Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

Gabriella Ventavoli alla Milano Art Gallery con una mostra tutta green


Per amore delle piante – Un Mondo Verde, così si intitola la mostra che verrà ospitata a Milano, in via Ampère 102, dall’8 al 29 novembre. 


Gabriella Ventavoli colpisce ancora nel segno, verrebbe da pensare. A seguito delle personali Per amore dell’Acqua e Per amore della Terra, quest’ultima tenuta dal 15 maggio al 5 giugno, l’artista apre un terzo capitolo.

 

Scelta non casuale quella della location, La porta verde, che, oltre al nome significativo, l’ha vista esordire e sviluppare questo progetto. Non è lasciata al caso nemmeno la data dell’inaugurazione, giovedì 8 novembre alle 18. Quel giorno infatti, sempre a Milano, al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, verrà inaugurato il fine settimana di Focus Live, il festival della scienza del noto mensile.
L’intento della pittrice consiste nel sottolineare la bellezza, la forza e l’intelligenza delle piante inserendo la mostra in un contesto affine come quello creato dal magazine. In questa occasione infatti si ripercorrono gli albori della nostra specie fino ad arrivare ai giorni nostri, nel tentativo di capire i problemi che ci affliggono e mostrare gli strumenti per risolverli. Quello di Gabriella Ventavoli è invece un omaggio, al nostro pianeta, che continua da tempo e che questa volta si sofferma sugli organismi che ci hanno preceduto nell’arrivo sulla Terra. L’artista spiega in questi termini la sua proposta: «Senza di loro non potrebbe esserci vita per il regno animale. Le piante, immobili e silenziose, sono sede di processi dinamici straordinari. Nelle mie tele ho cercato di rappresentare proprio il dinamismo insito in esse». E così fa, in nove grandi teleri esposti nella zona di piazzale Loreto.
A presentare e organizzare l’evento il manager di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo Salvo Nugnes, direttore delle Milano Art Gallery.
Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure visitare il sito www.milanoartgallery.it.


[M.V. Anno X - Nr 1429 del 31.10.2018] | Arte e mostre

Opening dei Mercatini di Natale


La proposta dell’Hotel Europa Splendid di Merano.


Il prossimo 23 novembre (venerdì) saranno inaugurati i Mercatini di Natale di Merano, l’evento invernale di maggiore successo di pubblico in Alto Adige.

 

Oltre ottanta stand, dislocati lungo il fiume Passirio, accoglieranno migliaia di visitatori fino al 6 di gennaio 2019, deliziandoli con specialità tipiche del territorio e offrendo loro oggetti dell’artigianato locale, per un regalo speciale.
La proposta dell’Hotel Europa Splendid è di vivere questa magica atmosfera all’inizio del periodo, in modo rilassante e unico.

L’albergo, sorge nel cuore di Merano, sull’isola pedonale, ed è un antico e prestigioso edificio in “Jugendstil”, lo stile Liberty che caratterizza i più importanti e begli edifici della città.

Soggiornare dal 23 novembre, data di inaugurazione dei Mercatini, presso l’Hotel Europa Splendid, vuol dire godersi questa magica atmosfera in un momento di calma, con poco pubblico e potendo beneficiare della splendida posizione dell’albergo, a soli 100 metri dai Mercatini.
La sera prima dell’inaugurazione (giovedì 22 novembre) è anche in programma un talentuoso concerto che vedrà come protagonisti i membri della Fondazione Luciano Pavarotti, presso l’imponente sala principale del Kurhaus. Da venerdì 23 novembre, invece, inizierà il programma ufficiale con tante iniziative per le famiglie e non solo.

Nella proposta dell’Hotel Europa Splendid anche il suggerimento di passare un’immancabile giornata presso le famose Terme Merano, per rilassarsi in acqua tra le numerose piscine o per godersi la nuovissima e grande area relax (sarà inaugurata a novembre 2018).


