Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Vacanze al maso a caccia di erbe


L’importanza delle erbe aromatiche nella cultura contadina


Con l’arrivo della primavera e il risveglio della natura, anche le erbe aromatiche riprendono vigore. L’Alto Adige è una terra in cui crescono particolarmente numerose e rigogliose, sia per le condizioni climatiche sia per la vastità di prati e montagne.

 

Queste erbe, infatti, spesso si trovano in natura, ma possono anche essere coltivate nell’orto dai contadini. La conoscenza di queste piante e dei loro effetti è un tesoro prezioso che molti contadini hanno ricevuto in dono dalle loro madri e nonne e che custodiscono con cura. In molti agriturismi Gallo Rosso le erbe vengono raccolte al momento giusto dell’anno, in modo che contengano la più elevata concentrazione di principi attivi, essiccate e trasformate in tè, miscele di spezie, prodotti per il bagno o anche cosmetici.

Il fatto poi che i masi si trovino in posizioni generalmente lontane dalle strade e dal traffico, garantisce la salubrità, la genuinità e la conseguente efficacia e intensa sapidità di queste erbe.

Nei masi Gallo Rosso i contadini che coltivano o conoscono le erbe aromatiche e selvatiche, organizzano per gli ospiti delle escursioni alla ricerca delle erbe, insegnando loro a riconoscerle, a coglierle nella maniera più opportuna e ad utilizzarle in cucina, in cosmetica oppure anche come medicinali alternativi a quelli convenzionali. Infatti, le erbe aromatiche sono molto efficaci anche per la salute.

Il maso Eichnerhof di Verano ha un ricchissimo orto contadino e utilizza le erbe aromatiche anche per trattamenti di benessere come massaggi o all’interno della sauna.

Anche il Kircherhof vicino a Bressanone offre come servizio agli ospiti un massaggio con tamponi alle erbe aromatiche, praticato dalla contadina Barbara, massaggiatrice vitale certificata, praticante Prana ed erborista.

L’Oberpalwitter a Barbiano è un maso biologico con coltivazione di erbe aromatiche. Christine, la contadina, insegna agli ospiti tutti i benefici che possono avere per la salute e le ricette per utilizzarle in cucina. Oltre a ciò Christine nei mesi da maggio ad ottobre organizza delle visite guidate nel proprio giardino dove coltiva oltre 50 varietà di erbe.

Nei masi che offrono ospitalità si possono provare tutte queste esperienze con le erbe aromatiche oppure gustarne i sapori nelle colazioni preparate dalle contadine, mentre esistono masi, che fanno parte di un altro pilastro di Gallo Rosso, ossia i “prodotti di qualità”, che si dedicano alla coltivazione e vendita diretta in quantità più grandi di alcuni prodotti suddivisi in categorie. Per la categoria “Erbe aromatiche” Gallo Rosso ha riconosciuto sotto il proprio marchio alcuni masi che sono a coltivazione biologica e che si impegnano a raccogliere le erbe aromatiche nel momento giusto. Appena raccolte, le erbe fresche vengono sottoposte ad un delicato processo di essiccazione con temperature non superiori ai 40°C per conservare l’aroma intenso tipico dei prodotti di qualità del marchio Gallo Rosso.

Per imparare a riconoscere e ad utilizzare le erbe aromatiche in un maso Gallo Rosso basta cercare sul sito www.gallorosso.it, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.


Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1480 del 04.04.2019] | Agriturismo

Contadine del Gallo Rosso


L’importanza della figura della donna al maso


Nelle società agricole le donne hanno sempre rivestito un ruolo fondamentale. Sembra, infatti, che nella preistoria le donne fossero dedite a lavori manuali differenziati e pesanti come il trasporto di pesi, la lavorazione della terra e la macinazione dei cereali, mentre gli uomini alternavano di più la vita nei campi alla caccia. Questo è provato da alcuni studi effettuati sui resti di donne dal Neolitico fino al Medioevo: le ossa delle braccia delle donne preistoriche erano il 5-10% più forti di quelle di atlete moderne di atletica e canottaggio.

 

Oggi le cose sono molto cambiate: la possibilità di utilizzare i macchinari ha alleviato moltissimo la fatica del lavoro agricolo e i ruoli si sono ridimensionati. Le donne si dedicano soprattutto alla gestione della casa e dell’orto, come le contadine dei masi Gallo Rosso in Alto Adige che, in aggiunta, si occupano anche dell’accoglienza degli ospiti che scelgono di trascorrere una vacanza in agriturismo. Dal momento però che il motto di Gallo Rosso è “Arrivare come ospite, partire come amico”, le contadine si occupano degli ospiti un po’ come se fossero persone di famiglia.

Ogni maso ha la sua regina del focolare e ogni regina è speciale per qualcosa. Ecco tre contadine di masi Gallo Rosso con la loro particolarità.

Manuela del maso Hof am Schloss a Prato allo Stelvio
La mamma multitasking

Manuela Wallnöfer è mamma di 4 figli, due maschi e due femmine e moglie di Florian, che ha ereditato dal padre il maso Hof am Schloss nel 2005. Per Manuela la gestione dell’agriturismo è fondamentale e con Gallo Rosso è riuscita a realizzare il suo sogno: “Il mio profondo desiderio di poter alloggiare i “miei” ospiti al maso è diventato realtà. Io stessa sono sempre cresciuta insieme agli ospiti e amo molto la vita del maso”. Manuela inoltre si occupa della preparazione delle confetture di frutta, dei succhi e degli sciroppi, anch’essi garantiti dal marchio Gallo Rosso.

Priska del maso Oberhaslerhof a Merano
La donna dell’orto

Priska Weger è l’anima dell’Oberhaslerhof e cura con grande passione l’orto contadino che da secoli appartiene al maso. Per lei “L’orto è come un biglietto da visita, è uguale alla donna che lo cura”. Quando Priska accompagna i suoi ospiti nell’orto e spiega loro le emozioni e le soddisfazioni che la natura sa dare è un momento magico. Nell’orto della contadina crescono più di 100 erbe e piante officinali everdure con antiche varietà vegetali che conferiscono all’orto contadino vigore e resistenza naturali. Priska ha anche frequentato dei corsi sui trattamenti Kneipp, che ora offre ai suoi ospiti. Un’altra passione di questa contadina è il nuovo negozietto del maso con tantissimi prodotti genuini fatti con le sue mani.


Anita del maso Oberhauserhof a Velturno
Contadina al 100%

Anita Gasser è una contadina al 100%: è nata e cresciuta in un maso della Val d’Ultimo, ha frequentato una scuola superiore di agricoltura, è stata molto attiva nell’Unione giovani agricoltori (Südtiroler Bauernjugend) e ha sposato un contadino con cui vive al maso Oberhauserhof insieme ai loro 4 figli. Il maso Oberhauserhof è un maso moderno e specializzato per accogliere persone diversamente abili.


