due lame, oscillando tra il divertimento e la paura di cadere può rappresentare una metafora della vita e dell’amore; ciò che conta è tenersi per mano e sorridere. Per le coppie più sportive e competitive che amano lo sci, andare alla scoperta di nuove piste e nuovi impianti vicini al maso è un’avventura emozionante.

Il contadino padrone di casa, inoltre, sa consigliare la coppia su tutte le attività da svolgere nel territorio circostante, tra cui anche esplorare città per fare shopping insieme.

Anche solo restando al maso, le attività sono tantissime per una coppia: dedicarsi al puro relax nella sauna (alcuni masi, oltre ad avere una sauna nella struttura, hanno anche degli appartamenti con sauna privata), farsi fare un bel massaggio, seguire insieme il corso di cucina della contadina, imparando ricette da proporre poi agli amici e ai propri cari una volta finita la vacanza.
Godersi il confort degli appartamenti dei masi Gallo Rosso, stando al calduccio a chiacchierare, facendo progetti sul futuro, andando sul balcone con una coperta per ammirare il tramonto e le stelle che brillano nel cielo terso con un buon bicchiere di vino o una bevanda calda, o facendo un bel bagno caldo, lungo e rilassante, dopo una giornata sulla neve.

Per sfuggire alla frenesia della vita quotidiana, trascorrendo del tempo insieme, lontano dalla confusione, immersi nella natura, e per dedicarsi unicamente alla coppia, sono molti i masi Gallo Rosso adatti a soddisfare queste esigenze: https://www.gallorosso.it/it/agriturismo-in-alto-adige/appartamenti-e-camere-in-alto-adige/risultati/agriturismo-maso-in-montagna/#%5Bp=001%5D%7Ctyp=3%7Cspez=11%7Cbez0=1

Inoltre, in Alto Adige ci sono delle zone con dei paesaggi stupendi per vivere un romantico San Valentino: https://www.gallorosso.it/it/vacanza-alto-adige/regione-di-vacanze-alto-adige/ferie-dolomiti/vacanze-in-agriturismo-a-plan-de-corones/agriturismo-a-valdaora/.

Un altro meraviglioso momento di coppia da condividere in una vacanza ai masi Gallo Rosso è quello della colazione. Un cesto pieno di prodotti freschi, sani e genuini viene portato dalla contadina fuori dalla porta dell’appartamento. Al risveglio, nel loro nido d’amore, i “piccioncini” troveranno una colazione già pronta, con latte fresco, torte fatte in casa, uova appena deposte da galline felici, formaggio e speck locale di alta qualità, marmellate prodotte al maso, yogurt, succhi di frutta, pane fresco e tante altre gustose delizie per iniziare la giornata ancora più innamorati di prima.


Per ulteriori informazioni: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1683 del 12.01.2021] | Agriturismo

Natale 2020: sotto l’albero un cesto di prodotti Gallo Rosso


Sapori autentici e genuini dall’Alto Adige alla tavola di casa


Un cesto pieno di prodotti è sempre un regalo gradito sotto l’albero di Natale, meglio ancora i prodotti sono alimentari, da condividere insieme alle persone care. Un’idea azzeccata per Natale potrebbe essere quella di mettere sotto l’albero un po’ di Alto Adige, racchiuso in un cesto colmo di prodotti sani e genuini, lavorati a mano dai contadini, con il marchio di altissima qualità Gallo Rosso.

 

I prodotti Gallo Rosso, infatti, vengono sottoposti ad una degustazione alla cieca da parte di una commissione di esperti che valuta il sapore del prodotto, la freschezza e l’aroma. Ricevono il marchio Gallo Rosso solo quei prodotti che superano positivamente questa selezione.

Cosa mettere in un cesto natalizio di prodotti Gallo Rosso? Di certo non può mancare uno dei cibi più tradizionali dell’Alto Adige, lo speck, la cui carne proviene da maiali al 100% altoatesini, allevati al maso. Per gli amanti del formaggio la scelta è molto varia perché diversi masi hanno il proprio caseificio interno e producono formaggi da latte di mucca o di capra.