[M.V. Anno X - Nr 1426 del 23.10.2018] | Arte e mostre

''Le poetiche'' di Concetta Daidone


 Verrà inaugurata venerdì 5 ottobre alle 18, presso la Galleria Archivio Lazzaro by Corsi, in via Cenisio 50 a Milano, la mostra personale “Le poetiche “ di Concetta Daidone, a cura di Massimo Pasqualone, che, insieme all'artista, interverrà all'inaugurazione.


Concetta Daidone è nata a Pineto (Te). Pittrice autodidatta, partecipa al gruppo di lavoro del maestro d’arte Gianni Massacesi. Intensa per concezione figurale e ambientale, in una sintesi rappresentativa stilisticamente originale, la pittura di Concetta Daidone rivela un’innata propensione per un’evocazione poetica delle realtà che la ispirano. Filtrate da un linguaggio cromatico variegato, strutturato con personali intuizioni grafiche, le sue immagini fanno riferimento a problematiche esistenziali e psicologiche d’attualità, implicanti sentimenti ed emozioni universalmente condivisibili. Le figure protagoniste dei suoi dipinti esprimono spesso, con una dolcezza velata di malinconia, un senso di solitudine largamente diffuso nel modello di vita contemporaneo, una sospensione dell’animo dove il ricordo, la memoria costituisce una dimensione dell’essere. È una visione ricca di pathos ma anche di incanto, che conduce a un viaggio nel mondo odierno, in una società alienante, ma anche all’interno dell’animo capace di sublimi riflessioni. Pittura ricca di modulazioni cromatiche e di intuizioni gestuali, che nascono da un coerente rapporto fra espressione e linguaggio, quella di Concetta Daidone si avvale di colori che inglobano la dimensione emozionale in un impasto denso e materico, ricco di contrasti e rapporti tonali, ora steso con delicati tocchi, ora con l’intenso vigore di pennellate decise o di rapidi e sapienti colpi di spatola. Il segno grafico netto delimita spazi e forme, circoscrive e definisce le calibrate campiture tonali, in una composizione satura ma equilibrata, rendendo la pittura dell’artista abruzzese vitale e sincera, capace di suscitare emozioni e riflessioni in un’atmosfera di intima magia.

Negli anni, Concetta Daidone ha consolidato un valido percorso espositivo, legato alla frammentazione degli spazi, che spesso avviene con un gioco di colori originale e con piani visivi che l’artista carica di significati e metafore del vivere umano.
“Daidone, infatti, non è alla ricerca della bellezza dell’effimero ma di quella che da un lato dice la verità. Dall’altro lato il tutto, perché sempre e comunque il tempo dell’arte è il tempo dell’eternità e vive il frammento come porta dell’infinito, vive il sentimento del tempo”.
Il critico d’arte Massimo Pasqualone sottolinea come l’artista Concetta Daidone “opera una rivoluzione di oggetti, di paesaggi e di luoghi che attingono alle dimensioni più recondite della psiche, attraverso operazioni di recupero del materiale legato ai ricordi, alla storia personale, al vissuto nel tempo e per il tempo”.
La mostra resterà aperta fino al 26 ottobre negli orari di apertura della galleria.
Orario: martedì - sabato: 9 - 13 / 15 – 19


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Arte e mostre

''PREMIO SAN CRISPINO''


20^ edizione della Rassegna Internazionale d’Arte


Luogo: presso le sale espositive della storica VILLA BARUCHELLO
prestigiosa Villa Comunale di Porto Sant’Elpidio (FM)

 

http://www.ilparcopiubello.it/index.php/park/dettaglio/242

 

Periodo: dal 13 al 28 ottobre 2018;
Inaugurazione: Sabato 13 ottobre 2018 alle ore 18,00;
Cerimonia di Premiazione: Domenica 28 Ottobre 2018 ore 11,00;
Scadenza iscrizioni e consegna opere: Domenica 07 ottobre 2018;

Ulteriori Informazioni:
• Sul rinnovato sito: www.latavolozzamarche.com, sez. EVENTI DEL 2018;
• Telefonando al cell. 348.8872630;
• Inviando una e-mail a info@latavolozzamarche.com


