Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
Il servizio Comunicati Stampa/Annunci gratuiti e' un servizio fornito dalla Travel Factory Srl in liquidazione, di seguito indicata come Il gestore del sito. Sebbene redatto con scrupolosita' e cura, il servizio non e' immune da errori, imprecisioni e omissioni, di cui Il gestore del sito non puo' e non potra' mai e in alcun modo essere ritenuta responsabile.
L'uso del Servizo e' effettuato dall'Utente sotto la sua completa responsabilita'. Il Gestore del sito non offre quindi garanzie (1) circa l'identita', la capacita' giuridica, la serieta' d'intenti o altre caratteristiche degli inserzionisti, (2) la qualita', la liceita', la sicurezza dei beni oggetto degli annunci, (3) la veridicita' e l'accuratezza di quanto fornito dagli inserzionisti.
Il Gestore del sito si riserva il diritto di modificare, in ogni momento e in piena autonomia, i contenuti dei Comunicati Stampa/Annunci gratuiti, nel rispetto comunque della volonta' dell'utente risultante dall'inserzione, le funzionalita' del servizio o di sospenderne l'erogazione senza alcun obbligo di preavviso agli utenti.

MIAMI MEETS MILANO, che dal 6 al 10 dicembre


Presentata alla Camera dei Deputati la mostra grande internazionale "MIAMI MEETS MILANO"


Si è tenuta ieri, martedì 21 novembre, alla Camera dei Deputati la presentazione del progetto internazionale MIAMI MEETS MILANO, che dal 6 al 10 dicembre porterà la grande arte italiana negli Stati Uniti, in un significativo confronto tra opere di artisti storicizzati ed emergenti.

 

L’esposizione sarà allestita nell’esclusivo hotel Victor in Ocean Drive, nel cuore di Miami Beach, negli stessi giorni della famosa fiera internazionale di Miami Art Basel - la più importante del settore. Alla conferenza stampa, moderata da Giuseppe Malara del Tg1, hanno preso parte l’onorevole Ignazio La Russa, Vittorio Sgarbi, Veronica Ferretti del Museo Buonarroti, Alberto D’Atanasio del Museo Modigliani, José Dalì, artista e figlio di Salvador Dalí. Riferendosi all’iniziativa, Ignazio La Russa ha ringraziato l'organizzatore Salvo Nugnes, complimentandosi per come “senza utilizzare nessun tipo di fondi, ma con grande spirito d’iniziativa e imprenditorialità, “Miami Meets Milano” porta i grandi nomi italiani all’estero, producendo un circolo virtuoso per l'arte nel nostro paese, un campo in cui non siamo certamente secondi a nessuno, nel mondo. Non è un caso - prosegue l’Onorevole - che anche oltre oceano l'evento sia stato accolto con molto clamore dalla stampa e dalla critica, con il benestare del console italiano e del sindaco di Miami” Salvo Nugnes, Art Director della mostra “Miami meets Milano”, spiega così le finalità di un’iniziativa tanto ambiziosa: “Le due città hanno un forte legame simbolico. Sono entrambe fulcro della promozione dell’arte e della cultura a livello mondiale, dove passato e presente, antico e moderno, tradizione e innovazione si ritrovano insieme, in perfetta fusione. L’intenzione è quella di consolidare la centralità della grande arte italiana nel mondo allargando l’orizzonte del panorama contemporaneo». «L’iniziativa – spiega Vittorio Sgarbi - offre l’opportunità di ammirare le opere di maestri dell’arte antica, moderna e contemporanea che hanno già lasciato un segno evidente nella storia. Tra gli altri Antonio Canova, Filippo De Pisis, Fausto Pirandello, Renato Guttuso, Gino De Dominicis, accostate ai lavori di artisti emergenti». La mostra ha il contributo del curatore e critico Vittorio Sgarbi, di José Dalí, del Direttore Generale del Ministero degli Affari Esteri Andrea Meloni, del  Sindaco di Miami Philip Levin, del Console Generale d’Italia a Miami Adolfo Barattolo, di Renato Manera della “Fondazione Antonio Canova”, di Alberto D'Atanasio del Museo Modigliani, di Veronica Ferretti del Museo Buonarroti.


[M.V. Anno X - Nr 1338 del 23.11.2017] | Arte e mostre

SULLA STRADA DEI SOGNI


Il Giappone nelle immagini di Massimo Berretta


Dal 18 al 24 novembre 2017 il Centro di Assistenza Sociale e Culturale della Banca d'Italia ospiterà la mostra fotografica sul Giappone Massimo Berretta “SULLA STRADA DEI SOGNI” Apparizioni.

 

Immagini fluttuanti eppure incisive, oniriche e allo stesso tempo reali, evocative, toccanti. Il Giappone di Massimo Berretta è descritto in tre delle sue caratteristiche essenziali: il pudore, la spiritualità, l’armonia. Un viaggio tra sogni che intarsiano, con la memoria, immagini di vita quotidiana. Un cammino, quello di Berretta, dove le foto assumono la forma dell’epifania: rievocazione di colori che, attraverso il fascino del disvelamento, riecheggiano il respiro dello spirito dei luoghi visitati, all’interno di uno scatto sottratto alla realtà. Un velo colorato è difatti quello che copre tenuamente le immagini, svelate poi di colpo da un lampo temporaneo, un volto si staglia dal caos colorato di un presente che diventa sfondo (Claudio Romanelli). Parteciperanno all’inaugurazione - sabato 18 novembre ore 16.00 - due giovani artiste giapponesi: la pianista Ai Watanabe, concertista che dimostra una perfetta padronanza della tecnica pianistica e una profonda sensibilità musicale, e la mezzosoprano Takaku Umezu, interprete virtuosa con un affascinante colore vocale.


