Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

“Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine”


L’Istituto di Istruzione Superiore “Mario Rigoni Stern” di Asiago presenterà il progetto “Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine”, il 9 maggio 2017 alle ore 17,30 a Monteviale, presso villa Zileri Motterle. La conferenza stampa sarà aperta dall'assessore Elena Donazzan.


L’Istituto di Istruzione Superiore “Mario Rigoni Stern” di Asiago presenterà il progetto “Mario Rigoni Stern: un uomo, tante storie, nessun confine”, il 9 maggio 2017 alle ore 17,30 a Monteviale, presso villa Zileri Motterle.

 

La conferenza stampa prevede la presenza di illustri esponenti del mondo istituzionale, culturale e scolastico veneto; l’assessore Elena Donazzan introdurrà il progetto sostenuto dalla Regione Veneto. Il progetto comprende una serie di concorsi regionali e nazionali ed un impegno didattico-professionale secondo la formula dell’ASL (alternanza scuola lavoro), recentemente entrata negli istituti superiori con autorità di legge. L’originale struttura è la base per l’organizzazione del FestivalConvegno del 3-4-5 novembre 2017 ad Asiago. Il FestivalConvegno ospiterà studiosi di fama internazionale (Luca Mercalli, Carlo Ossola, Sergio Frigo, Bepi De Marzi, etc…) per fare un punto della situazione sull’attualità del messaggio di Mario Rigoni Stern, la cui dimensione di scrittore-testimone del secondo conflitto mondiale e della ricchezza inestimabile di ogni patrimonio naturalistico sta raggiungendo proporzioni europee ed extra europee.


[M.V. Anno X - Nr 1287 del 20.04.2017] | Enti del turismo Italiani

a La Thuile, in Valle d'Aosta


Tutti gli eventi in calendario a La Thuile, in Valle d'Aosta, dal 28 luglio al 9 agosto 2015


ESTATE 2015 EVENTI A LA THUILE Dal 28 luglio al 9 agosto 2015 La guerra a La Thuile

 

La Thuile Salone Manifestazioni Arly 28 Luglio 2015 alle 21:00 Fatti, personaggi e storia a settant’anni dalla Liberazione. Conferenza di Alessandro Celi – Fondation Emile Chanoux La seconda guerra mondiale interessò la zona tra La Thuile e il Piccolo San Bernardo più che altre località della Valle d’Aosta.

 

La conferenza presenta la vita a La Thuile durante il conflitto e illustra i principali avvenimenti dell’epoca. Un momento per ricordare o per conoscere personaggi e fatti che hanno segnato la storia dei decenni successivi, non soltanto in Valle d’Aosta. Pianeta bimbo chiama Terra La Thuile Salone Manifestazioni Arly - A cura di Magic Bunny Show 29 Luglio 2015 alle ore 17:00 Ambientato nello spazio, è un viaggio ai confini dell’impossibile, in soccorso a uno strano pianeta, che è abitato da piccoli esseri che si fanno chiamare “bambini” e che ha dovuto fare i conti con oggetti strani e bizzarri piovuti nella sua atmosfera…ma da dove arrivano questi oggetti?

 

La richiesta d’aiuto è stata inviata ovunque nella galassia affinché qualcuno raccolga il messaggio e si precipiti ad aiutarli prima che ne vengano definitivamente sommersi. Una “mission impossible”? No… un’avventura strepitosamente divertente. Gianpiero Perone e Cristiana Maffucci La Thuile palco all’aperto 29 Luglio 2015 alle ore 21:00 Dopo Zelig, Comedy Central e Metropolis, i due artisti arrivano a La Thuile. La grande esperienza di un comico completo come Gianpiero Perone e la straordinaria versatilità di Cristiana Maffucci per una serata ad alto tasso comico.

 

Da una parte un professionista a tutto tondo, dall’altra una docente dell’Accademia del Comico di Milano. Insieme per far ridere e sorridere, due show di alta qualità in un’unica serata di comicità. Montagna 2.0: La Thuile al “Mezzalama” La Thuile Salone Manifestazioni Arly 30 Luglio 2015 alle ore 21:00 Un appuntamento per rivivere a occhi aperti una delle competizioni più belle al mondo di sci alpinismo. L’occasione è quella di ripercorrere la ventesima edizione del Trofeo Mezzalama disputata il 2 Maggio scorso.

 

Un incontro con turisti e appassionati dove verrà presentata la storia, l’evoluzione e le varie curiosità del Trofeo. Interverranno alla serata la guida alpina Adriano Favre, artefice della gara e vari membri degli equipaggi di La Thuile che hanno partecipato al “Mezzalama”. La Thuile, paesaggi geologici e storici La Thuile Salone Manifestazioni Arly 31 luglio 2015 alle ore 21:00 Tre anni di sopralluoghi, escursioni guidate, foto, riprese video e un libro che finalmente insegna a leggere il paesaggio di La Thuile con occhi diversi, a svelare cosa si nasconde dietro a un panorama, un ghiacciaio, una roccia, un minerale.

 

Cinque percorsi fra cinque sentieri tematici di La Thuile, in un patrimonio naturale unico fatto da rocce continentali e marine sollevatosi nel corso delle ere geologiche per poi essere modellato dai ghiacciai e da impetuose cascate. Ma anche una risorsa per l’uomo attraverso le sue pietre divenute strade romane, fortificazioni seicentesche, baite, terrazzamenti o combustibile per l’industria come testimoniato dalle miniere di carbone. Un invito a scoprire, con belle fotografie e video avvincenti, un ambiente straordinario al cospetto del Monte Bianco: La Thuile e i suoi paesaggi. Mont du Parc e Colmet tra miniere, trincee e grotte La Thuile Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto 01 Agosto 2015 alle ore 08:30

 

La gita prevede la visita ai siti delle miniere di carbone (antracite) che si trovano sul versante sinistro della valle con una salita di circa 150 m di dislivello su comodo sentiero. Nel pomeriggio l’escursione prosegue sulla dorsale del Mont du Parc, che separa la conca di Petosan dalla valle del Torrente Verney. L’escursione permette di visitare gli imbocchi delle miniere di antracite in uso sino alla metà del secolo scorso e di ripercorrere la storia mineraria insieme a quella geologica. Il versante del Mont du Parc offre, invece, l’opportunità di osservare un paesaggio modellato dai ghiacciai e dall’erosione carsica attraversando anche i resti delle fortificazioni risalenti alla guerra tra la Francia e la Savoia del XVII sec. Ritrovo ore 8,30 in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto.

 

Info e prenotazione obbligatoria presso la biblioteca. Tel: 0165 885268 Fiori ad arte al Giardino Botanico Chanousia La Thuile Giardino Botanico Chanousia – Colle del Piccolo San Bernardo 01 Agosto 2015 dalle ore 09:30 alle 17:00 Un’attività di disegno, ludico e non tradizionale, per imparare nuove e divertenti tecniche e rappresentare i particolari fiori presenti sul territorio. Attività gratuite, promosse dal progetto VIVA Valle d’Aosta unica per Natura, finanziato nell’ambito del POR Competitività 2007/2013.

 

Prenotazione obbligatoria da effettuarsi presso gli Uffici del Turismo valdostani. Trofeo Verney - Gara internazionale di pesca alla trota in lago La Thuile Lago Verney 02 agosto 2015 dalle 07:30 alle 12:30 Gara internazionale di pesca alla trota in lago con la possibilità di un massimo di 150 concorrenti suddivisi in settori da 10 partecipanti ciascuno. La composizione della squadra deve essere dichiarata all’atto dell’iscrizione, così come i concorrenti Master e Pierini. Le trote (5 kg per ogni concorrente) verranno immesse nel lago sabato 01 agosto.