Nessun pasto è completo senza il pane e in Alto Adige ne esistono di tanti tipi: di farina di frumento, di segale, integrale, di farro, con i semi. Scegliere non sarà semplice.
Tradizionale dell’Alto Adige è anche il succo di mela, che non può mancare nel cesto di prodotti natalizi. Dissetante d’estate, d’inverno il succo di mela può essere bevuto caldo, in una bella tazza, anche corretto con un po’ di grappa dei masi che producono distillati.

 

Dopo un pasto abbondante nei giorni di festa, un tè o una tisana digestiva sono proprio quello che serve, anche per sorseggiare qualcosa di caldo mentre si gioca a carte o a un gioco di società. Per riscaldarsi dopo una lunga passeggiata fuori, l’ideale è un bel vin brulé, fatto con vino rosso altoatesino, o anche bianco, secondo l’ultima tendenza.

Come snack da sgranocchaire mentre si chiacchiera sono ottime le mele o le pere essiccate, provenienti da masi a coltivazione integrata o biologica, una merenda sana, divertente e gustosa anche per i bambini.
Per delle colazioni vissute con gusto in famiglia durante le feste natalizie, le marmellate dei contadini dei masi Gallo Rosso sono la scelta migliore: frutta fresca, raccolta al momento giusto della maturazione, lavorata e messa nei vasetti; bontà e genuinità in formato spalmabile.

 

Per cucinare dei piatti tradizionali della cultura contadina altoatesina utilizzando i prodotti Gallo Rosso del cesto, si può trarre ispirazione dalle ricette che si trovano sul sito di Gallo Rosso: https://www.gallorosso.it/it/mescite-contadine/ricette-tipici/

Il cesto natalizio di prodotti Gallo Rosso non necessariamente deve contenere solo prodotti agroalimentari. Se, infatti, si desidera regalare qualcosa di speciale e davvero unico si possono scegliere gli oggetti in legno degli artigiani contadini, manufatti creati anche su richiesta in base al gusto personale: https://www.gallorosso.it/it/artigianato-contadino/

 

Per confezionare il cesto autonomamente, è possibile scegliere e ordinare i prodotti alimentari nello shop online di Gallo Rosso; chi invece preferisce acquistare un cesto preconfezionato, potrà trovare qualche idea con prodotti già scelti: https://roterhahn.pursuedtirol.com/it/seleziona-categoria/regali/?p=&boxAnchor=109069


Per ulteriori informazioni: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1671 del 17.11.2020] | Agriturismo

Gallo Rosso e Marlene® insieme per 25 viaggi di piacere


Vacanze premio per i vincitori del contest artistico


Gallo Rosso, in occasione dei 25 anni di attività di Marlene®, ha avviato una collaborazione con il noto marchio di mele altoatesino per premiare, attraverso 25 soggiorni in splendidi agriturismi associati, i vincitori del contest artistico creato da Marlene® per questo importante anniversario.

 

I migliori partecipanti, infatti, saranno premiati con 25 viaggi di piacere in Alto Adige e saranno quindi ospitati in uno dei 480 masi Gallo Rosso selezionati da Marlene perché ubicati nell’area di coltivazione delle mele prodotte con questo marchio (i masi associati a Gallo Rosso sono oltre 1500, diffusi in tutto l’Alto Adige).

 

Strutture meravigliose, immerse in paesaggi incontaminati, dotate di appartamenti molto confortevoli arredati in legno, dove i vincitori del contest avranno l’opportunità di vivere una vacanza unica, indimenticabile, a contatto con la natura e con lo stile di vita dei contadini dell’Alto Adige. Relax, sapori autentici di prodotti genuini, ospitalità cordiale e scenari naturalistici mozzafiato sono le parole d’ordine per una vacanza ai masi Gallo Rosso.


Per ulteriori informazioni sui masi Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1668 del 05.11.2020] | Agriturismo

Gallo Rosso per l’ambiente


Masi che autoproducono energia


Gallo Rosso, sino dalla sua nascita avvenuta nel 1998, dimostra una particolare attenzione e sensibilità al tema del rispetto dell’ambiente e della ricerca di energie alternative che non impattino negativamente. La ricerca della sostenibilità è un obiettivo sempre valido, tanto che ad oggi in Alto Adige il 38% del consumo di energia proviene da fonti rinnovabili. Gallo Rosso contribuisce a sostenere e ad implementare questo dato con molti dei suoi masi, unendo alla tradizione la sostenibilità. Molti contadini, infatti, scelgono con convinzione l’approvvigionamento energetico da sole e da legno, che oltretutto consente loro di essere indipendenti creando in autonomia l’energia di cui necessitano.

