Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Artigianato contadino 2020


Pubblicata la nuova edizione della guida di Gallo Rosso


Nel mondo contadino l’artigianato ha sempre rappresentato un importante diversivo nelle lunghe giornate invernali, quando la fatica quotidiana del lavoro nei campi lascia il posto al tempo libero da impiegare in attività di svago.

 

I contadini si dedicano quindi all’intaglio del legno, all’intreccio o ad altre attività creative che vengono svolte tutte con una grande maestria, generalmente acquisita non solo attraverso l’esperienza, ma anche attraverso gli insegnamenti dei padri e dei nonni.
Per i contadini l’artigianato è un’ulteriore passione, oltre al lavoro agricolo, a cui si dedicano con molto trasporto e impegno creando oggetti che poco si discostano da opere d’arte. Tradizione e modernità si fondono in oggetti unici. Ogni esemplare è realizzato completamente a mano e costituito da materie prime provenienti dal maso stesso o comunque dal territorio dell’Alto Adige.

 

La 7^ nuova edizione del catalogo sull’Artigianato contadino di Gallo Rosso descrive in 52 pagine, attraverso immagini e descrizioni particolareggiate, le opere e la passione dei 9 contadini artigiani, che raccontano di come è nata la voglia di esprimersi creativamente e la loro formazione in tal senso. Il Catalogo sull’Artigianato 2020 è un’ottima guida per prendere visione del vasto assortimento della produzione artigianale dei contadini di Gallo Rosso e anche per prendere contatto con il contadino stesso per commissionare manufatti eventualmente, per acquistarne di già pronti o semplicemente per chiedere informazioni sui vari prodotti o per concordare una visita presso il laboratorio per osservare il contadino all’opera.

 

Il nuovo catalogo sull’Artigianato contadino Gallo Rosso è già disponibile. E’ sufficiente richiederlo telefonicamente al numero 0471/999308, via email a info@gallorosso.it o attraverso questo link e il catalogo sarà recapitato gratuitamente a casa.


Per ulteriori informazioni sull’attività di Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1541 del 28.11.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso l’inverno è lento


Una vacanza slow sulla neve per rigenerarsi completamente


L’inverno è alle porte e l’idea di trascorrere una vacanza sulla neve attira molti, soprattutto dopo le temperature elevate patite la scorsa estate. La neve, infatti, è la grande attrattiva della montagna in inverno perché consente agli appassionati di inforcare gli sci, ma anche di ammirare il magico contesto che crea vestendo il paesaggio con il suo candore. Per coloro che apprezzano della neve l’aspetto più tranquillo, romantico e contemplativo, l’ideale è una vacanza in un maso Gallo Rosso: vivere alcuni giorni immersi nella natura e nel silenzio, circondati da un soffice manto bianco, in appartamenti caldi e confortevoli, arredati con mobili di profumato legno e dedicarsi a ciò che si preferisce fare.

 

Oziare, leggere un bel libro sorseggiando una calda tisana fatta dal contadino, fare una passeggiata con le ciaspole subito fuori dal maso respirando l’aria frizzante dell’inverno, oppure una bella gita su una slitta trainata da cavalli, molto romantica per una coppia e molto divertente e avventurosa per una famiglia, cimentarsi nello sci di fondo grazie alla pista a pochi metri dal maso, o anche nel pattinaggio sul ghiaccio sul laghetto in prossimità della casa.

Il concetto di vacanza invernale che Gallo Rosso propone è lo Slow Winter, ossia una vacanza rigenerante attraverso la riappropriazione dei propri ritmi, godendo della bellezza della natura, dei paesaggi innevati che trasmettono quiete e consentono di liberare la mente da preoccupazioni e pianificazioni e della cordiale accoglienza della famiglia contadina che fa sentire l’ospite come uno di famiglia.

Nello Slow Winter rientra anche la ricca colazione preparata dalla contadina al mattino, da consumare o all’interno del proprio appartamento, oppure nella stube comune, fatta con i prodotti del maso, sani, freschi e genuini. Mangiare il primo pasto del mattino senza pensare di rispettare orari e outfit, riempirsi la pancia di prodotti golosi come torte fatte in casa, salumi, pane fresco, yogurt, marmellate, latte appena munto, succhi di frutta, rappresenta un altro modo per rilassarsi e apprezzare il “qui e ora”.

I contadini, inoltre, nel periodo invernale sono liberi dal lavoro nei campi, per cui hanno più tempo da dedicare all’offerta di attività ai propri ospiti. Spesso, pertanto, è possibile seguire un corso di cucina con la padrona di casa, oppure imparare ad intagliare il legno con il contadino o fare insieme a loro una bella escursione in posti sconosciuti al turismo di massa. Anche i bambini possono aiutare la contadina in cucina o il contadino in stalla a dare da mangiare agli animali, oppure possono anche dare libero sfogo alla loro creatività facendo lavori manuali con materiali naturali del maso come il fieno, il legno, la lana e altro.

Momenti di vera pace si compiono anche di sera, dopo una bella giornata trascorsa all’aperto. È un vero piacere rincasare nell’appartamento caldo e accogliente e trascorrere la serata in compagnia davanti al camino.

 

I masi Gallo Rosso in cui apprezzare lo Slow Winter sono davvero moltissimi. L’Huberhof a Villandro e il Großplonerhof a Luson in Val d’Isarco sono due esempi di masi che per la vacanza invernale, oltre ad essere straordinariamente belli, offrono la possibilità di fare colazione con i prodotti del maso, di fare escursioni noleggiando racchette da neve e anche di entrare in contatto con lo stile di vita contadino grazie agli animali presenti in stalla e in cortile.

Il maso Kronlechnerhof di Nova Ponente si trova in una posizione meravigliosa con vista sul Catinaccio, per passare giorni meravigliosi in completo relax, scegliendo se approfittare o meno delle escursioni guidate proposte dal contadino.

Per ulteriori informazioni sull’attività di Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1527 del 24.10.2019] | Agriturismo

Vinci una vacanza al maso


Il gioco a premi di Gallo Rosso che regala una settimana unica.


Trascorrere una vacanza in un agriturismo in Alto Adige, circondati dalla natura incontaminata e da viste mozzafiato su montagne, prati e laghi, con gli animali del maso desiderosi di ricevere coccole e carezze dagli ospiti e i contadini che accolgono gli ospiti come persone di famiglia è un sogno per la maggior parte delle persone.