Per trascorrere le proprie vacanze in un maso Gallo Rosso e conoscere di persona le contadine che animano la casa, basta cercare sul sito www.gallorosso.it il maso più adatto alle proprie esigenze o curiosità, oppure nel catalogo “Agriturismo, vacanze diverse” che viene recapitato gratuitamente a casa dopo averne fatto richiesta al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it.

Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1477 del 23.03.2019] | Agriturismo

Oggetti unici proposti da Gallo Rosso


I meravigliosi manufatti dei contadini altoatesini nel nuovo catalogo 2019


Potrebbero essere definite opere d’arte, ma in realtà appartengono agli artigiani contadini di Gallo Rosso i meravigliosi manufatti contenuti nel nuovo catalogo “Artigianato contadino 2019”.

 

Questi pezzi unici, realizzati completamente a mano e con materiali provenienti dal maso, esprimono bellezza, sobrietà, eleganza, orgoglio ed ovviamente tecnica e maestrìa notevoli, spesso tramandate dai nonni o dai padri oppure acquisite con tenacia da autodidatti. Nel mondo contadino l’artigianato ha sempre rappresentato un importante diversivo nelle lunghe giornate invernali, quando la fatica quotidiana del lavoro nei campi lascia il posto al tempo libero da impiegare in attività di svago.
I contadini in questa stagione si dedicano quindi all’intaglio del legno, all’intreccio, alla trasformazione della lana o ad altre attività creative, dando vita a veri e propri capolavori.

 

La contadina Beatrix del maso Gamsegghof di Curon Venosta, ad esempio, ha trovato un modo creativo di utilizzare le uova deposte dalle sue oche: le svuota, le dipinge con colori vivaci e le decora minuziosamente con fiori, linee sinuose, saggi aforismi e addirittura, su richiesta, le incide con frasi personalizzate. Le uova di oca consentono di applicare questa tecnica perché sono più grosse e più resistenti delle uova di gallina. Il segreto è avere una mano salda. Per decorare le uova Beatrix utilizza un piccolo incisore che maneggia con molta delicatezza per evitare di bucare i gusci. Per completare il lavoro su un uovo impiega una/due ore, ma alla fine il risultato è stupefacente: non esiste un uovo uguale all’altro. Il tocco finale viene dato sfregando le uova con della vaselina che dona loro una brillantezza setosa e applicando una piccola chiusura.
Un’idea originale per Pasqua? Non solo, afferma Beatrix: “Le uova sono il simbolo della vita e, in quanto tale, sono in voga tutto l’anno, non solo a Pasqua”.

Ciotole e vasi eleganti sono la specialità di Stefan del maso Tischlerhof in Valle Aurina. Il lavoro a mano con il legno lo accompagna da sempre, con una predilezione per la tornitura. La tecnica che utilizza è tanto rara quanto straordinaria: non scava il legno con una testina normale, ma con una speciale sgorbia che termina con un uncino creata da lui.
Su prenotazione telefonica Stefan apre volentieri il suo laboratorio ai visitatori per mostrare come lavora.

 

Stefan, Beatrix e altri 8 contadini artigiani insieme ai loro lavori sono presenti all’interno della 6^ edizione del catalogo “Artigianato contadino”: 60 pagine di pregiati manufatti di persone eccezionali.

Il nuovo catalogo sull’Artigianato contadino Gallo Rosso è già disponibile. E’ sufficiente richiederlo telefonicamente al numero 0471/999308, via email a info@gallorosso.it o attraverso questo link e il catalogo sarà recapitato gratuitamente a casa.


[M.V. Anno X - Nr 1467 del 04.03.2019] | Agriturismo

Osterie contadine Gallo Rosso


Spedizione gratuita del catalogo


Con l’arrivo della primavera, anche le osterie contadine di Gallo Rosso ricominciano ad aprire agli avventori, schiudendosi come freschi boccioli nel prato verde dell’Alto Adige.

 

L’ambientazione accogliente oltre alle ottime pietanze preparate invitano i palati più golosi a fare una sosta rigenerante dopo una bella camminata. Mangiare e bere bene, infatti, in una spaziosa terrazza che affaccia su un panorama mozzafiato con una bella giornata di sole è una soddisfazione ineguagliabile. Anche le tipiche stube in legno mettono gli ospiti a loro completo agio.

Buschenschank e Hofschank Gallo Rosso sono elencati nel Catalogo “Masi con gusto”, che si può ricevere gratuitamente a casa facendone richiesta telefonica al numero 0471/999308 o tramite e-mail all’indirizzo info@gallorosso.it. Oltre alle indicazioni su come raggiungere le osterie contadine Gallo Rosso, all’interno del catalogo sono presenti i giorni e gli orari di apertura, il menu con i piatti proposti e una descrizione dell’ambientazione.

Per ulteriori informazioni www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1461 del 25.02.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso la vacanza è salutare.


Star bene al maso.


Trascorrere un soggiorno in un maso in Alto Adige in ogni stagione è una scelta che ripaga anche dal punto di vista della salute e dello “stare bene”, fisicamente e psicologicamente. I benefici di una vacanza in un maso Gallo Rosso sono provati e tengono lontani quei fastidiosi disturbi di salute dovuti a diversi fattori.
Ecco alcuni motivi per cui è vero che con Gallo Rosso la vacanza è salutare.

 

Il riposo e il relax sono come un balsamo per il corpo e per l'anima

 

I bellissimi appartamenti dei masi Gallo Rosso, arredati in legno in stile sobrio ed essenziale e allo stesso tempo elegante, dotati inoltre di ogni comfort, invitano gli ospiti a rilassarsi, ad abbandonarsi serenamente perché si sentono come a casa. La natura poi è subito dietro la porta, basta varcare la soglia e prati, boschi, torrenti e montagne sono lì a disposizione. Coccolati dalle premure e dal calore della famiglia contadina, gli ospiti recuperano le energie dedicandosi ad attività insolite come mungere le mucche, fare il pane, preparare il burro, raccogliere il fieno, o dare da mangiare agli animali nella stalla.


Respirare al maso rafforza le difese immunitarie

Soprattutto per i bambini, infatti, entrare in contatto con il fieno e gli animali allontana l’insorgenza di molte forme di allergia e di asma. Saltare nel fieno, coccolare un vitello e raccogliere le uova nel pollaio quindi sono ottimi esercizi per la salute. Tuttavia, anche per chi già soffre di allergia, l’aria del maso, soprattutto se in alta quota, può risultare salutare per la minore concentrazione di polline e così le vie respiratorie possono rigenerarsi con l’aria fresca e pura della montagna.

Gli animali del maso aiutano ad esprimere il meglio di sé

Spesso gli animali sono indicati come terapia per diversi disturbi e patologie, perché quando si accarezzano vengono rilasciati gli ormoni della felicità, in modo che il dolore e le preoccupazioni siano rapidamente dimenticati. La convivenza tra uomo e animale garantisce una maggiore soddisfazione della vita e questo rapporto può aiutare a ridurre lo stress e l'aggressività. Nonostante questi effetti positivi, non tutti possono e vogliono tenere un animale domestico. Con una vacanza in un maso con allevamento di animali il problema è risolto: mucche, cavalli, cani, gatti, galline, maiali, pecore, capre sono tutti a disposizione per fare amicizia.