[M.V. Anno X - Nr 1414 del 25.09.2018] | Arte e mostre

La voce piu’ bella del mondo


Katia Ricciarelli, celebra in un “memorial” Mariuccia Bianco


Mercoledì 8 agosto, alle ore 21, presso le Tenute Orestiadi a Gibellina si terrà un grande concerto della divina della lirica Katia Ricciarelli accompagnata dal tenore Francesco Zingariello. L’iniziativa è organizzata dal suo manager Salvo Nugnes ed è promossa dall’avvocato Giuseppe Ferro in onore e memoria della moglie, l’avvocato Mariuccia Bianco, scomparsa prematuramente a causa di un male incurabile. Dotata di un timbro etereo, morbido e luminoso, sonoro ma anche agile e sorretto da una buona preparazione tecnica, Katia Ricciarelli ha cantato in tutto il mondo con un repertorio operistico vastissimo dal debutto nel 1969 con La bohème di Puccini, passando per Bellini, Verdi, Donizetti, Rossini e tutti i grandi autori italiani e stranieri. La soprano ha conquistato alcune delle più prestigiose scene internazionali: la Grand Opéra di Parigi, Covent Garden, la Scala di Milano e la Metropolitan Opera. E queste sono solo alcune delle fantastiche esibizioni che hanno portato la sua voce lirica al grande successo nella musica classica. Il suo canto eccezionale esprime una sintesi in equilibrio sempre stabile, tra classico e pop, tra importante e leggero, tra solido e delicato, tra antico e contemporaneo. Un evento di classe deciso ad abbattere le frontiere culturali del concerto classico, un incalzare di ritmi che alternano canzoni e romanze, arie e duetti. Un repertorio capace di emozionare e stupire tutti: attraverso la fantastica interpretazione degli artisti e con le loro voci dense di spiritualità, dove ondeggiano amore, passione, desiderio, dolore ed ironia. Per info contattare il seguente numero 0424 525190 - segreteria@agenziapromoter.it -www.agenziapromoter.it.


[M.V. Anno X - Nr 1404 del 31.07.2018] | Arte e mostre

l’immagine del festival, ovvero l’asino volante


ANIMA MUNDI


Da tempo Concorto Film Festival affida la locandina del festival ad un artista visivo diverso, che ogni anno è chiamato a interpretare attraverso la propria sensibilità artistica l’immagine del festival, ovvero l’asino volante. Ne è risultato un bestiario alquanto peculiare, popolato da equini multiformi, ognuno con tratti caratteristici propri: chi vola con ali da angelo, chi si fa trasportare da un dirigibile, chi resta ben saldo a terra e chi fluttua con la sola forza del pensiero. L’ultima locandina in ordine di tempo è quella del 2018, realizzata da Silvia Idili, artista e illustratrice di grande talento; proprio dalla volontà di dare più risalto alla produzione artistica di Silvia, e di unire la sua poetica con quella degli artisti che negli anni si sono cimentati con la locandina concortiana, è nata l’idea di una mostra iconografica che racchiuderà in sé le opere di alcuni degli illustratori degli anni passati. Un dialogo di forme e interpretazioni, declinato sulla base della visione artistica di ognuno e configurato quasi come un “bestiario” in cui le forme della natura sono viste attraverso il filtro immaginifico e culturale degli artisti coinvolti. Una mostra che, come un caleidoscopio di forme e suggestioni, ci mostra come “ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sogni la tua filosofia”. "Anima Mundi" sarà curata da DEM, artista visivo e street writer di fama internazionale (autore della locandina 2014), e coinvolgerà tra gli altri Silvia Idili (locandina 2018) e Hitnes (locandina 2017). La mostra si terrà dal 19 al 25 agosto 2018 a Piacenza, all’interno del giardino di Palazzo Ghizzoni Nasalli, vicolo Serafini 12, in occasione della diciassettesima edizione di Concorto Film Festival. PER MATERIALI STAMPA e INFORMAZIONI CONTATTARE Ufficio stampa Laboratorio delle Parole di Francesca Rossini notizie@laboratoriodelleparole.net Francesca Rossini 335 5411331 - Silvia Montanari 339 8762443