 

L’opportunità di realizzarlo è partecipare entro il 9 dicembre 2019 a “Vinci una settimana di vacanza al maso in Alto Adige”, il gioco a premi di Gallo Rosso. Cliccando sul bottone/banner nella home page del sito www.gallorosso.it, si viene indirizzati al gioco che consiste nel rispondere a 4 semplici domande. In palio, una settimana in un maso Gallo Rosso per due persone, alla scoperta dello stile di vita contadino, della natura e della cultura altoatesine, dei prodotti autentici e genuini fatti in casa.

 

Una vacanza in un maso Gallo Rosso, infatti, permette di assaporare frutta e verdura fresche provenienti dall’orto del maso stesso, colazioni ricche ed abbondanti con formaggio, uova, speck, torte fatte in casa, yogurt, miele dell’Alto Adige e tanto altro, l’ideale per cominciare una giornata con il pieno di energia.

Passeggiate nella natura, visite a città e castelli, corsi di cucina al maso, di intaglio nel legno e di bricolage, di equitazione e di utilizzo delle erbe officinali: ogni giorno al maso è un’avventura, una scoperta, un’opportunità per dedicarsi del tempo e per vivere in pieno relax, lontani dallo stress.

 

L’estrazione dei tre vincitori avverrà il 13 dicembre 2019.

Per ulteriori informazioni sull’attività di Gallo Rosso: www.galllorosso.it

 


[M.V. Anno X - Nr 1522 del 11.10.2019] | Agriturismo

Buschenschanke Gallo Rosso e Törggelen originale


La tradizionale usanza altoatesina legata all’autunno


L’autunno è una stagione molto bella in Alto Adige. Oltre ai colori straordinari di cui si tinge il paesaggio, l’autunno è anche il momento in cui giungono a maturazione l’uva, la mela e la castagna, tre frutti molto presenti e importanti in Alto Adige.


La raccolta riempie di gioia i contadini che finalmente vedono realizzato il duro lavoro svolto nel corso dell’anno. Nel caso dell’uva, la maturazione di questo frutto porta alla produzione dell’ottimo vino altoatesino, noto in tutto il mondo e, concomitante a questo processo, si svolge il Törggelen, l’antica usanza che trae le sue origini dal Medioevo.
Sembra, infatti, che anticamente, quando i feudatari conferirono ai contadini il diritto di pigiare l’uva e di imbottigliare e vendere una parte del vino prodotto, una volta pronto il vino novello i contadini appendessero alla porta del maso delle frasche, detti appunto “Buschen”, per invitare i passanti ad entrare e ad assaggiare il vino novello.

Da allora, il Törggelen non è solo un’occasione in cui mangiare bene e bere del buon vino, ma è anche una tradizione con una forte connotazione di convivialità, di condivisione del cibo insieme ad amici, familiari e persone care. È un momento di festa e di allegria soprattutto nelle zone vinicole come la Valle Isarco e la Val d’Adige.

Il Törggelen, il cui nome deriva da “turculum”, ossia “torchio” in latino, avviene in questo modo: dopo una bella camminata, nelle serate che iniziano ad allungarsi, la gente del luogo si riunisce che in compagnia nelle stube dei masi o nei Buschenschanke, le osterie contadine Gallo Rosso che si trovano in una zona vinicola e che producono il loro vino, per gustare i piatti tradizionali altoatesini, preparati dai contadini con amore utilizzando i prodotti del maso. Per il Törggelen non possono mancare in tavola gli “Schlutzer”, i tipici ravioli agli spinaci, i canederli al formaggio, la minestra d’orzo, la carne di maiale salmistrata, costine di maiale, diversi insaccati, i crauti preparati secondo antiche ricette, accompagnati da vino novello (“Sußer” e “Nuier” – rispettivamente mosto e vino nuovo) e, a fine pasto, un piatto di krapfen (dolci con vari ripieni, di cui si riporta sotto la ricetta) e castagne fumanti.


"Krapfen" - Frittelle dolci


Ingredienti (per 4 persone):

1 - 2 cucchiai di burro 1 uovo
220 g di farina di frumento marmellata
1/10 l di latte 1 tuorlo d'uovo
180 g di farina di segale 1 cucchiaio di olio
sale olio per friggere
2 cucchiai di panna

Preparazione:
impastare le farine, l'uovo, il tuorlo, la panna, il burro, l'olio, il latte e il sale e far riposare per un'ora. Lavorare l'impasto una seconda volta, quindi stenderlo ricavando delle sfoglie ovali. Riempirle di marmellata (marmellata di castagne, prugne, albicocche), chiuderle a mezzaluna schiacciando bene sui bordi e ritagliarle con una rotella tagliapasta. Friggere i Krapfen finché saranno ben dorati. Asciugarli su carta assorbente e servirli ancora caldi.


La stagione del Törggelen viene inaugurata ai Buschenschanke del marchio “Gallo Rosso” il primo sabato del mese di ottobre (quest’anno sabato 5), accendendo il falò delle castagne (il Keschtnfeuer) e termina a fine novembre. Gli ospiti hanno l’opportunità di assistere a questa tradizione, mentre i contadini e le contadine raccontano del maso, del vino e delle caldarroste.

Per avere la possibilità di gustarsi il Törggelen in un Buschenschank, è caldamente consigliata la prenotazione con buon anticipo, in quanto il Törggelen è una manifestazione molto sentita e attesa, sia dai locali, sia dai turisti. E’ possibile trovare i riferimenti dei 26 Buschenschanke Gallo Rosso, insieme a quelli dei 15 Hofschanke, cioè le osterie che offrono carne proveniente dal proprio maso, sul sito di Gallo Rosso o nel catalogo “Masi con gusto”, che viene spedito gratuitamente al proprio domicilio facendone richiesta telefonica al numero 0471/999308, oppure all’indirizzo info@gallorosso.it o infine utilizzando il “Servizio di invio catalogo” .

Naturalmente, la soluzione migliore sarebbe concedersi una vacanza nel periodo del Törggelen soggiornando in un maso che lo offre, come il Winklerhof a Villandro o il Gostnerhof a Barbiano, che organizzano serate in compagnia in autunno con degustazione di specialità altoatesine.

