Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

PRANZO DI PASQUA SUI TETTI DI ROMA


AL ROOF GARDEN L’ULIVETO DELL’HOTEL DIANA 
Con vista panoramica sulla città


Pranzo di Pasqua sui tetti di Roma al Roof Garden L’Uliveto, splendida terrazza immersa nel verde e tra gli ulivi, fiore all’occhiello dell’Hotel Diana, dove la vista spazia a 360° sulla capitale, a pochi metri dal Teatro dell’Opera.

 

Lo speciale menù del pranzo di Pasqua prevede: aperitivo di benvenuto, un ricco buffet che spazia dai salumi e formaggi misti alle torte rustiche fino alle frittate miste. Come primo: ravioli farciti ricotta e limone con cremoso al pecorino e prosciutto di Norcia croccante, come secondo: arrosto di manzo “Vacche Grasse” con misticanza e patate novelle alle erbe aromatiche. Per concludere il buffet dei dolci: colomba con crema al mascarpone, pastiera destrutturata e tartellette al cacao con chantilly e fragole (€ 38,00 a persona, acqua e caffè inclusi). www.hoteldianaroma.com

 

Un’occasione per romani e turisti per trascorrere una giornata di festa e celebrare gli 80 anni dell’Hotel Diana, che ricorrono proprio quest’anno e che lo vedono protagonista di tante iniziative dedicate alla città.

 

Proseguono, infatti, con successo le "Passeggiate nella Roma Capitale" dedicate alla scoperta della città. Le prossime date saranno: domenica 14 aprile Palazzo Massimo, con i suoi atleti e antichi dei; sabato 11 maggio Villa Torlonia, dai fasti ottocenteschi agli anni del regime; venerdì 31 maggio i decori ottocenteschi dell’Hotel Plaza in via del Corso, ancora splendidamente conservati, e il quartiere degli artisti; domenica 13 ottobre a via Veneto con i suoi grandi alberghi nati sul sito di Villa Ludovisi con particolare riferimento all'Hotel Ambasciatori di Piacentini; sabato 9 novembre a piazza del Popolo, via del Babuino con l'Hotel de Russie e il suo giardino segreto, fino allo studio del Canova e del suo allievo prediletto Tadolini; sabato 7 dicembre la chiesa di Saint Paul con i mosaici di Edward Bune-Jones (info 06.47868401).

L’Hotel Diana di Roma deve la sua storia alla lungimiranza del suo fondatore, Benedetto De Angelis, noto anche per aver portato per primo i turisti con il “torpedone” in giro per la città e in gite fuori porta fino a spingersi a Pompei, Sorrento e Capri, meritando la cittadinanza onoraria di Sorrento.

 

I festeggiamenti per gli 80 anni di attività dell’Hotel Diana - creato nel 1939 a pochi passi del Teatro dell’Opera e ancora oggi guidato dalla stessa famiglia De Angelis - si articolano in iniziative particolari nel corso dell’anno, con il culmine in un evento speciale nel mese di giugno al roof garden l’Uliveto, fiore all’occhiello dell’albergo.

 

Hotel Diana Roma 1939-2019 www.hoteldianaroma.com tel. 06.478681
Via Principe Amedeo, 4 00185 Roma


[M.V. Anno X - Nr 1480 del 04.04.2019] | Appuntamenti

Inaugura Pro Biennale di Vittorio Sgarbi a Venezia il 5 maggio


Si prevedono giorni di fermento, quelli che vedranno Venezia impegnata artisticamente ai primi di maggio.


Oltre all’attesa Biennale d’Arte, infatti, la città lagunare ospiterà la Pro Biennale, organizzata da Spoleto Arte, presentata da Vittorio Sgarbi.

 

Prevista per domenica 5 maggio l’alzata del sipario in due sedi distinte. Ecco un assaggio di quello che si andrà a vivere in questa giornata: i riflettori si accenderanno alle 13 allo Spoleto Pavilion in Calle dei Cerchieri 1270. La sede, ubicata in Campo San Barnaba, nel sestiere di Dorsoduro, si trova a pochi passi dal Museo Leonardo da Vinci.
Tuttavia il vernissage proseguirà ufficialmente dalle 15 alla Scuola Grande di San Teodoro (San Marco 4810), vicino al Ponte di Rialto. Il culmine dell’evento si avrà con l’arrivo del noto critico d’arte, Vittorio Sgarbi, qui per presentare la kermesse assieme all’ideatore e organizzatore dell’evento Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte, e a molti altri ospiti illustri, come Silvana Giacobini, già direttrice di «Chi» e di «Diva e Donna», e Beppe Convertini, conduttore e attore. La giornata si concluderà poi con un momento conviviale al ristorante “Le Maschere” Starhotels, a pochi metri dalla Scuola.
Numerose altre personalità del mondo della cultura e dello spettacolo aderiranno alla Pro Biennale offrendo il loro prezioso contributo. Tra queste si citano il soprano Katia Ricciarelli e l’artista José Dalí, figlio di Salvador Dalí, già presenti nelle scorse edizioni. Contribuiranno alla splendida realizzazione della mostra anche la giornalista Antonietta Di Vizia della RAI, il direttore d’orchestra del Teatro La Fenice Silvia Casarin Rizzolo, la communication manager Daniela Testori e il fotografo di fama internazionale Roberto Villa. Ma la scaletta di ospiti è ancora lunga e interessante. Continua infatti con diversi nomi, tra cui spiccano la scrittrice e psicoterapeuta Maria Rita Parsi e Carlo Motta di Editoriale Giorgio Mondadori che il 18 maggio, proprio alla Scuola Grande, terranno la conferenza Genio e follia nell’arte. Mons. Mapelli, arcivescovo della Chiesa Ortodossa, e Valerio Favero, vicepresidente del Museo Canova, chiudono il ricco parterre di vip. Senza dimenticare l’intervista agli artisti in esposizione da parte di Patrick di Striscia La Notizia.
In un contesto così ampio come quello della Biennale, Pro Biennale si presenta come una finestra sull’arte contemporanea che, a detta del professore, «è espressione di individualità, di libertà individuale, quindi ognuno è re di se stesso. C’è una regalità individuale di cui l’arte è l’espressione più diretta e perciò è il modo più alto in cui uno può affermare quello che ha dentro o di esprimersi, quindi è un diritto importante ed è l’unica identità dell’arte in questo momento, dovunque si esprima nel mondo e dunque anche in Italia» e, scendendo nel dettaglio, a maggior ragione a Venezia.
La Scuola Grande di San Teodoro resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18, mentre lo Spoleto Pavilion dalle 10 alle 19. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, il 388 7338297 oppure scrivere a org@spoletoarte.it.