[M.V. Anno X - Nr 1404 del 31.07.2018] | Arte e mostre

una rosa di artisti contemporanei a Cortina con Spoleto Arte


Amanda Lear, Salvador Dalì e una rosa di artisti contemporanei a Cortina con Spoleto Arte


Si inaugura la stagione vacanziera anche per Spoleto Arte, che non perde l’occasione per proporre agli artisti una mostra che li porterà sulle alture alpine. Si tratta di Cortina in Arte con le splendide opere di Amanda Lear e di Salvador Dalì, più le loro foto storiche e un video di repertorio. L’esibizione è a cura di Vittorio Sgarbi. Organizzata dal presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes, manager di noti personaggi della cultura, della televisione, l’esposizione si terrà dal 28 luglio al 25 agosto al rinomato Miramonti Majestic Grand Hotel***** in Località Pezié 103, a Cortina d’Ampezzo. La struttura è celebre per aver ospitato personaggi illustri del mondo cinematografico e televisivo. L’inaugurazione avrà luogo proprio sabato 28 luglio alle 18 con il contributo di Alberto D’Atanasio di Casa Modigliani, del direttore Ansa Lombardia Vincenzo Di Vincenzo, di Daniela Testori, direttore di Testori Comunicazione, di Valentina Orlando, giornalista e scrittrice, e, naturalmente, del manager di noti personaggi della cultura e dello spettacolo Salvo Nugnes e di Francesco Marano, pianista di fama internazionale. La Regina delle Dolomiti si presta perfettamente come straordinaria location per uno degli incontri artistici più originali del programma di Spoleto Arte. La presenza delle opere e degli scatti di Amanda Lear e Salvador Dalì farà infatti da splendido accompagnamento per i lavori di artisti più o meno affermati. E non solo Cortina, ma lo stesso Miramonti Majestic Grand Hotel offre, con la sua storia e la sua ospitalità, un ottimo pretesto per approfittare dello charm del luogo e farlo proprio. Cortina in Arte si propone dunque come meta di percorsi artistici che difficilmente avrebbero la possibilità di incontrarsi a distanza non solo logistica e stilistica. Qui infatti si ritrovano armonicamente assieme anche culture e tempi differenti. Per maggiori informazioni è possibile contattare lo 0424 525190, il 388 7338297 oppure scrivere a org@spoletoarte.it o ancora visitare il sito www.spoletoarte.it.


[M.V. Anno X - Nr 1404 del 31.07.2018] | Arte e mostre

Oro zafferano, omaggio alla mia terra



Gianfranco Gobbini - Oro zafferano, omaggio alla mia terra 30 Luglio – 12 Agosto Gobbini presenta in questa mostra versiliese una serie di dipinti realizzati utilizzando lo zafferano, dando a questo prodotto della cucina così prezioso il valore coloristico di un pigmento cromatico. “Oro zafferano, omaggio alla mia terra” è un battesimo nella terra versiliese ed è il titolo dell' esposizione di questo artista umbro che conferma la sua assoluta padronanza dei mezzi pittorici. Circa venti le opere di varie dimensioni esposte. Una mostra da non perdere. Vernissage lunedì 30 Luglio ore 18.30 Associazione Culturale Lazzaro via Pascoli , 8/A 55042 Forte dei Marmi telefono 0584 82866 Orario estivo: tutti giorni 10 - 13 / 18 – 24 lazzarocorsi@gmail.com


[M.V. Anno X - Nr 1402 del 09.07.2018] | Arte e mostre

''Atmosfere urbane''



Emanuele Biagioni - “Atmosfere urbane” 14 - 29 Luglio 2018 Reduce da una mostra a New York ed in alcune capitali europee Biagioni con il suo impressionismo contemporaneo si ripresenta in Versilia dopo alcuni anni con una mostra di una ventina di opere che ripropongono il caos urbano delle città moderne. Una pittura che tocca le corde della contemporaneità pur mantenendo un saldo legame con la tradizione pittorica italiana. Una mostra da non perdere. Vernissage sabato 14 Luglio ore 17.30 via Pascoli , 8/A 55042 Forte dei Marmi telefono 0584 82866 Orario estivo: tutti giorni 10 - 13 / 18 – 24 lazzarocorsi@gmail.com