 

Altri eventi dell’autunno 2019 in Alto Adige per gli estimatori del vino sono:

 

 

• Da 21 settembre al 5 ottobre Festa del Törggelen a Chiusa
• 12 ottobre Festa del Ringraziamento a Bolzano
• 18-20 ottobre Festa dell’uva a Merano
• 19 ottobre Il Vicolo del vino di Termeno

 

Per altre manifestazioni in Alto Adige: www.gallorosso.it/it/manifestazioni-altoadige/


[M.V. Anno X - Nr 1513 del 25.09.2019] | Agriturismo

Festa del Ringraziamento 2019: Gallo Rosso presente!


La tradizionale manifestazione altoatesina in cui si ringrazia la Natura per il raccolto dell’annata agricola


Il tradizionale appuntamento con la Festa del Ringraziamento a Bolzano in Piazza Walther quest’anno è previsto per la giornata di sabato 12 ottobre, dalle 8.30 fino alle 17.

Gallo Rosso sarà presente con 19 coltivatori diretti suoi associati – di cui 2 artigiani contadini con i loro meravigliosi manufatti - sui 40 stand totali dei contadini partecipanti, che in quella giornata accoglieranno le persone in visita alle loro bancarelle, raccontando il fascino della vita contadina a contatto con la natura ed esponendo i prodotti della loro terra freschi, sani e genuini. Distillati e vini, sciroppi di frutta, marmellate, uova, specialità di formaggi, latticini, erbe aromatiche, speck, salumi, carne, pane e tanto altro attireranno l’attenzione dei consumatori e saranno il tramite per condurli direttamente a chi li produce. Leo Tiefenthaler, Presidente dell’Unione Agricoltori e Coltivatori Altoatesini, ritiene infatti che “Il consumatore vuole sapere cosa sta mangiando e da dove hanno origine i prodotti. E saranno direttamente i contadini a fornire le informazioni necessarie”.

La Festa del Ringraziamento è una manifestazione molto popolare che trae le sue origini fin dall’antichità, quando, organizzare la celebrazione annuale della Natura in onore dei raccolti che dona agli uomini, era considerato un momento imprescindibile e propiziatorio. Proprio questo è il senso che da diciannove anni si intende rievocare, per ribadire il forte legame dell’uomo con la natura e l’importanza che essa riveste nella vita di tutti da sempre.

Il lavoro del contadino è strettamente vincolato ai ritmi naturali: pioggia, neve, freddo, vento, sole, caldo, grandine, umidità sono tutti fattori che influiscono sull’andamento delle coltivazioni. Il buon esito del raccolto, pertanto, non sempre è garantito; per questo motivo Gallo Rosso sostiene l’operato dei contadini dei masi altoatesini associati, aiutandoli a sviluppare attività da affiancare all’agricoltura, come la vendita dei prodotti di qualità, attraverso vari canali come mercati, diversi negozi di alimentari e anche la bottega presente nel maso stesso, nonché lo shop online sul sito www.gallorosso.it. Per ottenere il sigillo di qualità Gallo Rosso sui loro prodotti, i contadini devono rispettare alcuni criteri fondamentali: i processi di lavorazione devono essere trasparenti e documentati e obbligatoriamente avvenire presso il maso; le materie prime lavorate devono provenire almeno per il 75% dal maso stesso; ogni prodotto deve superare una degustazione “anonima” eseguita da una commissione esterna di esperti.

Alla Festa del Ringraziamento prenderanno parte anche varie associazioni agricole che presenteranno le loro attività; inoltre, alcuni contadini offriranno cibo come Raclette, castagne o dolci. Highlight della manifestazione sarà lo showcooking delle contadine, che mostreranno ai partecipanti i segreti e le ricette della cucina tradizionale altoatesina. In Via della Mostra saranno esposti vari modelli di trattori; i più piccoli potranno dedicarsi allo “zoo di carezze”, coccolando gli animali da fattoria presenti e divertirsi giocando nel fieno. In questa giornata di tradizioni popolari non poteva mancare l’esibizione del gruppo di danza di Laion, gli Schuhplattler, i celebri “battitori di scarpe”.
La musica della Banda Boema di Avigna accompagnerà il momento inaugurale della Festa del Ringraziamento previsto per le 9.30 con la benedizione dei frutti della terra, mentre dalle 14.00 si esibirà il gruppo Loss Tschepporn.

La Festa del Ringraziamento è stata contraddistinta con il sigillo “Green Event”. La manifestazione, infatti, è stata pianificata, organizzata e realizzata secondo i criteri della sostenibilità. Per tale motivo, i partecipanti sono invitati a privilegiare, per il viaggio, mezzi di trasporto ecosostenibili.

Per ulteriori informazioni sull’attività di Gallo Rosso: www.gallorosso.it


[M.V. Anno X - Nr 1507 del 11.09.2019] | Agriturismo

Vacanze autunnali nei masi vinicoli di Gallo Rosso


La cultura del vino altoatesino vissuta in prima persona


Quando in Alto Adige le foglie iniziano ad ingiallire e l’autunno si affaccia per fare il suo ingresso con temperature più confortevoli è tempo di raccolta per il prezioso frutto dell’uva. In questo periodo trascorrere una vacanza in un maso vinicolo Gallo Rosso è particolarmente interessante, perché gli ospiti possono contribuire al raccolto e alla vinificazione, imparando con l’aiuto del contadino ciò che bisogna sapere riguardo al processo che dall’uva porta al vino.

 

Passeggiare e fare escursioni in bicicletta in questa stagione è particolarmente indicato perché le temperature gradevoli consentono di trascorrere fuori l’intera giornata.
L’Alto Adige è una terra molto fortunata per la produzione di vino. La sua posizione geografica, infatti, tra clima alpino e mediterraneo, la barriera naturale contro i venti freddi formata dalle Alpi del nord, i pendii tra i 200 e i 1000 metri sopra il livello del mare, la temperatura media di 18° C e le circa 1800 ore di sole all’anno creano una combinazione perfetta per il nettare divino ricercato in tutto il mondo. Gewurztraminer, Schiava, Lagrein sono vini conosciuti ed apprezzati ovunque.

Gli ospiti dei masi vinicoli Gallo Rosso hanno l’opportunità di sperimentare da vicino l’entusiasmante lavoro della viticoltura: la vendemmia, i torchi e, perché no, anche la condivisione di un buon bicchiere di vino novello o dell’annata precedente.