[M.V. Anno X - Nr 1334 del 15.11.2017] | Arte e mostre

SPOLETO ARTE INCONTRA VENEZIA


Grande successo per l'incontro con Roberta Camerino e Veronica Ferretti alla mostra di Sgarbi


L'appuntamento "al femminile" ha chiuso il ricco calendario di eventi legati alla mostra a Palazzo Grifalconi Loredan, nello storico atelier di Roberta di Camerino. L'esposizione sarà visitabile fino a mercoledì 15 novembre. E’ stato un successo di pubblico l’incontro che ha avuto luogo domenica 12 novembre alla mostra SPOLETO ARTE INCONTRA VENEZIA, allestita nello storico atelier di Roberta di Camerino: si è parlato di arte, di moda e della straordinaria figura della “padrona di casa”, la stilista e ideatrice dell’omonima griffe. Icona di stile, donna geniale, indipendente ed emancipata ante litteram, il racconto della sua straordinaria esistenza è stata l’occasione per trattare temi di grande attualità, come il ruolo della donna nella società e la condizione femminile nel mondo del lavoro. Protagoniste di questo evento sono stare Roberta Camerino, figlia della stilista e Veronica Ferretti, storica dell’arte e funzionaria del Museo Michelangelo Buonarroti le quali, insieme al mediatore dell’incontro Salvo Nugnes, manager della cultura e organizzatore dell’evento, hanno lanciato l’idea di un “manifesto al femminile”: raccogliere le firme di donne di spicco che operano nel campo dell’arte, della moda, della creatività, per testimoniare il grande contributo delle donne in questi settori. Con l’occasione, la Camerino ha inoltre presentato al pubblico alcuni estratti del suo libro Schegge di R, un ricordo intimo e personale della madre, grande personalità, vulcanica e geniale, amica di Salvador Dalì, Coco Chanel, Walter Matthau, il cui ricordo a Venezia e nel mondo, è rimasto indelebile. Il volume, scritto insieme all’amica Federica Repetto, reca l’introduzione del professor Vittorio Sgarbi e il contributo di Luciana Boccardi, critica di moda e scrittrice, grande amica della famiglia. Ricordiamo che la mostra SPOLETO ARTE INCONTRA VENEZIA a Palazzo Grifalconi Loredan sarà visitabile fino a domani, mercoledì 15 novembre.


[M.V. Anno X - Nr 1333 del 14.11.2017] | Arte e mostre

Maria Pia Severi presenta il nuovo libro fotografico


Maria Pia Severi presenta il nuovo libro fotografico allo Spoleto Arte di Sgarbi Sarà una passerella di celebrità l’evento di presentazione del nuovo libro fotografico di Maria Pia Severi dal titolo Roma fuori programma che si terrà venerdì 17 novembre alle ore 19, nella prestigiosa cornice dell’hotel Piram a Roma (Via Giovanni Amendola, 7).


Sarà una passerella di celebrità l’evento di presentazione del nuovo libro fotografico di Maria Pia Severi dal titolo Roma fuori programma che si terrà venerdì 17 novembre alle ore 19, nella prestigiosa cornice dell’hotel Piram a Roma (Via Giovanni Amendola, 7). Contestualmente alla presentazione del volume, sarà allestita una galleria di ritratti fotografici realizzati dall’artista emiliana. Icone del mondo del cinema, della musica, della moda, realizzati dall’artista con il suo stile unico: da Maria Callas a Lady Gaga, passando per Kate Middleton e Brigitte Bardot, i soggetti sono catturati dal gesto spontaneo e istintivo dell’artista, dallo scatto repentino del clic, con un effetto surreale, magico, indefinito, senza tempo. Assieme al manager della cultura Salvo Nugnes parteciperanno poi all’evento grandi personaggi del calibro di Pippo Franco, attore, comico e storico conduttore del programma Il Bagaglino, José Dalì, pittore e figlio del celebre artista Salvador Dalì, l’inviato di Striscia la Notizia Patrick Pugliese, e molti altri, accompagnati dalla pianista Giovanna Bizzarri, direttamente dal programma Sottovoce di Rai1. Il volume Roma fuori programma è una raccolti di scatti inediti che ha come protagonista la Città Eterna, dove lo sguardo unico di Maria Pia Severi indaga i luoghi simbolo della Capitale, in cui si innestano e sovrappongono i ritratti di alcuni dei suoi più celebri protagonisti, che ne hanno segnato la Storia: Michelangelo Buonarroti, il Caravaggio, Anna Magnani, Marcello Mastroianni, Federico Fellini, Alberto Sordi, Renato Guttuso, Giorgio de Chirico, solo per citarne alcuni. Maria Pia Severi prosegue quindi con successo il suo percorso editoriale con i suoi originali “ritratti di città”. La pubblicazione di questi prestigiosi volumi si affianca alla sua lunga e fortunata carriera espositiva, coronata da successi internazionali: da Miami a New York, da Rio de Janeiro a Praga, da Londra a Spoleto, all’interno della Biennale di Venezia, a Monte Carlo, i suoi scatti d'autore hanno riscosso interesse e curiosità in ogni occasione. Il suo stile unico e inconfondibile, ricco di virtuosismo e vivacità creativa, le permette di realizzare scatti carichi di fascino e mistero; libera da vincoli accademici e da necessità documentarie, le sue immagini diventano straordinariamente evocative, cariche di suggestioni in bilico tra sogno, realtà e memoria. Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti da Maria Pia Severi, ricordiamo il Premio Monte Carlo per “L’originale interpretazione dell’arte fotografica”, conferitole da Vittorio Sgarbi insieme a Francesco Alberoni, Cristiano Gallo, ambasciatore italiano a Monaco, Veronica Ferretti, dirigente del museo Michelangelo Buonarroti, Salvo Nugnes e Andrea Munari, direttore generale di Radio Monte Carlo. Nel luglio del 2017 partecipa al Festival Dei Due Mondi di Spoleto e riceve il prestigioso Premio alla carriera, partecipando subito dopo all’importante Biennale di Milano a cura di Vittorio Sgarbi. Per informazioni tel: 0424-525190 mail: org@spoletoarte web: www.spoletoarte.it