 

Grazie all’utilizzo di pannelli fotovoltaici installati sui tetti dei masi o nei prati adiacenti, la radiazione solare viene convertita in elettricità senza emissioni nocive di CO2, mentre i pannelli solari vetrati consentono di trasformare l’energia del sole in calore per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua: procedimenti “puliti” che sfruttano appieno una risorsa ambientale, senza inquinare.

Il maso Gallo Rosso Call-Hof a Lana, ad esempio, è dotato di entrambi i sistemi (fotovoltaico e solare termico) e quindi autoproduce energia elettrica e termica per la propria struttura. Gli appartamenti del Call-Hof, inoltre, sono stati realizzati secondo i criteri più avanzati della bio-edilizia ed arredati con gusto con mobili in legno massiccio, pavimenti in legno oleato e interruttori del flusso di onde elettromagnetiche. È anche un agriturismo a coltivazione biologica perché la famiglia Lösch tiene alla salvaguardia dell’ambiente. “Più natura meno chimica” è il suo slogan, nonché stile di vita; le viti e i meli del maso sono quindi coltivati con compost e fertilizzanti organici (letame), senza pesticidi chimici, per garantire l’equilibrio ecologico stabile.

 

Esistono poi anche dei masi Gallo Rosso “CasaClima”, specializzati cioè nel risparmiare le risorse per il bene della natura e dell’uomo, come il Sandwiesen-Hof di Gargazzone, situato in una bellissima posizione, in valle, in mezzo a frutteti, con vista sulle montagne. Questo maso ha ricevuto il sigillo di qualità “KlimaHaus Welcome” e rispetta i criteri della categoria “Casa clima A-oro”: non è agganciato ad alcun tipo di centrale energetica esterna, ma si avvale esclusivamente delle fonti di energia del luogo. Attraverso una pompa di riscaldamento, il calore della terra viene utilizzato in inverno per l’impianto di riscaldamento e la fornitura di acqua calda e d’estate per l’impianto di condizionamento. La pompa viene alimentata da un proprio impianto fotovoltaico di 80 m2. Inoltre, un sistema di ventilazione controllata degli ambienti interni fa in modo che venga garantita l’areazione anche senza aprire le finestre e che la temperatura rimanga stabile. Le superfici interne degli appartamenti sono ecocompatibili, spatolate in argilla e le superfici verdi dei tetti di entrambe le abitazioni rappresentano una sorta di “omaggio” alla natura per quanto le è stato tolto con la costruzione del maso. Una vacanza al maso Sandwiesen-Hof è senza dubbio all’insegna del risparmio energetico, ma anche del relax e del gusto: succhi di frutta, sidro e il famoso spumante di mela del maso contribuiranno ad allietare il soggiorno.

Un altro maso Gallo Rosso ecologico si trova a Nalles e offre confetture di frutta, sciroppi e verdure sott’olio provenienti dal suo orto e dai frutteti: il Sinnergut. Maso “casa clima A”, in quanto gli appartamenti risparmiano l’80% di consumo di calore rispetto ad un tradizionale appartamento, il Sinnergut è dotato anche di un sistema di ventilazione che effettua il ricambio d’aria in modo automatico e mantiene la temperatura ideale.

 

Anche l’uso del legno sotto forma di pellet (segatura pressata) o di trucioli per la produzione di energia o come combustibile per stufe è una forma di sostenibilità, così come le caldaie a cippato. Il “cippato” è legno vergine ridotto in piccolissimi pezzi di appena qualche millimetro/centimetro ottenuto mediante le cippatrici, che trasformano tutti gli scarti derivanti dalla lavorazione dei boschi e degli alberi, come nel caso della potatura di piante, della pulitura di sottobosco da rami e piante cadute, o di disboscamenti programmati. Il cippato riposa due anni per raggiungere l’essiccatura ottimale per la combustione e quando viene bruciato la percentuale di anidride carbonica rilasciata nell’aria corrisponde a quella che le piante assorbono durante il processo della fotosintesi clorofilliana, non aggravando quindi l’inquinamento atmosferico. Gustare il famoso speck cotto dell’osteria contadina Gallo Rosso a Sesto Kinigerhof, con un bel bicchiere di vino, nel tepore della stube creato dalla caldaia a cippato mentre fuori nevica, è un’esperienza da ricordare.