 

Serata danzante con Marco & Simon Band La Thuile Salone Manifestazioni Arly 02 agosto 2015 alle ore 21:00 Una delle formazioni che riscuote maggior successo in Valle d’Aosta, per simpatia e repertorio, anche tradizionale. La band, composta da 4 artisti, raggiunge un vasto pubblico, proponendo balli e musica di diversi generi. Grande coinvolgimento per tutti, con le capacità artistiche e l’allegria che da sempre contraddistinguono gli elementi del gruppo. ARCOVA Vocal Ensemble in concerto La Thuile Chiesa parrocchiale di La Thuile 04 agosto 2015 alle ore 21:00 Una serata con il giovane coro dell’ARCOVA, costituito nel gennaio 2014. Ne fanno parte coristi valdostani provenienti da diverse realtà corali: Canto Leggero, Ensemble Vocal de Si de La, Grand-Combin, Joie de Chanter, La Manda, Polifonico di Aosta, Saint-Roch, Saint-Vincent e Valgrisenche. Il direttore del gruppo è Davide Benetti, insegnante di organo ed esercitazioni corali presso la SFOM (Scuola di Formazione e Orientamento Musicale) della Valle D’Aosta, vincitore nel 2013, del primo premio al primo Concorso Nazionale per Direttori di Coro “Le mani in suono” di Arezzo.

 

Mercatino dell'antiquariato La Thuile Capoluogo - Lungo Dora 05 agosto 2015 dalle 9:00 alle 18:00 Oggetti testimoni del tempo e del cambiamento delle mode e dei criteri artistici in mostra al mercatino dell’antiquariato di La Thuile. Numerosi gli stand degli espositori che si dipaneranno dalla Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto e sulla passeggiata del Lungo Dora. Un’occasione per trovare rari oggetti della tradizione contadina, mobili antichi, preziosi monili e pezzi per collezionisti, come raccolte di cartoline, francobolli, monete e dischi in vinile. Le avventure di Pinocchio – Spettacolo teatrale per bambini La Thuile Salone Manifestazioni Arly 05 agosto 2015 alle 21:00 Spettacolo teatrale per bambini e famiglie tratto dalla filastrocca di Collodi di Gianni Rodari dove l’attrice, Stefania Ventura, protagonista della piece, muovendo i fili del burattino più famoso del mondo, danza e canta attraverso le rime della filastrocca e le pagine di un colorato libro gigante. Milonga a La Thuile: Officina Tanguera con Artetango La Thuile Salone Manifestazioni Arly 06 agosto 2015 alle ore 21:00

 

Nella milonga ricreata al Salone Arly un’intera serata per tutti gli appassionati del Tango Argentino, con i maestri e ballerini. Un invito per tutti coloro che amano il Tango Argentino e per tutti quelli che desiderano avvicinarsi. Serata organizzata insieme con l’Associazione Artetango. Ghiaccio fragile: storie di esplorazioni dalle Alpi all'Artico La Thuile Salone Manifestazioni Arly 07 agosto 2015 alle ore 21:00 Il Piccolo San Bernardo evoca da sempre avventurosi passaggi tra le aspre rocce e le nevi alpine, un po’ come i ghiacci artici hanno per secoli opposto una tenace resistenza all’esplorazione e alle rotte navali. Il colle più a Nord-Ovest d’Italia ha in comune qualcosa con le epiche storie del “Passaggio a Nord Ovest”? Certamente il clima più rigido di un tempo o il coraggio degli uomini che furono protagonisti dell’apertura di difficili vie attraverso una natura tanto selvaggia e ostile, ma anche le trasformazioni attuali che mettono a rischio il futuro dei ghiacciai.

 

Dalla leggendaria impresa di Annibale sino all’avvento del turismo, l’esplorazione delle Alpi ha visto il succedersi di conquiste e tragedie che hanno mutato il rapporto tra uomo e ambiente glaciale. I colori della fiaba La Thuile Biblioteca 07 e 08 Agosto 2015 dalle ore 15:00 alle 18:00 Laboratorio per bambini dai 3 ai 10 anni sul mondo delle fiabe. Organizzazione e iscrizioni a cura della biblioteca. Alpages Ouverts - Una giornata in alpeggio La Thuile Alpeggio Verney 08 Agosto 2015 Ogni anno, a luglio e agosto, una serie di appuntamenti invitano a trascorrere un’intera giornata in alpeggio insieme a chi lavora per tutta l’estate in alta montagna allevando gli animali: visite guidate, pranzo con prodotti tipici, polenta, fontina e formaggi freschi. La formula è semplice: i visitatori sono invitati a conoscere il ritmo della giornata, le attività, gli attrezzi, tutto quello che è legato alla dimensione dell’alpeggio, attraverso percorsi guidati che mostrano cosa succede nei vari spazi, in particolare nella casera, dove nasce la prelibata Fontina DOP.

 

Una parte del programma è interamente dedicato ai bambini, con una serie di giochi e animazioni che permettono un approccio ludico al lavoro della montagna. Info e contatti: A.R.E.V. AOSTA Tel. 0165 34510 Colle San Carlo, Lago d’Arpy, Col Croce: una balconata su La Thuile La Thuile Piazza Cavalieri Vittorio Veneto 08 Agosto 2015 alle ore 08:30 Dal Colle San Carlo (1.950 m) si procede con debole pendenza lungo la comoda strada militare che si snoda a mezza costa sul fianco sinistro sino al Lago d’Arpy dove è prevista una breve sosta. Si costeggia il lago sulla sponda sinistra per poi imboccare il sentiero n.17 in direzione del Col Croce che si raggiunge con un più ripido percorso a tornanti. Bella e varia escursione che permette di apprezzare la storia geologica insieme a quella dei ghiacciai e dell’uomo, rappresentata dalle fortificazioni del Principe Tommaso risalenti al XVII sec. In particolare si attraversano rocce di ambiente di formazione continentale e marino risalenti sino a oltre 300 milioni di anni modellate, in epoche più recenti, dall’erosione di ghiacciai e frane.

 

Il Col Croce offre infine l’opportunità di un panorama spettacolare sulla conca di La Thuile e il Piccolo San Bernardo. Per info e prenotazione obbligatoria contattare la biblioteca. Tel. 0165 885268 I percorsi della Resistenza La Thuile 09 Agosto 2015 La Lega Montagna del Comitato regionale UISP e l’ANPI Valle d’Aosta organizzano dal 21 giugno al 13 settembre nove itinerari della memoria sulle vie della resistenza valdostana. I “Percorsi della Resistenza”, aperti a tutti, saranno condotti dalla guida escursionista Simona d’Agostino e da volontari dell’UISP e dell’ANPI. Il calendario prevede appuntamenti in diverse località valdostane. Quello a La Thuile, è prevista per il 9 agosto. Info e contatti: Uisp Comitato Regionale Valle d’Aosta Telefono 0165 31342 Tributo a Vasco Rossi - Concerto con Radio Paxi La Thuile Palco all’aperto 09 agosto 2015 alle ore 21:00 Vasco, un nome, un “mito” per tutti. Dal 1997 i Radio Paxi portano in giro per il Nord Italia il loro tributo a quello che definiscono l’unico rocker nazionale: Vasco. CONSORZIO OPERATORI TURISTICI LA THUILE Via M. Collomb, 36 11016 -

 

La Thuile (AO) info@lathuile.it www.lathuile.it

 

Informazioni per la stampa HALO COMUNICAZIONE Viale Libertà, 20900 Monza Tel. 039 5972683 info@halocomunicazione.it Rosanna Cognetti Mobile: +39 335 8149782 Alessandra Mecca Mobile: + 39 328 3094188


[M.V. Anno X - Nr 971 del 25.07.2015] | Enti del turismo Italiani

Il vero restyling per la tua struttura? Una camera a tema...


Entertech snc da anni realizza Camere A Tema per strutture alberghiere.


Vere e proprie camere da sogno per grandi e piccini dove la fantasia e la professionalità dei nostri scenografi fa da pardone. Gli ospiti avranno la sensazione di entrare un una vera stiva di una nave pirata, in un giardino fatato o nel più profondo degli oceani...

 

Un piccolo investimento per una grande risultato! Contattaci per un preventivo gratuito! Saremo lieti di creare insieme a voi la giusta location per rendere idimenticabile la vacanza dei vostri ospiti.

