Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Nasce il Campus di Hotel School University


Il progetto Hotel School University prende vita con la nascita del Campus di Alta formazione nel turismo e nel settore alberghiero al Castrum Boccea di Roma, dimora storica trasformata in Hotel Relais a 4 stelle e da oggi sede dell’Accademia HSU.


Si tratta della prima Accademia d’Italia a basarsi su un metodo innovativo prevede l’utilizzo delle strutture alberghiere come spazi didattici all’interno dei quali formare professionisti capaci di operare in tutti i reparti alberghieri e ristorativi, di aziende nazionali ed internazionali.

 

HSU punta a colmare il divario tra scuola e lavoro, quindi non solo aule ma laboratori, spazi didattici interattivi, simulazione lavorativa professionalizzante con docenti che operano nel settore da decenni. Sono stati oltre 150 i professionisti del settore turistico e alberghiero impegnati nella realizzazione del progetto Hotel School University, ideato dall’Agenzia per il lavoro specializzata Ospitality Service Gruppo Italia, che oggi annuncia l’avvio della didattica in Aprile. Chef di partita, Food & beverage, Front office, Housekeeping, Facchino ai piani, Tecniche della banchettistica, Tecnico delle attività congressuali i primi corsi in programma. Corsi diretti da docenti internazionali e chef stellati che mettono al centro l’interazione tra teoria e pratica, la simulazione attiva del lavoro da svolgere direttamente nel Campus. Al termine del percorso di studi, inoltre, gli studenti saranno seguiti nell’organizzazione di stage e tirocini in aziende partner in Italia o all’estero. “Siamo felici di dare il via ufficiale ai corsi di HSU”, commenta Aurora Spurio, General Manager di Hotel School University e ideatrice del progetto. “Dall’esperienza dell’agenzia per il lavoro Ospitality Service è emerso che molte aziende del comparto turistico-alberghiero lamentano la difficoltà di reperire personale realmente preparato per la quasi totale assenza in Italia di strutture per la formazione pratica e non solo teorica. Ecco perché l’idea del Campus all’inglese, ma fedeli alla forma mentis del Made in Italy, dell’Accademia HSU che, grazie a docenti con una forte esperienza professionale, formerà sul campo professionisti che saranno poi subito in grado di lavorare nel settore. È possibile iscriversi ai corsi in partenza, che sono tutti finanziabili e che garantiscono uno stage in Italia o all’estero, sul sito www.hotelschooluniversity.it”.


[M.V. Anno X - Nr 1283 del 04.04.2017] | News Italia

Châteaux & Hôtels Collection


Sempre più ‘Tables de la Collection’ italiane per Châteaux & Hôtels Collection


La gastronomia ha un ruolo primario per il brand francese che promuove una cucina fondata sulla genuinità dei prodotti e mira ad aumentare il numero dei ristoranti italiani in accordo con la sua visione del “dormir bene e mangiare bene”.

 

«Sono un cuoco francese innamorato della cucina italiana, della sua varietà e della sua grandissima generosità. E’ una cucina autenticamente genuina. Gli Chef del Belpaese hanno un vero rispetto per i prodotti delle loro terre, sanno come lavorarli. E' ovvio che io sia sensibile a quest'approccio della gastronomia”. Così Alain Ducasse - Presidente di Châteaux & Hôtels Collection - il marchio che da oltre quarant’anni opera nell’ambito dell’hôtellerie di charme e della ristorazione gourmet – esprime la sua attenzione e il suo consenso verso la ristorazione e le tavole della Penisola, auspicando una sempre maggiore presenza di ristoranti italiani fra i membri della Collection. Dei circa 500 indirizzi che fanno parte del brand, 260 sono ristoranti d’albergo e ristoranti, brasserie e bistrot che si sono aggiudicati il riconoscimento di ‘Table de la Collection’. In Italia ‘La Collection 2017’ conterà nove ‘Tables de la Collection’, solo ristoranti d’hotel. Per il futuro tuttavia, Châteaux & Hôtels Collection ha l’obiettivo di accogliere sempre più indirizzi anche di sola ristorazione, in linea con la sua visione della gastronomia, come già avviene in Francia. Pur con caratteristiche proprie, c’è un fil rouge che accomuna tutte le ‘Tables de la Collection’: la personalità del proprietario-chef che alla creatività sa accostare la ricerca gastronomica per valorizzare gli ingredienti del territorio, sempre freschi e di stagione, confrontandosi con i produttori locali; le ricette di famiglia, sapori e profumi di una volta vengono tramandati di padre in figlio in uno stile di cucina che sublima il prodotto e che nel contempo si rinnova, di generazione in generazione, nel gusto e nella presentazione; i giovani chef che cercano semplicità nell’innovazione e nei prodotti locali per diventare i grandi cuochi di domani. E’ con questi criteri che Châteaux & Hôtels Collection ha assegnato la targa di Tables de la Collection a questa rete di ‘artigiani del gusto’, chef indipendenti, che condividono gli stessi valori e mettono la loro esperienza al servizio dei loro ospiti. La costante affermazione dell’ospitalità italiana all’interno della Collection e la sempre maggiore importanza delle esperienze gourmet che il nostro paese è in grado di offrire alla clientela internazionale sono infatti la conferma dei valori che Châteaux & Hôtels Collection porta avanti. Dormir bene vuol dire anche mangiar bene, e se questa complementarietà è regola all’interno della Collection, è altrettanto certo che nessuna struttura è uguale a un’altra, ma assieme formano un unicum ove vivere esperienze diverse, entusiasmanti, nello charme degli ambienti e nell’ospitalità calda e sincera. *** Fondata nel 1975, Châteaux & Hôtels Collection ha l’ambizione di diventare il punto di riferimento per i viaggiatori di tutto il mondo nella scelta di hotel di charme e ristoranti gourmet in Europa. Fanno parte della Collection circa 500 indirizzi esclusivi, principalmente in Francia e in Italia. Presieduto dal 1999 da Alain Ducasse, il brand riunisce ristoratori e albergatori indipendenti, appassionati e moderni, desiderosi di accogliere gli ospiti nelle loro maison e trasformare un semplice momento in una vera esperienza. www.chateauxhotels.it


[M.V. Anno X - Nr 1217 del 17.10.2016] | News Italia

wedding tourism


Alla domanda estera in costante crescita Italy Inspires risponde con le nostre eccellenze in tutti gli ambiti del wedding tourism: non solo ospitalità ma altri 45 settori rappresentano l’indotto dell’industria del matrimonio in grado di beneficiare di un primato incontrastato per il bel paese.