[M.V. Anno X - Nr 1474 del 19.03.2019] | Appuntamenti

San Valentino 2019: una cena sensoriale.


Nel cuore di Roma e una serata con vista mozzafiato in Costiera Amalfitana. 
Palazzo Montemartini Rome, A Radisson Collection e Hotel Raito si preparano a vivere la magia del 14 febbraio.


Una cena sensoriale immersi nelle suggestive atmosfere di Palazzo Montemartini Rome, A Radisson Collection Hotel, nel cuore di Roma, e una serata con vista mozzafiato su Vietri sul Mare all'Hotel Raito, nella splendida cornice della Costiera Amalfitana. Due proposte uniche per trascorrere San Valentino all'insegna del romanticismo, della passione e dell’eleganza.

 

Palazzo Montemartini Rome, A Radisson Collection Hotel, attraversato dalle antica Mura Serviane e accanto alle Terme di Diocleziano e alla Chiesa di Santa Maria degli Angeli, propone, nel suo magico e suggestivo Senses Restaurant&Lounge Bar, in cui domina una grande fontana centrale con cascata d’acqua dall’alto, una cena sensoriale, firmata dall’Executive Chef Simone Strano.
Una vera e propria esperienza grazie alla quale le coppie di innamorati esploreranno i cinque sensi. L’antipasto, salmone Nori con mela verde, arancia e cannella, lascerà sulle labbra dei commensali una dolce schiuma. Un invito a leccarsi le labbra una volta assaporato. Per i due primi, risotto al prezzemolo, capesante e peperoncino e ravioli ai gamberi rossi con melanzane, zenzero e plancton marino, gli ospiti potranno gustare i piatti alternativamente bendati, solleticando il gioco di seduzione. Mentre il secondo, baccalà in tempura nera con puntarelle e lamponi, potrà essere gustato direttamente con le mani, andando a sottolineare il lato sensuale della gestualità. Infine, il dolce, la pera caraibica, che offrirà una piccola e inaspettata esplosione al palato, grazie al rhum contenuto al suo interno.
www.radissoncollection.com/it/palazzo-montemartini-hotel-rome (€75 a persona, vini esclusi)

L'Hotel Raito, con la sua vista mozzafiato a Vietri sul Mare, nella splendida cornice della Costiera Amalfitana, è la destinazione romantica per eccellenza. In occasione di San Valentino propone Love-Made Aperitif, uno stuzzicante aperitivo al bar I Faraglioni, e una raffinata cena al ristorante Il Golfo, firmata dallo Chef Francesco Russo.
Il menù prevede: terrina di polpo ai pistacchi e limone, scarola riccia e salsa di papaccelle, cavatelli di ricotta al ragù di seppioline e gamberi al finocchietto spontaneo, dorso di spigola in croccante di pane alle alici di Cetara e mozzarella, millefoglie di patate e olive, e raviolo di verdure.
Per finire in dolcezza, soufflé al cioccolato fondente, gelato al fior di latte e caramello al frutto della passione. www.hotelraito.it (€120 a coppia - e per chi ha già festeggiato o prenotato un ricevimento di matrimonio presso la struttura €100 a coppia).
È, inoltre, disponibile una speciale proposta che permette alle coppie di trascorrere la giornata del 14 febbraio all'Hotel Raito, a partire dalle ore 11, con aperitivo e cena romantica in chiusura (€190 a coppia) e con l’opzione in aggiunta del percorso SPA da 2’ e 30’’ in orario da concordare (€250 a coppia).

Ragosta Hotels Collection ha sede a Roma e include 4 strutture alberghiere di lusso: l’Hotel Raito, 77 camere e suite, e il Relais Paradiso, 22 camere, in Costiera Amalfitana, con vista mozzafiato su Vietri sul Mare, La Plage Resort a Taormina, 59 camere e suite, di fronte all’Isola Bella e collegato con la funivia al centro storico, e Palazzo Montemartini Rome, A Radisson Collection Hotel 82 camere e suite, accanto alle Terme di Diocleziano. “Define your Lifestyle” è la filosofia di Ragosta Hotels Collection (www.ragostahotels.com) per regalare agli ospiti un’esperienza che rifletta il loro stile di vita: il design delle camere e degli ambienti eleganti, la ricercatezza gastronomica e il benessere sono stati creati per la nuova generazione di viaggiatori che ama abbinare al proprio stile di vita l’unicità della destinazione per un’esperienza indimenticabile.

Radisson Collection™ è una collezione premium di hotel eccezionali situati in luoghi unici. La caratteristica di ciascun hotel della Radisson Collection è l’unicità della sua posizione e l’offerta migliore per un’esperienza contemporanea – insieme a un design moderno e a esperienze eccezionali quanto a ristoranti, fitness, benessere e sostenibilità. Progettato sia per gli ospiti sia per i locali, ogni hotel della Radisson Collection è definito sia dagli ospiti che lo visitano, sia da coloro che vi lavorano. Tutti gli hotel sono situati in luoghi prestigiosi, vicino alle principali attrazioni turistiche. Ospiti e partner commerciali possono migliorare la propria esperienza con Radisson Collection partecipando a Radisson Rewards™ (in precedenza Club Carlson™), un programma di fidelizzazione globale che offre vantaggi eccezionali. Radisson Collection fa parte di Radisson Hotel Group™ che comprende anche Radisson Blu®, Radisson®, Radisson RED®, Park Plaza®, Park Inn® by Radisson, Country Inn & Suites® by Radisson e prizeotel.