[M.V. Anno X - Nr 1331 del 09.11.2017] | Arte e mostre

La mostra 'Assemblages


Restituzioni e metamorfosi' di Michela Fontana al G LAB di Milano dal 16 al 24 novembre


“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”. Su questa massima di Antoine Lavoisier si fonda l’ispirazione artistica di Michela Fontana, che raccoglie materiali abbandonati, legni, frammenti di plastica, ferri, e li restituisce alla vita in nuove forme. Un bric-à-brac disseminato lungo le spiagge di Creta, della Val Tidone, di Milano, i luoghi dove Michela Fontana trascorre la maggior parte del suo tempo. Oggetti destituiti della loro funzione e destrutturati che in una sorta di nemesi tornano trasformati in nuovi significati, restituzioni e metamorfosi. Dal 16 al 24 novembre al G LAB di Milano (via Giannone, 4) sarà esposta una selezione delle opere dell’artista, offrendo una vivace panoramica di composizioni polimateriche di varie dimensioni, testimoni delle tensioni, delle contraddizioni ma anche delle speranze del nostro tempo. Ed ecco allora "Il sorriso dell'orso", un orsetto di pezza giallo abbandonato sulla spiaggia, tragicamente sorridente e adagiato a una casetta piena di capelli fatti di reti da pesca. Oppure "Aleppo", un tempio di schegge e colonne che reggono ormai un'evanescente sottilissima rete di ferro. Un mondo impazzito ma anche ironico con "Scienziati dilettanti", una coppia di biologi improvvisati che si aggirano con strumenti scientifici improbabili, e personaggi dagli stravaganti copricapi e dalle fantasiose capigliature. Michela Fontana crea le sue opere con mano sicura, con la stessa precisione con la quale ha svolto il lavoro di giornalista scientifica, di saggista e di scrittrice. Ha vissuto e lavorato quindici anni fra l’America del nord, la Cina e l’Arabia Saudita. Il suo libro Matteo Ricci un gesuita alla corte dei Ming, tradotto in inglese, francese e spagnolo, ha vinto il Grand Prix de la biographie politique nel 2010 ed è stato ristampato in questi giorni sempre per i tipi della Mondadori. La sua opera più recente è Nonostante il velo; Donne dell'Arabia saudita (VandA.epublishing) sulla condizione delle donne nel paese arabo. Assemblages, restituzioni e metamorfosi 16-24 novembre GLAB - via Giannone, 4 - Milano Ingresso libero dal lunedì al venerdì – h. 10-18 / 15-19 Sabato su richiesta. Tel 02 33604110


[M.V. Anno X - Nr 1331 del 09.11.2017] | Arte e mostre

Domenica 15 ottobre a Villa Porro Pirelli:


15 ottobre, dalle 11.00 alle 20.00, a Villa Porro Pirelli di Induno Olona, elegante dimora del ‘700 convertita in albergo di charme, si tiene ‘Sposi in villa: il tuo matrimonio da favola’.