 

Entertech snc Via la Prà 17 37060 Palazzolo - VERONA

Phone: 045/6082296

Mobile: 334/2259852

Mail: sales@entertech.it

www.entertech.it

 


[M.V. Anno X - Nr 935 del 21.04.2015] | Enti del turismo Italiani

Il nuovo progetto di Merano per il turismo congressuale


Storia, tradizione e innovazione: così Merano accoglie meeting e congressi


L’Azienda di Soggiorno di Merano ha sviluppato un progetto in favore della promozione del turismo congressuale, dando linfa alla sua già importante storia, che risale alla fine dell’800. A molti è noto il fascino della città di Merano, con le sue strutture ricettive, la natura, lo shopping sotto i portici medievali e le Terme ma non tutti sono a conoscenza della sua storia e della propensione a rappresentare il luogo ideale per l’organizzazione di congressi e meeting aziendali.

 

Per questa ragione è stato annunciato un nuovo progetto e costituito un team di lavoro che si occuperà della promozione di Merano quale destinazione ideale per tutto il comparto MICE, e di fornire il supporto organizzativo necessario per sostenere le aziende e le istituzioni che sceglieranno questa città per l’organizzazione di eventi. La città di Merano, con la sua ricchezza di storia e natura e il suo fascino che miscela passato e futuro con estrema disinvoltura, dal 1886 ospita congressi di grande rinomanza.

 

A settembre di quell’anno, infatti, si riunirono a Merano i “medici di tutte le nazioni” e la città accolse un gran numero di persone, alcune delle quali anche di fama mondiale. Da allora diventò luogo d’incontro per molte manifestazioni e con il restauro del Kurhaus negli anni ’80, finalmente Merano guadagnò un luogo adatto a ospitare ogni genere di congressi e convegni. Il Kurhaus, che è diventato l’edificio più rappresentativo di Merano, è una delle location più prestigiose d’Europa e dispone di diverse sale per l’organizzazione di eventi, ma la principale e più richiesta, è il Kursaal.

 

Questo sontuoso salone, con decorazioni e ornamenti in stile Liberty, contiene da 90 a 1000 posti a sedere. E’ molto luminoso perché le superfici vetrate sono ampie e poste lungo le facciate e sul tetto; inoltre, attraverso le porte a vetri, gli ospiti possono accedere direttamente alla terrazza sud e alla Passeggiata.

 

Altre sale del Kurhaus adatte ad ospitare convegni e meeting sono il Pavillon des Fleures, la sala Ohmann e le sale Lentner e Czerny. Vi sono poi altre strutture a Merano che offrono la possibilità di ospitare congressi, come il Teatro Puccini e le sale del Kimm. Inoltre, il team dell’Azienda di Soggiorno mette a disposizione una serie di servizi indispensabili, come la consulenza e la ricerca di date utili per l’evento e di location adatte; la disponibilità di informazioni su sale, hotel e capacità di pubblico; le proposte per location particolari; il supporto logistico in loco; il supporto per la promozione e per la parte burocratica, la consulenza per il programma di contorno e le gite; oltre alla valutazione di un contributo finanziario per congressi di particolare impatto o importanza.

 


[M.V. Anno X - Nr 861 del 26.11.2014] | Enti del turismo Italiani

7 Settembre 1860, da qui trae nome la Piazza, Giuseppe Garibaldi


L'atmosfera secolare di Palazzo Doria D'Angri, ubicato nella rinomata Piazza 7 Settembre, è stata lo scenario di un evento storico d’indiscussa valenza, che ancora oggi costituisce un momento decisivo per l'intera Storia D'Italia.


Esattamente il 7 Settembre 1860, e da qui trae nome la Piazza, Giuseppe Garibaldi ospite in quel periodo presso il nobile Palazzo, si affacciò dalla balconata centrale e dopo aver reso omaggio simbolico al Santo Patrono protettore della città, San Gennaro, proclamò l'annessione del Regno Borbonico delle due Sicilie allo Stato Italiano appena nato.

 

L'affascinante dimora nobile gode di una collocazione di privilegiata centralità, poiché è limitrofa alla Piazza del Gesù, a Palazzo Reale, alla Chiesa di Santa Chiara, al Teatro San Carlo, al famoso Bar Gambrinus. Sull'origine della pregiata costruzione è stato scritto e tramandato fino ai giorni nostri parecchio materiale interessante. In particolare, si attesta che "Fu Marcantonio Doria a volere questa dimora di 1100 metri quadrati nel 1755 e per realizzarla acquistò delle costruzioni preesistenti.

 

Marcantonio però morì prematuramente. Fu il figlio Giovanni Carlo a portare avanti il progetto del padre e affidò l'opera all'architetto Luigi Vanvitelli. Non solo la mano di Vanvitelli ha dato prestigio all'edificio, ma anche quella di Ferdinando Fuga e Mario Goffredo. Un'epigrafe posta sulla facciata nell'angolo con Via Toledo ricorda l'annuncio dell'annessione del Regno delle due Sicilie all'Italia il 7 Settembre 1860, data che in seguito diede il nome alla Piazza. Successivamente dopo il 1940 il Palazzo è stato prima adibito a filiale sede del provveditorato e poi a succursale di un'importante scuola della zona".

 

Attualmente il Palazzo vanta una versatile fruibilità d'utilizzo. Infatti, è l'ideale per ospitare eventi eterogenei di tipo privato e pubblico, iniziative culturali, mostre d'arte, conferenze, congressi, riunioni, convegni politici, esposizioni museali, caffè letterario con biblioteca. Inoltre, sono presenti 9 sontuose camere corredate da bagni, da poter adibire a zona d'accoglienza lussuosa, confortevole, e dotata di moderni confort.

 

Nell’edificio restano custoditi nel loro massimo splendore conservativo dei capolavori di magistrale affrescatura. In particolare, spiccano nella coreografia decorativa l'opera di lucente suggestione dal titolo "L'allegoria con Mercurio, la sapienza e la poesia" posta nella volta del primo piano nobile e "L'allegoria dell'aurora" racchiusa nella celebre Sala degli Specchi realizzata da Alessandro Fischetti e Costantino Desiderio, inserita sulla volta del Boudoir in ornati di stucco d'oro fatti da Gennaro Fiore.

 


[M.V. Anno X - Nr 855 del 18.11.2014] | Enti del turismo Italiani

La lunga estate di Merano e dei suoi dintorni.


Tante possibilità per vivere il territorio intorno a Merano nella stagione più bella


Merano non si lascia mai cogliere impreparata dall’arrivo dell’estate e anche per il 2014 le iniziative che l’elegante città altoatesina propone sono di notevole interesse.

 

Un esempio evidente è costituito dalle Serate ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, che, in sei appuntamenti dal 1 giugno al 30 agosto, nella suggestiva cornice rappresentata dal palco affacciato sul laghetto delle ninfee, ospiteranno artisti di fama internazionale come Papermoon, Revolverheld, LaBrassBanda e Mario Biondo. Dal 5 al 9 giugno, invece, la Passeggiata Lungo Passirio si trasformerà nella Passeggiata dei Sapori: circa 40 casette presenteranno i prodotti della tradizione culinaria Italiana, dal nord al sud. Gli amanti della gastronomia potranno riempire la borsa con prodotti tipici regionali, genuini e “fatti in casa”.

 

I curiosi potranno semplicemente gustare e assaggiare specialità non conosciute, appartenenti al nostro patrimonio culturale e alimentare. Castel Tirolo propone le sue Serate al giovedì, dal 26 giugno al 24 luglio. La splendida Sala dei Cavalieri, grazie alla sua perfetta acustica, sarà lo scenario ideale per le esibizioni di musica medievale e rinascimentale. La sala del maniero risuonerà delle note di musicisti di fama internazionale del calibro di Andreas Schaerer e di Lucas Niggli, di Vincenzo Capezzuto e di Claudio Borgianni, e di ensembles prestigiosi come Quadro Nuevo, Phoenix & Joel Frederikson.

 

Oltre ai “giovedì sera a Castel Tirolo”, il programma dell’estate musicale meranese prevede le Settimane Musicali Meranesi, l’evento giunto alla sua 29^ edizione, il cui inizio ufficiale è previsto per il 25 agosto (fino al 23 settembre). Tanti di concerti di musica classica si svolgeranno in grandiosi contesti come il Kursaal o il Pavillon des Fleures di Merano, Castel Scena o la Chiesa di Lana di Sotto. Si esibiranno orchestre di fama mondiale come la Seoul Philarmonic Orchestra, la Russian National Orchestra, la London Philarmonic Orchestra e l’Orchestre National de France. Sempre per restare nell’ambito musicale, Merano e i suoi dintorni ospiteranno concerti del Suedtirol Jazz Festival Alto Adige, che si svolgerà dal 27 giugno al 6 luglio.