[M.V. Anno X - Nr 1455 del 05.02.2019] | Appuntamenti

San Valentino nel cuore dell’arte o nel fascino d’un palazzo d’epoca a Roma.


Le proposte del Castello della Castelluccia, dell’Hotel Art by the Spanish Steps e dell’Empire Palace Hotel di PLH, Palenca Luxury Hotels Group nella capitale.


Il fascino di un castello immerso nel verde alle porte di Roma, di una residenza ispirata all’arte nel cuore di via Margutta o di un palazzo d’epoca a pochi passi da via Veneto: queste le proposte di PLH, Palenca Luxury Hotels Group per trascorrere San Valentino al Castello della Castelluccia, all’Hotel Art by the Spanish Steps e all’Empire Palace Hotel.

 

Per gli amanti della natura e dell’atmosfera d’altri tempi, il Castello della Castelluccia, dimora del 1300 immersa nel Parco di Veio alle porte di Roma, è una meta imperdibile. La speciale offerta include: spumante, una romantica atmosfera creata appositamente per l’occasione in camera, prima colazione a buffet, servizio navetta da e per la stazione ferroviaria, accesso gratuito al centro relax con vasche idromassaggio, bagno turco e sauna, cena per due persone al ristorante La Locanda. (€359,00 a notte).
Il romantico menù prevede: tartare di ricciola al lime, burratina d’Andria, crema di avocado allo zenzero, acquerello con spada, cubetti di violetta nana, pesto di menta e mandorle, cuori rossi cacio fiore e pepe, salsa al granchio porro e frutti di mare, gamberoni avvolti in lardo di cinta con panatura aromatica al pistacchio di Bronte, patate infornate alla curcuma, involtino di verdure di stagione e come dessert la delizia al cioccolato fondente su crema inglese e frutti rossi.
Il menù è disponibile anche per chi non soggiorna al castello (€ 70,00 a persona con acqua, vino, caffè e aperitivo).
Fascino senza tempo per il Castello della Castelluccia, dimora nobile per eccellenza, con i suoi ampi saloni, le 23 camere in stile, il ristorante La Locanda con mura in pietra, grandi camini e ampie aree verdi, dove si nasconde anche una piccola chiesa consacrata: tutto questo fa del castello la meta ideale per soggiorni da favola, eventi speciali e matrimoni (https://www.lacastelluccia.com/).

L’Hotel Art by the Spanish Steps, nel cuore dell’affascinante via Margutta, la strada romana dell’arte a pochi passi da piazza di Spagna, propone “The art of Love”: camera matrimoniale con upgrade in superior, buffet breakfast, trattamento VIP all'arrivo, una bottiglia di prosecco in camera, accesso all’area Wellness con due massaggi e sauna, un voucher con sconto per lo shopping, late checkout ore 14.00, un welcome drink e una cena per due persone. (L’offerta è valida dal 14 al 17 febbraio 2019, € 320, 00 a notte).
Immerso nel fascino della celebre via Margutta, l’Hotel Art by the Spanish Steps è un luogo magico dove l’arte è protagonista: dalla hall con la reception all’interno di una scultura a forma di uovo gigante ai colori dei 4 piani – blu, arancio, giallo e verde – con i versi dei poeti scritti lungo i corridoi, è una galleria d’arte da scoprire. (http://www.plh.it/ita/hotel_art/)

L’Empire Palace Hotel, nei pressi di via Veneto, propone “Roma con amore”, una speciale offerta valida dal 14 al 17 febbraio 2019, che comprende: camera matrimoniale con upgrade in deluxe, buffet breakfast, prosecco e biscottini fatti in casa in camera, late checkout ore 13.00, cena romantica per due persone al Blue bar con musica dal vivo (€190,00 a notte).
Il menù della cena prevede: cuore di carciofo con spinaci saltati, code di gamberi e crema di zucca, scrigni di robiola, taleggio e parmigiano con radicchio di Treviso e pesce spada, filetto di tonno al sesamo con petali di pomodoro fresco e per finire semifreddo al cioccolato fondente 85% con emozione di fragola.
La cena è disponibile anche per chi non soggiorna in albergo (€50,00 a persona inclusi iva, caffè e selezione di vini dalla cantina).
L’Empire Palace Hotel in via Aureliana, ha il fascino di un palazzo impreziosito da opere di arte contemporanea, con dettagli come il ristorante e il bar nella sede delle antiche stalle, i 5 piani dedicati ai 5 continenti riprodotti nell’arte, le sale all’ultimo piano con incantevole vista sui tetti di Roma. (http://www.plh.it/ita/empire_palace_hotel/)

Castello della Castelluccia, Hotel Art by the Spanish Steps ed Empire Palace Hotel sono parte di PLH, Palenca Luxury Hotels Group, insieme agli spazi eventi Roma Eventi Piazza di Spagna e Roma Eventi Fontana di Trevi e al Grand Hotel Europa nel centro di Innsbruck.
PLH, Palenca Luxury Hotels Group con 1 castello, 3 alberghi, 2 centri congressi è il gruppo italiano nato da una storia di famiglia, un’attività imprenditoriale significativa nel settore dell’ospitalità.


[M.V. Anno X - Nr 1455 del 05.02.2019] | Appuntamenti

Speciale San Valentino: 3 giorni / 2 notti a Limone sul Garda


Il Park Hotel Imperial*****, per il prossimo San Valentino, propone un’offerta unica e impareggiabile per le coppie che intendono regalarsi momenti di completo relax in una struttura elegante e di prestigio, affacciata sul Lago di Garda.