Italy Inspires, un marchio evocativo per il nuovo progetto che intende lanciare il nostro Paese sui mercati internazionali come destinazione privilegiata per matrimoni di grande lusso.

 

L’idea è nata a un’affermata professionista del settore, Andrea Naar Alba, libanese d’origine, sudamericana di nascita, italiana di formazione e londinese oggi. La sua pluriennale esperienza, maturata in Italia, nell’organizzazione di matrimoni di alta gamma e l’ampia conoscenza della domanda internazionale l’hanno portata a individuare la sua nuova mission: ‘promuovere le eccellenze dell’industria del wedding italiano presso i key player esteri per nozze milionarie’ “Il wedding tourism è un comparto che genera una spesa 3 volte superiore al turismo di vacanza – 6 volte di più nell’ambito del lusso – e che crea affezione negli sposi e nella famiglia e genera passaparola tra gli amici” afferma Andrea. Obiettivo di Italy Inspires è infatti quello di diventare punto di riferimento tra la più qualificata domanda wedding internazionale e la migliore offerta italiana. Ed ecco quindi che si rivolge ai professionisti di tutto il mondo – sono loro che nelle nozze milionarie si occupano di tutto - per invitarli a conoscere direttamente questa straordinaria offerta, prendendo parte al suo piano di eventi organizzati nel corso dell’anno: - Internatinal road show: iniziative rivolte alle future coppie per far conoscere un po’ di ‘fascino Italia’ durante mostre e fiere del wedding e del turismo; - Biz lounge: eventi formativi nelle diverse particolarità del settore; - The Conference: l’evento annuale più importante che vedrà la partecipazione dei più autorevoli professionisti del matrimonio mondiale per testare di persona il meglio dell’offerta e dei servizi che l’Italia è in grado di destinare ai loro clienti per nozze da sogno. Il primo di questi eventi si svolgerà il 5-6-7 ottobre prossimi presso Il Castadiva Resort & Spa sul lago di Como affascinante struttura d’eccellenza dell’ospitalità italiana e affiliata a Small Luxury hotels of the world - e sarà una Biz lounge curata da Karen Tran, designer floreale di fama internazionale, che a una platea di wedding professionals provenienti da tutto il mondo presenterà le ultime tendenze nella progettazione floreale più accurata e raffinata, corollario primario nella messinscena di matrimoni spettacolari. www.italyinspires.com


[M.V. Anno X - Nr 1207 del 27.09.2016] | News Italia

Albergabici.it


il portale di FIAB per le strutture ricettive “amiche della bicicletta” che vogliono farsi conoscere dal popolo dei ciclo-viaggiatori.


Adesioni aperte fino al 15 febbraio 2016 Albergabici.it: il portale di FIAB per le strutture ricettive “amiche della bicicletta” che vogliono farsi conoscere dal popolo dei ciclo-viaggiatori. • Ben rappresentata, tra le oltre 1000 strutture presenti nel sito, la ricettività a due ruote delle regioni Veneto (130), Lombardia e Toscana (85 ciascuna), Piemonte e Emilia Romagna (70 ciascuna). Al Sud, la Puglia conta ben 60 strutture ricettive Albergabici. • Da quest’anno chi entra in Albergabici può aderire anche CIAB, il Club Imprese Amiche della Bicicletta che permette di assicurare con la “RC bici” ai clienti che noleggiano biciclette presso la struttura ricettiva. Milano, gennaio 2016 - Le strutture ricettive italiane “amiche della bicicletta” hanno tempo fino a metà febbraio per aderire ed entrare nel catalogo di Albergabici.it, il motore di ricerca in tre lingue gestito da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, nato nel 2003 con l’obiettivo di segnalare ai turisti sulle due ruote hotel, agriturismi, bed & breakfast, pensioni, campeggi, rifugi montani, ostelli, residence e alberghi diffusi che garantiscono un’accoglienza dedicata ai clienti in bicicletta. Il cicloturismo, insieme al ciclo-escursionismo, è un fenomeno in forte espansione e rappresenta una vera opportunità per le strutture ricettive di ogni tipo. La sola FIAB, attraverso le oltre 150 associazioni presenti in tutta la penisola, muove ogni anno oltre 130.000 persone in gite e vacanze in bicicletta che prevedono almeno un pernottamento fuori casa. Senza contare chi parte individualmente per una vacanza slow sulle due ruote e i tanti ciclisti stranieri che amano pedalare lungo gli itinerari di casa nostra. A confermare questa tendenza, anche il questionario* lanciato da Albergabici.it verso tutte le strutture ricettive che si sono registrate al sito negli ultimi due anni, alle quali è stata chiesta la percentuale dei clienti che usano la bicicletta durante il soggiorno. Delle 833 realtà che hanno risposto, quasi il 45% ha una presenza di ciclisti tra il 10 e il 30% sul totale degli ospiti e quasi due alberghi su dieci superano addirittura, durante l’alta stagione, il 40% di presenze "ciclistiche". “Albergabici è perciò il portale degli hotel delle strutture ricettive che conoscono già il potenziale del cicloturismo e che, sul territorio, sono il punto di riferimento dei viaggiatori in bicicletta – commenta Michele Mutterle, segretario organizzativo di FIAB e responsabile di Albergabici, che aggiunge - Chi decide di intraprendere una vacanza in bici valuta con grande attenzione la possibilità di alloggiare in strutture accoglienti, con un ricovero garantito per le biciclette e una serie di servizi accessori necessari a chi si muove senza un grande bagaglio al seguito”. Le strutture ricettive interessate a farsi conoscere trovano i dettagli e i moduli delle due formule di adesione possibili, nella sezione “diventa un Albergabici” sul portale Albergabici.it : - iscrizione "base" al costo di 30 euro annuali che dà diritto alla presenza sul motore di ricerca Albergabici.it con una propria scheda informativa (completa di 10 immagini e mappa) e alll'abbonamento a BC, la rivista della FIAB; - iscrizione come struttura ricettiva attestata "amica della bicicletta" (costo annuale di 60 euro + 1 euro per ogni camera) che prevede, oltre alla presenza su Albergabici.it e all'abbonamento alla rivista BC, anche l'inserimento nell'Annuario Albergabici 2016 stampato da FIAB in 30.000 copie e distribuito attraverso le associazioni locali, ai soci FIAB, alle fiere di settore e altre innumerevoli manifestazioni che hanno la bicicletta per protagonista. Per questa iscrizione il termine è il 15 febbraio 2016. Chi vuole essere presente in Albergabici come struttura ricettiva "amica della bicicletta" deve garantire ai clienti sulle due ruote alcuni "servizi di base" come: la possibilità di pernottare anche per una sola notte; un ricovero coperto e sicuro per le bici; un kit base per le riparazioni; un luogo adatto per lavare e asciugare gli indumenti e le attrezzature tecniche; mappe dei migliori itinerari ciclabili della zona; indicazioni dei negozi di bici e officine specializzate nelle vicinanze; e proporre una sostanziosa colazione con alimenti adatti all'attività fisica. Ogni hotel, b&b o agriturismo può, naturalmente, offrire altri servizi dedicati, che verranno segnalati nella scheda tecnica di riferimento sia sul sito sia sull'annuario. Da quest’anno, inoltre, tutte le strutture Albergabici hanno la possibilità di aderire anche a CIAB, il Club delle Imprese Amiche della Bicicletta, che permette di assicurare con la "RC Bici" sia i propri dipendenti sia tutti i clienti che affittano o noleggiano una bicicletta presso la struttura ricettiva. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.ciab.it Per maggiori informazioni: www.albergabici.it o contattando Michele Mutterle, responsabile servizio Albergabici di FIAB, info@albergabici.it - 339 7007544 (dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 16:00). www.fiab-onlus.it Ufficio Stampa FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta – www.fiab-onlus.it Dragonetti&Montefusco Comunicazione T 02 48022325 - ufficio-stampa@fiab-onlus.it Annachiara Montefusco - M 339 7218836 – montefusco@dragonettimontefusco.com Monica Macchioni – M 3441447050 – macchioni@dragonettimontefusco.com * Dettaglio risultati Questionario 2015 condotto da FIAB presso le strutture Albergabici. DOMANDA: "Quanti vostri clienti in percentuale usano la bicicletta durante il soggiorno presso la vostra struttura?" CLIENTI CHE USANO LA BICI N. ALBRGABICI RISPONDENTI PERCENTUALE SUL TOTALE pochi 128 15,4 Meno di 5 81 9,7 circa 5 104 12,5 circa 10 134 16,1 circa 20 113 13,6 circa 30 126 15,1 circa 40 74 8,9 più di 50 73 8,8 Totale complessivo 833 strutture ricettive