L’evento si rivolge non solo ai futuri sposi, ai professionisti e ad aziende del settore wedding che operano sul territorio varesino, ma anche a tutti coloro che vogliono cogliere l’occasione per visitare e ammirare gli ambienti esclusivi della Villa, location ideale per matrimoni da favola. Durante la giornata, gli ospiti verranno accompagnati lungo un percorso per conoscere gli ambienti della Villa, la suggestiva Sala della Musica, la Sala della Lettura, dove saranno allestiti tavoli apparecchiati per l’occasione con raffinate mise en place e pregiati tovagliati. Da qui i partecipanti verranno condotti al piano inferiore, nella grande Sala Lombardia, che affaccia sul giardino, dove ad attenderli saranno gli espositori, professionisti locali dell’organizzazione eventi, tra cui stilisti, fotografi, make up artist e fioristi. Momento clou della giornata sarà la sfilata di abiti nuziali alle ore 16.00 che farà sognare tutte le future spose. Oltre alle sfarzose sale interne, gli ospiti potranno anche approfittare della giornata per visitare il parco secolare con siepi, colonnati e fontane e la chiesetta consacrata, pronta ad accogliere gli sposi in un ambiente intimo e raccolto. VILLA PORRO PIRELLI Via Tabacchi, 20 - 21056 Induno Olona (Varese) Tel. +39 0332 840540 - info@villaporropirelli.com - www.villaporropirelli.com


[M.V. Anno X - Nr 1323 del 12.10.2017] | Arte e mostre

La Signora delle Stelle - Margherita Hack


Prestigioso Concorso d'arte “La Signora delle Stelle” in nome di Margherita Hack presso la storica Milano Art Gallery


Sono aperte ufficialmente le iscrizioni per il Concorso d'arte "La Signora delle Stelle - Margherita Hack" dedicato all'esimia scienziata astrofisica, che a 4 anni dalla sua scomparsa è rimasta nel cuore di tutti.

 

Il concorso, ideato e organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, agente anche della Hack, vuole mantenere vivo il ricordo e la memoria di questa grande donna e professionista encomiabile, che con i suoi studi e le sue ricerche ha lasciato un patrimonio prezioso in simbolica eredità al mondo intero. Il concorso ha come tematica portante ritratti, stelle, paesaggi, pianeti, astratti e ogni soggetto legato alla vita e al lavoro dell'indimenticabile Professoressa. Possono partecipare opere di pittura, fotografia, grafica e scultura. Verrà dato un particolare contributo al concorso da parte di nomi importanti, come Vittorio Sgarbi e Francesco Alberoni, nonché da parte di altri esponenti autorevoli del panorama culturale contemporaneo. La cerimonia ufficiale di premiazioni degli artisti vincitori si svolgerà il 16 dicembre, alle 18.00, presso la storica galleria milanese Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, nel cuore della città, a due passi dal centro e dal Duomo. In palio verrà messo un ammontare complessivo di 20.000 €, sotto forma di servizi per la realizzazione di esclusive mostre personali e collettive, distribuito tra i vincitori prescelti. L'organizzatore Salvo Nugnes, nel ricordare con affettuosa amicizia la Professoressa Hack afferma: «Questo concorso vuole offrire a tutti i talentuosi artisti partecipanti l'opportunità di ricevere premi consistenti, per portare avanti il loro percorso nel mondo dell'arte e ottenere grande visibilità e ritorno d'immagine. Verrà data risonanza all'evento, per ricordare Margherita, che ha lasciato un tesoro inestimabile di sapere e di conoscenza a noi e alle generazioni future e si è conquistata la stima e l'ammirazione, da parte dell'opinione pubblica internazionale. A lei va il mio sincero ringraziamento per la bella amicizia che mi ha regalato e che mi porterò sempre dentro». Per ricevere ulteriori informazioni e aderire al concorso, è possibile chiamare il numero 0424/525190 e inviare una mail a segreteria@margheritahack.it o visionare il sito ufficiale www.margheritahack.it.


[M.V. Anno X - Nr 1317 del 27.09.2017] | Arte e mostre

Spoleto Arte verso Caravaggio


Malta, Hilton Hotel: Sgarbi ed il manager Salvo Nugnes per “Spoleto Arte verso Caravaggio” con il contributo di illustri personalità


Grande successo per “Spoleto Arte verso Caravaggio”, la mostra internazionale d’arte contemporanea che si è svolta nella giornata di domenica 24 settembre presso il lussuoso Hilton Hotel a Malta. L’evento, ideato e organizzato dal manager di noti personaggi Salvo Nugnes, si è avvalso degli importanti contributi di Vittorio Sgarbi, del ministro di Malta Jason Azzopardi, del studioso esperto di Caravaggio Keith Sciberras, di Josè Dalì, figlio del famoso artista Salvador Dalì e di Alessandro Meluzzi, noto psichiatra e volto di trasmissioni televisive come Matrix e Quarto Grado. Durante la mostra hanno esposto affermati artisti, provenienti da ogni parte del mondo, tutti accuratamente selezionati dal comitato organizzatore. La location di “Spoleto Arte verso Caravaggio” è situata sul lungomare della bellissima isola, patria e luogo di passaggio di numerosi artisti, tra cui il famoso Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, che proprio in questo meraviglioso luogo ha trascorso gli ultimi giorni della sua vita. “Spoleto Arte”, definita dal Prof. Sgarbi ≪un osservatorio sull’arte contemporanea≫ è un contenitore di conoscenza e di approfondimento artistico di grande valore. L’edizione del 2017 ha visto la partecipazione di numerose personalità di spicco del mondo dell’arte e della cultura. La mostra ha unito emblematicamente in un’unica esposizione artistica la città di Spoleto, rappresentata proprio da “Spoleto Arte”, con la bellissima isola di Malta, considerata patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco e denominata “la perla del Mediterraneo”. Per info: 0424. 525190, org@spoletoarte.it, www.spoletoarte.it