[M.V. Anno X - Nr 1402 del 09.07.2018] | Arte e mostre

Un viaggio nell’intimità con Daniela Delle Fratte alla Milano Art Gallery


Rientra dall’emozionante tour in Russia con i Mondiali dell’Arte la talentuosa artista Daniela Delle Fratte, conosciuta sotto lo pseudonimo DiDiF. 


La mostra, organizzata da Spoleto Arte, si è tenuta il 10 e il 13 giugno, rispettivamente a San Pietroburgo e a Mosca, e, a distanza di un mese, la pittrice si prepara a inaugurare la sua personale mercoledì 11 luglio alla Milano Art Gallery. In via G. Alessi 11, nel cuore di Milano – la storica galleria, ricordata da molti come la sede di riferimento del Maurizio Costanzo Show, con un giovane Vittorio Sgarbi che dava i consigli per gli acquisti delle opere d’arte – l’evento organizzato dal manager dei VIP Salvo Nugnes, direttore di Milano Art Gallery, avrà inizio dalle 18.30. In vista dell’attesa esposizione, ci apprestiamo dunque a conoscere meglio l’artista romana, classe 1961, che, dopo aver frequentato il Liceo scientifico, si laurea in Sociologia alla Sapienza. All’origine dei suoi lavori vi è la volontà di trasmettere delle sensazioni attraverso un’indagine, un confronto e, infine, una rappresentazione dei sentimenti umani attraverso i fenomeni della natura. Le sue opere arrivano perciò a parlare di lei e di noi. Scrive così Salvo Nugnes sul suo conto: «Nessuno più di Daniela Delle Fratte riesce a raffigurare il cosmo di emozioni che nasce in noi e ci travolge attraverso paesaggi naturali idilliaci. L’esterno coincide con l’interno e lo rivela innalzandolo a poesia. Così in Fonte emotiva una cascata fa da tramite tra cielo e terra, trasformandosi da nube a lago placido. Un ciclo mutevole di sentimenti che colma con la sua forza dirompente l’animo dell’uomo. A guardare il dipinto l’osservatore può ritrovare la pace dei sensi: pure essendoci dei violenti scossoni, la pienezza dell’esistenza pervade ogni cosa». Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, scrivere a info@milanoartgallery.it o visitare il sito www.milanoartgallery.it .


[M.V. Anno X - Nr 1402 del 09.07.2018] | Arte e mostre

Crypt Gallery


Spoleto Arte in mostra con Guttuso, Schifano e i grandi artisti contemporanei


A seguito del successo della mostra Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi, il già ricco programma di Spoleto Arte si impreziosisce con The Great Italian Art in London. Vista anche l’eccezionalità della precedente edizione con la personale di Amanda Lear, l’esposizione arriva il 9 luglio a Londra per inaugurare la collettiva alla Crypt Gallery. Situata nel centro nevralgico della città, in Euston Road, la location si trova a due passi dalle redazioni di due delle più grandi testate giornalistiche inglesi, «The Guardian» e «Time out». Organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte, la mostra ospiterà le opere di grandi artisti del Novecento italiano, tra i quali si annoverano i nomi dei ben noti Renato Guttuso, Eugenio Carmi, Marco Lodola, Mario Schifano, Fausto Pirandello e Gino De Dominicis. Per la sua particolarità, a partire dal 2002 la cripta, dove si terrà l’atteso evento, è divenuta sede di prestigiose mostre d’arte proveniente da tutto il mondo. E proprio The Great Italian Art in London diventa la perfetta occasione per portare in primo piano artisti di rilievo come Corrado Avanzi, Umberto Barillaro, Anna Borgarelli, Roberto Cardone, Germano Costa, Amalia Di Domenico, Italo Duranti, Mimmo Emanuele, Jacqueline Gallicot Madar, Mauro Martin, Enrica Mazzuchin, Renate Merzinger-Pleban, Vittorino Morari, Giuseppe Notarbartolo, Antonio Pamato, Katiuscia Papaleo, Giovanni Pelini, Maria Petrucci, Matteo Piacenti, Rolando Rovati, Beatrice Santarelli, Elettra Spalla Pizzorno, Fedora Spinelli, Emel Vardar, Giuseppe Varuzzi e Flavio Zoner. Ma le selezioni sono ancora aperte, per cui è facile prevedere che ci saranno sicuramente molte altre partecipazioni interessanti. Per maggiori informazioni è possibile contattare lo 0424 525190, scrivere a info@spoletoarte.it oppure visitare il sito www.spoletoarte.it.