Nello storico maso Weingut Oberpreyhof a Caldaro sulla Strada del vino, il contadino Markus, vignaiolo e mastro cantiniere, invita gli ospiti a seguirlo nel proprio lavoro tra i vigneti, per scoprire curiosità sul mondo della viticoltura e sulla produzione di grappe. Una volta alla settimana, inoltre, organizza una visita guidata alla cantina con una degustazione di vini.

Il Rielinger-Hof sull’altopiano del Renon si trova a 750 metri sul livello del mare e offre, oltre a numerosi prodotti agricoli, una ricca varietà di vini di produzione propria coltivati secondo le direttive per l’agricoltura biologica, come il Blatterle, il Riesling, lo Schiava e lo Zweigelt. Il maso infatti è, tra quelli di Gallo Rosso, uno degli specializzati per i turisti che desiderano vivere l’esperienza della vacanza in un maso vinicolo. Il Rielinger-Hof, oltre a fornire ospitalità, ha anche un’osteria tradizionale.

Affacciato sulla Valle dell'Adige il maso Pflanzerhof a Postal è situato direttamente su una collina soleggiata nei vigneti. Il contadino Martin è una guida naturalistica e paesaggistica certificata e spiega agli ospiti durante le sue visite guidate in vigna e in cantina i segreti della viticoltura.

Per trascorrere una vacanza in un maso vinicolo Gallo Rosso è sufficiente cercare quello che si preferisce sul sito www.gallorosso.it selezionando il criterio “azienda vinicola”, oppure sfogliare il catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308.


[M.V. Anno X - Nr 1504 del 18.07.2019] | Agriturismo

Palazzi, antichi mulini, passeggiate.


Da maggio e fino a settembre le Giornate dell’Ospitalità Diffusa portano alla scoperta della Sicilia degli Iblei.


Al via le Giornate dell’Ospitalità Diffusa. Da maggio a settembre alla scoperta della Sicilia degli Iblei.

 

 

Sicilia Ospitalità Diffusa, la rete di accoglienza territoriale unconventional, ha inaugurato le Giornate dell’OspitalitàDiffusa: fino a settembre un fitto calendario di incontri ed eventi organizzati tra le destinazioni più suggestive degli Iblei, portano alla scoperta della Sicilia del sud-est, barocca, rupestre e marittima. A Ragusa Ibla, Modica, Scicli, Sampieri, Monterosso Almo e Palazzolo Acreide durante le Giornate dell’OspitalitàDiffusasono previste passeggiate naturalistiche, visite a musei e palazzi storici, percorsi di trekking urbano e in calendario anche momenti dedicati al teatro classico, un convegno sulla frutticoltura, degustazioni e musica folk.

 

Così ad esempio a Ragusa Iblasi svolgono delle passeggiate che partendo dai Giardini Iblei e, costeggiando la verde vallata di Santa Domenica, permetteranno di raggiungere uno degli ultimi mulini storici ad acqua tornato nuovamente in funzione, il Mulino La Timpa.
A Palazzolo Acreidesarà possibile partecipare ad escursioni naturalistiche e fotografiche alla ricerca delle orchidee spontanee.
A Monterosso Almosono organizzate delle passeggiate per le antiche vie del borgo, alla scoperta dei suoi scorci suggestivi, monumenti e palazzi con visite ai luoghi del cinema che hanno incantato registi come Giuseppe Tornatore e fatto da sfondo a film quali L'uomo delle Stelle e Il Capo dei Capi.
A Modicasono previste visite al Museo Diffuso, alleCase degli Avidove è allestito il Museo diffuso “Murika, racconti di pietra” per la conservazione etnografica dell’antico abitare e per il recupero e la valorizzazione dell’identità dei luoghi. Qui l’intento è quello di celebrare le comunità rurali della Contea di Modica utilizzando come filo conduttore la pietra locale.
A Sciclialcune passeggiate accompagneranno i visitatori alla scoperta delle Chiese rupestri della cittadina oppure si potrà andare in visita al Cimitero Monumentale della cittadina. A settembre attività di Trekking urbano, alla scoperta del Convento di Sant'Antonino e della Scala del Padre Eterno.
Nel borgo marinaro di Sampieri si svolgeranno passeggiate naturalistiche lungo il litorale, a Costa di Carro. Il 22 agosto e il 18 settembre attraverso la passeggiata guidata Un giorno di lavoro alla Fornace Penna, si potranno scoprire le attività di un tempo, legate al suggestivo stabilimento industriale andato in rovina nel 1924.

 

Il calendario è stato pensato per offrire ai visitatori le tracce di una Sicilia inedita e non convenzionale. Il programma completo e i dettagli riguardo le Giornate dell’Ospitalità Diffusasu www.siciliaospitalitadiffusa.it


[M.V. Anno X - Nr 1492 del 18.05.2019] | Agriturismo

L’utilizzo del cirmolo nei masi Gallo Rosso


Il legno benefico che rende gli appartamenti ancora più confortevoli


Il pino cembro, detto anche cirmolo, è un albero sempreverde del genere Pinus che vive sulle Alpi. Il suo utilizzo è noto sin dall’antichità perché, oltre ad essere un valido materiale per le costruzioni e l’intaglio, possiede anche delle virtù benefiche per la salute e il benessere. Il cirmolo infatti contiene minerali e vitamine che rafforzano il sistema immunitario con un’azione antibatterica, oli essenziali e sostanze che calmano i processi infiammatori (è ideale per chi soffre di allergie) e che aiutano la digestione.

 

Numerosi test scientifici e progetti di ricerca hanno ufficialmente attestato che dormire in un letto costruito con questo pregiato legno è molto salutare in quanto il profumo sprigionato dalla combinazione di vitamina C, oli essenziali, resina, trementina e pinoli favorisce un abbassamento della frequenza cardiaca, consentendo un riposo tranquillo e rigenerante.

 

Da sempre i contadini riconoscono l’importanza del cirmolo, tanto che le culle dei bambini erano rigorosamente in legno di pino cembro, per renderli più rilassati e tranquilli e scongiurarne quindi il pianto. Il cirmolo veniva usato anche per costruire le piccole casette in cui ricoverare il fieno e il grano; la sua fragranza infatti è anche un efficace insetticida, che agisce ad esempio sulle fastidiose tarme. Con il legno di pino cembro i contadini costruiscono anche oggetti di uso domestico come sottopentole, taglieri e si dilettano anche in opere d’artigianato come sculture, ciotole e oggetti vari.