[M.V. Anno X - Nr 1317 del 27.09.2017] | Arte e mostre

SPOLETO ART FESTIVAL TUTTO INTERNAZIONALE


Avvio trionfale per "SPOLETO ART IN THE CITY 2017" che ha aperto i suoi battenti presso il prestigioso Teatro Caio Melisso Spazio Carla Fendi: il Prof. Luca Filipponi Presidente dello Spoleto Art Festival, ha fatto gli onori di casa, alla presenza di alcune delle più alte autorità come il Presidente del Consiglio Comunale Giampiero Panfili e del Giudice Angelo Matteo Socci


Fra i tanti ospiti presenti, Fabrizio Borghini di Toscana Tv il quale ha presentato il suo libro “Lorenzo Milani. Gli anni del privilegio” (Premio Speciale Spoleto Art Festival letteratura 2017 Arte e Cultura). Presente anche l'artista LUC che ha esposto le sue opere con una sua personale nelle sale del Teatro Caio Melisso. Bella la Pièce monologo teatrale dell'attore Alessandro Calonaci; il Soprano Tania Di Giorgio ha curato un notevole spettacolo musicale. Il Prof. Luca Filipponi ha portato i saluti del Direttore Artistico Prof. Sandro Trotti che non è potuto intervenire. Il Giudice critico d'arte e collezionista Angelo Matteo Socci ha salutato il pubblico del Teatro Caio Melisso, ricordando l'importanza dell'arte e della cultura nel nostro Paese, una valorizzazione necessaria alla crescita ed allo sviluppo intellettuale, sociale ed economico di una realtà come quella italiana ricca di opere d'arte, musei e storia. A seguire visita in tutti i luoghi, palazzi e Gallerie d'Arte, 50 locations che ospitavano 5.000 opere d'arte contemporanea. La serata si è conclusa con una Degustazione di vini e di prodotti tipici offerti dalla presidenza dello Spoleto Art Festival.Aspoletosculturabianca9 Spiccava, in questa grande kermesse, l'Artista Roberta Gulotta, ormai affermata a livello internazionale, dopo le mostre a Shanghai, Miami, Chicago e in tutta Europa, nonché nelle più belle Gallerie Italiane, fra le quali quelle di Spoleto. La Gulotta ha esposto due opere pittoriche ed una scultura, e più precisamemnte: Una Vita per il Cinema, tela rotonda diametro cm. 80, tempera acrilica su tela rotonda a vernice dorata (Collezione Privata); Fretis Volubis Fatum, tela rotonda diametro cm. 100, tempera acrilica su tela a vernice dorata; e Astratto di Cristalli, bassorilievo in gesso, misure cm,. 65 x 43 x h. cm. 4 circa. Roberta Gulotta, che è Testimonial Internazionale dell'Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi, ha dedicato una delle tre opere esposte proprio al Cinema, un mondo che ama moltissimo e di cui frequenta assiduamente gli appuntamenti più importanti, quali La Festa del Cinema di Roma, il David di Donatello, il Premio De Sica, Festival e manifestazioni in tutta Italia e all'estero. L'Artista si sta preparando per una nuova performance artistica di cui parleremo a breve…. www.roberta-gulotta.com


[M.V. Anno X - Nr 1315 del 20.09.2017] | Arte e mostre

Lectura Dantis dell'attore Emanuele Giglio


Invito a Finissage dal titolo "Revival d'Arte" presso la Zanon Gallery in Via Tor di Nona, 44 al Centro di Roma. Il 05 ottobre 2017 dalle ore 17 alle 21 siete tutte/i invitate/i ad un bell'evento conclusivo di una Mostra Collettiva di successo con Lectura Dantis dell'attore Emanuele Giglio. (Al Centro di Roma, lato Tevere opposto a Castel Sant'Angelo).


Incontro con gli artisti: Luigia D'Aguanno - Mario Moro alias "Erace Lestis" - Giorgio Pugliese - Roberto Pinetta - Roberto Serafino - Vania Privitera - https://plus.google.com/u/0/events/c5qejla71rboq7ldo5qdn4c42lk Arredo "firmato" M° Giovanni Zanon. Ingresso libero e gratuito, gradita conferma presenza. Info QUIRINO 3204935188 👍 oppure 3472669307 ( ideaserviceroma@gmail.com ) NOTA IMPORTANTE - Siamo lieti di annunciarvi che, in occasione del Finissage del 5 Ottobre 2017 presso la "Zanon Gallery", eccezionalmente, il "Teatro del Centro" offrirà in anteprima assoluta un momento culturale e poetico con un frammento Dantesco interpretato da Emanuele Giglio. Emanuele Giglio, premio per la cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nazionalmente riconosciuto come uno degli interpreti italiani più incisivi della musicalità del verso. Tra le sue opere più famose: "l'Achilleide di Stazio" presentata a Castel Sant'Angelo; "Iacopone da Todi Pantheon" al Battistero della Basilica di San Giovanni in Laterano . Il frammento poetico proposto da Giglio, raffigurerà il Canto di Ulisse. Musiche originali di Patrizia Merlotti e del M. Luigi Marolda. L'Ara Pacis di Tor di Nona "scenografia del Teatro" è un istallazione di Monica Griffa. www.emanuelegiglio.blogspot.com