Questo lussuoso gioiello ha appena concluso degli importanti lavori di ristrutturazione che hanno permesso di rinnovare 32 camere e di creare una nuovissima area SPA, una palestra e un’ampia zona relax, confortevole e molto elegante.

 

Per San Valentino sarà possibile usufruire di un pacchetto esclusivo di 3 giorni, che prevede soggiorno in mezza pensione con cena romantica a lume di candela (bevande escluse), cesto di frutta fresca e sorpresa all'arrivo in camera. E’ incluso anche il transfer da/per la nuova pista ciclo pedonale – la più spettacola d’Europa, inaugurata lo scorso luglio.
(Check-in: dalle ore 14.00, Late Check-out fino alle ore 18.00)

E’, inoltre, incluso l’ingresso giornaliero al percorso SPA (Soft Sauna, Steam Bath, Finnish Sauna, Vertical Kneipp, Ice Fall), 1 massaggio RELAX (50 min.), l’utilizzo dell’Infinity Pool (da 31° a 35° C) all’aperto, fino alle ore 20.00.

Il prezzo dell’offerta è di Euro 387,00 per persona (in camera Prestige Garden View) e di Euro 398,00 per persona (in camera Prestige Partial Lake View).

La tassa di soggiorno pari a 2,00 Euro per persona/notte, non è inclusa nel prezzo


[M.V. Anno X - Nr 1452 del 29.01.2019] | Appuntamenti

I Mercatini di Natale di Merano si proiettano nel futuro


Tante novità coniugando il rispetto delle tradizioni e dell’ambiente all’innovazione


Dopo una lunga sequenza di edizioni di successo, i Mercatini di Natale di Merano (dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019) guardano al futuro; da un lato proseguendo il percorso e la filosofia del Green Event, nel rispetto dell’ambiente e per la sua preservazione, dall’altro aggiungendo preziosi tasselli all’offerta di attività e luoghi magici da visitare.

 

L’Azienda di Soggiorno di Merano, regista e autrice della manifestazione, propone quindi importanti nuovi contenuti per l’Avvento ormai alle porte.

Fra tutti spicca il Villaggio Natalizio Storico che sarà allestito in Piazza della Rena, luogo centrale della città che collega la location storica dei Mercatini (la passeggiata lungo Passirio) ai portici.
Il Villaggio rievocherà il Natale di un tempo, offrendo prodotti artigianali realizzati proprio come una volta e la piazza si trasformerà in un focolare domestico, richiamando le persone e offrendo loro, per scaldarsi, bevande calde e deliziose leccornie gastronomiche.
Le famiglie e i bambini troveranno ad accoglierli Goldy, la mascotte dei Mercatini che proporrà dei laboratori creativi e degli spettacoli, sia per i più piccoli sia per gli adulti.

Altra importante novità del 2018 sarà l’installazione di illuminazioni realizzate da Blachère, azienda internazionale nota per aver seguito le decorazioni di molte città nel mondo, dall’illuminazione della Torre Eiffel, per il capodanno 2000, a quella del centro di Dubai, in occasione del suo Primo Festival delle luci.

Sulle antiche e preziose architetture dei palazzi del centro, si poseranno una miriade di calde luci, che andranno a creare un percorso ideale intorno all’elegante città altoatesina.
Ideale percorso che condurrà in piazza Terme, altro luogo simbolo della città, dove trionferanno le ormai famose “Kugln” - le grandi palle di Natale all'interno delle quali è possibile gustare pietanze tipiche. Lo Sky Bar, invece, sarà il luogo ideale per concedersi una pausa ammirando i Mercatini dall'alto e alzando lo sguardo verso le montagne.

Ricordiamo che i Mercatini di Natale di Merano sono certificati Green Event, ovvero sono eventi programmati, organizzati e realizzati seguendo precisi criteri di tutela ambientale, come la valorizzazione dei prodotti regionali, l’efficienza delle risorse, la gestione dei rifiuti, la mobilità sostenibile e la responsabilità sociale.
Tutti possono contribuire alla tutela dell’ambiente raggiungendo in maniera ecologica l’Alto Adige e utilizzando la Mobilcard per visitare i Mercatini. Scopri di più su www.mobilcard.info

Infine, anche quest’anno è prevista una collaborazione con Trenitalia per rendere più semplice e vantaggioso il viaggio a Merano: si potrà ottenere il 50% del rimborso sul biglietto di andata (fino a un massimo di € 20,00).

Per il programma completo: http://mercatini.merano.eu


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Appuntamenti

''Keschtnriggl'': la Festa della castagna a Lana e dintorni


Tesimo, Prissiano, Foiana e Lana saranno le località che ospiteranno i principali appuntamenti della prossima edizione della Festa della castagna, l’evento che avrà come protagonista questo frutto autunnale gustoso e ricco di proprietà benefiche.


Un tempo la castagna era un frutto per i poveri, che spesso la utilizzavano come sostituto del pane, ma negli ultimi anni sta risorgendo ad alti riconoscimenti ed è sempre più apprezzata e utilizzata anche in cucina, arricchendo le ricette e deliziando i palati con vari preparati.

 

La Festa della castagna di Lana e dintorni, che ha mutuato il nome “Keschtnriggl” dall’utensile in vimini utilizzato un tempo per sbucciare le castagne, è ormai una tradizione consolidata, che attrae molti partecipanti entusiasti del ricco programma previsto per quelle giornate.
Da domenica 14 ottobre, infatti, fino a domenica 4 novembre il calendario è fitto di appuntamenti e iniziative: escursioni ai masi e ai castagneti con degustazioni di vini e castagne, cantine che offriranno caldarroste, Krapfen ripieni di castagne e “Sußer”, il vino novello e ristoranti ed esercizi gastronomici selezionati che presenteranno menu speciali e nuove creazioni gastronomiche a base di castagne.