In tanti masi Gallo Rosso la tradizione di utilizzare il legno di cirmolo per arredare gli appartamenti continua: armadi, letti, salotti, panche e oggetti vari profumano gli ambienti e rilassano gli ospiti sin dal loro ingresso nell’appartamento. Anche le persone allergiche trovano beneficio nel trascorrere una vacanza respirando la fragranza degli arredi in cirmolo.

 

Gli ospiti dei masi Gallo Rosso arredati con il cirmolo si svegliano più riposati e pronti per godersi al massimo un’altra giornata di vacanza. Il maso Christlrumerhof a Brunico ad esempio ha 3 appartamenti, ognuno dei quali arredato con legni diversi: cembro, larice e abete, mentre al Drockerhof di Ortisei gli ospiti fanno colazione in una bellissima Stube di pino cembro. Il Galtinerhof di Rodengo, invece, offre ai propri ospiti la possibilità di godersi momenti di assoluto relax nella sauna con legno di pino cembro.
Il contadino Herbert del maso Thalerhof a Velturno è un artigiano Gallo Rosso e, utilizzando la tecnica dell’intaglio, lavora spesso con pezzi di legno di cirmolo, realizzando sculture a soggetto religioso e tanto altro; Karl Heinz, altro artigiano contadino di Gallo Rosso, del maso Lahngut a Lana crea con il legno di pino cembro oggetti unici di design, monili, ciotole, piatti, vassoi e splendide sfere.

 

Altri masi tra i prodotti di qualità di Gallo Rosso realizzano la grappa di cirmolo, come il Knöspele a Bressanone, che al cirmolo abbina la mela come altro ingrediente per la grappa.

Per soggiornare in un maso Gallo Rosso dormendo sonni sereni e tranquilli è sufficiente cercare sul sito www.gallorosso.it, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.


Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1491 del 15.05.2019] | Agriturismo

I masi Gallo Rosso con proprio laghetto balneabile


Rinfrescarsi al bisogno dalla calura estiva


La vacanza estiva in montagna non ha nulla da invidiare alla vacanza al mare; al contrario, per molti aspetti risulta molto più rilassante.

 

In montagna, infatti, non si prova mai la sensazione di affollamento come spesso accade nelle spiagge; le temperature, sia di giorno, ma soprattutto di notte, sono molto più sopportabili, tanto che in quota spesso bisogna dormire con il piumino; inoltre, soggiornando in un maso Gallo Rosso, spesso si ha la possibilità di far fronte alla calura estiva con un bel bagno rinfrescante nel laghetto sotto casa. In questo modo, la tranquillità è garantita, dal momento che il laghetto è condivisibile solo con gli altri pochi ospiti del maso e così anche il beneficio di un bagno fresco. Inoltre, la seccatura della sabbia che si insinua e appiccica ovunque e della salsedine che secca la pelle è scongiurata: solo acqua dolce e sponde con erbetta.

 

Per queste piscine naturali, inoltre, i contadini del Gallo Rosso non utilizzano prodotti chimici come il cloro, ma solo piante autopulenti come il canneto e le ninfee d’acqua che mantengono anche l’equilibrio ecologico. In questo modo le persone allergiche al cloro e ad altri prodotti chimici, o i bambini che hanno la pelle particolarmente sensibile, potranno fare il bagno tranquillamente tutte le volte che lo desiderano.

Oltre 30 masi Gallo Rosso hanno un laghetto balneabile a disposizione degli ospiti, come il Gutshof Moser a Scena, un bellissimo maso a 4 fiori, che, in un apposito bacino, sfrutta i meccanismi autodepuranti delle acque naturali attraverso le piante per tenere sempre pulita l’acqua della propria piscina naturale; oppure il Weingut Stuck ad Appiano sulla Strada del vino, che ha uno stagno naturale con vista sui castelli e sulle montagne circostanti, o ancora il maso Unterstein a Villabassa.

 

Per godere sempre del beneficio di rinfrescarsi a proprio piacimento sotto casa, rinunciando però all’ecologica fitodepurazione, ci sono circa 140 masi Gallo Rosso dotati di una piscina esterna e più di 350 che sono posizionati a meno di 5 chilometri da un lago naturale balneabile.

Per scegliere il proprio maso con laghetto balneabile o piscina è sufficiente selezionare come criteri “piscina all’aperto” o “stagno balneabile” nella parte intitolata “Altri criteri di ricerca per equipaggiamento” a questo link sul sito www.gallorosso.it.

 

Invece, per cercare i masi vicini a laghi naturali, sempre nel form di “Ricerca agriturismo” bisogna regolare la barra della “distanza lago” a propria discrezione.

Può essere anche la sorte a decidere: partecipando al gioco online è possibile vincere una vacanza al maso di una settimana. Bisogna solo rispondere a 4 semplici domande.


Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1484 del 29.04.2019] | Agriturismo

Vacanze al maso a caccia di erbe


L’importanza delle erbe aromatiche nella cultura contadina


Con l’arrivo della primavera e il risveglio della natura, anche le erbe aromatiche riprendono vigore. L’Alto Adige è una terra in cui crescono particolarmente numerose e rigogliose, sia per le condizioni climatiche sia per la vastità di prati e montagne.

 

Queste erbe, infatti, spesso si trovano in natura, ma possono anche essere coltivate nell’orto dai contadini. La conoscenza di queste piante e dei loro effetti è un tesoro prezioso che molti contadini hanno ricevuto in dono dalle loro madri e nonne e che custodiscono con cura. In molti agriturismi Gallo Rosso le erbe vengono raccolte al momento giusto dell’anno, in modo che contengano la più elevata concentrazione di principi attivi, essiccate e trasformate in tè, miscele di spezie, prodotti per il bagno o anche cosmetici.

Il fatto poi che i masi si trovino in posizioni generalmente lontane dalle strade e dal traffico, garantisce la salubrità, la genuinità e la conseguente efficacia e intensa sapidità di queste erbe.

Nei masi Gallo Rosso i contadini che coltivano o conoscono le erbe aromatiche e selvatiche, organizzano per gli ospiti delle escursioni alla ricerca delle erbe, insegnando loro a riconoscerle, a coglierle nella maniera più opportuna e ad utilizzarle in cucina, in cosmetica oppure anche come medicinali alternativi a quelli convenzionali. Infatti, le erbe aromatiche sono molto efficaci anche per la salute.