I prodotti del maso danno forza e sono sani

Avere la possibilità di mangiare qualcosa di cui si conosce perfettamente la provenienza è un privilegio: l’uovo fresco appena deposto dalla gallina nel pollaio, ricco di importanti aminoacidi; il grano del campo del contadino con cui si prepara il pane senza esaltatori di sapidità e additivi; il latte di mucche, pecore e capre, che è un importante fornitore di carboidrati e vitamine; le verdure fresche dell’orto appena raccolte. I contadini conoscono i loro prodotti e condividono le loro conoscenze con gli ospiti. Il sapore di questi prodotti è ineguagliabile e chi non vuole fare a meno di succhi, marmellate, formaggi e sottaceti fatti in casa dal contadino può acquistarli nel negozio del maso e online.

Al maso esistono i rimedi per malattie e disturbi

I contadini del Gallo Rosso son i custodi di antichi saperi e conoscono il modo di utilizzare le erbe, non solo nelle ricette culinarie. Il basilico, ad esempio, aiuta anche la digestione; il cerfoglio, che è un perfetto tonico e agente rinforzante contro l'affaticamento primaverile, è anche usato per il raffreddore e il mal di testa; la calendula, che funziona come una cura miracolosa contro le ulcere, aiuta anche nei problemi mestruali e digestivi. Diversi contadini organizzano dei corsi sul riconoscimento delle erbe e sul loro utilizzo in cucina, in cosmetica e come rimedi naturali al posto di medicinali.

I masi Gallo Rosso sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono relax e tanto riposo per rigenerare corpo e anima. Pertanto, si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi un salutare soggiorno. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze. Inoltre è possibile ricevere gratuitamente al proprio domicilio il nuovo catalogo 2019 “Agriturismo, vacanze diverse”, richiedendolo telefonicamente al numero 0471/999308, oppure via email all’indirizzo info@gallorosso.it, o ancora compilando il form del servizio di invio catalogo presente online.


[M.V. Anno X - Nr 1459 del 15.02.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso la vacanza è salutare


Star bene al maso


Trascorrere un soggiorno in un maso in Alto Adige in ogni stagione è una scelta che ripaga anche dal punto di vista della salute e dello “stare bene”, fisicamente e psicologicamente. I benefici di una vacanza in un maso Gallo Rosso sono provati e tengono lontani quei fastidiosi disturbi di salute dovuti a diversi fattori.
Ecco alcuni motivi per cui è vero che con Gallo Rosso la vacanza è salutare.

 

Il riposo e il relax sono come un balsamo per il corpo e per l'anima

I bellissimi appartamenti dei masi Gallo Rosso, arredati in legno in stile sobrio ed essenziale e allo stesso tempo elegante, dotati inoltre di ogni comfort, invitano gli ospiti a rilassarsi, ad abbandonarsi serenamente perché si sentono come a casa. La natura poi è subito dietro la porta, basta varcare la soglia e prati, boschi, torrenti e montagne sono lì a disposizione. Coccolati dalle premure e dal calore della famiglia contadina, gli ospiti recuperano le energie dedicandosi ad attività insolite come mungere le mucche, fare il pane, preparare il burro, raccogliere il fieno, o dare da mangiare agli animali nella stalla.


Respirare al maso rafforza le difese immunitarie

Soprattutto per i bambini, infatti, entrare in contatto con il fieno e gli animali allontana l’insorgenza di molte forme di allergia e di asma. Saltare nel fieno, coccolare un vitello e raccogliere le uova nel pollaio quindi sono ottimi esercizi per la salute. Tuttavia, anche per chi già soffre di allergia, l’aria del maso, soprattutto se in alta quota, può risultare salutare per la minore concentrazione di polline e così le vie respiratorie possono rigenerarsi con l’aria fresca e pura della montagna.

Gli animali del maso aiutano ad esprimere il meglio di sé

Spesso gli animali sono indicati come terapia per diversi disturbi e patologie, perché quando si accarezzano vengono rilasciati gli ormoni della felicità, in modo che il dolore e le preoccupazioni siano rapidamente dimenticati. La convivenza tra uomo e animale garantisce una maggiore soddisfazione della vita e questo rapporto può aiutare a ridurre lo stress e l'aggressività. Nonostante questi effetti positivi, non tutti possono e vogliono tenere un animale domestico. Con una vacanza in un maso con allevamento di animali il problema è risolto: mucche, cavalli, cani, gatti, galline, maiali, pecore, capre sono tutti a disposizione per fare amicizia.

I prodotti del maso danno forza e sono sani

Avere la possibilità di mangiare qualcosa di cui si conosce perfettamente la provenienza è un privilegio: l’uovo fresco appena deposto dalla gallina nel pollaio, ricco di importanti aminoacidi; il grano del campo del contadino con cui si prepara il pane senza esaltatori di sapidità e additivi; il latte di mucche, pecore e capre, che è un importante fornitore di carboidrati e vitamine; le verdure fresche dell’orto appena raccolte. I contadini conoscono i loro prodotti e condividono le loro conoscenze con gli ospiti. Il sapore di questi prodotti è ineguagliabile e chi non vuole fare a meno di succhi, marmellate, formaggi e sottaceti fatti in casa dal contadino può acquistarli nel negozio del maso e online.

Al maso esistono i rimedi per malattie e disturbi

I contadini del Gallo Rosso son i custodi di antichi saperi e conoscono il modo di utilizzare le erbe, non solo nelle ricette culinarie. Il basilico, ad esempio, aiuta anche la digestione; il cerfoglio, che è un perfetto tonico e agente rinforzante contro l'affaticamento primaverile, è anche usato per il raffreddore e il mal di testa; la calendula, che funziona come una cura miracolosa contro le ulcere, aiuta anche nei problemi mestruali e digestivi. Diversi contadini organizzano dei corsi sul riconoscimento delle erbe e sul loro utilizzo in cucina, in cosmetica e come rimedi naturali al posto di medicinali.

I masi Gallo Rosso sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono relax e tanto riposo per rigenerare corpo e anima. Pertanto, si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi un salutare soggiorno. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze. Inoltre è possibile ricevere gratuitamente al proprio domicilio il nuovo catalogo 2019 “Agriturismo, vacanze diverse”, richiedendolo telefonicamente al numero 0471/999308, oppure via email all’indirizzo info@gallorosso.it, o ancora compilando il form del servizio di invio catalogo presente online.


[M.V. Anno X - Nr 1455 del 05.02.2019] | Agriturismo

Agriturismo, le vacanze diverse: il nuovo catalogo 2019 di Gallo Rosso


Una vacanza al maso è senza dubbio un’esperienza indimenticabile in qualsiasi stagione dell’anno.