[M.V. Anno X - Nr 1052 del 04.02.2016] | News Italia

A Siena rivive il Mercato nel Campo


due giorni sospesi nel tempo per gustare i sapori di ieri e di oggi


SIENA. Tutto pronto a Siena per l’edizione 2015 del Mercato nel Campo, in programma sabato 5 e domenica 6 dicembre in Piazza del Campo. Due giorni per rivivere l’atmosfera dello storico “Mercato Grande”, che si svolgeva una volta a settimana nella Siena del XIII secolo, con l’esposizione dei prodotti tipici dell'agricoltura, dell'artigianato e della manifattura. Oltre centocinquanta banchi, allestiti nella suggestiva conchiglia del Campo di Siena, metteranno in mostra i migliori prodotti dell'enogastronomia e dell'artigianato per dare vita a un appuntamento unico, sulle tracce di quanto avveniva nel Medioevo. Nei due giorni di Mercato, Siena ospiterà anche un ricco cartellone di eventi dedicati al gusto con laboratori, show cooking, attività per bambini, musica, teatro e letteratura. Il Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico, in Piazza del Campo, ospiterà “Vinarte” per farsi tentare dai punti degustazione allestiti nella lounge area con le migliori eccellenze vinicole delle Terre di Siena. Non mancherà l’allegria e l’arte grazie alle improvvisazioni teatrali in stile medievale e giullaresco di Aresteatro con Francesco Burroni. In mostra le eccellenze del Made in Italy. Curiosando tra i banchi del Mercato, i visitatori potranno trovare e gustar dai salumi alla pasta fresca; dai formaggi all'olio; dal miele allo zafferano; dai dolci tipici, come i ricciarelli, i cavallucci e il panforte al cioccolato, fino alle mandorle, alle erbe aromatiche, alla frutta e alla verdura di stagione. Per gli amanti dell'arte e dell'antiquariato, il Mercato propone, tra l'altro, oggetti esclusivi, come i libri e i disegni sull'arte e la storia locale, i manufatti di cartotecnica, oggettistica in vetro fusione, complementi in ferro battuto, bigiotteria in pietre dure e argento e ceramiche artistiche dipinte a mano. Tra i banchi non mancheranno, in vista delle Feste, articoli da regalo, per il presepe e per i decori natalizi. Per chi è a caccia di regali originali, il mercato ospita i migliori manufatti realizzati da artigiani provenienti da tutta Italia e i più golosi potranno assaggiare i migliori prodotti della tradizione culinaria del nostro Paese. Un vero e proprio tuffo nel medioevo che porterà turisti e cittadini a osservare dal vivo le lavorazioni a mano, curate dagli artigiani presenti in Piazza del Campo, impegnati nella rilegatura dei libri, nella lavorazione della lana, nella tessitura con gli antichi telai e nel restauro di mobili. "Il Mercato nel Campo" è un'iniziativa del Comune di Siena, in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Cia, Coldiretti, Unione Agricoltori provinciale, Cna, Confartigianato, con main sponsor Banca Monte dei Paschi di Siena. Il Mercato nel Campo fa parte del cartellone di eventi “Tutto il Natale di Siena”, promosso dal Comune di Siena – Assessorato al turismo, con il contributo di Banca Mps.Per informazioni e aggiornamenti è possibile seguire la Pagina Facebook Mercato nel Campo, il Profilo Twitter, il canale YouTube e Instagram.


[M.V. Anno X - Nr 1021 del 20.11.2015] | News Italia

una grande stagione turistica per la Puglia


PUGLIA: LA PIU' AMATA DAGLI ITALIANI


Si annuncia una grande stagione turistica per la Puglia, con dati superiori alla media nazionale. Stando alle rilevazioni dell'Osservatorio regionale su turismo, nel mese di maggio 2015 gli arrivi sono stati del 7,4% in più e le presenze di un 10% maggiori rispetto a maggio 2014 e per il mese di giugno si parla di un + 2% degli arrivi e + 4% delle presenze.