[M.V. Anno X - Nr 1315 del 20.09.2017] | Arte e mostre

“La seconda navigazione”



Si inaugura il 1 ottobre alle 17, presso Archivio Galleria Lazzaro by Corsi, in via Cenisio 50 a Milano, la personale dell'artista di Giulianova (Te) Carmine Galiè, “La seconda navigazione”, a cura di Massimo Pasqualone. Carmine Galiè, in questo secondo percorso zetetico, ci presenta un’attenzione precipua ai plastici simboli del mare e, mutuando una terminologia filosofica appartenente al Fedone di Platone, arriva ad una seconda navigazione, metafora desunta dal linguaggio marinaresco che indica quella navigazione che si intraprende quando cadono i venti e la nave rimane ferma: in tale circostanza si deve por mano ai remi, e in tal modo, con la forza delle braccia, si esce dalla situazione prodotta dall’incombere della bonaccia. Con Sogno e realtà abbiamo assistito ad una prima navigazione fatta con le vele al vento che, in Platone, corrispondeva al tragitto compiuto sulla scia dei naturalisti e con il loro metodo, in Carmine Galiè, invece, ad una poetica di introspezione psichica ed estroiettazione di sentimenti contrastanti, tutti accomunati da cromatismi forti e possenti piani visivi. La “seconda navigazione”, assai più faticosa ed impegnativa, é quella in cui l’artista giuliese naviga senza il timore di fare naufragio, assorbe gli straordinari elementi simbolici e mitologici del mare, in una visione della vita rinnovata e direi quasi palingenetica. Mi sovviene, a tal proposito, un testo lirico della poetessa Alessandra Bucci, Nei giorni buoni: “Come colore puro brillo, nei giorni buoni, e coi pensieri dipingo il cielo, il mare, la terra sotto i piedi. Nuoto tra le onde e lascio scie iridescenti fra i flutti, apro le braccia e disegno l’arcobaleno che, come ponte sospeso, all’infinito mi congiunge e torno a terra come meteora lasciando nel blu una pennellata di me”. Dopo aver lasciato i flutti, l’artista si lascia emozionare dall’azzurro acceso del mare, osservandolo da lontano, ed ecco un’altra plastica visione di Alessandra Bucci, Alta Marea: “Ti aspetto, sollevati a me fino a lambire il mio intimo mare, capovolgi la mia visione e restituiscimi l’azzurro acceso delle onde andate”. I piani visivi si trasformano, i cromatismi assorbono l’attenzione del lettore dell’opera d’arte, il mare diventa la grande metafora della vita, che ad ogni istante ci trasforma, apparentemente immobile ma sempre in movimento, direbbe Montale. Un cambiamento nella poetica, una decisa evoluzione nello stile fanno di questa seconda navigazione di Carmine Galiè un interessante tassello nel cammino dell’artista che da ormai quarant’anni vive il tempo della bellezza e dell’arte attraverso uno studio costante e severo della realtà, introducendo nell’opera d’arte elementi biografici che diventano universali quando la storia si fa Storia, quando le onde degli attimi e dei secondi inducono davvero ad una riflessione generale sul senso o sui sensi della vita. Lo dimostrano le opere dedicate ai paesaggi, alla ricerca di una quiete che solo la natura può e sa dare, con un’attenzione precipua al silenzio di cui necessita ogni artista vero. Non mancano dotti riferimenti alla mitologia, a Nettuno, alle Sirene, che ancora oggi irretiscono coloro che navigano nel mare della vita, che ha sempre mille e mille rive e che all’artista non bastano. Carmine Galiè approda, dunque, ad una raffinata ricerca, coinvolge il lettore dell’opera d’arte facendolo attenzionare a cromatismi desueti e miti rivisitati in chiave moderna, perché è davvero questo il ruolo dell’artista, espresso chiaramente da Gustave Flaubert: “Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito e del vago che chiamano anima, questa è l’arte”. La mostra resterà' aperta fino al 17 ottobre. via Cenisio , 50 20154 Milano telefono e fax 02 36521958 Orario: martedì - sabato: 9 - 13 / 15 – 19 domenica e lunedì - chiuso


[M.V. Anno X - Nr 1315 del 20.09.2017] | Arte e mostre

il libro “Non è colpa mia. Voci di uomini che hanno ucciso le donne”


Biennale Milano: appuntamento imperdibile con Vanna Ugolini che presenta il libro “Non è colpa mia. Voci di uomini che hanno ucciso le donne” con la partecipazione straordinaria di Paolo Liguori, Alessandro Meluzzi e Salvo Nugnes