Trovandosi gli ospiti a contatto diretto con la natura, in location da favola, estate, primavera, inverno e autunno sono tutte scenografie spettacolari in Alto Adige. Particolare fascino hanno l’inverno, perché imbianca il paesaggio di soffice neve attutendo ogni suono e la primavera per l’esatto contrario, con il suo tripudio di colori, profumi e “rumori” della natura.


Un soggiorno al maso in inverno è sorprendente e magico, l’occasione per rilassarsi e riposare in uno scenario fantastico. Dopo una lunga giornata all’aperto respirando l’aria frizzante, non è raro che i padroni di casa offrano agli ospiti di partecipare ad un falò o di bere un punch al caldo della stufa nella suggestiva Stube in legno, la sala comune del maso. I bambini possono dedicarsi a costruire stelle di paglia, a fare il burro o a divertirsi nella sala giochi.

Una vacanza “diversa”, come cita il titolo del nuovo catalogo 2019 di Gallo Rosso, certamente alternativa: si soggiorna in appartamenti bellissimi e confortevoli arredati in legno nella stessa struttura in cui abitano i padroni di casa, i contadini che gestiscono il maso, che si prodigano per accogliere al meglio e fare sentire i loro ospiti a loro completo agio, preparando loro, su richiesta, delle fantastiche colazioni con i prodotti freschi e genuini del maso.


La famiglia contadina condivide con gli ospiti anche il suo modo di vivere, coinvolgendoli nel corso dell’anno in attività che per i contadini sono usuali: corsi di cucina, escursioni con le ciaspole, gite a cavallo o in mountain bike, cura dell’orto, raccolta della frutta e del fieno, foraggiamento degli animali nella stalla, raccolta delle erbe selvatiche, preparazione degli infusi, delle marmellate e degli sciroppi, intaglio del legno e bricolage.

Inoltre, tutti i prodotti del maso possono essere assaporati nel corso della vacanza: frutta e verdura fresca, marmellate e conserve, pane fatto in casa, latte e burro caserecci, frutta sciroppata, verdure sott’aceto e sott’olio, yogurt, uova, formaggi e latticini. Una vera scuola, per i bambini soprattutto, che vivendo il contatto diretto con la terra e gli animali imparano a riconoscere i sapori autentici e genuini dei vari prodotti. Le vacanze al maso diventano così anche una vera delizia per il palato e con il clima favorevole che contraddistingue l’Alto Adige,


Nel nuovo catalogo 2019 “Agriturismo – le vacanze diverse” in 144 pagine sono descritti 400 degli oltre 1600 masi in tutto l’Alto Adige, con il numero di fiori (da un minimo di 1 a un massimo di 5) assegnati in base ai servizi offerti, la tipologia dei servizi e le dotazioni delle strutture, la posizione con i riferimenti per contattare il maso e i prezzi minimi e massimi per un soggiorno. I masi non compresi nel catalogo, sono comunque presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile anche richiedere di ricevere a casa gratuitamente una copia di “Agriturismo – le vacanze diverse 2019” compilando l’apposito form.

Si consiglia di prenotare con largo anticipo il proprio soggiorno in un agriturismo Gallo Rosso, trattandosi di strutture piccole e molto richieste.


[M.V. Anno X - Nr 1452 del 29.01.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso S. Valentino si festeggia tra wellness e cucina


Il mese di febbraio in cui cade San Valentino, poi, con il paesaggio vestito di candida neve e allo stesso tempo il sole che durante il giorno riscalda è il periodo migliore per una vacanza da innamorati.


Per una coppia di innamorati trascorrere un soggiorno in un maso Gallo Rosso è come festeggiare sempre San Valentino, perché gli appartamenti confortevoli, il silenzio, l’intimità, la natura che avvolge il maso e l’accoglienza familiare dei contadini verso gli ospiti rappresentano il contesto ideale per chi desidera stare insieme romanticamente.

 

La famiglia di contadini inoltre vizia le coppie ospiti facendo trovare all’ingresso del loro appartamento ogni mattina un ricco cestino della colazione con dentro i prodotti freschi e genuini del maso: latte, uova, pane fresco, salumi, confetture, sciroppi, yogurt, miele, formaggi.
Non c’è niente di meglio di un’abbondante colazione al mattino da gustarsi nel proprio appartamento confortevole, arredato completamente in legno, apprezzando la quiete e la vista incantevole del paesaggio innevato, senza orari da rispettare.
San Valentino in un maso Gallo Rosso, se lo si desidera, significa anche provare delle esperienze e delle attività insieme alla persona amata: romantiche passeggiate, sci di fondo, gite sulla slitta trainata dai cavalli e mangiare presso le osterie contadine Gallo Rosso, concedendosi anche il piacere del gusto, assaporando i piatti tipici sudtirolesi accompagnati da un buon bicchiere di vino.
I contadini spesso organizzano per gli ospiti anche corsi di cucina in cui insieme si preparano le pietanze tipiche della cucina altoatesina; un momento coinvolgente e divertente da condividere con il proprio compagno.
Molti masi Gallo Rosso sono dotati di piccole zone wellness con sauna che contribuiscono a rendere una vacanza per innamorati indimenticabile. Il maso Frötscherof a Bressanone ad esempio, ha una piccola Spa formata da una struttura in legno con sauna finlandese e sauna bio vicino al laghetto naturale di proprietà, mentre nel maso c’è una veranda con cabina a raggi infrarossi e sala relax con vista panoramica su Bressanone e la Valle Isarco. Un’atmosfera perfetta per due.
Il Bacherhof a Nalles è un vero paradiso per le coppie (dispone infatti solo di appartamenti per due persone): oltre ad organizzare vari corsi di cucina, di yoga e di conoscenza e utilizzo delle erbe aromatiche e selvatiche in cucina, ma anche nella cosmetica, il Bacherhof dispone di una meravigliosa area wellness con sauna finlandese e Bio-Sauna alle erbe, vasca da bagno in larice, doccia con tubo Kneipp e vari trattamenti a scelta.
Spettacolare la Spa del maso Schnagererhof a Bressanone, con bio-sauna, sauna finlandese, cabina a infrarossi con vista panoramica e vasca idromassaggio sulla terrazza. Inclusa nel prezzo del soggiorno c’è la possibilità di riservare l’area benessere ad uso esclusivo: quale modo migliore di festeggiare San Valentino?
I masi Gallo Rosso però sono strutture piccole che, proprio per questo motivo, garantiscono relax e intimità alle coppie che desiderano trascorrere momenti esclusivi. Pertanto, si consiglia di prenotare con anticipo per garantirsi un San Valentino unico. Gli oltre 1600 masi Gallo Rosso sono tutti presenti sul sito www.gallorosso.it, dove è possibile effettuare una ricerca utilizzando i filtri a disposizione, che aiutano ad individuare facilmente gli agriturismi che rispondono alle proprie esigenze.