Per ulteriori informazioni: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1661 del 15.10.2020] | Agriturismo

I ''Sapori del maso'' da sfogliare


Il nuovo catalogo con i prodotti di qualità dell’Alto Adige a marchio Gallo Rosso


L’edizione 2021 del catalogo Gallo Rosso “I Sapori del maso” è a disposizione gratuitamente di chi ama i prodotti sani e genuini della terra dell’Alto Adige garantiti dal marchio Gallo Rosso. Infatti, facendone richiesta (tel. 0471/999308, www.gallorosso.it, info@gallorosso.it), è possibile ricevere senza costi il catalogo a casa e avere così la possibilità di farsi ingolosire dalle prelibatezze degli 82 produttori agricoli scelti da Gallo Rosso.

 

In questa 17^ edizione del catalogo sono stati selezionati e inseriti 10 nuovi produttori che si impegnano a rispettare i severi criteri che Gallo Rosso stabilisce per poter assegnare il sigillo di “prodotti di qualità”:

• il 75% delle materie prime deve provenire dalla propria azienda ed essere elaborato all’interno della stessa; solo il 25% al massimo può provenire da un altro maso, purché si trovi in Alto Adige (questo a favore della sostenibilità dei prodotti e dell’economia regionale);
• i prodotti devono superare una degustazione alla cieca fatta da una commissione esterna di esperti.

La missione di Gallo Rosso, infatti, è di avvicinare le persone allo stile di vita dei contadini altoatesini fornendo una garanzia di elevata qualità.

“I Sapori del maso” con più di 100 pagine illustra la grande varietà di prodotti contadini, che si distinguono dagli altri per l’intensità dei sapori, per l’amore e la cura con cui sono preparati in casa e per la sicurezza della provenienza e delle condizioni in cui vengono coltivati/allevati.

 

Tra le 18 categorie si trovano confetture di frutta, formaggi, erbe aromatiche, carne fresca, sciroppi di frutta e tanto altro; novità di quest’anno sono i funghi e il sidro, introdotti grazie al lavoro dei due contadini Andreas e Joseph del maso Kirnig (per i funghi, coltivati in modo biologico) e del Moosbauerhof, del Widum Baumann, dell’Häuslerhof (per il sidro di mele).

Appartengono sempre a quest’ultima edizione gli inserimenti dei masi Hintnerhof, Oberfreihof e Rateiserhof con la vendita di uova da allevamento all’aperto, il maso Hoamisch con una vasta gamma di salse e conserve, come il Lenkhof, che dispone anche di formaggi e altri prodotti caseari. Inoltre, la selezione di vini a marchio Gallo Rosso è poi stata ampliata grazie a due nuovi masi, il Rynnhof e il Zollweghof.

 

Tutti i “prodotti di qualità” di Gallo Rosso possono essere acquistati in vari negozi in Alto Adige, ma per chi non abita in questa splendida regione, c’è comunque la possibilità di gustarne le prelibatezze acquistandole online sul sito www.gallorosso.it (https://www.gallorosso.it/it/prodotti-di-qualita/online-shop/).

 

Per ulteriori informazioni: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1650 del 22.09.2020] | Agriturismo

Ai masi Gallo Rosso per una colazione da re


Cominciare la giornata con tanti prodotti sani, freschi e gustosi


La colazione è il pasto più importante di tutti, quello che influisce moltissimo sull’andamento del resto della giornata. Per questo motivo è fondamentale mangiare cose sane e nutrienti per avere la giusta energia e affrontare al meglio il lavoro, la scuola, lo sport ma anche un’intensa giornata piena di avventure in vacanza, proprio come succede nei masi Gallo Rosso. Dopo una bella colazione in famiglia, si è pronti per un’immersione completa nella natura, con camminate per esplorare le montagne o gite in bicicletta tra vigneti.