 

Secondo il direttore di Puglia Promozione Giancarlo Piccirilo, i dati di Booking.com diffusi nei giorni scorso confermano il grande appeal della Puglia. E' importante aver guadagnato un posto importante in un settore come questo, ora è necessario stabilizzare la posizione e fornire al settore gli strumenti necessari per una maggiore efficienza – sostiene Piccirillo. Insomma, è boom, la Puglia si colloca al terzo posto tra le regioni italiane ed è apprezzata e scelta per il mare, le spiagge, le città le bellezze architettoniche. Quanto alle prenotazioni on line, in base ai dati forniti da Booking.com, la regione è in testa. "E' un trend molto positivo, è la migliore performance d'Italia" – conferma il Regional Director di Booking.com Andrea D'Amico. Google dal canto suo ha indicato l'Associazione "Puglia Vacanze" al secondo posto nel summer trend, mentre Tripadvisor e Hoteltrivago la indicano come regione più ricercata dagli italiani. Il commento del General Manager Vestas Hotels & Regosts Giuseppe Mariano: "Per il Gruppo Vestas Hotels & Resorts Booking.com e’ un partner importante da molti anni e ci avvaliamo dei loro consigli commerciali aderendo alle loro promozioni e azioni di marketing per il territorio con le nostre strutture".


[M.V. Anno X - Nr 974 del 03.08.2015] | News Italia

Illuxit è una realtà imprenditoriale affermata


Intervista a un affiliato dell’impresa di pompe funebri Illuxit in franchising a Riva del Garga


Illuxit è una realtà imprenditoriale affermata, che opera da decenni nel settore delle onoranze funebri. Offre un servizio completo e professionale, innovativo e al passo coi tempi. Inoltre, grazie al volume di acquisti e alla fiducia guadagnatasi negli anni con i vari fornitori, riesce a proporre prezzi inferiori alla media di mercato e, a sua volta, permette agli affiliati di avere spesso la meglio sulla concorrenza.

 

Tutto questo, unito al fatto che parliamo comunque di un settore che “non conosce crisi”, spinge molte persone ad aprire un’agenzia in franchising. Di seguito l’intervista all’amministratore dell’agenzia “Il Crepuscolo”, agenzia affiliata di Illuxit a Riva del Garda, che ci racconta come e perché abbia intrapreso questo percorso all’interno della rinomata società di pompe funebri: D: Da cosa è scaturito il desiderio di inserirsi in questo settore imprenditoriale? R: La risposta a questa domanda non può che rifarsi al contesto socio-economico del momento; una situazione che non riguarda più solo il singolo individuo bensì l’intera collettività. Una contingenza nella quale l’unico spiraglio di un’opportunità di business riguarda un settore che “…non conosce crisi”, ed inoltre fornisce un contatto umano ormai perso nel tempo, dove la sensibilità e la professionalità potrebbero ancora determinare una differenza. D: Ha dei soci o è proprietario individuale dell’agenzia? R: Quest’attività non è un’esperienza individuale, ma una società in nome collettivo. Presenti come soci siamo io e mia moglie, inserendo poi dei collaboratori. D: Come è avvenuto il contatto con la società direzionale di Illuxit? R: Osservando con cura ed attenzione la situazione contingente del nostro Paese, analizzando molti aspetti da quelli culturali sociali ed economici, utilizzando come strumento di ricerca Internet, sono venuto a conoscenza di questo progetto di franchising. Interessante ed accattivante nel suo brand, mi ha incuriosito, rivolgendomi così al Responsabile Marketing Dott. Lorenzi. La professionalità, la disponibilità e l’attenzione mostrata nei miei confronti, mi ha spinto ad approfondire la conoscenza di questo progetto…perciò eccomi qui. D: Che attività svolgeva prima di intraprendere questo lavoro? R: Questo lavoro non sostituisce l’attuale, in quanto l’attività di investigazione privata e commerciale, nonché i servizi di gestione del credito, rimangono sempre attivi. Professione che ci consente di studiare con attenzione ogni minimo cambiamento sia a livello economico che sociale e che ci ha insegnato soprattutto a comprendere e valutare le persone che ci sono di fronte, solo ascoltando i loro problemi e le loro vicissitudini. Questo tipo di background sociologico certamente ci potrà aiutare a svolgere questa nuova attività, in maniera più efficace, sensibile ed attenta. D: Dove si trova la Sua agenzia affiliata e com’è strutturata? R: Il punto Illuxit si trova a Riva del Garda (Tn) in V.le Martiri XXVIII Giugno n° 11 ed ha un punto luce anche a Fiavè (Tn) in Via Martiri della Resistenza n°1. La decisione di scegliere queste due ubicazioni nasce dal fatto che le esigenze territoriali della zona sono molto particolari, essendo comuni numerosissimi ma scarsamente popolati. I punti saranno ovviamente gestiti e condotti personalmente da me e mia moglie, utilizzando dei collaboratori per poter gestire nel migliore dei modi anche la realtà delle Valli Giudicarie, dove è sito il punto di Fiavè, sede legale della società. D: Sono previsti degli appositi corsi di formazione e di aggiornamento? R: Consideriamo la formazione ed i corsi di aggiornamento assolutamente necessari per poter svolgere un lavoro così delicato, ed al tempo stesso sempre in continua evoluzione, visto che si tratta di una professione che riveste anche un aspetto sociale. Ecco perché è nata le decisione di rivolgersi ad un progetto di franchising, che riesca a supportare questo tipo di esigenze. D: Un commento sull’attuale mercato di settore a livello nazionale. R: Ritengo di non poter esprimere giudizi nei confronti di un settore, di cui abbiamo ancora solo una conoscenza marginale. Senz’altro la nomea di alcune agenzie funebri ha contribuito ad accrescere nelle persone una naturale diffidenza ed avversione nei confronti degli imprenditori del settore. Mentre la professionalità di altre ha reso questa figura particolare, senz’altro più apprezzabile. E’ comunque un settore poco incline ai cambiamenti e ritengo quindi che la presenza di persone che provengono da esperienze lavorative diverse, possa favorire l’idea di novità e professionalità nella consapevolezza comune. D: Una curiosità: se dovesse pensare di aprire un’altra agenzia Illuxit in franchising in un Paese estero, dove si orienterebbe e perché? R: L’attuale realtà economica nazionale ed internazionale rende questa valutazione molto difficile. Sicuramente per il tipo di servizio offerto bisognerebbe valutare dei Paesi simili al nostro per tradizioni e cultura e sostanzialmente non troppo lontani; ovviamente la Spagna e la Grecia, sarebbero da considerarsi ideali candidati, ma la loro economia non favorisce alcun tipo di investimento. I Paesi dell’Est potrebbero essere un mercato appetibile, ma sostanzialmente povero e conflittuale. Quindi potrei suggerire realtà come la Germania, l’Austria, la Svizzera, la cui economia potrebbe avvantaggiare un possibile investimento ed i cui Governi riescono a garantire una certa stabilità, bene importante e introvabile in questo periodo.