[M.V. Anno X - Nr 1449 del 16.01.2019] | Agriturismo

Con Gallo Rosso si scia in relax


Trascorrere una vacanza in un maso Gallo Rosso significa scegliere a favore dell’inestimabile vantaggio della tranquillità, del silenzio e della natura incontaminata. 


Nella stagione invernale il concetto di “Slow winter” promosso da Gallo Rosso, ossia di una vacanza all’insegna del relax e di attività indoor e outdoor prive di qualsiasi fattore di stress, si sposa bene anche alla vicinanza di diversi masi ad alcuni impianti sciistici di piccole dimensioni, che mettono a loro agio bambini, principianti e amanti dello sci non performante.


Questi piccoli impianti hanno il vantaggio di essere facilmente raggiungibili dal maso in cui si soggiorna (alle volte addirittura con gli sci ai piedi o facendo pochi passi verso lo skilift o la seggiovia) e poco affollati sia lungo le piste sia negli impianti di risalita.

Sono ideali anche per le famiglie con bambini che stanno imparando a sciare, perché consentono loro di stare insieme e di affrontare le piste in assoluta sicurezza, prendendosi anche del tempo per soffermarsi sulle meraviglie del paesaggio innevato.


Dopo una giornata piacevole sugli sci, quando si torna al maso, stanchi ma felici, i contadini accolgono i loro ospiti con favolose merende e tisane alle erbe del loro orto. I bambini, dopo una bella doccia rigenerante, possono raggiungere gli animali nella stalla e aiutare il contadino a dare loro da mangiare, oppure divertirsi nella sala del maso con i giochi, mentre mamma e papà possono rilassarsi nelle piccole saune presenti ormai nella maggior parte dei masi Gallo Rosso.

Gli appartamenti accoglienti dei masi, caldi, confortevoli e arredati completamente in legno, favoriscono una buona lettura sorseggiando un infuso alle erbe, oppure un rigenerante riposo grazie al silenzio della natura ricoperta di neve che avvolge le strutture dei masi.

Inoltre, svegliarsi al mattino senza fretta e godersi una sana, ricca, genuina e sostanziosa colazione preparata con amore della contadina con i prodotti del maso, rende ogni giornata di vacanza al maso davvero speciale e piena di energie positive.

Il maso Mair Am Graben a Terento, con due nuovissimi e bellissimi chalet, ad esempio, dista solo 1 km dallo Skilift Panorama, con scuola di sci e snowboard, area bimbi con nastro trasportatore e mini tubing, accoglienti baite con terrazze al sole, pista di sci di fondo, di pattinaggio sul ghiaccio e di slittino illuminate.

Il maso Peterer-Hof si trova a soli 3 km da Plan de Corones, uno dei più famosi comprensori sciistici dell’Alto Adige, ma chi preferisce allontanarsi dall’affollamento di quest’area, è sufficiente che raggiunga in 10 minuti di macchina lo Skilift Riepen ad Anterselva, un impianto di risalita adatto alle famiglie, con pista di slittino lunga 200 metri, un parco giochi per bambini, noleggio attrezzatura e scuola sci.

A Tesido si trova il Wibmerhof a soli 500 metri di distanza dall’impianto di risalita Guggenberg, ideale per famiglie, con una piccola e soleggiata sciovia, due piste di discesa illuminate anche la sera e una scuola di sci.

Oltre ai masi sopracitati, ne esistono molti altri nelle vicinanze di piccoli impianti sciistici; basta cercarli sul sito www.gallorosso.it, oppure all’interno del catalogo “Agriturismo – vacanze diverse” scaricabile online o consultabile nella versione cartacea che può essere inviata gratuitamente a domicilio su richiesta al numero 0471/999308 o attraverso email a info@gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1440 del 08.12.2018] | Agriturismo

Inverno slow di Gallo Rosso


 Il concetto di “Inverno slow” che Gallo Rosso sostiene si basa innanzitutto sulla possibilità di trascorrere delle vacanze sulla neve a ritmi assolutamente rilassati, lontano dalla frenesia degli impianti sciistici e delle località più gettonate prese d’assalto dai turisti in inverno.


Gallo Rosso, l’associazione che dal 1998 si occupa di promuovere e stimolare le attività di ormai circa 1700 masi in Alto Adige, propone sempre vacanze alternative, diverse, particolari, senza dubbio indimenticabili, in cui il relax e il recupero delle energie, grazie anche al contatto diretto con la natura, sono gli elementi imprescindibili e costanti.

L’”Inverno slow” di Gallo Rosso propone una vacanza in appartamenti caldi, confortevoli, arredati in legno, all’interno di strutture tipicamente altoatesine, i masi, ossia aziende agricole rimodernate che hanno il privilegio di trovarsi in location da favola, immerse nella natura incontaminata, con panorami mozzafiato, distese di candida neve immacolata intorno ed un silenzio di ovatta cui le nostre orecchie non sono più abituate.

La quiete, la natura, l’aria frizzante che riempie i polmoni, la possibilità per gli occhi di spaziare in profondità guardando fuori dalla finestra del proprio appartamento, contribuiscono a rendere una vacanza invernale in un maso Gallo Rosso un’esperienza insolita e immensamente rigenerante.


L’Inverno slow” al maso ha inoltre tantissime proposte di attività, sia outdoor sia indoor. Ciaspolate, gite in slitta trainata dai cavalli, passeggiate sulla neve a cavallo, sci di fondo, curling sui laghetti ghiacciati che spesso si trovano nei pressi dei masi, pattinaggio sul ghiaccio, slittate, oppure anche lo sci classico, ma senza stress: non di rado si riescono a raggiungere le piste inforcando gli sci direttamente fuori dalla porta del maso. Una vera comodità che evita di alzarsi presto per arrivare in macchina agli impianti senza avere difficoltà per il traffico e il parcheggio.

Terminate le attività all’esterno, al maso i contadini, che nei mesi invernali sono meno occupati dai lavori di gestione dell’azienda agricola, accolgono amorevolmente i propri ospiti con una bella tisana calda e una fetta di torta fatta in casa con gli ingredienti sani e genuini del maso. Un’alternativa valida è anche quella di rilassarsi a fine giornata nelle piccole saune ormai presenti in quasi tutti i masi Gallo Rosso. Se poi gli ospiti lo desiderano, i contadini possono intrattenerli anche con corsi di cucina, di intaglio del legno, con piccoli lavoretti di bricolage o semplicemente trascorrendo il tempo a chiacchierare amabilmente nella stube.

I contadini inoltre, su richiesta preparano ai loro ospiti delle meravigliose colazioni, ricche e abbondanti, con i propri prodotti: latte, marmellate, succhi, burro, pane fresco, yogurt. È davvero un piacere godersi un’ottima colazione nel proprio appartamento al caldo, in pigiama, mentre fuori nevica e senza orari da rispettare.