 

I concerti saranno suddivisi in varie rassegne come “Jazz & Wine”, “Jazz on the mountains”, “Jazz and the Cities”, “Jazz & Social” e parteciperanno più di 250 musicisti provenienti da 20 nazioni diverse. Infine, il Rally della simpatia, per la sua ventinovesima edizione, toccherà alcune tappe come Merano, Verdines e la Val d’Ultimo tra il 6 e il 13 luglio. Veicoli che hanno fatto la storia dell’automobile si cimenteranno in gare di controlli a cronometro e di tragitto; le categorie saranno suddivise in base all’anno di costruzione.

 

Al Rally della simpatia possono partecipare solo auto fabbricate dagli anni Venti agli anni Sessanta. La celebrazione dell’evento si terrà a Scena.


[M.V. Anno X - Nr 801 del 26.05.2014] | Enti del turismo Italiani

Nuova rete Lake Como Events


Si è ufficialmente costituita Lake Como Events, la prima rete degli operatori della filiera turistica e congressuale del Lago di Como che riunisce i più qualificati rappresentanti dell’offerta: sedi per eventi, dimore storiche, alberghi e aziende e servizi, dai trasporti alla comunicazione e all’organizzazione.


Il network ha l’obiettivo di coordinare e integrare le singole proposte in un’ottica di valorizzazione e sviluppo del territorio, promuovendo la destinazione nelle sue componenti più uniche e distintive, attraverso la creazione di un brand forte che la identifichi sia in Italia che all’estero. Capofila di Lake Como Events sono Villa Erba SpA e C.I.A. (Como Imprenditori Alberghieri). Presidente ad interim, Jean-Marc Droulers. Dal 1 ottobre è online il portale di Lake Como Events, dove gli operatori del mondo del turismo congressuale e aziendale possono trovare informazioni tecniche e dettagliate, suggerimenti e approfondimenti sulle location e sui servizi disponibili sul Lago di Como.

 

L’indirizzo è www.lakecomoevents.com Lake Como Events è oggi l’interlocutore privilegiato per congressi, meeting, incentive ed eventi sul Lago di Como, il lago più bello del mondo! “Fortemente voluta dalla Camera di Commercio di Como e da Banca Intesa, oltre che dagli operatori stessi – commenta Jean-Marc Droulers, Presidente ad interim - la nostra rete costituisce uno strumento di promozione della nostra destinazione assai gradito dalla clientela potenziale, tant’è vero che in pochi mesi di operatività sta conseguendo risultati interessanti che lasciano ben augurare per il futuro di questa iniziativa”. Ecco nel dettaglio i membri che aderiscono alla rete Lake Como Events sono 17, che rappresentano 28 tra strutture e offerte di servizi del territorio: Membri promotori C.I.A. Como Imprenditori Alberghieri Villa Erba SpA Membri ordinari Villa d’Este SpA Gruppo Meta SpA Lario Hotel SpA Partner Gruppo Sampietro SpA Grand Hotel Imperiale Resort & Spa Villa del Grumello Teatro Sociale As.li.Co. Villa Carlotta Casinò di Campione d’Italia Ellecistudio Lt3 Srl RedApple Srl Mizar Srl Rampinini Ernesto Srl Discacciati Diego Srl CFP Centro Formazione Professionale Il primo progetto sul quale si stanno concentrando le attività di Lake Como Events è il “Progetto MICE”, focalizzato sul turismo congressuale e sugli eventi. Essi infatti rappresentano senz’altro un’opportunità importante di sviluppo economico per il territorio del Lago di Como, che dispone di strutture e professionalità sfruttate e comunicate purtroppo in modo inadeguato negli ultimi anni.

 

I principali obiettivi del Progetto MICE saranno quindi: accrescere la visibilità del territorio e della filiera sul mercato degli eventi; creare le condizioni per far lavorare gli operatori in una logica di sistema; contribuire alla qualificazione dell’offerta attraverso percorsi di formazione; realizzare un network che coordini l’offerta degli spazi e dei servizi; destagionalizzare l’afflusso alberghiero attraverso l’organizzazione di eventi tutto l’anno; incrementare l’attività congressuale ed incentive con particolare attenzione al mercato internazionale. L’attività di promozione di Como Lake Events è già stata avviata ed è in grande fermento: numerosi i contatti già avviati grazie a missioni all’estero.

 

La promozione si concretizzerà nei prossimi mesi anche attraverso la partecipazione a fiere ed eventi di settore. Dopo la partecipazione al Travel Trend di Roma, all’Imex di Francoforte, al Full Contact Meeting Planner d’azienda a Milano Marittima, al Full Contact Discovery Italy/Incentive Destinations a Rapallo le prossime tappe saranno ad ottobre Travel Trend a Milano e TTI Meet&Match a Rimini, a novembre MITM a Lugano, Full Contact Meeting Planner d’azienda + Exclusive Venues a Moltrasio (CO), BTC a Firenze e EIBTM a Barcellona.


[M.V. Anno X - Nr 732 del 29.10.2013] | Enti del turismo Italiani

Alla scoperta delle antiche tradizioni del Salento


Un viaggio tra storia, cultura e natura in una terra magica


Un viaggio tra la tradizioni antiche, che richiamano culti lontani.

Percorsi al confine tra storia e leggenda, per poi vivere momenti di grande suggestione.

 

Un programma fitto di appuntamenti riservati agli ospiti del Gruppo Archeologico di Terra d'Otranto e alla rete di strutture ricettive che fa riferimento ad ARCOS.

Sono previste visite emozionali a Lecce, Otranto e Castro, alla scoperta di storie e racconti che superano la normale visita guidata per diventare un'esperienza a tutto tondo.

La competenza di chi si occupa quotidianamente della cultura del territorio è il valore aggiunto che contraddistingue l'itinerario e che lo rende unico rispetto alle proposte comuni.

 

Possibilità di accesso esclusivo in luoghi solitamente chiusi al pubblico, per ammirare in ogni dettaglio la bellezza della storia e dell'arte del Salento, per poi concludere la proposta di viaggio con la partecipazione alle "tavole di S. Giuseppe", le cosiddette "mattre", che da secoli si allestiscono per onorare il santo patriarca.

 

Una tradizione antica, a metà tra fede e solidarietà, capace di trasformare ogni casa in un luogo di festa e devozione.

Per le info visitare il sito

 

http://www.studioarcos.net/il-salento/offerte-speciali/

 


[M.V. Anno X - Nr 496 del 07.03.2012] | Enti del turismo Italiani

gli appuntamenti della montagna pordenonese


“MONTAGNA ATTIVA TUTTO L’ANNO” : questo lo slogan con cui le novità 2012, gli appuntamenti e le curiosità della montagna pordenonese sono state presentate dal Consorzio Piancavallo Dolomiti Friulane alla Bit, Borsa internazionale del Turismo


 

 

Una vera palestra a cielo aperto, che – in ogni stagione- offre la possibilità di praticare il proprio sport preferito a ciclisti, scalatori, sciatori, cavalieri, corridori e canoisti, e agli amanti dello sport più hard (quali kajak, parapendio, deltaplano) e per loro ha messo a punto una vasta gamma di possibilità di soggiorno in strutture di vario genere, dagli alberghi ai B&B, dagli affitta camere agli appartamenti per vacanze.

 

 

Gli appuntamenti, innanzitutto. Giuseppe Damiani del Consorzio Dolomiti Friulane, affiancato dagli organizzatori dei vari eventi, dall’Assessore Regionale Elio De Anna e dal delegato di Turismo Fvg Gionata Sturam, ha presentato un calendario di grande interesse, scandito da alcuni eventi che richiamano partecipanti e pubblico internazionali : l’ 8^edizione della Transclautana Ski Alp Race (25 marzo 2012), il Campionato mondiale motonautica Barcis (9 e 10 giugno 2012), la Corsa in montagna 10 miglia “Aviano- Piancavallo” (24 giugno 2012), la 5^ edizione della Skyrace Montecavallo (8 e 9 settembre 2012).