La prima domenica (14 ottobre) dalle 11 alle 18 la Festa si concentrerà a Foiana, nel centro del paese, con musica tradizionale di bande locali e il mercatino con gustose specialità contadine anche a base di castagne. Possibilità di fare visite guidate al sentiero del castagno in compagnia delle Guardie Forestali alle ore 14.
Nella seconda domenica (28 ottobre), invece, il clou sarà nella Piazza del Municipio a Tesimo con la sfilata storica che partirà alle 10.30 con al seguito 25 carri e trattori d’epoca e bande musicali, il tutto accompagnato da stand con specialità a base di castagna, dal mercatino contadino e da bancarelle con oggetti di artigianato tradizionale. Previsto anche un programma di intrattenimento specifico per bambini.

Da segnalare l’appuntamento di mercoledì 24 ottobre alle ore 18.30 a Castel Fahlburg, “Tre castelli in una notte”: una fiaccolata notturna di castello in castello (Castel Fahlburg, Castel Wehrburg e Castel Katzenzungen) con sorprese gastronomiche e culturali e un menu degustazione di quattro portate a base di castagne. Una serata davvero unica, alla quale sarà possibile partecipare su prenotazione.

Altra iniziativa particolare è “Birra, castagne e cioccolato” che si svolgerà mercoledì 16 ottobre alle ore 18.30 presso la Cantina Pfefferlechner di Lana. La sfida della serata sarà quella di combinare il sapore delle castagne al gusto della birra e del cioccolato, allontanandosi dagli accostamenti classici per offrire un’esperienza gustativa indimenticabile. Si prenota scrivendo a info@weinakademie.it.

Venerdì 26 ottobre dalle 14 alle 18 è il momento di chi ama stare ai fornelli con il “Corso di cucina con le castagne – dolce & piccante”, utilizzando la castagna come ingrediente attraverso la preparazione di piatti autunnali, dolci e piccanti. Sarà anche l’occasione per imparare tanti trucchi del mestiere presso la Scuola di economia domestica e agroalimentare Frankenberg di Tesimo. Per prenotare, telefonare allo 0471/440981.


Nel corso di tutta la durata della Festa della castagna, inoltre, il contadino Hans Laimer cuocerà le castagne sul fuoco vivo davanti alla sede dell’Ufficio Turistico di Lana e gli avventori potranno gustare le caldarroste appena cotte.

La Festa della castagna è stata riconosciuta come Green Event, cioè manifestazione che viene pianificata, organizzata e realizzata nel pieno rispetto dell’ambiente.

Per ulteriori informazioni sulla manifestazione:
www.keschtnriggl.it
www.lana.info, Tel. 0473 561770


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Appuntamenti

La “Regina delle uve bianche” torna protagonista a Naturno


Dal 20 ottobre cinque settimane dedicate al riesling, tra degustazioni ed escursioni enologiche.


Grazie al successo delle scorse edizioni, dal 20 ottobre al 25 novembre 2018, le giornate del Riesling torneranno a Naturno per offrire degustazioni di produttori nazionali e internazionali, e per fare escursioni presso le migliori cantine locali, assaggiando, inoltre, specialità culinarie altoatesine.

 

Un vero e proprio festival del gusto per tutti gli amanti del vino e, in particolare del riesling, che, grazie a settimanali degustazioni vinicole e cene di gala, con menu proposti da chef internazionali, potranno deliziare il loro palato riconoscendone i tratti particolari.

Inoltre, coltivatori locali e aziende agricole daranno la possibilità a tutti gli intenditori di curiosare tra le loro cantine tramite tour enologici e gustare i pregiati vini prodotti sulle colline soleggiate sopra Naturno.
In questo modo avranno non solo l’occasione di provare riesling provenienti da tutto il mondo, ma anche di conoscere da vicino i migliori produttori dell’Alto Adige.

Durante le Giornate del Riesling, la città di Naturno ospiterà anche il 13° Concorso Nazionale del Riesling, nel quale una giuria di qualificati degustatori italiani e stranieri analizzerà la tipicità e qualità dei vini in gara, provenienti da tutta Italia.

Un altro evento clou della manifestazione sarà la classica degustazione verticale, che permetterà a tutti i partecipanti di assaggiare i riesling prodotti da una stessa cantina in annate diverse, individuare le loro peculiarità e differenze.

A fare da cornice durante queste giornate saranno i concerti di musica dal vivo che, con il progetto “Wine & Music” si creerà un gradito connubio tra buon vino, musica e la compagnia di amici.
Gli ingredienti migliori per passare delle serate in allegria.

Infine, il 25 novembre, la Tenuta Weingut Aldinger (Baden-Württemberg, Germania) sarà partner ufficiale delle Giornate del Riesling per la degustazione verticale di quest’anno.


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Appuntamenti

Al via la fase finale della gara tra Chef in tour in Italia


Prende il via da Firenze la fase finale della sesta edizione di SINA CHEFS’ CUP CONTEST, la gara tra coppie di chef stellati, che quest’anno vede protagonista la musica nei piatti.


Martedì 25 al nuovo ristorante “Il Giardino” dell’hotel SINA Villa Medici, nel cuore di Firenze, lo Chef stellato Raffaele Lenzi (Ristorante Berton al Lago di Torno, Como) e lo Chef Olimpico Tino Vettorello (Ristorante Tre Panoce a Conegliano, Treviso) si esibiranno davanti al pubblico, per una cena d’eccezione con piatti inediti ispirati alla musica.

 

“Cosa sarà di Lucio Dalla” è, infatti, il piatto che propone Chef Lenzi, dettato dalla sua grande passione per il cantautore, che amava carciofi e mortadella: cuore di carciofo e spuma di mortadella è, quindi, la ricetta eseguita con la maestria e l’originalità di un grande chef.

Le note musicali hanno, invece, ispirato Chef Vettorello per il suo “Risotto: la sinfonia del prosecco” un primo piatto dove l’uva nelle sue diverse forme è protagonista, dai chicchi d’uva congelati, al mosto d’uva di prosecco, al vino prosecco.