Il maso Eichnerhof di Verano ha un ricchissimo orto contadino e utilizza le erbe aromatiche anche per trattamenti di benessere come massaggi o all’interno della sauna.

Anche il Kircherhof vicino a Bressanone offre come servizio agli ospiti un massaggio con tamponi alle erbe aromatiche, praticato dalla contadina Barbara, massaggiatrice vitale certificata, praticante Prana ed erborista.

L’Oberpalwitter a Barbiano è un maso biologico con coltivazione di erbe aromatiche. Christine, la contadina, insegna agli ospiti tutti i benefici che possono avere per la salute e le ricette per utilizzarle in cucina. Oltre a ciò Christine nei mesi da maggio ad ottobre organizza delle visite guidate nel proprio giardino dove coltiva oltre 50 varietà di erbe.

Nei masi che offrono ospitalità si possono provare tutte queste esperienze con le erbe aromatiche oppure gustarne i sapori nelle colazioni preparate dalle contadine, mentre esistono masi, che fanno parte di un altro pilastro di Gallo Rosso, ossia i “prodotti di qualità”, che si dedicano alla coltivazione e vendita diretta in quantità più grandi di alcuni prodotti suddivisi in categorie. Per la categoria “Erbe aromatiche” Gallo Rosso ha riconosciuto sotto il proprio marchio alcuni masi che sono a coltivazione biologica e che si impegnano a raccogliere le erbe aromatiche nel momento giusto. Appena raccolte, le erbe fresche vengono sottoposte ad un delicato processo di essiccazione con temperature non superiori ai 40°C per conservare l’aroma intenso tipico dei prodotti di qualità del marchio Gallo Rosso.

Per imparare a riconoscere e ad utilizzare le erbe aromatiche in un maso Gallo Rosso basta cercare sul sito www.gallorosso.it, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.


Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1480 del 04.04.2019] | Agriturismo

Contadine del Gallo Rosso


L’importanza della figura della donna al maso


Nelle società agricole le donne hanno sempre rivestito un ruolo fondamentale. Sembra, infatti, che nella preistoria le donne fossero dedite a lavori manuali differenziati e pesanti come il trasporto di pesi, la lavorazione della terra e la macinazione dei cereali, mentre gli uomini alternavano di più la vita nei campi alla caccia. Questo è provato da alcuni studi effettuati sui resti di donne dal Neolitico fino al Medioevo: le ossa delle braccia delle donne preistoriche erano il 5-10% più forti di quelle di atlete moderne di atletica e canottaggio.

 

Oggi le cose sono molto cambiate: la possibilità di utilizzare i macchinari ha alleviato moltissimo la fatica del lavoro agricolo e i ruoli si sono ridimensionati. Le donne si dedicano soprattutto alla gestione della casa e dell’orto, come le contadine dei masi Gallo Rosso in Alto Adige che, in aggiunta, si occupano anche dell’accoglienza degli ospiti che scelgono di trascorrere una vacanza in agriturismo. Dal momento però che il motto di Gallo Rosso è “Arrivare come ospite, partire come amico”, le contadine si occupano degli ospiti un po’ come se fossero persone di famiglia.

Ogni maso ha la sua regina del focolare e ogni regina è speciale per qualcosa. Ecco tre contadine di masi Gallo Rosso con la loro particolarità.

Manuela del maso Hof am Schloss a Prato allo Stelvio
La mamma multitasking

Manuela Wallnöfer è mamma di 4 figli, due maschi e due femmine e moglie di Florian, che ha ereditato dal padre il maso Hof am Schloss nel 2005. Per Manuela la gestione dell’agriturismo è fondamentale e con Gallo Rosso è riuscita a realizzare il suo sogno: “Il mio profondo desiderio di poter alloggiare i “miei” ospiti al maso è diventato realtà. Io stessa sono sempre cresciuta insieme agli ospiti e amo molto la vita del maso”. Manuela inoltre si occupa della preparazione delle confetture di frutta, dei succhi e degli sciroppi, anch’essi garantiti dal marchio Gallo Rosso.

Priska del maso Oberhaslerhof a Merano
La donna dell’orto

Priska Weger è l’anima dell’Oberhaslerhof e cura con grande passione l’orto contadino che da secoli appartiene al maso. Per lei “L’orto è come un biglietto da visita, è uguale alla donna che lo cura”. Quando Priska accompagna i suoi ospiti nell’orto e spiega loro le emozioni e le soddisfazioni che la natura sa dare è un momento magico. Nell’orto della contadina crescono più di 100 erbe e piante officinali everdure con antiche varietà vegetali che conferiscono all’orto contadino vigore e resistenza naturali. Priska ha anche frequentato dei corsi sui trattamenti Kneipp, che ora offre ai suoi ospiti. Un’altra passione di questa contadina è il nuovo negozietto del maso con tantissimi prodotti genuini fatti con le sue mani.


Anita del maso Oberhauserhof a Velturno
Contadina al 100%

Anita Gasser è una contadina al 100%: è nata e cresciuta in un maso della Val d’Ultimo, ha frequentato una scuola superiore di agricoltura, è stata molto attiva nell’Unione giovani agricoltori (Südtiroler Bauernjugend) e ha sposato un contadino con cui vive al maso Oberhauserhof insieme ai loro 4 figli. Il maso Oberhauserhof è un maso moderno e specializzato per accogliere persone diversamente abili.


Per trascorrere le proprie vacanze in un maso Gallo Rosso e conoscere di persona le contadine che animano la casa, basta cercare sul sito www.gallorosso.it il maso più adatto alle proprie esigenze o curiosità, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.

Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1477 del 23.03.2019] | Agriturismo

Oggetti unici proposti da Gallo Rosso


I meravigliosi manufatti dei contadini altoatesini nel nuovo catalogo 2019


Potrebbero essere definite opere d’arte, ma in realtà appartengono agli artigiani contadini di Gallo Rosso i meravigliosi manufatti contenuti nel nuovo catalogo “Artigianato contadino 2019”.