 

 

E poi le novità, che uniscono sport, tutela ambientale e High tech, ad iniziare dall’ APP Dolomiti Biking, innovativo sistema integrato di valorizzazione turistica. I 220 km di piste ciclabili , che offrono la possibilità della scoperta slow del territori delle Dolomiti Friulane, sono infatti completamente georeferenziati. La collaborazione fra Comunità Montana, Montagna Leader e Consorzio turistico Piancavallo Dolomiti Friulane ha permesso di realizzare “DOLOMITI FRIULANE SPORT”.

 

L’ “APP”, che è stata presentata da Cristian Fiorot dell’ ALEA Web che ha realizzato il progetto, permette di visualizzare informazioni e fotografie di tutto il territorio della montagna pordenonese. Quasi 600 sono i punti di interesse censiti e geo-localizzati su una mappa cartografica interattiva. L’App permette di conoscere le notizie e le iniziative del territorio di Piancavallo e Dolomiti Friulane, di accedere ai siti web e ai social network dedicati al territorio. I turisti possono così organizzare le loro escursioni, e nel caso di cicloturisti , possono addirittura utilizzare il sistema per programmare e registrare l’itinerario attraverso un sistema di navigazione GPS interno.

 

 

Nel corso dei 4 giorni della fiera, moltissime sono state le informazioni date ad addetti al lavoro e potenziali turisti dalla postazione della montagna pordenonese e dei magredi, sono stati presi parecchi contatti con giornalisti interessati a visitare queste zone e il materiale promozionale è andato letteralmente a ruba.

 

Per informazioni e prenotazioni:

 

Consorzio Piancavallo Dolomiti Friulane
Tel. 0427 71775

www.piancavallodolomitifriulane.it

info@piancavallodolomitifriulane.it

 


[M.V. Anno X - Nr 490 del 24.02.2012] | Enti del turismo Italiani

Si terrà dal 3 al 6 marzo 2012 a Viterbo


SEMPRE PIU' BUSINESS E SEMPRE PIU' INTERNAZIONALE


Si terrà a Viterbo, dal 3 al 6 marzo 2012, la XII edizione della Borsa del Turismo Sociale e
Associato (BTSA).

 

La manifestazione, collocatasi fra le più rappresentative Borse di prodotto del turismo nazionale, è organizzata dalla Società IN Rete, titolare dei marchi “Target Market-Borsa del Turismo Sociale e Associato” e dal CAT (Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese Viterbo) e vede come partner la Regione Lazio, l'Unioncamere Lazio, la Camera di Commercio di Viterbo, l'Assessorato al Turismo della Provincia di Viterbo, l'Amministrazione Comunale della Città dei Papi e l'Enit/Agenzia Nazionale per il Turismo.

 

Il Workshop, che si terrà lunedì 5 marzo, vedrà protagonisti circa 100 buyers (cral, dopolavori, associazioni culturali, circoli e associazioni sportive, parrocchie, ecc.) e più di 350 sellers (agenti di viaggio, tour operator, enti di promozione turistica, consorzi, compagnie aeree, ferroviarie e marittime, società di trasporto pubbliche e private, società di servizi, aziende del ricettivo alberghiero ed extra alberghiero, ecc.).


Tra i buyers è prevista la partecipazione di una folta delegazione di operatori stranieri provenienti dai mercati
di lingua tedesca (Germania, Austria e Svizzera), del nord Europa (Inghilterra e Paesi Scandinavi) e dell'Europa dell'Est (Polonia e Repubblica Ceca). Viene ripetuta in sostanza l'esperienza degli scorsi anni, visto il grande successo riscontrato presso gli operatori dell'offerta.

 

BTSA rafforza così il suo ruolo di punto di riferimento riconosciuto per l'industria turistica nazionale rivolta a questo specifico segmento e lo conferma ancor di più con le molte novità di questa edizione che cambia location, trasferendosi nella sede della Domus La Quercia, ampliando la superficie per accogliere più comodamente buyer e seller e aumentando le presenze straniere, a conferma di una sempre maggiore internazionalizzazione della manifestazione.

 

Sarà un appuntamento completamente riservato alle contrattazioni. Il consueto Convegno sul Turismo Sociale nel corso del quale veniva presentato l'annuale Rapporto Nazionale sul Turismo Sociale, anche per consentire all'Osservatorio di elaborare i dati relativi al 2011, è stato spostato al mese di aprile.

 

Negli ultimi anni, ha dichiarato Vincenzo Peparello, Presidente del Cat-Confesercenti Viterbo, il Turismo Sociale e Associato, si è imposto all'attenzione degli operatori come un vero e proprio fenomeno, capace di competere con i canali più tradizionali all'interno del più vasto sistema dell'ospitalità, con il vantaggio non indifferente di diversificare i periodi e di prolungare la durata dei soggiorni. Per questo segmento, infatti, lo “short break”, la vacanza breve, quella del weekend, non sembra essere congeniale”.

 

Ufficio Stampa: Antonio Castello – cell. 330.982975


[M.V. Anno X - Nr 475 del 01.02.2012] | Enti del turismo Italiani

APT Basilicata: promozione turistica 2.0


La Basilicata è la prima regione italiana a lanciare Digital Diary, web format innovativo che sfrutta le potenzialità della rete e il non conventional marketing come nuova leva per la promozione turistico-territoriale.

 


7 giovani under 35, tra videomaker, blogger e creativi di tutto il mondo, hanno percorso in lungo e largo la regione per realizzare 7 inediti ed esclusivi video che raccontano in modo originale ed emozionante la bellezza e l'anima del territorio lucano, oggi diffusi in rete attraverso youtube (http://www.youtube.com/user/DigitalDiaryItaly) senza copyright, ma anzi, incentivando lo sharing grazie alla competition che premia i video con maggiori views.

 

 

Fino al 31 dicembre il popolo della rete potrà liberamente decretare attraverso i click e la partecipazione qual è il video più amato, quali immagini, racconti, colori, hanno trasmesso le emozioni più forti di questo piccolo e splendido pezzo d’Italia che è la Basilicata.

 

Haleigh Walsworth, 23 anni, californiana residente a Parigi, Caspar Diederik, 32 anni di Haarlem (Olanda), Erica Kobren, 25 anni dalla Virginia, Matthew Brown, 27 anni di Seattle, Christopher Tierney, 29 anni di Galway, Mark Hofmeyr, 30 anni di Città del Capo, Luca Acito, 33 anni di Matera, hanno percorso in 7 giorni circa 1.200 km in auto, in barca, a piedi, in quad e persino trainati da buoi, partendo dai celebri Sassi di Matera per poi attraversare la città fantasma di Craco Vecchio, il quartiere arabo della Rabatana di Tursi, il Parco del Pollino, il Volo dell’Angelo, Castelmezzano, Maratea, Barile e molti altri luoghi magici.

 

Selezionato dall’Agenzia di Promozione Turistica della Basilicata, attraverso un bando pubblico, questo gruppo di giovani esperti di video, effetti speciali, post produzione, animazione, ha così realizzato il primo esperimento di Digital Diary, web format ideato da Mikaela Bandini editor di portali come ,Viaggi di Architettura Urban Italy e Can’t forget.it.

 

Attraverso Digital Diary, l’Agenzia di Promozione Turistica della Basilicata, ha lanciato una sfida importante nel mondo dei progetti di marketing turistico innovativi, e ha dimostrato come saper comunicare con creatività' i tesori del proprio territorio scegliendo punti di vista originali può essere la chiave per conquistarsi un posto privilegiato nella mente di quanti, sempre più, sono alla ricerca di un' alternativa al turismo convenzionale e preconfezionato.