A completare il menù della serata di martedì 25 - realizzato con il supporto di Diners Club, il gruppo nato proprio nell’alta ristorazione – il resident chef nippo-fiorentino dell’hotel SINA Villa Medici, Yuichi Taharasako, ha ideato un fagottino di baccalà con crema di polenta tartufata e gorgonzola e, per chiudere in dolcezza come ispira la musica stessa, il dessert “Nocciola” a cura del pasticcere Fabio, a base di riso soffiato e cioccolato, con frutto della passione e nocciola.

L’originale proposta dello chef Yuichi Taharasako rispecchia lo stile del nuovo ristorante “Il Giardino”, dove il pesce regna nelle sue diverse interpretazioni, grazie anche alla specifica professionalità, insieme a piatti della tradizione toscana, per un’esperienza multisensoriale che coinvolge non solo il gusto e l’olfatto ma anche la vista: una sala in stile contemporaneo affacciata su uno splendido giardino con piscina nel centro storico di Firenze, dove svetta un albero di Paulonia, ora integrato nel giardino d’inverno, a testimonianza della storia e dell’unicità del palazzo ottocentesco.

Protagonista sulla tavola per la serata d’eccezione, inoltre, l’eleganza dell’etichetta nera dell’acqua Maxima, la nuova acqua gassata creata proprio per l’alta ristorazione, che prende il nome da una delle storiche sorgenti di Ferrarelle a Riardo, insieme a vini selezionati.

Il pubblico in sala potrà così assistere ad uno show cooking originale e divertente, reso possibile da Les Chefs Blancs, assaporando i piatti accompagnati dalle note musicali alle quali si ispirano, grazie alle cuffie Tunit Bluetooth di Med Store: una vera e propria immersione con il coinvolgimento di tutti i sensi, per questa sesta edizione di SINA Chefs’ Cup Contest, definita appunto 5.0, che come ogni anno prende vita negli alberghi del gruppo SINA Hotels, per un tour attraverso l’Italia.

Creatività, passione e ispirazione: queste le caratteristiche che ad oggi hanno visto esibirsi 70 chef della grande cucina italiana, con ricette inedite ispirate a temi artistici come la musica, il cinema, l’arte, la moda, i fumetti e le fiabe.

L’edizione 2018 di SINA CHEFS CUP CONTEST prosegue poi a Parma, il 23 ottobre, per concludersi a Milano, il 20 novembre.

Per informazioni e prenotazioni: sina.marketing@sinahotels.com
(costo € 65 inclusi i vini)

https://www.facebook.com/chefscupcontest/?fref=ts
https://twitter.com/chefscupcontest?lang=it
https://www.instagram.com/chefscupcontest/
https://chefscupcontest.wordpress.com/


[M.V. Anno X - Nr 1412 del 22.09.2018] | Appuntamenti

Birra FORST a Venezia per il Festival del Cinema


La passione per il mondo dello spettacolo, l’interesse per la cultura e il rispetto per le tradizioni hanno portato, anche quest’anno, Birra FORST sul Red Carpet di Venezia. Come sempre, la famosa azienda altoatesina è orgogliosa di partecipare a eventi culturali di enorme prestigio come la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. 


Birra FORST sarà, quindi presente in alcune delle zone a essa riservate e nello spazio FEDS (Federazione Ente dello Spettacolo), all’interno dell’Hotel Excelsior, uno dei punti principali del Festival del Cinema di Venezia. Durante le presentazioni e premiazioni che si svolgeranno in questa sala, Birra FORST servirà a tutti i partecipanti la FORST 1857, che sarà anche la bevanda principale nella Gift Room dell’Hotel Centurion Palace, negli aperitivi presso l’Hotel Excelsior e nelle cene di Gala dell’Hotel Hungaria al Lido di Venezia. Tutti quelli che invece non sono amanti della birra, potranno dissetarsi con l’acqua Kaiserwasser di Birra FORST, che sarà presente in tutte le cene presso l’Hotel Centurion e l’Hotel Hungaria. *** Dal 1857, Birra FORST è un’azienda nella quale tradizione e modernità sono in perfetta sintonia. Da cinque generazioni è gestita dalla stessa famiglia proprietaria che, nel corso degli anni, ha sempre difeso i principi di qualità nel rispetto della natura, investendo continuamente in nuove tecnologie, per garantire un’alta qualità delle proprie specialità birrarie. Oggi Birra FORST è un’azienda d’importanza e mercato nazionale, con una produzione annua di circa 800.000 hl ed è anche l’ultimo grande brand, a gestione famigliare, rimasto indipendente in Italia, tenendo alti i principi della qualità, delle tradizioni regionali e della tutela dell’ambiente.


[M.V. Anno X - Nr 1404 del 31.07.2018] | Appuntamenti

Festa dell’uva 2018 a Merano: tradizione in movimento


Dopo mesi di duro lavoro nei campi, tra frutteti e vigneti, è arrivato il momento di celebrare la fine della vendemmia con la tradizionale Festa dell’Uva edizione 2018. 