[M.V. Anno X - Nr 1399 del 03.07.2018] | Arte e mostre

Auto da fé di Gianluca Costantini


dal 5 al 7 luglio Sole Luna Doc film Festival di Palermo


DALLE EX CARCERI DELL’INQUISIZIONE I DISEGNI-DENUNCIA DI GIANLUCA COSTANTINI PER DAR VOCE A CHI È DETENUTO PER REATI DI OPINIONE

 

L’artista e attivista ravennate sarà tra i protagonisti di punta della sessione artistica del Sole Luna Doc Film Festival di Palermo con un progetto site specific dal 5 al 7 luglio in quelle che furono le prigioni di Palazzo Steri La tredicesima edizione del Sole Luna Doc film Festival in programma dal 2 all’8 luglio a Palermo si annuncia ricca di novità. Nell’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura e della Biennale Manifesta12, il festival, infatti, offrirà alla città e ai suoi ospiti anche una rassegna fuori concorso di Visual art - Rinegoziare le identità con artisti internazionali del calibro di Regina Josè Galindo, Juan Downey, Donna Harraway, Anna Maria Maiolino, Zineb Sedira, Marina Gržinić con Aina Šmid e Martina Melilli -mostre, installazioni ed una performance site specific all’interno di Palazzo Steri. Qui dove per oltre un secolo – dal 1601 al 1782 – hanno avuto sede il tribunale e il carcere dell’Inquisizione e dove le pareti trasudano ancora dei graffiti strazianti di tanti condannati, l’artista e attivista Gianluca Costantini disegnerà per tre giorni – dal 5 al 7 luglio - le storie e le speranze di chi oggi è detenuto per reati di opinione. Storie vere, frutto di un lavoro di ricerca che da questo luogo simbolico riecheggeranno su internet, a partire dal profilo twitter dell’artista, seguito da 60 mila persone, per diventare una campagna virale che attraverso l’arte richiami l’attenzione di cittadini e istituzioni su uomini e donne detenuti ingiustamente in tutto il mondo, nell’indifferenza e nel silenzio generale. Una vera e propria performance di “disegno in diretta” dal titolo evocativo Auto da fé ispirato all’omonimo romanzo dello scrittore bulgaro Elias Canetti, premio Nobel per la letteratura nel 1981. Il pubblico potrà osservare Costantini lavorare e potrà interagire con lui. Il progetto, realizzato in collaborazione con l’Università di Palermo, prende spunto dallo spazio del Palazzo, carico di dolore, per parlare delle “inquisizioni” del nostro tempo e rivendicare il diritto alla libertà di pensiero e di opinione. Contatti stampa UFFICIO STAMPA SOLE LUNA DOC FILM FESTIVAL // Associazione Sole Luna - un ponte tra le culture: Laboratorio delle Parole - notizie@laboratoriodelleparole.net - Francesca Rossini 335 5411331 - Silvia Montanari 339 8762443


[M.V. Anno X - Nr 1399 del 03.07.2018] | Arte e mostre

Spoleto Arte a Roma con India Blake e la sua personale “Light and Space”


Inaugura sabato 23 giugno la personale della fotografa statunitense India Blake, dal titolo Light and Space.