 

Questi pezzi unici, realizzati completamente a mano e con materiali provenienti dal maso, esprimono bellezza, sobrietà, eleganza, orgoglio ed ovviamente tecnica e maestrìa notevoli, spesso tramandate dai nonni o dai padri oppure acquisite con tenacia da autodidatti. Nel mondo contadino l’artigianato ha sempre rappresentato un importante diversivo nelle lunghe giornate invernali, quando la fatica quotidiana del lavoro nei campi lascia il posto al tempo libero da impiegare in attività di svago.
I contadini in questa stagione si dedicano quindi all’intaglio del legno, all’intreccio, alla trasformazione della lana o ad altre attività creative, dando vita a veri e propri capolavori.

 

La contadina Beatrix del maso Gamsegghof di Curon Venosta, ad esempio, ha trovato un modo creativo di utilizzare le uova deposte dalle sue oche: le svuota, le dipinge con colori vivaci e le decora minuziosamente con fiori, linee sinuose, saggi aforismi e addirittura, su richiesta, le incide con frasi personalizzate. Le uova di oca consentono di applicare questa tecnica perché sono più grosse e più resistenti delle uova di gallina. Il segreto è avere una mano salda. Per decorare le uova Beatrix utilizza un piccolo incisore che maneggia con molta delicatezza per evitare di bucare i gusci. Per completare il lavoro su un uovo impiega una/due ore, ma alla fine il risultato è stupefacente: non esiste un uovo uguale all’altro. Il tocco finale viene dato sfregando le uova con della vaselina che dona loro una brillantezza setosa e applicando una piccola chiusura.
Un’idea originale per Pasqua? Non solo, afferma Beatrix: “Le uova sono il simbolo della vita e, in quanto tale, sono in voga tutto l’anno, non solo a Pasqua”.

Ciotole e vasi eleganti sono la specialità di Stefan del maso Tischlerhof in Valle Aurina. Il lavoro a mano con il legno lo accompagna da sempre, con una predilezione per la tornitura. La tecnica che utilizza è tanto rara quanto straordinaria: non scava il legno con una testina normale, ma con una speciale sgorbia che termina con un uncino creata da lui.
Su prenotazione telefonica Stefan apre volentieri il suo laboratorio ai visitatori per mostrare come lavora.

 

Stefan, Beatrix e altri 8 contadini artigiani insieme ai loro lavori sono presenti all’interno della 6^ edizione del catalogo “Artigianato contadino”: 60 pagine di pregiati manufatti di persone eccezionali.

Il nuovo catalogo sull’Artigianato contadino Gallo Rosso è già disponibile. E’ sufficiente richiederlo telefonicamente al numero 0471/999308, via email a info@gallorosso.it o attraverso questo link e il catalogo sarà recapitato gratuitamente a casa.


[M.V. Anno X - Nr 1467 del 04.03.2019] | Agriturismo

Osterie contadine Gallo Rosso


Spedizione gratuita del catalogo


Con l’arrivo della primavera, anche le osterie contadine di Gallo Rosso ricominciano ad aprire agli avventori, schiudendosi come freschi boccioli nel prato verde dell’Alto Adige.

 

L’ambientazione accogliente oltre alle ottime pietanze preparate invitano i palati più golosi a fare una sosta rigenerante dopo una bella camminata. Mangiare e bere bene, infatti, in una spaziosa terrazza che affaccia su un panorama mozzafiato con una bella giornata di sole è una soddisfazione ineguagliabile. Anche le tipiche stube in legno mettono gli ospiti a loro completo agio.

Buschenschank e Hofschank Gallo Rosso sono elencati nel Catalogo “Masi con gusto”, che si può ricevere gratuitamente a casa facendone richiesta telefonica al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it. Oltre alle indicazioni su come raggiungere le osterie contadine Gallo Rosso, all’interno del catalogo sono presenti i giorni e gli orari di apertura, il menu con i piatti proposti e una descrizione dell’ambientazione.

Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1461 del 25.02.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso la vacanza è salutare.


Star bene al maso.


Trascorrere un soggiorno in un maso in Alto Adige in ogni stagione è una scelta che ripaga anche dal punto di vista della salute e dello “stare bene”, fisicamente e psicologicamente. I benefici di una vacanza in un maso Gallo Rosso sono provati e tengono lontani quei fastidiosi disturbi di salute dovuti a diversi fattori.
Ecco alcuni motivi per cui è vero che con Gallo Rosso la vacanza è salutare.

 

Il riposo e il relax sono come un balsamo per il corpo e per l'anima

 

I bellissimi appartamenti dei masi Gallo Rosso, arredati in legno in stile sobrio ed essenziale e allo stesso tempo elegante, dotati inoltre di ogni comfort, invitano gli ospiti a rilassarsi, ad abbandonarsi serenamente perché si sentono come a casa. La natura poi è subito dietro la porta, basta varcare la soglia e prati, boschi, torrenti e montagne sono lì a disposizione. Coccolati dalle premure e dal calore della famiglia contadina, gli ospiti recuperano le energie dedicandosi ad attività insolite come mungere le mucche, fare il pane, preparare il burro, raccogliere il fieno, o dare da mangiare agli animali nella stalla.


Respirare al maso rafforza le difese immunitarie

Soprattutto per i bambini, infatti, entrare in contatto con il fieno e gli animali allontana l’insorgenza di molte forme di allergia e di asma. Saltare nel fieno, coccolare un vitello e raccogliere le uova nel pollaio quindi sono ottimi esercizi per la salute. Tuttavia, anche per chi già soffre di allergia, l’aria del maso, soprattutto se in alta quota, può risultare salutare per la minore concentrazione di polline e così le vie respiratorie possono rigenerarsi con l’aria fresca e pura della montagna.

Gli animali del maso aiutano ad esprimere il meglio di sé

Spesso gli animali sono indicati come terapia per diversi disturbi e patologie, perché quando si accarezzano vengono rilasciati gli ormoni della felicità, in modo che il dolore e le preoccupazioni siano rapidamente dimenticati. La convivenza tra uomo e animale garantisce una maggiore soddisfazione della vita e questo rapporto può aiutare a ridurre lo stress e l'aggressività. Nonostante questi effetti positivi, non tutti possono e vogliono tenere un animale domestico. Con una vacanza in un maso con allevamento di animali il problema è risolto: mucche, cavalli, cani, gatti, galline, maiali, pecore, capre sono tutti a disposizione per fare amicizia.