Ecco alcuni masi consigliati in cui provare i benefici dell’”Inverno slow” di Gallo Rosso:
- Bruggerhof a Braies, maso situato in una posizione molto tranquilla e circondato da prati innevati d’inverno, dove gli ospiti possono noleggiare direttamente racchette da neve, slittini, bastoni da escursione e piccoli zaini e raggiungere comodamente le piste da sci che si trovano a circa 2.5 km di distanza, la pista di slittino a 4 km e la vicinissima pista di fondo a soli 200 m. Inoltre, a 4 km dal maso si trova anche il Lago di Braies, dove d’inverno si può pattinare sulla sua superficie ghiacciata e dove ogni anno per l’Avvento organizzano un grazioso mercatino natalizio.
- Bacherhof a Luson, un maso ideale per chi è alla ricerca della tranquillità e per chi ama fare escursioni in zone poco esplorate. Gli appartamenti del maso inoltre sono nuovi e arredati completamente in legno. Nelle immediate vicinanze c’è una piccola pista da sci per bambini e principianti e la pista da slittino si trova a 1 km.
- Funtnatscherof a Fiè allo Sciliar, punto di partenza ideale per escursioni e sport invernali; si trova a 500 m dal laghetto di Fiè, dove d’inverno è possibile pattinare e dalla pista da slittino.

Oltre ai masi sopracitati, ne esistono molti altri in cui provare l’esperienza dell’”Inverno slow”; basta cercarli sul sito www.gallorosso.it, oppure all’interno del catalogo “Agriturismo – vacanze diverse” scaricabile online o consultabile nella versione cartacea che può essere inviata gratuitamente a domicilio su richiesta al numero 0471/999308 o attraverso email a info@gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1436 del 23.11.2018] | Agriturismo

Gallo Rosso al 1° Congresso Mondiale ''Agritourism''


Gallo Rosso, l’Associazione che si occupa di promuovere e favorire l’attività di oltre 1600 agriturismi in Alto Adige, non poteva mancare al 1° Congresso Mondiale dedicato all’agriturismo, “Agritourism”, che si terrà presso Eurac Research a Bolzano dal 7 al 9 novembre prossimi.


Tema centrale dell’evento sarà ovviamente la formula di ospitalità turistica definita “agriturismo”, che permette agli agricoltori di diversificare e generare reddito aggiuntivo attraverso l’alloggio e attraverso la quale si favorisce un’interazione umana tra la famiglia ospitante e l’ospite. L’agriturismo inoltre è un esempio di successo costante e in aumento di turismo sostenibile. Nel dibattito saranno coinvolti sia ricercatori sia professionisti, associazioni, imprenditori, gruppi di interesse e attori provenienti da diversi settori a livello internazionale.

 

Venerdì 9 novembre, dalle 11.30 alle 12.30, interverrà al Congresso, affrontando il tema “Il modello di agriturismo “Gallo Rosso in Alto Adige”, Hans J. Kienzl, Responsabile Marketing di Gallo Rosso, illustrando la realtà dell’Associazione e la sua filosofia di “Avvicinare le persone allo stile di vita dei contadini in Alto Adige”.

 

Per partecipare al Congresso “Agritourism” è necessaria l’iscrizione. Per ulteriori informazioni: http://agritourism.eurac.edu/editions/2018-edition/
https://www.youtube.com/watch?v=O9mHfE67Zps


[M.V. Anno X - Nr 1427 del 24.10.2018] | Agriturismo

Gallo Rosso nomina la sua “Osteria dell’anno”


Gallo Rosso ha scelto di nominare “maso con gusto” del 2018 l’osteria contadina Nalserbachkeller di Nalles, premiando la grande quantità di prodotti provenienti dal proprio maso, l’eccellente cucina e l’eccezionale ospitalità da parte dei contadini che gestiscono questo Buschenschank.


Da più di 30 anni, infatti, questo maso appartiene alla famiglia Pallweber e dal 1987 Lucio è subentrato ai suoi genitori nella gestione generale, mentre suo fratello Friedl è il cuoco, l’artefice dei gustosi piatti che vengono offerti in questa osteria: le mezzelune ripiene di spinaci (“Schlutzer”), i ravioli ripieni di formaggio e tante ricette realizzate con gli asparagi provenienti dal loro orto. Altri prodotti propri del maso sono patate, crauti, marmellate, i distillati, miele e succhi.

 

Di seguito la ricetta di uno dei piatti forti di Friedl: gli Schlutzkrapfen

Ingredienti:

Per la pasta: Per il ripieno:
100 g di farina di frumento ½ spicchio di aglio, finemente tagliato
150 g di farina di segale 50 g di cipolla, finemente tagliata
1 uovo di allevamento all’aperto 1 cucchiaio di burro
Ca. 50 ml di acqua tiepida 150 g di spinaci bolliti
Sale e olio parmigiano
100 g di ricotta erba cipollina, noce moscata
50 g di burro (fuso) sale e pepe

Preparazione

Pasta: mescolate le due farine con un po’ di sale, poi unite l’olio, l’uovo e l’acqua tiepida ed impastate il tutto con la farina. Coprite l’impasto e fatelo riposare per circa 30 minuti.
Ripieno: fate rosolare l’aglio e la cipolla nel burro, aggiungete gli spinaci finemente tritati. Aggiungete il parmigiano, la ricotta e l’erba cipollina, insaporite con noce moscata, sale e pepe e mescolate bene il tutto. Stendete la pasta e ritagliate dei dischi di pasta del diametro di circa 7 cm e disponete il ripieno a muc¬chietti al centro di ogni dischetto. Richiudete i dischetti a mez¬zaluna. Cuocete gli “Schlutzer” in acqua salata per 3¬4 minuti, poi metteteli sui piatti e cospargeteli di parmigiano, burro fuso ed erba cipollina.
Il consiglio di Friedl: si può utilizzare anche un ripieno di ricotta ed erbette oppure un ripieno di crauti.


La collaborazione della famiglia per gestire un’osteria contadina è fondamentale e i Pallweber rappresentano un esempio in questo. Tutte le ricette della cucina tradizionale altoatesina e i trucchi per realizzarle Friedl li ha imparati da sua mamma e le sorelle di Lucio e Friedl, insieme ai nipoti, aiutano nel servizio e nell’accoglienza dei clienti.

Oltre ad offrire dell’ottimo cibo, il Nalserbachkeller ha ottenuto anche l’anno scorso per la terza volta il primo posto nella degustazione provinciale dell’Unione Giovani Agricoltori con il vino “Vernatsch”.

Per la scelta di Gallo Rosso a favore del Nalserbchkeller ha avuto importanza anche la volontà da parte dei Pallweber di creare spazi più accoglienti per i clienti attraverso la creazione di una nuova corte interna e di nuovi sanitari e l’offerta da parte dell’osteria del Törggelen originale, cioè della merenda tradizionale altoatesina nel periodo autunnale, da gustare nel corso di una bella passeggiata tra i masi, composta di salsicce con crauti, pane nero, speck, carne affumicata, formaggi, zuppa d’orzo, gli immancabili canederli seguiti da dolci tradizionali come i Krapfen ripieni e gli Schmarren. Nel Törggelen sono imprescindibili le castagne arrostite e il vino novello.