 


[M.V. Anno X - Nr 456 del 19.12.2011] | Enti del turismo Italiani

IN VALLE ISARCO NASCE UN POLO DEL GRANDE SCI


NUOVO COLLEGAMENTO DIRETTO ‘SCI AI PIEDI’ TRA MARANZA E VALLES


Un viaggio sci ai piedi, da una valle all’altra, da un paese all’altro, alla scoperta di inediti panorami e nuove sensazioni sciistiche. In Valle Isarco inaugura ufficialmente il 3 dicembre (in funzione a pieno regime dal 18 dicembre 2011) un nuovo collegamento sci ai piedi che permette ora di spostarsi con piste e impianti tra due aree in precedenza ‘lontane’. Maranza (Gitschberg) e Valles (Jochtal) danno vita a un unico comprensorio di ben 44 Km di piste e 16 impianti di risalita con il marchio ‘Gitschberg Jochtal’.

 

E’ una delle novità sciistiche più importanti delle Alpi, che apre veramente nuove prospettive nell’offerta sci della Valle Isarco, integrando tra loro due stupende zone sciistiche panoramiche, soleggiate, tecniche quanto basta, ma anche adatte alle famiglie.
 

Il progetto si è basato essenzialmente nella realizzazione di due nuove cabinovie da 8 posti (dell’azienda altoatesina Leitner), nel rispetto della conformazione naturale della montagna e con limitato impatto ambientale
(disboscamento circoscritto e controllato e rimpiazzo di alberi abbattuti). In particolare a Valles la nuova cabinovia Schilling, che sostituisce in un colpo solo gli skilift Schilling e Schwandt a servizio di ampie piste facili paradiso delle famiglie, ha la sua stazione a valle proprio di fronte alla stazione a valle della preesistente cabinovia Jochtal (che serve le ‘vecchie’ piste sull’altro versante): cosicché i 2 versanti (destro e sinistro) di Valles sono ora perfettamente integrati.

 

La nuova Schilling è lunga oltre 2 km e porta da 1372 a 1811 metri. E’ dotata anche della stazione intermedia ‘Schwandt’, a 1513 m: così i principianti potranno continuare ad usare le piste facili con accesso diretto dal paese, mentre chi vuole sale in quota per provare le nuove piste rosse e nere sottostanti o continuare per Maranza. La successiva cabinovia Gaisjoch, lunga quasi 2 km, è la vera e propria cabinovia nuova di collegamento. Si utilizza nei due sensi (non c’è pista sottostante) e conduce dalla stazione a monte della cabinovia Schilling, sorvolando il fantastico bianco panorama dell’Altfasstal/valletta di Altafossa (con pista da fondo e pedonale, baite e panorama incantato), fino nel cuore della ski area Maranza (e viceversa), a 1740 metri, all’intermedia fra le due cabinovie Bergbahn e Nesselbahn. La durata del tragitto da Valles a Maranza è ora di 16 minuti (in auto sarebbero 30 minuti di strada tortuosa). Il nuovo collegamento elimina dunque traffico automobilistico di trasferimento e il passaggio di ski bus dalle 2 località.

 

Il nuovo polo Maranza-Valles fa parte dello skipass unico ‘Valle Isarco’ del Dolomiti Superski (completato dalle piste della Plose-Bressanone, circa 40 km, e da quelle più piccole di Funes, Velturno, Luson): giornaliero da 30 euro e settimanale da 158 euro.
Le piste di Valles, perfette per le famiglie con alberghi sulla neve, sono lunghe e facili (ma ce ne sono un paio impegnative), e sono tutte da scoprire anche dal punto di vista gastronomico con numerose baite in posizioni molto panoramiche. Valles è stata annoverata tra le cinque migliori zone sciistiche per bambini d’Italia, e ha il sigillo di qualità d’oro come migliore scuola di sci per bambini dell’Alto Adige e come migliore scuola di sci per principianti. Notevole anche la pista di rientro Jochtal e le piste in quota servite da seggiovie ad alta portata, come la Hinterberg e la Steinern Mandeln. Numerosi sono gli alberghi di alto livello specializzati per i bambini direttamente sulla neve.

 

Maranza presenta ampie piste molto varie, con cambi di pendenza e varietà di terreni ed esposizioni, in parte anche nel bosco, in parte in pascoli aperti. Per esempio il muro della Gitschberg, ‘sospeso’ e affacciato a sud, nonostante l’esposizione soleggiata ha neve sempre perfetta grazie alla quota, fino a 2500 metri. Probabilmente questa è la pista più spettacolare delle Alpi in quanto ad apertura e sensazione ‘aerea’, sembra veramente di ‘buttarsi’ nel vuoto (in realtà la pista è impegnativa ma non pericolosa, si tratta di un effetto ottico!). Dal Gitschberg si gode il panorama più bello, con ben 500 vette distinguibili a 360 gradi dalla piattaforma panoramica posta in cima alla montagna dalla forma rotondeggiante che i locali chiamano affettuosamente Gitsch (ovvero la ragazza). Un’altra particolarità di Maranza sono le accoglienti e tipiche baite disseminate sulle piste. Maranza ‘paese’, infine, più che un paese propriamente detto, è una sorta di balconata naturale intorno ai 1300-1400 metri, cosparsa di ottimi alberghi e masi che giacciono in felicissima esposizione sud. Da Rio Pusteria è possibile salire a Maranza anche in funivia.

 

I sentieri dell‘Altfasstal da Maranza e verso la malga Fane da Valles, un antichissimo agglomerato di baite alla fine della valle, invitano poi a passeggiate a piedi con le racchette o semplicemente con gli scarponcini. Non mancano piste da fondo e slittino in entrambe le località.

 

Pacchetto ‘Carving@motion days’, valido dal 3/12 al 9/4/2012 in tutta l’area, prevede 4, 5, 6 o 7 giorni con 1 giorno in omaggio sia per il soggiorno che per lo skipass Valle Isarco e per il noleggio attrezzatura e il corso sci collettivo. Sette giorni al prezzo di sei in mezza pensione in hotel quattro stelle da 602 euro a persona, in tre stelle da 270 euro, compreso un ingresso alla piscina pubblica Alpinpool di Maranza.

 

INFO: CONSORZIO TURISTICO VALLE ISARCO,
Bastioni Maggiori 26/a, 39042 Bressanone (BZ),
tel. 0472.802232, fax 0472.801315.
www.valleisarco.com                       info@valleisarco.com


[M.V. Anno X - Nr 425 del 21.10.2011] | Enti del turismo Italiani

CARNIA WELCOME


antiche tradizioni, MERCATINi & presepi

fanno da cornice a sci e sport invernali


 

Ritrovare lo spirito più genuino e autentico della montagna, assaporarne i profumi, gustarne i sapori,viverne le tradizioni. Andare alla scoperta di piccoli paesi ricchi di arte e cultura. Tutto questo e molto altro offre in inverno la Carnia (Ud), angolo incontaminato della montagna del Friuli Venezia Giulia, dove lo sci e gli sport invernali si coniugano con antiche tradizioni, folclore, buona tavola.

 

In dicembre mercatini e presepi fanno da preludio al Natale.

 

Di seguito le manifestazioni più significative: per esse e per il periodo Natale/Capodanno sono stati predisposti dei pacchetti soggiorno particolari da parte di Carnia Welcome (www.carnia.it) a cui ci si può rivolgere per informazioni e prenotazioni.
 

 

Mercatini e presepi

A Sauris l’8, 10 e 11 dicembre si svolge il tradizionale Mercatino dell’Avvento, un mercatino speciale, fatto di cose semplici create con il cuore, che trasforma l’intera frazione di Sauris di Sopra in un incantevole “paese del Natale”: per tre giorni, sulle tradizionali bancarelle disposte fra rustici stavoli e antiche case in pietra e legno si potranno ammirare e acquistare i più tipici oggetti in legno, ferro battuto, paglia, ceramica, lana cotta e feltro dell’artigianato carnico (fra cui gli scarpets, le tradizionali pantofole in velluto con la suola ricavata dal copertone di biciclette), addobbi natalizi, sculture e giocattoli in legno, lavori a maglia, tante idee regalo e prodotti della gastronomia locale, come il prosciutto crudo leggermente affumicato per il quale Sauris è conosciuta dai gourmet, la birra di Sauris, le ricotte affumicate, i formaggi di malga, i mieli di montagna, i dolci natalizi. Cose semplici, realmente artigianali, che – lontano dall’omologazione e dalla standardizzazione- riportano indietro nel tempo, e fanno gustare il piacere del dono inconsueto ed unico. Musiche, piccoli spettacoli di artisti di strada, danze tradizionali, distribuzione di vin brulè e biscotti natalizi fanno da contorno alle bancarelle e contribuiscono a rendere festosa l’atmosfera. Il resto dell’incanto lo crea Sauris, con i suoi splendidi panorami, le architetture uniche, i capolavori d’arte custoditi nelle sue chiese, la sua eccellente cucina, l’ ospitalità di assoluto livello in piccoli hotel o nell’albergo diffuso.