I prodotti del maso danno forza e sono sani

Avere la possibilità di mangiare qualcosa di cui si conosce perfettamente la provenienza è un privilegio: l’uovo fresco appena deposto dalla gallina nel pollaio, ricco di importanti aminoacidi; il grano del campo del contadino con cui si prepara il pane senza esaltatori di sapidità e additivi; il latte di mucche, pecore e capre, che è un importante fornitore di carboidrati e vitamine; le verdure fresche dell’orto appena raccolte. I contadini conoscono i loro prodotti e condividono le loro conoscenze con gli ospiti. Il sapore di questi prodotti è ineguagliabile e chi non vuole fare a meno di succhi, marmellate, formaggi e sottaceti fatti in casa dal contadino può acquistarli nel negozio del maso e online.

Al maso esistono i rimedi per malattie e disturbi

I contadini del Gallo Rosso son i custodi di antichi saperi e conoscono il modo di utilizzare le erbe, non solo nelle ricette culinarie. Il basilico, ad esempio, aiuta anche la digestione; il cerfoglio, che è un perfetto tonico e agente rinforzante contro l'affaticamento primaverile, è anche usato per il raffreddore e il mal di testa; la calendula, che funziona come una cura miracolosa contro le ulcere, aiuta anche nei problemi mestruali e digestivi. Diversi contadini organizzano dei corsi sul riconoscimento delle erbe e sul loro utilizzo in cucina, in cosmetica e come rimedi naturali al posto di medicinali.

I masi Gallo Rosso sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono relax e tanto riposo per rigenerare corpo e anima. Pertanto, si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi un salutare soggiorno. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze. Inoltre è possibile ricevere gratuitamente al proprio domicilio il nuovo catalogo 2019 “Agriturismo, vacanze diverse”, richiedendolo telefonicamente al numero 0471/999308, oppure via email all’indirizzo info@gallorosso.it, o ancora compilando il form del servizio di invio catalogo presente online.


[M.V. Anno X - Nr 1459 del 15.02.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso la vacanza è salutare


Star bene al maso


Trascorrere un soggiorno in un maso in Alto Adige in ogni stagione è una scelta che ripaga anche dal punto di vista della salute e dello “stare bene”, fisicamente e psicologicamente. I benefici di una vacanza in un maso Gallo Rosso sono provati e tengono lontani quei fastidiosi disturbi di salute dovuti a diversi fattori.
Ecco alcuni motivi per cui è vero che con Gallo Rosso la vacanza è salutare.

 

Il riposo e il relax sono come un balsamo per il corpo e per l'anima

I bellissimi appartamenti dei masi Gallo Rosso, arredati in legno in stile sobrio ed essenziale e allo stesso tempo elegante, dotati inoltre di ogni comfort, invitano gli ospiti a rilassarsi, ad abbandonarsi serenamente perché si sentono come a casa. La natura poi è subito dietro la porta, basta varcare la soglia e prati, boschi, torrenti e montagne sono lì a disposizione. Coccolati dalle premure e dal calore della famiglia contadina, gli ospiti recuperano le energie dedicandosi ad attività insolite come mungere le mucche, fare il pane, preparare il burro, raccogliere il fieno, o dare da mangiare agli animali nella stalla.


Respirare al maso rafforza le difese immunitarie

Soprattutto per i bambini, infatti, entrare in contatto con il fieno e gli animali allontana l’insorgenza di molte forme di allergia e di asma. Saltare nel fieno, coccolare un vitello e raccogliere le uova nel pollaio quindi sono ottimi esercizi per la salute. Tuttavia, anche per chi già soffre di allergia, l’aria del maso, soprattutto se in alta quota, può risultare salutare per la minore concentrazione di polline e così le vie respiratorie possono rigenerarsi con l’aria fresca e pura della montagna.

Gli animali del maso aiutano ad esprimere il meglio di sé

Spesso gli animali sono indicati come terapia per diversi disturbi e patologie, perché quando si accarezzano vengono rilasciati gli ormoni della felicità, in modo che il dolore e le preoccupazioni siano rapidamente dimenticati. La convivenza tra uomo e animale garantisce una maggiore soddisfazione della vita e questo rapporto può aiutare a ridurre lo stress e l'aggressività. Nonostante questi effetti positivi, non tutti possono e vogliono tenere un animale domestico. Con una vacanza in un maso con allevamento di animali il problema è risolto: mucche, cavalli, cani, gatti, galline, maiali, pecore, capre sono tutti a disposizione per fare amicizia.

I prodotti del maso danno forza e sono sani

Avere la possibilità di mangiare qualcosa di cui si conosce perfettamente la provenienza è un privilegio: l’uovo fresco appena deposto dalla gallina nel pollaio, ricco di importanti aminoacidi; il grano del campo del contadino con cui si prepara il pane senza esaltatori di sapidità e additivi; il latte di mucche, pecore e capre, che è un importante fornitore di carboidrati e vitamine; le verdure fresche dell’orto appena raccolte. I contadini conoscono i loro prodotti e condividono le loro conoscenze con gli ospiti. Il sapore di questi prodotti è ineguagliabile e chi non vuole fare a meno di succhi, marmellate, formaggi e sottaceti fatti in casa dal contadino può acquistarli nel negozio del maso e online.

Al maso esistono i rimedi per malattie e disturbi

I contadini del Gallo Rosso son i custodi di antichi saperi e conoscono il modo di utilizzare le erbe, non solo nelle ricette culinarie. Il basilico, ad esempio, aiuta anche la digestione; il cerfoglio, che è un perfetto tonico e agente rinforzante contro l'affaticamento primaverile, è anche usato per il raffreddore e il mal di testa; la calendula, che funziona come una cura miracolosa contro le ulcere, aiuta anche nei problemi mestruali e digestivi. Diversi contadini organizzano dei corsi sul riconoscimento delle erbe e sul loro utilizzo in cucina, in cosmetica e come rimedi naturali al posto di medicinali.

I masi Gallo Rosso sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono relax e tanto riposo per rigenerare corpo e anima. Pertanto, si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi un salutare soggiorno. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze. Inoltre è possibile ricevere gratuitamente al proprio domicilio il nuovo catalogo 2019 “Agriturismo, vacanze diverse”, richiedendolo telefonicamente al numero 0471/999308, oppure via email all’indirizzo info@gallorosso.it, o ancora compilando il form del servizio di invio catalogo presente online.


[M.V. Anno X - Nr 1455 del 05.02.2019] | Agriturismo
Pubblicit