La mostra di scatti fotografici paesaggistici avrà luogo al Piram Hotel di Roma, in via Giovanni Amendola 7, Vicino al Teatro dell’Opera e alla Basilica Santa Maria degli Angeli, dal 22 al 28 giugno.

 

L’esposizione è organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte. L’artista, erede dell’impero Johnson&Johnson, è nata a Cambridge, nel Massachusetts. Dopo aver frequentato il Sarah Lawrence College, dove ha studiato Letteratura europea, India si concentra nell’apprendimento delle tecniche di recitazione, ballo e canto al teatro di Manhattan. India Blake sviluppa inoltre la sua peculiare vena artistica in una scultura a tre dimensioni, la “Mood Stone”, ora parte della collezione permanente al Grounds for Sculpture ad Hamilton, in New Jersey. Tuttavia la più grande passione dell’artista è la fotografia, che la spinge a viaggiare attorno al mondo, in cerca di scenari che la impressionino. I suoi scatti di paesaggi e ritratti sono stati mostrati in numerose gallerie. Scrive così India Blake: «Nella mia fotografia paesaggistica sono soprattutto attratta dal vasto ed espansivo habitat naturale. A volte fotografo una casa o due in un ambiente isolato. Mi gusto la sensazione di poter guardare per miglia la spiaggia o le dune di Nantucket senza scorgere anima viva, tranne, ovviamente vedere gli animali che vi abitano. Mi dà grande gioia vedere questi animali vivere le loro vite indisturbati, e io, di canto mio, cerco di osservare senza disturbare la loro quiete. Il mio altro amore per la fotografia paesaggistica è la luce, quanto è complessa e come cambia così completamente un ambiente. Essere capace di catturare ciò in una fotografia è un momento decisivo per me. La luce è una componente imperativa della storia che sto raccontando. La vita è caotica in così tanti modi, con migliaia di strati che si intrecciano simultaneamente. Trovare quel senso di pace e di forza nell’essere sola nella vastità della natura, mentre racconto una storia attraverso le mie fotografie, mi sostiene l’anima […]. Come fotografo? Mi viene in mente “a passo veloce” e questo dovuto dal fatto che la scena cambia velocemente. Proprio come nella mia esistenza quotidiana ci sono costanti interruzioni, può essere il cielo che cambia o un turista che entra per caso nella tranquilla scena che sto per fotografare. Voglio, per quanto possibile, raccontare la vera storia di ciò che vedo, prima che cambi la scena.» Per ulteriori informazioni è possibile chiamare lo 0424525190, scrivere a info@spoletoarte.it oppure visitare il sito www.spoletoarte.it.


[M.V. Anno X - Nr 1397 del 23.06.2018] | Arte e mostre

Il Pensarte alla Milano Art Gallery in un viaggio tra gli abissi della fantasia


Con L’Arte della Quarta Dimensione Mario Mattei giunge finalmente alla Milano Art Gallery dal 14 al 28 settembre 2018. Il vernissage della personale, previsto per venerdì 14 settembre alle 18, si terrà in via Alessi 11, nella storica galleria milanese che esiste da oltre cinquant’anni.


Sede di riferimento del Maurizio Costanzo Show, Milano Art Gallery ha visto un giovane Vittorio Sgarbi dare consigli sull’acquisto di opere d’arte. La location è stata inoltre teatro delle esposizioni dei più grandi maestri italiani, riconosciuti a livello internazionale: Renato Guttuso, Gino De Dominicis, Mario Schifano e molti altri.