Il terzo fine settimana di ottobre diviene così un momento unico per la tradizione sudtirolese interpretata con stile e arricchita di novità per famiglie e buongustai. A introdurre cittadini e ospiti in un clima di festa, il 18 ottobre, il Kurhaus ospiterà l’Herbert Pixner Project che, con gli ingredienti dominanti dell’elecrtifycing-Tour-2018, ovvero, sonorità più sofisticate, arrangiamenti ancora più sperimentali e una nuova scenografia, daranno il via a un fine settimana ricco di eventi e spensieratezza. Le tre giornate successive saranno quindi interamente dedicate all’evento e ognuna sarà caratterizzata da un tema differente. A dare inizio alla manifestazione, venerdì 19 ottobre sarà l‘inaugurazione con il taglio del grappolo. Sabato, 20 ottobre, invece sarà dedicato alle famiglie e agli amici che, con il laboratorio artigianale autunnale, il teatro dei burattini "Meeh" e la vivace musica alpina, potranno far divertire anche i loro piccoli. L’ultimo giorno, domenica 21 ottobre sarà invece l’apice della festa. La grande sfilata dei carri allegorici, composta di bande musicali sudtirolesi e di gruppi folkloristici, farà rivivere l’atmosfera tradizionale di un tempo. Le particolarità di questa manifestazione è saper coniugare le antiche tradizioni con uno spirito più moderno e vicino ai giovani; è frequente, infatti, vedere alla festa ragazzi che indossano abiti tipici ma con un tocco di spensieratezza e originalità. Non mancheranno sicuramente le classiche “colonne” dell’evento: le saporite specialità gastronomiche altoatesine, il buon vino, la musica popolare (anche in versione sperimentale) e il fruttato aperitivo Uwo. Un’attesa novità di questa edizione è l'iniziativa "Merano Wine Festival meets Festa dell'Uva” un percorso di degustazione di vini altoatesini e prodotti locali che si terrà sabato e domenica sul Lungo Passirio. Durante tutto l’evento, sarà offerta gastronomia tradizionale e intrattenimento musicale. Inoltre, la città di Merano invita tutti i partecipanti a immergersi pienamente nel vivo della cultura indossando il Tracht o il Dirndl, i caratteristici costumi sudtirolesi, che renderanno ancora più autentica la manifestazione e faranno respirare appieno aria di tradizione. Per ulteriori informazioni: www.merano.eu


[M.V. Anno X - Nr 1404 del 31.07.2018] | Appuntamenti

Al Summer Jamboree, in agosto, si festeggia con Birra FORST


Giunto alla sua XIV edizione, il Summer Jamboree rimane fedele a Birra FORST come sponsor principale, che dal 01 al 12 agosto a Senigallia disseterà visitatori e gli artisti provenienti da tutto il mondo. 


Ogni anno, il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50 dà la possibilità a tutti gli appassionati di quest’epoca magnifica di fare un tuffo nel passato e rivivere i momenti di questa grande storia.

 

L’elemento chiave sarà il Rock’n’Roll che, grazie a esperti musicisti del genere, animerà ed emozionerà il pubblico di ogni età. Fedele accompagnatrice di questo imperdibile evento sarà Birra FORST proponendo tre tipologie di birre pensate per soddisfare tutti coloro che parteciperanno all’estate marchigiana. Sarà l’immancabile FORST Festbier, appositamente prodotta per feste ed occasioni speciali, a rinfrescare artisti e visitatori nelle calde giornate di agosto: corposa e beverina, si caratterizza per la sua perfetta armonia tra luppolo e malto. In alcuni punti bar dedicati alle specialità sarà, inoltre, possibile degustare la Weihenstephan Hefe Weissbier dal gusto fruttato e floreale e la FORST Sixtus dal gusto vellutato con marcato sentore di malto e note calde di caramello tostato e speziato In programma 46 concerti a ingresso gratuito, numerosi Dj set che dalle 12 fino a notte inoltrata riempiranno l’aria di note musicali ispirate alle estati a “stelle e strisce”. Confermato anche l’appuntamento con i Dopofestival alla Rotonda a Mare. Ogni giorno, dalle 17 all’una di notte, il Rockin’ Village si animerà con il più grande MERCATINO VINTAGE (’40/’50) di modernariato e memorabilia, con il Cajun & Tex Mex Diner e street food di grande qualità. E ancora la sfilata di auto d’epoca e il Dance Camp di 8 giorni, dal 4 al 11 agosto. *** Dal 1857, Birra FORST è un’azienda nella quale tradizione e modernità sono in perfetta sintonia. Da cinque generazioni è gestita dalla stessa famiglia proprietaria che, nel corso degli anni, ha sempre difeso i principi di qualità nel rispetto della natura, investendo continuamente in nuove tecnologie, per garantire un’alta qualità delle proprie specialità birrarie. Oggi Birra FORST è un’azienda d’importanza e mercato nazionale, con una produzione annua di oltre 800.000 hl ed è anche l’ultimo grande brand, a gestione famigliare, rimasto indipendente in Italia, tenendo alti i principi della qualità, delle tradizioni regionali e della tutela dell’ambiente.


[M.V. Anno X - Nr 1397 del 23.06.2018] | Appuntamenti

Quarant’anni dopo la Legge Basaglia: tavola rotonda alla Milano Art Gallery


Si prepara alla Milano Art Gallery la tavola rotonda “Legge Basaglia quarant’anni dopo. Bene o male?”


Alle 18 del 25 maggio in via Alessi 11 interverranno sull’argomento numerosi esperti.

 

Assieme alla psicologa e psicoterapeuta Maria Rita Parsi, alla scrittrice e poetessa Lucrezia Lerro, laureata in Scienze dell’Educazione e Psicologia, allo psichiatra Alessandro Meluzzi, spesso ospite di trasmissioni come Quarto Grado e Matrix e allo psichiatra Vittorino Andreoli si discuteranno gli effetti che la riforma ha avuto sul territorio italiano a distanza di quasi mezzo secolo. Contribuiranno all’evento, organizzato e moderato dal direttore di Milano Art Gallery Salvo Nugnes, molti altri ospiti illustri. Tra questi troviamo il direttore di «Il Giornale» Alessandro Sallusti, il prof. Vittorio Sgarbi, il prof. Francesco Alberoni, noto sociologo, lo psicoterapeuta e psichiatra Raffaele Morelli, Roberta Bruzzone, criminologa e psicologa forense, e lo psichiatra Paolo Crepet. Il dibattito si presenta come un’ottima opportunità per riportare all’attenzione, a pochi giorni dall’anniversario della legge (pubblicata il 13 maggio 1978), la riforma che ha permesso la riorganizzazione dell’assistenza psichiatrica ospedaliera e territoriale, facendo sì che l’Italia fosse il primo Paese al mondo ad abolire i manicomi. A partire da questo punto tutti gli ospedali psichiatrici in cui venivano confinate le persone con disturbi mentali (a volte solamente oppositori politici in periodo di guerra, prostitute, bambini iperattivi, uomini e donne depressi o con disturbi relativi all’apprendimento), anche contro la loro volontà, vengono fatti chiudere. Non solo. Viene confermato il diritto di cittadinanza ai pazienti e vengono approntate le norme a loro tutela, che fanno dell’Italia uno degli Stati tra i più avanzati in questo ambito del campo giuridico. Quarant’anni dopo questa rivoluzione permangono ancora molte criticità e problemi che è bene affrontare con chiarezza, confrontandosi con le realtà attuali, come i centri di salute mentale, i centri diurni ecc. Legge Basaglia quarant’anni dopo. Bene o male? cercherà appunto di trovare il bandolo della matassa. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0424525190, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure visitare il sito www.milanoartgallery.it.