 

Pacchetto 4 giorni da 170 € in B&B a 225€ in albergo

 

 

Un evento tutto da gustare è quello che si tiene domenica 11 dicembre a Raveo, deliziosa località carnica che fa parte dei Borghi Autentici d’Italia: in occasione di Sapori di Carnia tutto il paese si mette all’opera per preparare prodotti conservati secondo antiche tradizioni e piatti gustosi dai sapori dimenticati. Accanto a loro, i piccoli produttori agroalimentari della Carnia espongono le loro merci. Il paese (chiuso al traffico) s’addobba a festa con frasche di pino, pannocchie, bacche di bosco e le semplici decorazioni con cui la gente di montagna usava abbellire la casa nei giorni di festa e diventa un unico, grande Mercatino, dove si acquistano e degustano marmellate pregiate (come quella di olivello spinoso prodotta proprio a Raveo), mele, sidro e succo di mela, miele, salumi affumicati, formaggi vaccini e caprini, ortaggi, brovada,senza dimenticare i distillati e le grappe (pregiata quella al radicchio di montagna).Il percorso gastronomico è particolarmente ricco e inusuale: la prima tappa è il Borc da Vedue (Borgo della Vedova), dove sin dal mattino viene proposta la colazione della nonna con la possibilità di degustare la polente e brume (polentina tenera accompagnata dalla panna scremata dal latte munto la sera precedente), crostes di polente tal lat (le croste della polenta ammollate nel latte caldo), lis frìtules di cavoce (le frittelle di zucca) e tante altre prelibatezze. Via via, l’itinerario del gusto si snoda nei borghi successivi, dove si possono assaggiare i piatti tipici della tradizione carnica: cjarsòns (sorta di ravioli dal ripieno in cui si mescolano dolce e salato, piatto-simbolo di queste montagne)gnocchi con le prugne o di zucca, frico croccante e tenero di patate, frittate con cipolla e salame, salame cotto nell’aceto, patate bollite servite con i ciccioli di lardo oppure accompagnate al formadi frant, ricotta affumicata o frante, fagioli saltati in padella con la pancetta, minestrone con i fagioli e, per finire, gubana e dolci, panna montata a mano sul momento, grappe e distillati di produzione casalinga. In programma, laboratori del gusto e degustazioni guidate.

 

 

A Sutrio, l’antico borgo carnico ai piedi dello Zoncolan famoso per la lavorazione del legno, dal 18 dicembre all’Epifania si possono ammirare decine di straordinari presepi allestiti nei cortili, accanto ai fogolar (i tipici caminetti carnici) e sotto i loggiati delle sue case più antiche e belle, in una sorta di percorso sacro tra le vie del paese, che per l’occasione sono addobbate con grandi alberi di Natale in legno da riciclo, realizzati dagli artigiani del paese. A realizzarne un buon numero sono stati artigiani di Sutrio e dei paesi della Carnia, ma molti provengono da altre regioni italiane (ad iniziare dall’Alto Adige) e straniere, fra cui la Slovenia ,la vicina Carinzia, la Germania. A fare da cornice, rappresentazioni dei vari momenti della Natività con personaggi in costume, degustazione di specialità tradizionali, musica. Cuore di Borghi e Presepi è il Presepio di Teno, un'opera eseguita nel corso di ben 30 anni di lavoro da Gaudenzio Straulino (1905-1988), maestro artigiano di Sutrio. L’opera, che riproduce in miniatura gli usi e i costumi tradizionali del paese, animati con ingranaggi meccanici, regala uno straordinario spaccato etnografico sulle tradizioni, la vita, i lavori, le usanze della montagna carnica. A Sutrio si alloggia all’Albergo Diffuso Borgo Soandri : pacchetto di 3 giorni a 130 €.

 

 

NATALE E CAPODANNO

Molte le proposte per trascorrere le feste nelle principali località turistiche della Carnia (Forni di Sopra, Ravascletto, Sutrio, Sauris, Arta Terme, Forni Avoltri): ogni località propone infatti durante tutto l’inverno e, in particolare, per il periodo delle feste natalizie, pacchetti turistici che associano sport invernali, folclore, buona tavola e cultura.

 

Per Natale, si può scegliere ad esempio fra Sauris e Forni Avoltri.

 

NATALE IN UN PAESE INCANTATO - Sauris

Per trascorrere il Natale in famiglia immergendosi nell’incanto di un paesino dove le antiche tradizioni, le case in legno ricoperte da una coltre di neve e il colore dell’accoglienza,accrescono il fascino delle feste.

Dal 24 al 26 dicembre 2011.Soggiorno di tre giorni; pranzo di Natale; un’escursione con le ciaspole

Prezzo: a partire da 125 € a persona in b&b.

 

NATALE IN UNA MAGICA ATMOSFERA – Forni Avoltri

A Forni Avoltri il Natale è davvero speciale, vivere la notte più attesa dell’anno, circondati dal calore e dall’atmosfera delle Alpi Carniche con la suggestiva Santa Messa solenne di “Madins”
Dal 24 al 26 dicembre 2011.

Soggiorno di tre giorni; pranzo di Natale; un ingresso al centro sportivo “Biathlon” (incluso noleggio sci), una visita al museo etnografico. Prezzo in hotel.: a partire da 165 € a persona.
 

Per Capodanno, invece, si possono scegliere Arta Terme e le piste dello Zoncolan, oppure Forni di Sopra e le Dolomiti Friulane con pacchetti da 4 o 5 giorni tra sport ed relax.

 

CAPODANNO – TERME e SCI - Arta Terme e lo Zoncolan

Sci e relax tra le famose piste del monte Zoncolan e le Terme di Arta, recentemente ristrutturate con una grande area wellness, ideali per un ritemprante aprés ski.

Dal 26 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012 (minimo 3 notti):Quattro giorni con trattamento relativo alla struttura scelta , 4 giorni di skipass, 1 escursione con le cjaspole, entrata alle Terme di Arta con 4 ingressi in piscina e all’area relax. Prezzo in hotel.: a partire da 285 € a persona.

 

 

CAPODANNO 2011 nelle Dolomiti Friulane - Forni di Sopra

Dominata dalle cime delle Dolomiti Friulane, Forni di Sopra è nota per le sue splendide piste da discesa e da fondo.

Dal 30/12/2011 al 08/01/2012 - 5 giorni con trattamento di mezza pensione in albergo, cenone di San Silvestro, fiaccolata con la locale Scuola Italiana di Sci, spettacolo pirotecnico, un ingresso ai bambini al Fantasy Snow Park, un’ escursione serale con il gatto delle nevi. Prezzo in hotel : da 420 € a persona.

 

 

Per informazioni: Carnia Welcome, tel. 0433 466220

e-mail: info@carniawelcome.it

www.carnia.it.

 

 


[M.V. Anno X - Nr 425 del 21.10.2011] | Enti del turismo Italiani

Da G’ala il gelato



 

Da G’ala il gelato si paga con colori e pennarelli.

 

Dal 2 ottobre a Lissone cono con cialda in omaggio ai bambini

delle scuole materne ed elementari che realizzeranno un disegno

ispirato al mondo del gelato.

 

Dal prossimo 2 ottobre fino a Domenica 9, presso la gelateria artigianale G’ala, Piazza Libertà 1, Lissone (MB) sarà offerto un cono con cialda a tutti i bambini delle scuole materne ed elementari di Lissone che realizzeranno un disegno ispirato ad un cono gelato. In sostanza ogni bambino potrà pagare il gelato con un proprio disegno.