L’elenco di tutte le osterie contadine di Gallo Rosso è disponibile online sul sito www.gallorosso.it, oppure sul catalogo, che si può scaricare da questo link o ricevere gratuitamente a casa richiedendolo telefonicamente al numero 0471/999308 o scrivendo all’indirizzo info@gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1423 del 12.10.2018] | Agriturismo

Il pane, alimento di vita


L’espressione “tenere a pane e acqua” è emblematica per riflettere sull’importanza fondamentale che il pane riveste da sempre nella vita dell’uomo. Il modo di dire infatti, anche se è associato spesso ad una punizione rivolta in passato ai carcerati, rivela come il pane sia l’alimento fondamentale per la sopravvivenza, l’essenziale, ciò che realmente serve per nutrirsi. E l’essenziale è fatto di farina e acqua.


Il pane ha origini antichissime, se ne parla nella Bibbia, ma in realtà esistono testimonianze di alcuni resti ritrovati nelle caverne in era preistorica. Di certo non si trattava del pane come lo si conosce oggi, ma piuttosto di una “pastella” composta da acqua e semi frantumati.

 

Esistono diverse leggende legate all’origine del pane, due delle quali appartengono al popolo egizio che fu il primo a sperimentare diversi impasti e consistenze. Si narra infatti che il pane nacque un giorno in cui il Nilo, durante un periodo di piena, aveva bagnato dei sacchi di farina, da cui erano nati i primi impasti; l’altra leggenda narra invece di una schiava egizia che, per far dispetto alla sua padrona, aveva aggiunto alla pasta del pane il residuo della preparazione della birra e questo aveva cominciato a fermentare.

L’importanza del pane è celebrata ogni anno con la Giornata Mondiale del Pane, che quest’anno si terrà il 16 ottobre. Per molti contadini altoatesini, la panificazione, cioè il momento in cui si dedicano alla preparazione dell’impasto e alla sua successiva cottura, è un procedimento che svolgono con assoluta semplicità, perché fa parte di una delle tante usanze che in Alto Adige vengono tramandate da generazioni.

I contadini per l’impasto dosano le quantità che hanno imparato dai genitori o dai nonni, utilizzando i semplici ingredienti a disposizione nel maso come l’acqua, la farina (di vari cereali) che spesso viene macinata nel mulino di proprietà, il lievito e diversi semi e spezie.
La cottura dell’impasto avviene quasi sempre nel forno a legna, che conferisce al pane una fragranza e una bontà uniche.

Il ritorno alle origini anche attraverso questa pratica è molto apprezzato, anche perché non vengono utilizzati agenti chimici e macchinari che semplificano il lavoro, ma sminuiscono la bontà, la genuinità e l’autenticità del pane che deve mantenere tutte le sue proprietà.

Alcuni masi Gallo Rosso offrono ai propri ospiti la possibilità di provare l’esperienza di preparare insieme il pane casereccio come il Botenhof in Val Sarentino, il Thalhofer Hof a Chiusa e il Redenhof a Selva dei Molini; mentre altri masi hanno il loro pane tra i prodotti di qualità a marchio Gallo Rosso, acquistabile nei mercati, in diversi punti vendita oltre che nella bottega stessa dei masi.

Per conoscere i punti vendita di pane casereccio contadino a marchio Gallo Rosso è possibile consultare il catalogo “Sapori del maso” online, oppure richiederne gratuitamente una copia cartacea al numero 0471/999308, all’indirizzo info@gallorosso.it, o attraverso il “Servizio di invio catalogo” sul sito www.gallorosso.it.

Per provare invece direttamente l’esperienza di soggiornare in un maso in cui si impara a preparare il pane fatto in casa, basta selezionare, alla voce “Ricerca agriturismo” del sito di Gallo Rosso, l’opzione “preparare il pane” all’interno del titolo “Altri criteri di ricerca per prestazioni”.


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Agriturismo

Gallo Rosso in piazza Walther a Bolzano per ringraziare la Natura


Gallo Rosso, per la diciottesima edizione della Festa del Ringraziamento, che si terrà in Piazza Walther a Bolzano sabato 13 ottobre dalle 8.30, momento in cui aprirà il mercato, alle 17.00, sarà presente con 17 coltivatori associati su 38 partecipanti totali. 


La giornata di festa, organizzata dal Südtiroler Bauernbund, l’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Altoatesini, avrà il suo momento di inaugurazione alle 9.30 con la benedizione dei frutti della terra. Durante la Festa del Ringraziamento, i contadini accoglieranno le persone in visita nelle loro bancarelle, raccontando il fascino della vita contadina a contatto con la natura ed esponendo i prodotti della loro terra freschi, sani e genuini: distillati e vini, sciroppi di frutta, marmellate, uova, specialità di formaggi, latticini, erbe aromatiche, speck, salumi, carne, pane e tanto altro.

In questa giornata, infatti, “Si realizza così l’obiettivo di avvicinare il consumatore al produttore. Chi compra in questa circostanza ha l’occasione unica di conoscere direttamente chi ha preparato il cibo e di comprendere le fasi della lavorazione” – dichiara Leo Tiefenthaler, Presidente dell’Unione Agricoltori e Coltivatori Altoatesini. “Il consumatore – continua Tiefenthaler – vuole sapere cosa sta mangiando e da dove hanno origine i prodotti. E saranno direttamente i contadini a fornire loro le informazioni necessarie”.

La Festa del Ringraziamento è una manifestazione molto popolare che trae le sue origini fin dall’antichità, quando, organizzare la celebrazione annuale della Natura in onore dei raccolti che dona agli uomini, era considerato un momento imprescindibile e propiziatorio. Proprio questo è il senso che da diciotto anni si intende rievocare, per ribadire il forte legame dell’uomo con la natura e l’importanza che essa riveste nella vita di tutti da sempre.

Il lavoro del contadino è strettamente vincolato ai ritmi naturali: pioggia, neve, freddo, vento, sole, caldo, grandine, umidità sono tutti fattori che influiscono sull’andamento delle coltivazioni. Il buon esito del raccolto, pertanto, non sempre è garantito; per questo motivo Gallo Rosso sostiene l’operato dei contadini dei masi altoatesini associati, aiutandoli a sviluppare attività da affiancare all’agricoltura, tra cui la vendita dei prodotti di qualità attraverso vari canali, come i mercati, diversi negozi di alimentari e anche la bottega presente nel maso stesso. Per ottenere il sigillo di qualità Gallo Rosso sui loro prodotti, i contadini devono rispettare alcuni criteri fondamentali: i processi di lavorazione devono essere trasparenti e documentati e obbligatoriamente avvenire presso il maso; le materie prime lavorate devono provenire almeno per il 75% dal maso stesso; ogni prodotto deve superare una degustazione “anonima” eseguita da una commissione esterna di esperti.