 

Sono ormai oltre il 45% - ma il numero è in costante crescita - i masi Gallo Rosso che offrono ai loro ospiti la possibilità di gustare una favolosa colazione contadina, consegnandola direttamente in un comodo cestino presso l’appartamento in cui alloggiano, oppure, disponendola sul buffet nella Stube, la sala comune del maso.


Scegliendo la consegna della colazione con il cestino nell’appartamento, gli ospiti d’estate avranno l’opportunità di gustare i prodotti contadini sul balcone dell’appartamento, approfittando delle meravigliose viste sulle montagne e sui prati verdi, senza bisogno di togliere il pigiama.

 

Gli ospiti, inoltre, possono decidere se approfittare di questo servizio per tutta la durata del loro soggiorno, oppure solo per alcuni giorni; i contadini preparano sempre la colazione con molto amore e questo è evidente sia nella quantità sia nella qualità dei prodotti: marmellate, formaggi, pane, yogurt, torte fatte in casa, uova fresche che i bambini possono andare a prendere nel pollaio provando un’esperienza unica, latte appena munto, speck, salumi, sciroppi, succhi di frutta e frutta di stagione appena raccolta.

Tutto ciò che viene offerto come colazione ha la garanzia di freschezza e di genuinità e la maggior parte proviene direttamente dal maso.

Un maso Gallo Rosso che offre una colazione da favola è il Drockerhof a Ortisei: il suo buffet nell’antica Stube contadina ingolosisce chiunque e il cappuccino fatto con la nuova macchina non fa rimpiangere per nulla quello del bar.

L’Hofer Hof a Velturno dà la possibilità di consumare la colazione sulla sua fantastica terrazza con vista sui vigneti: un momento idilliaco in cui gusto e vista sono completamente appagati.
Al Thalhofer Hof di Chiusa la contadina Erika prepara dei golosissimi cestini che consegna davanti alla porta dell’appartamento, ricchi di prodotti buonissimi, tra cui un formaggio fresco fatto da lei seguendo la sua ricetta segreta.

 

Le contadine nel preparare la colazione esprimono tutta la loro creatività sviluppata in anni di esperienza, di consigli e segreti che si tramandano tra nonna-mamma-figlia.
La contadina Manuela del maso Hof am Schloss di Prato allo Stelvio, ad esempio, ha una propria ricetta speciale per fare l’omelette con confettura di albicocca:

 

Ingredienti per 4 persone:
100 g di farina
burro per la cottura
100 ml di latte
200 g di confettura di albicocca
1 cucchiaio di zucchero (facoltativo)
Zucchero a velo
2 uova da allevamento all’aperto
1 pizzico di sale

 

Preparazione:

mescolate la farina e il latte fino a eliminare eventuali grumi, aggiungete quindi lo zucchero, il sale e le uova. Scaldate il burro in una padella e aggiungete un po’ dell’impasto. Inclinate la padella in modo da distribuire uniformemente l’impasto. Cuocete le omelette da entrambi i lati, spalmatele quindi con la confettura di albicocche e arrotolatele. Cospargetele con zucchero a velo e servitele ancora calde.

L’omelette nelle colazioni di Manuela è sempre molto apprezzata dagli ospiti del maso, così come gli sciroppi di frutta, le confetture, lo speck e gli insaccati per cui l’Hof am Schloss fa parte anche dei produttori di qualità di Gallo Rosso.

 

I masi Gallo Rosso che offrono il servizio di colazione si trovano sul sito www.gallorosso.it, oppure sul catalogo “Agriturismo – le vacanze diverse” che si può ricevere gratuitamente a casa richiedendolo telefonicamente allo 0471 999325 o via email a info@gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1638 del 01.08.2020] | Agriturismo

Gallo Rosso: una vacanza insieme ad amici speciali


Relazionarsi con gli animali del maso per imparare a conoscerli


Tra i tanti vantaggi che presenta una vacanza al maso, c’è anche quello di entrare in contatto con diversi animali e di imparare ad avere a che fare con loro riconoscendone il carattere, le reazioni e i bisogni. Il rapporto di scambio che si crea tra uomo e animale è speciale e indefinibile, quasi magico, perché non veicolato dal linguaggio verbale; si attivano allora altri canali comunicativi ed emotivi fatti di gesti, di sguardi, di toni che coinvolgono tutti i nostri sensi. La conoscenza, la fiducia, il rispetto reciproci e la connessione che ne derivano creano un legame indissolubile.