 

All’interno della gelateria verrà allestito un tavolo con fogli e pastelli colorati per permettere ai bambini di disegnare. I bambini verranno divisi in due categorie, scuola materna ed elementari. Il disegno più bello di ogni categoria sarà premiato dal pittore di fama Ambromoioli ed esposto in negozio. Il premio consisterà in un quadro con la propria creazione espo to in gelateria ed uno da portare a casa.

I due vincitori, però, non saranno gli unici a ricevere dei premi: ogni disegno fatto darà diritto ad un cono baby da un gusto, quindi, più disegni si fanno, più coni si vincono! Tutti i disegni verranno esposti domenica 9 all’interno della gelateria.

Durante la manifestazione, attraverso un’estrazione a sorte, 10 bambini riceveranno la maglietta con il logo G’ala ed avranno la possibilità di assistere in prima persona alla preparazione del gelato artigianale, diventando così ‘gelatai per un giorno’.

 

Questa è solo una delle tante iniziative sociali e culturali che G’ala intende promuovere anche nell’ottica di valorizzare il nostro territorio. G’ala non è solo una gelateria, ma intende rappresentare un riferimento per la cultura del gusto, della genuinità, della sostenibilità ambientale e dell’educazione alimentare, in particolare
per i più piccini. -
ha spiegato Mirko Bellasio - inoltre siamo onorati della presenza dell’artista Ambromoioli”.

 

I gelati artigianali G’ala vengono preparati giornalmente e in piccole quantità; per ottenere prodotti di maggior qualità viene utilizzata solo frutta fresca di stagione, senza l’aggiunta di conservanti, aromi, emulsionanti o additivi chimici. Inoltre, nel processo di produzione viene impiegato latte fresco di giornata di mucche italiane, senza l’uso della macchinetta istantanea, ma utilizzando sul momento una vecchia planetaria.

 


[M.V. Anno X - Nr 408 del 30.09.2011] | Enti del turismo Italiani

L'ARTE DELLA RISTORAZIONE



 

TURISMO

L'ARTE DELLA RISTORAZIONE

PROTAGONISTA DELL'OFFERTA TURISTICA ITALIANA

 

SUBITO UN CODICE ETICO DI REGOLE PER I RISTORANTI E PREMI AI GRANDI CUOCHI

 

 

L'enogastronomia è un linguaggio universale con cui il nostro Paese parla al mondo intero, è ambasciatrice di italianità fin nei più remoti angoli del pianeta e ci rappresenta in modo forse più sottile ma non meno efficace delle nostre arti maggiori".

Con queste parole il ministro del turismo, On. Michela Vittoria Brambilla, ha aperto l'evento "L’Arte della ristorazione protagonista dell’offerta turistica italiana”, che si è svolto questa mattina al Pirellone di Milano, per celebrare la giornata mondiale del Turismo.

 

La cucina italiana è un dono che abbiamo ricevuto dalla storia e che abbiamo il dovere di tutelare e promuovere in tutti i modi possibili” ha proseguito il ministro. “Questa attività di tutela e promozione coinvolge molte competenze diverse, richiede un elevato livello di consapevolezza e presuppone una nuova, grande alleanza tra i campi, la cucina e la cultura nel senso più ampio".

 

Un nuovo ruolo per la nostra enogastronomia ed una nuova responsabilità per i nostri ristoratori, che prevede una serie di regole, riunite in un protocollo d'intesa firmato dal ministro Brambilla e dal presidente della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Lino Stoppani: "Ristorazione è turismo” spiega il ministro. “Innalzare la qualità dei servizi di ristorazione significa dunque innalzare la qualità della nostra offerta turistica.

Per questa ragione oggi individuiamo regole di comportamento per la ristorazione, ai fini della valorizzazione turistica, nel solco dei nostri impegni per la diffusione del Codice mondiale di etica del Turismo e più in generale per la promozione del turismo responsabile. Si tratta di semplici regole che gli operatori potranno adottare segnalando l’avvenuta adesione con un marchio in vetrina: dalla valorizzazione del ‘prodotto Italia’ agli occhi dei turisti stranieri, all’informazione chiara ed obiettiva sui prezzi, alla disponibilità di menu almeno bilingui (italiano-inglese), alle informazioni sugli ingredienti, sulla preparazione, sulle tradizioni gastronomiche, fino ad iniziative che consentano ai clienti di esprimere la propria soddisfazione o le proprie critiche. Inoltre, studieremo forme di classificazione dei ristoranti che prevedano anche l’individuazione di marchi collettivi per valorizzare la qualità, l’accoglienza, la tipicità e l’attenzione salutistica nei confronti del consumatore/turista”.

 

Il Ministro Brambilla si presenta alla platea di grandi chef italiani pochi giorni dopo aver reso noto i dati positivi del settore, relativi ai primi sei mesi del 2011 ed al consuntivo dell'estate appena conclusa.

"Nonostante la crisi internazionale, il turismo si conferma la nostra industria più strategica, che continua a generare crescita, sviluppo e occupazione. I numeri indicano infatti un netto incremento dei flussi di turisti stranieri da gennaio a giugno, con un +6,6% di arrivi ed un +7,3% della spesa, mentre gli ultimi dati relativi alla vendita delle camere nelle strutture ricettive italiane, rilevati dall'Osservatorio nazionale del turismo, evidenziano, rispetto all’estate 2010, una crescita del 2,9% a giugno, del +3,7% a luglio e del +5,4% ad agosto. Cresce inoltre la spesa degli italiani per le vacanze estive (da 23,5 a 27,9 miliardi di euro) e si affermano i nuovi prodotti turistici individuati dalla nostra riforma, in coerenza con l'evoluzione del mercato verso il turismo motivazionale".

 

E proprio dei tredici nuovi circuiti turistici nazionali, così come individuati dal ministro Brambilla nella sua riforma del settore divenuta legge lo scorso mese di giugno, fa parte a pieno titolo il turismo dell'enogastronomia, con la nostra grande cucina italiana "il cui ruolo d’eccellenza come attrattore turistico non è stato ancora riconosciuto a dovere” osserva il Ministro Brambilla. “Non solo l’attività di ristorazione fa quindi parte a pieno titolo dell’economia turistica, ma proprio la tipicità del servizio reso motiva il visitatore e spesso è addirittura la prima causa del viaggio".

 

Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio nazionale del turismo, nel 2010 il 5% delle vacanze in Italia è stato generato da interessi legati all’enogastronomia.

Una domanda turistica composta principalmente da un flusso turistico internazionale, considerando che gli italiani rappresentano il 35,7% del totale della clientela, e indirizzata in buona parte verso tre Regioni: la Toscana (15,9%), l’Emilia Romagna (10,6%) e la Puglia (8%). Oltre la metà dei flussi, il 52,5%, ha provenienza europea. I più importanti mercati d’origine sono stati la Francia , con il 10,5% di presenze sul nostro territorio, gli Stati Uniti (7,3%), il Regno Unito (7%) e l’Olanda (6,8%). Per quanto riguarda il mercato nazionale, possiamo parlare di un vero boom: da gennaio ad agosto 2011, il numero di vacanze effettuate per motivazioni enogastronomiche è cresciuto addirittura del 66,2 per cento.

 

Infine, il ministro Brambilla ha consegnato dieci riconoscimenti speciali ai grandi protagonisti della ristorazione italiana: uno al “maestro degli chef” Gualtiero Marchesi e nove ad altrettante imprese della ristorazione che si sono distinte per aver promosso con la loro attività l’immagine del nostro Paese.

 

Tali riconoscimenti sono andati all’Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano (MI), al ristorante Don Alfonso di Sant’Agata sui Due Golfi (NA), al ristorante del Pescatore di Canneto sull’Oglio (MN), all’enoteca Pinchiorri di Firenze, al ristorante Le Calandre di Sarmeola di Rubano (PD), al ristorante Cracco di Milano, all’osteria La Francescana di Modena, al ristorante il Canto della Certosa di Maggiano (SI), al ristorante Albergo del Sole di Maleo (LO) alla memoria di Franco Colombani.

 

 


[M.V. Anno X - Nr 405 del 26.09.2011] | Enti del turismo Italiani
Pubblicità