[M.V. Anno X - Nr 1390 del 18.05.2018] | Appuntamenti

I grandi terroir del Barolo


Monforte d'Alba (Cn) Sabato 28 e domenica 29 aprile 2018


“I grandi terroir del Barolo”, evento ideato da Go Wine, si svolgerà in questa nona edizione a Monforte d'Alba, in una unica sede presso le eleganti sale del Moda Venue (Via Cavour, 10), nel centro storico di uno dei Comuni di riferimento della produzione del Barolo. Il programma prevede banchi d'assaggio alla presenza delle aziende e esclusive degustazioni guidate: una formula molto gradita dal pubblico che consentirà in un week-end di approfondire "sul campo" la conoscenza della nuova annata di uno dei dei più grandi vini del mondo: il Barolo. Ma non finisce qui...: non solo nuove annate, con Go Wine si promuoveranno visite in cantina e una selezione di grandi vini italiani legati a cru o terroir particolari affiancherà i dialoghi con il Barolo.

 

IL PROGRAMMA


Dove:
Ristorante MODA VENUE di Palazzo Martinengo - MONFORTE D'ALBA,Via Cavour, 10
Quando:
SABATO 28 APRILE 2018
- Orario dalle 11 alle 19: banco d’assaggio.
- Degustazioni guidate (condotte da Gianni Fabrizio, curatore della Guida ai vini del Gambero Rosso)
- ore 11.00: “I percorsi nei terroir del Barolo: da Verduno a Barolo”.
- ore 15.30: “Barolo e Amarone” vini e terroir a confronto, degustazione di otto vini.


DOMENICA 29 APRILE 2018

Orario dalle 11 alle 19: banco d’assaggio
Degustazioni guidate (condotte da Gianni Fabrizio, curatore della Guida ai vini del Gambero Rosso)
- ore 11:00: “I percorsi nei terroir del Barolo: da Barolo a Serralunga”.
- ore 15.30: “Barolo e Taurasi” vini e terroir a confronto, degustazione di otto vini.


MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Banco d’assaggio nelle rispettivi sedi: costo della degustazione euro 20 - riduzioni euro 15 (Soci Go Wine, Associazioni di settore) comprende la degustazione illimitata dei Barolo nei banchi d’assaggio e tre buoni degustazione nella selezione dei vini dei terroir italiani.

 


Per Informazioni:
Associazione Go Wine
Via Vida, 6 12051 Alba CN
Tel. 0173 364631
Fax 0173 361147
stampa.eventi@gowinet.it
www.gowinet.it


[M.V. Anno X - Nr 1377 del 14.04.2018] | Appuntamenti

L'asparago principe della settimana a Le Méridien Visconti Rome


Dopo la zucca e il carciofo, è l'asparago il protagonista della settimana gastronomica al Longitude 12 Bar & Bistrot di Le Méridien Visconti Rome, albergo icona del quartiere Prati. L'appuntamento, aperto a tutti, è da lunedì 23 a domenica 29 aprile.


Dall’antipasto al dolce, l’intero menù creato dal Resident Chef Massimo Orsini prevede: tartelletta salata con asparagi, uova in camicia, guanciale croccante e salsa di parmigiano; risotto al parmigiano con asparagi, limone e liquirizia; filetto di orata in salsa akai con asparagi al burro di nocciola e, per finire, crème caramel agli asparagi bianchi di Bassano DOP e coulis di frutti di bosco.

 

In occasione de “L’asparago: Principe della settimana”, gli amanti della buona tavola possono scegliere tra una o più portate del menù à la carte oppure optare per l’intero menù degustazione accompagnato da un calice di Pinot Grigio, Livio Felluga, una bottiglia di acqua minerale e caffè (€45 per persona).

 

Storico albergo della capitale, nell'elegante quartiere Prati, in una posizione strategica, tra Piazza di Spagna e la Città del Vaticano, Le Méridien Visconti Rome (www.lemeridienviscontirome.com) con le sue 240 luminose camere e suite dall'allure senza tempo, 10 sale modulari con moderne tecnologie per eventi privati e conferenze, grande terrazza con vista al settimo piano, palestra con macchinari Technogym, il Longitude 12 Bar & Bistrot è la scelta ideale nel centro di Roma.

 

Le Méridien Visconti Rome è parte del Gruppo Toti, insieme all’Hotel Capo d’Africa, inaugurato nel 2002 a pochi passi dal Colosseo, e a Palazzo Scanderbeg, dimora unica a Fontana di Trevi, inaugurata nel 2016.

 

PER INFORMAZIONI:
Le Méridien Visconti Rome, info@lemeridienviscontirome.com
Via Federico Cesi 37, Roma, Tel. 06.3684 www.lemeridienviscontirome.com


[M.V. Anno X - Nr 1377 del 14.04.2018] | Appuntamenti
Pubblicit