 

Le emozioni che si provano sono assolutamente appaganti, coccolando un gattino che ricambia facendo le fusa, giocando con un cane a rincorrersi, dando da mangiare ad un dolcissimo coniglietto e abbracciando il possente collo di un cavallo. Il calore, la tenerezza, la simpatia che proviamo verso un animale ci riempiono di gioia e ci restituiscono una grande fiducia.

Inoltre, il benessere che si prova stando a contatto con un animale è anche dovuto al fatto che l’animale non giudica e si dedica totalmente, senza considerare difetti e debolezze, amando incondizionatamente.

In ogni maso Gallo Rosso gli ospiti hanno la possibilità di accarezzare gli animali presenti, di coccolarli e giocarci e anche di dare loro da mangiare. Questo favorisce, soprattutto per i bambini, ma anche per gli adulti che non hanno mai avuto confidenza con gli animali, un approccio molto naturale e delicato, che si sviluppa giorno dopo giorno, anche grazie all’intermediazione dei contadini che conoscono bene le caratteristiche dei loro animali.

 

In effetti, è molto istruttivo anche solo osservare i contadini quando si recano in stalla per mungere o foraggiare le mucche: il rapporto che c’è è molto affettuoso, il contadino parla con le mucche o con i cavalli mentre svolge il suo lavoro e conosce bene le inclinazioni caratteriali di ogni singolo elemento. C’è l’animale particolarmente timido, quello più affettuoso, il diffidente che bisogna conquistare a poco a poco, il lunatico, il coccolone, quello che si fa avvicinare se in premio c’è del cibo. Ognuno è diverso dall’altro, proprio come per gli esseri umani.
I contadini, inoltre, sono molto legati ai loro animali perché da sempre ne ricavano cibi sani, freschi e genuini, come il latte e le uova, che in passato spesso erano gli alimenti che consentivano la sopravvivenza della famiglia nei lunghi mesi invernali o in periodi di carestia.

Gli ospiti dei masi Gallo Rosso possono imparare molto dal contadino a trattare gli animali, seguendolo in stalla a mungere le mucche, oppure imitandolo a dare da mangiare ai conigli e alle capre. I contadini sanno anche come prendere in braccio gli animali più piccoli, come comportarsi con i cuccioli e con le mamme che hanno appena partorito.

 

La figura del cane al maso è fondamentale, perché è l’animale che protegge l’intera fattoria con tutta la famiglia che ci vive; è sempre molto intelligente perché riconosce gli ospiti trattandoli come persone di famiglia ed è anche addestrato ad essere docile e mansueto, soprattutto con i più piccoli, e ad utilizzare il suo istinto per riconoscere un pericolo.

In un maso gli spazi da godere all’aperto sono molto ampi e quindi possono esserci tanti tipi di animali. In genere non mancano mai cani, gatti e galline, quasi sempre si trovano mucche e molto spesso ci sono anche conigli, cavalli, capre, maiali, asini e pecore.

Al maso Gallo Rosso Reierhof in Val Casies, una valle secondaria bellissima ma meno nota al turismo, oltre agli altri animali tipici di una fattoria, vivono anche altre specie particolari, alcune addirittura in via di estinzione, come daini, bufali, zebù (razza bovina diffusa in Africa e America del sud), alpaca, lama e yak (bue tibetano). Il parco faunistico del maso conta circa 100 animali.

 

Il Flachenhof al Renon, invece, addestra cavalli sensibili e di fiducia per lezioni terapeutiche di equitazione & yoga a bambini e adulti, per rinforzare la fiducia in se stessi tramite questo animale mite e dolce e anche per correggere posture scorrette.

 

Nel sito www.gallorosso.it ogni maso è descritto minuziosamente anche per quanto riguarda la tipologia degli animali allevati e presenti nella struttura.


[M.V. Anno X - Nr 1625 del 29.05.2020] | Agriturismo
Pubblicit