Alla Festa del Ringraziamento prenderanno parte anche varie associazioni agricole che presenteranno le loro attività; inoltre, alcuni contadini offriranno cibo come Raclette, castagne o dolci, mentre è previsto un vero e proprio showcooking delle contadine, che, dalle 10.30, mostreranno ai partecipanti i segreti e le ricette della cucina tradizionale altoatesina. In Via della Mostra saranno esposti vari modelli di trattori e i più piccoli potranno dedicarsi allo “zoo di carezze”, coccolando gli animali da fattoria presenti e divertirsi giocando nel fieno.
La musica della Banda Boema di San Paolo accompagnerà il momento inaugurale della Festa del Ringraziamento, mentre dalle 11.00 in vari punti della piazza si esibirà il gruppo di danza popolare di Termeno (gli Schuhplattler, i tradizionali “battitori di scarpe”) e alle 13.00 i 6 musicisti del gruppo Tanzlmusig Notenlos.

La Festa del Ringraziamento è stata contraddistinta con il sigillo "GreenEvent". La manifestazione, infatti, è stata pianificata, organizzata e realizzata secondo i criteri della sostenibilità. Per tale motivo, i partecipanti sono invitati a privilegiare, per il viaggio, mezzi di trasporto ecosostenibili.


[M.V. Anno X - Nr 1411 del 21.09.2018] | Agriturismo

Shopping contadino in bicicletta tra i masi Gallo Rosso


Acquisto di prodotti sani con un mezzo ecologico


Andare in bicicletta è sempre un bel passatempo e il modo ideale per apprezzare i paesaggi che si attraversano.

 

I masi Gallo Rosso che si trovano in una posizione ottimale per intraprendere escursioni su due ruote sono tantissimi; molti mettono a disposizione le biciclette per i propri ospiti e sono dotati di un garage apposito e, in alcuni casi, anche di un’officina per manutenzione e riparazioni. La bicicletta inoltre è il mezzo che consente anche di andare di maso in maso per fare lo “shopping contadino”, per acquistare cioè i prodotti sani, freschi e genuini nei masi Gallo Rosso. Gli itinerari possono essere tanti; di seguito ne proponiamo due. Itinerario da Lana a Frangarto/Appiano 1. Prendendo come punto di partenza via Andreas Hofer (Lana centro), percorrerla interamente fino alla rotonda di Piazza Tribus e da lì imboccare Via Bolzano. Al numero 62 (circa 1.5 Km dalla partenza) si trova il Kreuzwiesenhof, uno dei masi selezionati da Gallo Rosso per i “prodotti di qualità”, destinazione perfetta per comprare frutta e verdura fresca. La contadina Christine, appassionata agricoltrice, accoglierà con piacere nella bottega del proprio maso i visitatori, offrendo un’ampia rosa di prodotti appena raccolti come mele, insalate, pomodori, zucchine, asparagi e cereali. 2. Dal Kreuzwiesenhof tornare indietro in Via Bolzano per circa 500 metri e svoltare a destra in Via Feldgatter fino al numero 19/1 (circa 1 Km). Qui il maso Kammerhof vende dell’ottimo miele prodotto dalle sue api. Su richiesta è possibile anche fare una visita delle arnie per osservare le laboriose produttrici di questo nettare divino. 3. Per portare a casa un ricordo dell’Alto Adige merita una visita al maso Lahngut, che, dal Kammerhof, si raggiunge attraverso la pista ciclabile percorrendola per circa 1 km fino a via Lahn 9. Il contadino-artigiano Karl Heinz mostrerà con piacere i suoi capolavori d’artigianato in legno: vasi sferici, piatti, scodelle, frutta decorativa e gioielli. Tante idee per abbellire la propria casa o per fare un regalo. 4. Proseguire dal Lahngut sulla ciclabile in direzione sud per circa 7 km e uscire a Nalles, attraversare il centro e proseguire verso Prissiano (circa 2.5 km). Dopo l’ultimo pezzo, che metterà alla prova i muscoli perché un po’ ripido, si giunge all’osteria contadina Gallo Rosso Nalserbacherkeller: il posto ideale dove gustare ottimi piatti della tradizione altoatesina fatti in casa. Dopo una bella pedalata, rifocillarsi con zuppe, canederli, carne di manzo all’agro, Schlutzer, formaggi e altri piatti di produzione propria accompagnati da ottimi vini o succhi, è quello che ci vuole. Prenotazione consigliata e attenzione agli orari di apertura. 5. Per smaltire il pasto, rientrare nella pista ciclabile e proseguire in direzione sud per circa 10 km fino a Ponte Adige. Da lì raggiungere Frangarto dopo 1.5 km fino al maso Strickerhof in via Bolzano 62, altro maso selezionato da Gallo Rosso per i “prodotti di qualità”. Nella piccola bottega del maso è possibile acquistare eccellenti succhi di mela puri e miscelati e succo d’uva, rigorosamente biologici. 6. Riprendere la ciclabile per tornare a Lana percorrendo 18 km. Per chi preferisce non pedalare in quest’ultima parte del rientro, è possibile anche caricare la bicicletta sul treno a Ponte Adige e tornare con questo mezzo a Lana. Itinerario da San Candido a Brunico (Val Pusteria) 1. Dal centro di San Candido, prendere la strada in direzione Brunico. Lungo il percorso si incontra la località di Villabassa, dove si trova il maso Gallo Rosso Fasslerhof, in Via Hans Wasserman 20, su una lieve altura ai margini del paese. I contadini Alois e suo figlio Martin gestiscono con passione il maso, producendo ottimi sciroppi di bacche e di frutti selvatici, come il particolare olivello spinoso e l’aronia, due varietà originarie dei paesi nordici. 2. Da Villabassa proseguire fino a Valdaora, dove a 300 metri dal centro c’è il maso Unterhölzlhof, dove la famiglia Oberolang trasforma il latte delle capre bianche in raffinati formaggi caprini biologici dal gusto prelibato, anche perché lasciano naturalmente stagionare il formaggio per tutto il tempo che necessita. 3. Proseguire in seguito fino al centro di Brunico, questa volta non per fare acquisti in un maso, ma in un particolare negozio con prodotti di qualità altoatesini, tra cui anche quelli del marchio Gallo Rosso: il Pur Südtirol. 4. Recarsi alla stazione di Brunico e prendere il treno per tornare a San Candido. Per avere informazioni sugli oltre 1600 masi Gallo Rosso è possibile ricevere a casa gratuitamente il catalogo “Agriturismo – le vacanze diverse 2018”, richiedendolo al numero 0471/999308, via email a info@gallorosso.it o attraverso questo link. Tutti i masi si trovano inoltre online al sito www.gallorosso.it.


[M.V. Anno X - Nr 1382 del 27.04.2018] | Agriturismo
Pubblicit