Giovedì 12 ottobre, alle ore 18.00, la giornalista Vanna Ugolini presenterà il libro “Non è colpa mia. Voci di uomini che hanno ucciso le donne” (Morlacchi editore), scritto a quattro mani con la psicologa Lucia Magionami, affiancata dal Direttore del TGcom Paolo Liguori, da Alessandro Meluzzi noto psichiatra e volto di trasmissioni televisive come Matrix e Quarto Grado e da Salvo Nugnes manager di noti personaggi, nonché moderatore dell’incontro. L'appuntamento culturale avrà come cornice artistica la grande mostra “Biennale Milano - International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi e allestita presso Brera Site, a Milano, a pochi passi dal Piccolo Teatro. “Non è colpa mia. Voci di uomini che hanno ucciso le donne” è un viaggio nell’anima di uomini che hanno ucciso le proprie compagne, persone comuni eppure assassini. Il libro è una ricerca profonda, un percorso emotivo ed evocativo che risponde alla necessità di capire, per poi comunicare, cosa spinge un uomo ad uccidere l’amore della propria vita, cosa succede in quei minuti in cui decide di diventare assassino e qual è il percorso che trasforma un uomo normale, un padre di famiglia in un omicida. E dal libro emerge anche quello che l'autrice Ugolini afferma chiaramente: non siamo di fronte a raptus, né scatti d’ira: il percorso verso il femminicidio è più lungo, lastricato di silenzi, di prigioni culturali, di diversi modi di intendere la vita, dell’incapacità di dare un nome ai sentimenti, alle situazioni e, quindi, di riconoscerle, di rapporti di potere all’interno della coppia, dove una delle due parti prevarica e controlla l’altra. “Arriviamo a un punto e decidiamo se usare la ragione o la forza – scrive l’autrice – se vogliamo mantenere a ogni costo il potere su una persona fino ad arrivare a toglierle la vita o se vogliamo amare, liberamente, accettare che questo possa finire e possa far male. Ci sono mille altri modi diversi dalla violenza per chiudere una relazione. La violenza è una scelta. Una scelta da non fare.” A “Biennale Milano” sono previsti numerosi eventi di notevole spessore culturale: mercoledì 11 ottobre ci sarà la conferenza stampa con rappresentanti delle Istituzioni, Alberto d’Atanasio dirigente del Museo Modigliani, Veronica Ferretti funzionaria del Museo Michelangelo Buonarroti, Carlo Motta, responsabile di Editoriale Mondadori, Elisabetta Marelli regista del film “Sgarbistan”, e Vittorio Sgarbi in videoconference. Lo stesso giorno il conduttore Pippo Franco si esibirà in uno spettacolo dal titolo “La Vita è Arte” con tanti altri illustri personaggi. Venerdì 13 ci sarà la presentazione dei nuovi libri del sociologo di fama mondiale Francesco Alberoni e della scrittrice e conduttrice Silvana Giacobini, con la mediazione del manager Salvo Nugnes. Il giorno successivo è stata organizzata l’inaugurazione della mostra “Biennale Milano – International Art Meeting” presso la prestigiosa sede Brera Site (in via delle Erbe, 2) con la presenza del Prof. Vittorio Sgarbi. Nell’ultimo giorno della manifestazione, domenica 15, è prevista la presentazione di altri due libri: quello di Tony di Corcia sullo stilista Gianni Versace, con la partecipazione del fratello Santo Versace, e quello di Roberta Camerino, “Schegge di R” dove racconta la storia della famosa madre stilista amica di Salvador Dalì e di Coco Chanel. Per info: 0424.525190, 388.7338297, info@biennalemilano.it


[M.V. Anno X - Nr 1315 del 20.09.2017] | Arte e mostre

Premio Marchionni


nella prestigiosa sede dell’Archivio Lazzaro di Milano, si inaugura la 1^ tappa delle mostre itineranti dell’edizione 2017 del Premio Marchionni, il concorso internazionale d’arte contemporanea lanciato dal Museo Magmma di Villacidro.”.


Il macedone Sinisha Kashawelski ha vinto con l’opera intitolata “Je crois en progrès”, mentre Tina Sgrò si è guadagnato il primo posto nella sezione Grafica con l’opera “Interno piccolo”: ai due è stato assegnato un premio di 2.500euro. Oltre a Kashawelski e Sgrò saranno presenti i vincitori delle tre mostre itineranti: per la sezione grafica: Francesco Mauro, Francesco Stile, Ugo Cardenas, Laura Cangelosi, Luca Dalmazio, Marco Tidu, Ricardo Aleodor Venturi, Roberta Congiu, Sabato Panico, Simone Geraci, Stephen Spiller, Daniela Savini, Diego Vargiu, Dusan Pacuch; per la sezione pittura Erika Azzarello, Francesco Stile, Gavino Ganau, Gavino Piana, Ileana Colazzilli, Luca Vallotta, Massimiliano Galliani, Max Mazzoli, Nara Tomassini, Patrick Pioppi, Raffaello Bongini, Raphael Bouyer, Simone Geraci, Simone Prudente. A giudicare i lavori è stata una giuria di qualità:Umberto Palestini, direttore dell’Accademia di Belle Arti Urbino, tra le istituzioni artistiche più importanti d’Italia, Alessandra Redaelli, giornalista e curatrice di Arte Milano, Adriano Corsi, direttore dell’Archivio Lazzaro di Milano, Vittorio Spampinato, direttore artistico del Museo Cá La Ghironda, Giorgio Sorrentino della Galleria Artesanterasmo di Milano, e Vitaliano Angelini, presidente Incisori Urbinati. Il Premio Marchionni è stato istituito per ricordare la figura di Dino Marchionni, sopraffino incisore che nel 1954 lasciò la sua Urbino per insegnare a Villacidro, dove rimase fino alla fine della sua vita. via Cenisio , 50 20154 Milano telefono e fax 02 36521958 Orario: martedì - sabato: 9 - 13 / 15 – 19 domenica e lunedì - chiuso www.gallerialazzaro.it - lazzarocorsi@tin.it