[M.V. Anno X - Nr 932 del 14.04.2015] | News Italia

Nuovo super telescopio


Nuovo super telescopio presso l’osservatorio astronomico di Basovizza; l’ultimo grande sogno di Margherita Hack si realizza


Sta per diventare realtà l'ultimo sogno dell'esimia scienziata astrofisica Margherita Hack, indimenticabile donna e professionista scomparsa nel 2013. A darne l'annuncio è l'associazione Margherita Hack nella persona del presidente, il manager produttore Salvo Nugnes, legato da profonda amicizia con la Hack, che nel 2014 ha istituito in omaggio commemorativo la prima edizione del premio internazionale Margherita Hack per celebrarne il ricordo indelebile nella memoria collettiva nell'anniversario di un anno dalla morte.

 

Nugnes spiega "Nella succursale di Basovizza dell'osservatorio astronomico sarà installato un nuovissimo telescopio, che andrà a completare la cupola ristrutturata di urania carsica. Così potrà riprendere l'intensa divulgazione di un centro. Che tra il 1998 e il 2010 ha contato oltre ventimila visitatori provenienti da tutto il mondo. Si tratta di un'operazione da 250mila euro, frutto di una donazione consistente, fatta da una generosa benefattrice inglese, che realizza concretamente l'ultimo grande sogno di Margherita.

 

Un gesto davvero encomiabile, che porterà benefici collettivi consistenti e perpetrabili nel tempo". E proseguendo sottolinea "L'attività didattica era stata forzatamente interrotta e le osservazioni della volta celeste erano state bloccate a causa di gravi problemi tecnici e a seguito di infiltrazioni d'acqua piovana. Il centro di urania carsica riprenderà quindi a funzionare a pieno ritmo entro la fine di febbraio 2015 con un nuovo nome ufficiale in onore a margherita. Si chiamerà infatti -specola Margherita Hack-. Verrà creato all'interno un corposo allestimento espositivo della mostra storica, che raccoglie strumenti, testi e informazioni su 250 anni di astronomia a Trieste, a partire dal 1750 e un mega schermo televisivo collegato in rete e al computer consentirà presentazioni e seminari in differita".


[M.V. Anno X - Nr 894 del 02.02.2015] | News Italia

spettacolari creazioni custodite in 1100 metri quadrati


Piazza Sette Settembre a Napoli: Vendesi lo storico Palazzo Doria D’Angri, dimora di straordinarie e storiche creazioni


Chi entra nel nobile Palazzo Doria D'Angri nella rinomata Piazza Sette Settembre viene da subito conquistato dalle spettacolari creazioni custodite in 1100 metri quadrati di superficie e frutto dell'abile lavoro compiuto da illustri professionisti dell'epoca. È stato edificato e decorato ad opera di nomi di spicco, tra cui gli architetti Luigi e Carlo Vanvitelli, Alessandro e Fedele Fischetti, Gennaro Fiore, Angelo Viva, Girolamo Starace, Costantino Desiderio, Francesco Longhetti, Giacinto Diano che hanno congiuntamente fornito il loro pregevole supporto anche nel progetto ideativo e realizzativo della Reggia di Caserta. Nel salone degli specchi si può ammirare l'affresco "L'allegoria dell'aurora" sulla volta del boudoir in ornati di stucco in oro zecchino, mentre al primo piano nobile risalta con luminosa radiosità l'affresco "L'allegoria con Mercurio, la Sapienza e la Poesia" insieme alle suggestive cariatidi di stucco. Il Palazzo gode di un'ubicazione privilegiata e di nevralgica centralità, in quanto è vicinissimo alla Piazza del Gesù, al Teatro San Carlo, al Palazzo Reale, alla Chiesa di Santa Chiara, allo storico bar Gambrinus. Può essere concepito con una versatile funzionalità di fruizioni. Infatti, è predisposto al meglio per accogliere iniziative importanti private e di portata pubblica e istituzionale, in quanto può essere utilizzato come sede di accademie e università, manifestazioni congressuali di varia tipologia, esposizioni artistiche e museali, caffè letterario con annessa biblioteca, nonché cerimonie ed eventi più intimi. Sono presenti nove stanze dalla raffinata eleganza con bagni annessi, per garantire un alloggio di extra confort, che unisce gusto antico a design di moderna efficienza. Al Palazzo si connette un episodio epocale tramandato nei secoli, poiché il 7 Settembre 1860 Giuseppe Garibaldi dal balcone principale antistante la piazza omonima ha fatto il discorso di proclama ufficiale sull’Unità d’Italia, decretando l'annessione del Regno delle due Sicilie allo Stato italiano appena fondato. Un famoso dipinto del periodo intitolato "Ingresso di Garibaldi a Napoli il 7 settembre 1860" fatto da Wenzel Franz resta a testimonianza simbolica, immortalando Garibaldi con il Palazzo che si staglia in tutta la sua vibrante maestosità e consacrandone l'immagine alla storia del paese e alla memoria collettiva.


[M.V. Anno X - Nr 881 del 14.01.2015] | News Italia

autografi vip su tavolette d'argilla


Milano Art Gallery: apre l’esposizione della collezione più grande al mondo di autografi vip su tavolette d'argilla


Si è svolto con notevole richiamo d'interesse il vernissage della mostra "Autografi d'arte" in data Sabato 6 Dicembre, svoltosi nello storico contesto della galleria milanese "Milano Art Gallery" in via Alessi 11. L'esposizione organizzata dal manager produttore Salvo Nugnes, resterà allestita in loco fino al 19 Dicembre 2014 ed è visitabile con ingresso libero al pubblico.