 

L’esibizione, organizzata dal manager Salvo Nugnes, direttore della Milano Art Gallery, vedrà protagonista il rinomato maestro Mario Mattei, la cui carriera artistica è sbocciata tra il 1958 e il 1960. Prima del 1970 l’artista avvia una ricerca che lo porta a destreggiarsi in tutti i settori delle arti visive, dalla pittura alla grafica, fino alla scultura. Partecipa attivamente a numerose iniziative dei movimenti culturali cui aderisce, partecipando come sindacalista a numerosi convegni e dibattiti incentrati sui problemi degli artisti e della società. Insegnante di pittura e di disegno in scuole pubbliche e private, Mario Mattei prende parte con le sue opere alle premiazioni dei Campionati europei di tuffi in diverse occasioni. La sua Arte della Quarta Dimensione unifica in un’opera il mondo sottomarino e l’universo umano, la cui unione contraddistingue la dimensione all’origine del pensiero umano in termini spazio-temporali. Le tecniche innovative incidono nella configurazione di questa nuova filosofia artistica che, fin da subito, presenta un carattere provocatorio e dirompente. Di lui dice Salvo Nugnes riguardo la sua presenza alla mostra Pro Biennale, che ha avuto luogo dall’8 al 29 maggio a Venezia: «Emergono direttamente dagli abissi le creazioni di Mario Mattei, e non solo perché ci sono degli evidenti richiami nei colori accesi e nell’ambientazione. A galla non affiorano le sue riflessioni, che vengono invece conservate nel luogo in cui sono scaturite, ossia nel mondo dell’arte, protezione del tempo. In I fiori del pianeta degli oceani marini e La mia anima è in ogni opera d’arte si avverte proprio questa vivida fantasia filosofica che spinge l’artista ad addentrarsi in composizioni armoniche e piene di vita». Nel frattempo l’artista esporrà a Spoleto Arte, evento pensato nel contesto del Festival dei Due Mondi al Palazzo Leti Sansi, dal 30 giugno al 25 luglio. Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure consultare il sito www.milanoartgallery.it.


[M.V. Anno X - Nr 1396 del 17.06.2018] | Arte e mostre

Milano Art Gallery: mostra di Corbellini, Fusari e Monschauer


Dal 4 al 17 giugno la Milano Art Gallery (in via G. Alessi 11) ospiterà le opere di tre grandi artiste: Emanuela Corbellini, Giuliana Maddalena Fusari e Karin Monschauer.


 Il vernissage della mostra è previsto per lunedì 4 giugno alle 18. Organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, direttore della storica galleria nel cuore della metropoli, l’evento si propone di portare tre donne provenienti da culture, stili e tecniche completamente diverse in uno spazio adeguato.

 

La location permetterà alla vivacità dei loro colori e all’espressività delle loro creazioni di ottenere il giusto apprezzamento di pubblico e critica. Emanuela Corbellini, originaria di Lodi, inizialmente si è dedicata al decoro su porcellana e ceramica. Il suo amore incondizionato per la natura l’ha portata all’utilizzo di quei colori e di quelle tonalità che vi ritrovano costante riferimento. Questa passione la porta in Sud America e alla progressiva tendenza a prediligere paesaggi irreali in cui prevalgono luce e colore. Diversa la questione per Giuliana Maddalena Fusari. L’artista si forma all’Accademia di Belle Arti “Cignaroli” di Verona, poi a quella di Bologna, laureandosi contemporaneamente in Lettere e Filosofia – DAMS Discipline delle Arti Contemporanee all’Ateneo di Bologna. Pierre Restany, celebre critico francese, la elegge artista dell’anno nella rivista Arte di Mondadori. Ambasciatrice dell’arte d’Italia all’Europe Art Museum in Danimarca, gode del patrocinio gratuito del museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi in Toscana. Karin Monschauer permette alla mostra di spingersi oltre i confini nazionali. L’artista è nata infatti in Lussemburgo nel 1960. Fin dai primi anni di liceo si divide tra due passioni, quella per la matematica e quella per l’arte figurativa, che avvicinano la sua arte alla tecnica del ricamo. Una volta terminati gli studi, sperimenta con la tecnica del mezzo punto e delle sfumature vivaci figure dalle forme geometriche. Avvicinatasi agli strumenti di digital art, sviluppa sempre più la sua carriera artistica. Per maggiori informazioni è possibile chiamare lo 0276 280638, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure consultare il sito www.milanoartgallery.it.


[M.V. Anno X - Nr 1394 del 08.06.2018] | Arte e mostre
Pubblicit