[M.V. Anno X - Nr 1314 del 15.09.2017] | Arte e mostre

≪Legno e luce – L’emozionante fascino della corruzione≫


la mostra personale dell’artista Gaetano B. alla MAG - Milano Art Gallery


Gaetano B. inaugurerà la sua mostra personale dal titolo: ≪Legno e luce – L’emozionante fascino della corruzione≫ presso la prestigiosa MAG - Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, nel cuore della città, conosciuta come galleria di riferimento del Maurizio Costanzo Show nei primi anni di messa in onda della popolare trasmissione, dove un giovane Vittorio Sgarbi, agli inizi della carriera, intratteneva con i suoi discorsi sull'arte.

 

Il vernissage è previsto per venerdì 14 luglio alle ore 18.30 e l’organizzatore è Salvo Nugnes, manager della cultura e di personaggi di spicco. L’artista è il vincitore del primo premio della prestigiosa mostra internazionale “Spoleto Arte 2017” a cura di Vittorio Sgarbi, attualmente presente presso Palazzo Leti Sansi per tutto il mese di luglio. Le opere della mostra personale sono sculture in legno particolarmente studiate e singolari. In queste composizioni i pensieri e le sensazioni di Gaetano B. si concretizzano nel materiale legnoso ricco di passato e di mistero, facendo in modo che l’artista sperimenti un design molto prezioso e originale. Sceglie dei pezzi ben precisi per raffigurare le sue emozioni, aiutato dai rami che diventano scheletri e dalla vernice rossa che rappresenta il dolore. Le sue opere vengono supportate da luci poste non solo ad illuminarle, ma anche con l’obiettivo di accentuare il loro significato profondo, caratterizzato da uno spirito critico verso l’umanità e le sue miserie. La luce diventa simbolo di fiducia e di auspicio, portatrice di speranza in un mondo carico di infelicità. Il prezioso design sperimentale è avvalorato da una forte predilezione per la natura e il suo significato estrinseco, il che denota una particolare emotività artistica. La mostra, che sarà aperta al pubblico fino al 29 luglio, diventa così un’ottima occasione per conoscere un artista originale e la sua particolare sensibilità estetica. Per informazioni visitare la pagina web: www.milanoartgallery.it o chiamare il numero: 02.76280638.


[M.V. Anno X - Nr 1307 del 16.07.2017] | Arte e mostre

mostra internazionale di “Spoleto Arte 2017


Grande successo al vernissage della mostra internazionale di “Spoleto Arte 2017” tenutosi sabato 1° luglio a Palazzo Leti Sansi: la rassegna artistica rimarrà aperta fino al 27 luglio.


Grande successo, sabato 1° luglio, per il vernissage della rinomata mostra internazionale d'arte contemporanea “Spoleto Arte", tenutosi presso Palazzo Leti Sansi. La giornata di apertura è avvenuta nel contesto della 60° edizione del “Festival dei Due Mondi”, manifestazione culturale che coinvolge la città umbra in numerosi spettacoli artistici. L’organizzatore e manager della cultura Salvo Nugnes, assieme a Vittorio Sgarbi, ha dato avvio all’inaugurazione della mostra alle ore 18, con la partecipazione di personalità di spicco nel mondo della cultura e dello spettacolo: da Livia Pomodoro presidente dell'accademia di Belle Arti di Brera alla scrittrice Sveva Casati Modigliani, dall’attuale sottosegretaria di Stato Maria Elena Boschi al presidente del “Festival dei Due Mondi” Fabrizio Cardarelli, dall'on. Lella Golfo ad Alessandro Meluzzi volto noto di Canale 5, da Paola Severini della Rai alla statistica Linda Laura Sabbadini, da Sonia Laura Tatò produttrice e scrittrice a Patrick Pugliese di Striscia la Notizia e molti altri ancora. Sgarbi, curatore dell'esposizione, ha dichiarato che anche quest'anno: ≪Spoleto Arte vuole essere un osservatorio dell'arte contemporanea, nel quale fanno parte un selezionato gruppo di artisti, con caratteristiche distintive e stili diversi, riuniti insieme in esposizione in un armonioso allestimento di generi espressivi diversi. Ho accettato di guidare la mostra di Spoleto Arte, nel contesto del “Festival dei Due Mondi”, con l'obiettivo di mettere in evidenza la libera creatività, talvolta soffocata, di artisti emergenti≫. Contemporaneamente alla mostra c’è stata anche l’esposizione “D’Io”, rassegna del discusso artista del XX secolo Gino de Dominicis. “Spoleto Arte" rimarrà aperta fino al 27 luglio, garantendo un’ottima visibilità alle opere che verranno esposte e ai numerosi artisti italiani e internazionali che hanno deciso di partecipare. Per info: 0424525190, info@spoletoarte.it


[M.V. Anno X - Nr 1305 del 30.06.2017] | Arte e mostre
Pubblicità