 

Sono visionabili le firme autografe d’importanti personaggi e vip del panorama attuale, apposte su speciali tavolette d'argilla di originale creazione artigiana: da Napolitano a Papa Ratzinger, da Obama a Sting, da Zucchero a Fiorello, da Albano a Claudia Cardinale, da Uto Ughi a David Beckham e molti altri, che hanno accettato di imprimere la loro firma con un metodo speciale ideato dal talentuoso artista Gianni de Girardi, che vanta al suo attivo più di mille autografi illustri raccolti in giro per il mondo e accuratamente conservati e custoditi.

 

La giornalista curatrice d'arte Elena Gollini nel commentare le peculiari connotazioni di questa pregevole collezione artistica spiega "La storia insegna e soprattutto si ripete. Infatti, da sempre l'argilla è considerata un materiale molto duttile e versatile per la lavorazione artistica, facile da modellare, forgiare, incidere. Inoltre, da sempre è anche simbolo di una tradizione amanuense di radice ancestrale, che si tramanda fin dalla notte dei tempi attraverso le tavolette d'argilla e cera, utilizzate dagli antichi scribi egizi, sumeri, ebraici e romani. Dunque ha rappresentato un prezioso materiale di riferimento sul quale la nostra storia antica si è potuta conservare e tramandare nei millenni.

 

De Girardi ha scelto proprio l'argilla per rendere indelebili e incancellabili i prestigiosi autografi dei tantissimi nomi di spicco, che ha intercettato negli anni, componendo una collezione davvero sui generis e da autentico guinness dei primati". E prosegue sottolineando "Anche la particolare tecnica da lui utilizzata è davvero unica ed esclusiva. Infatti, al posto delle normali penne, che ovviamente non possono funzionare sull'argilla, ha pensato di servirsi di stanghette per occhiali come strumenti d'incisione più efficaci. Le piastrelle hanno tutte dimensione standard di 30x20 cm.

 

Dopo aver recuperato la firma vip sulla creta mantenuta costantemente umida, la ripone in un apposito cofanetto in legno di sua creazione e successivamente la inforna in cottura per 36 ore per poi ricollocarla nel cofanetto personalizzato, che ne mantiene perfettamente l’integrità. Questa procedura elaborativa così doviziosa dimostra l'appassionato impegno e la forte dedizione dell'artista, che non tralascia neanche il minimo dettaglio per garantire la miglior riuscita progettuale ed esecutiva delle sue creazioni d'arte".

 


[M.V. Anno X - Nr 874 del 11.12.2014] | News Italia

Quali sono i migliori pneumatici invernali di questa stagione?


Gomme-auto.it, shop online specializzato nella vendita di gomme auto, ha scelto per voi, alcuni dei migliori pneumatici disponibili nella stagione invernali 2014/2015.


Perché calzare pneumatici invernali?
Intanto, esiste un’ordinanza che stabilisce la necessità di dotarsi di mezzi idonei a confrontarsi con l’inverno e le sue particolari condizioni.

 

Dal 15 novembre scorso, e fino al 15 aprile 2015, dovremo calzare le gomme termiche o scegliere di avere a bordo mezzi antisdrucciolo omologati, ovvero le catene da neve. In linea generale, meglio dotarsi di pneumatici invernali in quanto, rispetto a quelli estivi, hanno un comportamento adeguato alle basse temperature. Infatti, la loro mescola, ricca di silice, permette alla gomma di aderire alla pavimentazione favorendo un buon grip e riducendo gli spazi di frenata.

 

Vi ricordo, anche, che le gomme invernali si distinguono per il simbolo che portano sulla spalla: M+S per essere in regola con la normativa italiana; 3PMSF, ovvero il Fiocco di Neve, se desiderate accordarvi con quanto stabilito dal nuovo regolamento europeo per gli pneumatici invernali “veri”. Se decidete di andare all’estero, controllate quale simbolo è richiesto nel paese che visiterete. Fatte le premesse, quali pneumatici invernali acquistare? Ne abbiamo scelti 10 per voi di cui vi diamo una breve descrizione. Continental ContiWinterContact TS 850: vincitore assoluto nei test condotti dal Touring Club Svizzero (TCS), in entrambe le dimensioni testate, con la menzione di “altamente raccomandato”.

 

Questi pneumatici si raccontano da sé e accompagnano saldamente durante tutta la stagione. Dunlop SP WinterSport 4D: progettato per le auto ad alte prestazioni, offre un’aderenza molto alta ed una grande maneggevolezza. Il TCS ha riconosciuto le performance nella dimensione 195/65 R15 91 T con il giudizio di “altamente raccomandato”. Dunlop SP WinterResponse 2: progettato per le city car o auto di piccole/medie dimensioni per un “urban style” inconfondibile. Il TCS ne ha riconosciute le capacità nella dimensione 175/65 R14 82 T con il giudizio di “altamente raccomandato”.

 

Sempre nella dimensione 175/65 R14 82 T, si sono distinti gli intramontabili Michelin Alpin A4 con la valutazione di “altamente raccomandati”. Versatili e capaci su tutti i fondi, anche queste gomme sono in grado di accompagnare senza sbavature lungo tutto il periodo invernale. Menzione di “consigliato”, invece, per i Michel Alpin 5 nella dimensione 195/65 R15 91 T, caratterizzati da un nuovo disegno del battistrada, una nuova mescola morbida ed una nuova struttura per garantire le massime prestazioni nel periodo invernale. Parliamo ora di Nokian, la casa finlandese specializzata nella produzione di pneumatici invernali. Da menzionare Nokian WR D3, per auto familiari e di piccole/medie dimensioni, questo pneumatico pluripremiato, interpreta al meglio il connubio tra alte performance e prezzo competitivo.

 

Davvero da provare negli inverni continentali. Ancora dalla Finlandia, il vincitore assoluto nel suo settore: Nokian WR SUV 3. Imbattibile su ghiaccio e neve. Bridgestone Blizzak LM001: “altamente raccomandati” dal TCS che li ha testati nella misura 195/65 R15 91, questi pneumatici invernali si rivelano molto innovativi sia per quel che riguarda la mescola che per il design del battistrada. Per un grip assicurato. Semperit Speed-Grip 2: altamente performanti, queste gomme termiche sono studiate per auto veloci e sportive.

 

“Altamente raccomandate” dal TCS. Semperit è un marchio di casa Continental. “Consigliati” dal TCS, in ultima posizione troviamo una cinese che si sta facendo strada in Europa sotto il marchio GT Radial Champiro Winterpro. Questi pneumatici offrono buone prestazioni per le condizioni tipiche dell’inverno ad un prezzo decisamente competitivo.

A voi la scelta!


[M.V. Anno X - Nr 874 del 11.12.2014] | News Italia

Informazioni alimentari ai consumatori – Etichettatura degli alimenti


Sulla Gazzetta Ufficiale UE del 22 novembre 2011 è stato pubblicato il nuovo Regolamento UE N. 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori da apporre sulle etichette.


Il Regolamento entrato in vigore dal ventesimo giorno successivo alla data di pubblicazione, sarà obbligatorio il 13 dicembre 2014. Il Regolamento si inserisce in un contesto in cui occorreva realizzare una base comune per regolamentare le informazioni sugli alimenti contenute sulle etichette e consentire ai consumatori di compiere scelte consapevoli in relazione agli alimenti che consumano e di prevenire qualunque pratica in grado di indurli in errore.

 

Le novità introdotte sono molteplici. Il legislatore ha introdotto sia il principio dell’elevato livello di protezione dei consumatori, sia numerosi requisiti puntuali dell’informazioni. Riguardo la protezione dei consumatori, in materia di informazioni, si estende a tutti gli operatori del settore alimentare, l’obbligo a fornire ai consumatori finali nelle etichette informazioni qualitativamente idonee per effettuare scelte consapevoli. Passando alle novità dei requisiti puntuali dell’informazioni, il legislatore ha individuato la responsabilità delle informazioni sugli alimenti da apporre nelle etichette. Il responsabile delle informazioni sugli alimenti è l'operatore con il cui nome o con la cui ragione sociale è commercializzato il prodotto.

 

Tale operatore ha la responsabilità di assicurare la presenza e l'esattezza delle informazioni, conformemente alla normativa. L’elenco delle indicazioni obbligatorie da inserire nelle etichette è composto: a) dalla denominazione dell'alimento; b) dall'elenco degli ingredienti; c) da qualsiasi ingrediente o coadiuvante tecnologico che provochi allergie o intolleranze usato nella fabbricazione o nella preparazione di un alimento e ancora presente nel prodotto finito, anche se in forma alterata; d) dalla quantità di taluni ingredienti o categorie di ingredienti; e) dalla quantità netta dell'alimento; f) dal termine minimo di conservazione o dalla data di scadenza; g) dalle condizioni particolari di conservazione e/o dalle condizioni d'impiego; h) dal nome o dalla ragione sociale e dall'indirizzo dell'operatore del settore alimentare; i) dal paese d'origine o dal luogo di provenienza ove previsto; j) dall’istruzioni per l'uso, per i casi in cui la loro omissione renderebbe difficile un uso adeguato dell'alimento; k) per le bevande che contengono più di 1,2 % di alcol in volume, il titolo alcolometrico volumico effettivo; l) da una dichiarazione nutrizionale.

 

Sul sito della SNAPWEB.NET è possibile trovare un’ampia scelta di stampanti di etichette e del relativo consumabile in vari formati e materiali.


[M.V. Anno X - Nr 860 del 25.11.2014] | News Italia

“Promo X Civitavecchia”


"PROMO X CIVITAVECCHIA": UN CONCORSO A PREMI


Il Comune di Civitavecchia ha diffuso il bando per un concorso a premi denominato “Promo X Civitavecchia”. Due le Sezioni in gara:

 

1. Sezione video: video - spot: realizzazione di uno spot promozionale della durata di 30-40 secondi; video - cortometraggio: realizzazione di un cortometraggio breve promozionale della durata di 3-4 minuti.

 

2. Sezione fotografia.

 

-------------------------------------------------------- -

 

I video potranno rappresentare la città nel modo più congeniale all’autore e utilizzando qualunque tecnica espressiva. Qualsiasi punto di vista sulla città e qualunque suggestione saranno oggetto di interesse ai fini della promozione turistica. Non ci sono limiti tecnici, i video possono essere girati con videocamere, macchina fotografica o cellulari. - Le fotografie inviate dovranno raffigurare in modo chiaro il Comune, con le modalità di raffigurazione fotografica che il concorrente reputerà opportune; Le fotografie dovranno essere in formato JPG, con dimensioni minime di cinque (5) megabyte e massime di dodici (12) megabyte, formato 30x40, che sia rappresentativo ed identificativo del Comune di Civitavecchia. Scadenza dei termini: 15 ottobre 2014. Il bando completo è visionabile nel sito del comune di Civitavecchia a questo link: www.comune.civitavecchia.rm.it/news.php?id=643&pagina=1 Per altre informazioni: Ufficio Turismo, Via Antonio da Sangallo 11 (edificio accanto alla Ex-Caserma Stegher) - Tel. 0766 590799/796.


[M.V. Anno X - Nr 821 del 04.08.2014] | News Italia

Novità in arrivo nel campo delle prenotazioni alberghiere online


Arriva Bookingsfree.com, il booking engine che taglia le commissioni sulle prenotazioni


Il portale Bookingsfree.com, che offre ad alberghi, bed and breakfast e strutture ricettive una vetrina promozionale e un booking engine per gestire in completa autonomia la disponibilità di camere, taglia le commissioni sulle prenotazioni.

 

Nessun costo d'iscrizione, commissione del 10% sulle prenotazioni, fatturazione al raggiungimento della soglia prevista, nessun vincolo per l'inserimento delle camere e per le tariffe, assistenza in chat, interfaccia user friendly del pannello di amministrazione, totale autonomia nella gestione di prezzi, sconti e disponibilità: sono questi i punti di forza del portale turistico che si presenta con una veste grafica completamente rinnovata e nuovi servizi per gli utenti.

 

Tra le novità di Bookingsfree.com, anche l'offerta di viaggi e vacanze last minute a cura di Melagodo Viaggi, una sezione dedicata alle notizie e agli eventi, una newsletter per essere sempre informati su sconti e novità. Bookingsfree.com è un sito web del gruppo Jokkey, il primo social network dedicato al turismo lanciato nel febbraio 2013 e che ha raggiunto in pochi mesi numeri da record. E per chi, invece, preferisce pagare un piccolo costo iniziale per l'iscrizione e azzerando le commissioni sulle prenotazioni, c'è Bookingitalia.com, che fa parte anch'esso del gruppo Jokkey e che propone pacchetti da 70,00 euro.

 

Bookingitalia.com, portale multilingue online dal 2005, ottimizzato negli standard di qualità e migliorato nelle prestazioni in seguito a un recente restyling, offre validi servizi di promozione sul web, come strutture in evidenza e campagne di comunicazione con comunicati stampa per attività turistiche e ricettive. Info e contatti: mail: bookingsfree@gmail.com web:http://bookingsfree.com/


[M.V. Anno X - Nr 816 del 10.07.2014] | News Italia

Progetto Service “Formazione in alternanza”


Rotary Club Lecce e il lavoro dei giovani 14 studenti in “Formazione in alternanza” - Il presidente Giuseppe Mauro Ferro celebra così la chiusura dell’Anno Rotariano 2013/2014 incentrato sul tema “Un futuro per i giovani”


Quattordici studenti di sette scuole superiori di Lecce hanno concluso un ricco e coinvolgente periodo di alternanza scuola - lavoro presso alcune aziende, enti e studi professionali del territorio, il tutto grazie al Progetto Service “Formazione in alternanza” voluto e realizzato dal presidente del Rotary Club Lecce Giuseppe Mauro Ferro e dal consigliere Ivana Melo.

 

Ora, a Progetto concluso, i responsabili del Club hanno organizzato presso l’Hotel President di Lecce, una manifestazione di chiusura, condotta dal noto attore e presentatore televisivo Antonio Stornaiolo, con la partecipazione dei giovani, delle scuole, degli imprenditori e dei professionisti coinvolti nel Progetto. Sarà presente il Governatore del Distretto Rotary 2120, Prof. Ing. Renato Cervini.

 

La manifestazione di chiusura prevede anche la tavola rotonda “Un futuro per i giovani”, con la partecipazione del Prefetto Giuliana Perrotta, del sindaco Paolo Perrone, del presidente della Provincia Antonio Gabellone, del presidente della Camera di Commercio Alfredo Prete e del presidente della Banca Popolare Pugliese Vito Primiceri. Sarà, inoltre, conferito il "Premio Rotary Club alla Solidarietà" all'Emporio della Solidarietà e sarà consegnata una mini borsa di studio ad una giovane studentessa particolarmente meritevole e bisognosa, da parte della dott.ssa Maria Luisa Cervini, moglie del Governatore. Giuseppe Mauro Ferro, sensibile alla causa dei giovani e consapevole delle difficoltà che, oggi più che mai, si frappongono nella realizzazione del loro futuro, per questo Progetto si è ispirato al tema distrettuale dell’Anno Rotariano 2013-2014 “Un futuro per i giovani” e ha quindi dato vita ad una iniziativa che ha visto un rapporto sinergico tra la scuola ed il mondo del lavoro.

 

Il Progetto ha coinvolto ragazzi e ragazze meritevoli capaci di distinguersi nell’ambito scolastico per serietà di impegno e che aspirano ad inserirsi nel mondo del lavoro garantendo in futuro il ricambio generazionale ed il diffondersi di una nuova realtà imprenditoriale. Come accennato, l’intervento ha visto la partecipazione di 14 giovani studenti del triennio delle scuole superiori durante la sospensione dell’attività didattica, in periodo natalizio e pasquale, per un numero complessivo di 10 giornate lavorative. Ad ogni giovane studente è stato destinato un voucher di 30 euro lorde per giorno di tirocinio. Il compenso è stato finanziato in modo esclusivo dal Rotary Club Lecce.

 

Al progetto hanno inoltre partecipato i giovani del Rotaract, i quali hanno seguito da vicino gli studenti con la funzione di tutors. Questo il commento del presidente Ferro: «Da sempre il Rotary International guarda con particolare attenzione alle nuove generazioni, che oggi più di prima costituiscono una preziosa risorsa per il miglioramento della nostra società. In questo particolare momento storico i giovani attraversano una fase difficile e spesso faticano a trovare la propria strada.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo pertanto il dovere di incoraggiarli, sostenerli ed orientarli nelle scelte, rendendoli anche partecipi di iniziative che possano dare loro il riconoscimento sociale che si meritano. Per questo ho svolto il mio anno di presidenza ispirandomi costantemente al tema distrettuale dell’anno rotariano 2013/2014 “Un futuro per i giovani” voluto dal nostro Governatore Renato Cervini. Abbiamo il dovere di rafforzare nelle nuove generazioni quei valori fondamentali che sono alla base di una collettività sana ed operosa, perché il futuro dei giovani è il futuro di tutta l’umanità.»

 

I quattordici studenti e le rispettive scuole sono: Erika Campilongo e Charline Schibrowski (I.T.E.S. “F.Calasso”), Marco Palamà e Gabriele Quarta (I.I.S.S. “Ciardo-Pellegrino”), Stefano Quarta e Stefano Sicuro (I.I.S.S. “Columella”), Valentina Nocco e Jurika Nuzzo (I.I.S.S. “Galilei-Costa”), Claudia Baldassarre e Gabriele Scatigna (I.T.A.S. “G.Deledda”), Alessia Nobile e Alessandro Tommasi (I.I.S.S. “Antonietta De Pace”), Lorenzo De Filippis e Giulio Greco (I.T.E.S. “Adriano Olivetti”). Queste invece le imprese, gli studi e gli enti ospitanti: Antica Az. Agr. Vitivinicola dei Conti Leone De Castris s.r.l. - Salice Salentino (LE), Azienda Vitivinicola Francesco Candido - San Donaci (BR), Cliocom Internet Provider - Lecce, Cooperativa Sociale Isacco Onlus - Cavallino (LE), Nuova Colì s.r.l. - Cutrofiano(LE), gli Hotels Risorgimento Resort, President ed Eos della Vestas Hotels - Lecce, Hotel S. Chiara - Lecce, Studio Dott. Mauro Carico - Lecce, Studio Dott Fabio Corvino - Lecce, Studio Tecnico Arch. Antonio Gallo - Martano (LE).


[M.V. Anno X - Nr 802 del 05.06.2014] | News Italia
Pubblicità