Notizie Turismo, News , Tempo libero, Cronache internazionali - Master Viaggi online

NOTIZIE TURISMO, NEWS, TEMPO LIBERO, TRASPORTI, CRONACHE INTERNAZIONALI

ANNUNCI GRATUITI
M.V. Anno X - Nr 675 del 23.05.2013

il ruolo primario delle alterazioni mitocondriali, geneticamente indotte, nella patogenesi delle più gravi malattie umane

M.V. Anno X - Nr 675 del 23.05.2013

Lettera Aperta ad un Genetista in Odore di Premio Nobel: Come scoprire le basi Genetiche Molecolari dell’ICAEM.

dr. Sergio Stagnaro

Caro Genetista Molecolare in odore di Nobel,

 

di seguito ti suggerisco l’Ipotesi di Lavoro per una ricerca che, se porterà a positivi risultati corroborando appunto quanto io prevedo – la natura della previsione è scientifica perché può essere falsificata - ti farà ottenere meritatamente, senza alcuna raccomandazione governativa, il massimo riconoscimento ad uno scienziato.

 

In precedenti articoli, come tu sai benissimo, per la prima volta clinicamente, ho dimostrato il ruolo primario delle alterazioni mitocondriali, geneticamente indotte, nella patogenesi delle più gravi malattie umane, inclusi i tumori maligni, solidi e liquidi (1-4) (V., www.semeioticabiofisica.it, Terreno Oncologico e Oncogenesi.
Dopo oltre trent’anni dalla pubblicazione delle mie ricerche sulla disfunzione mitocondriale, gli autori, sebbene ignorando i dati delle mie indagini cliniche, ora puntualmente le corroborano, in verità tardivamente, con comprensibile soddisfazione da parte di chi scrive.

 

Notoriamente, nell’uomo, le cellule accumulano notoriamente mutazioni somatiche del DNA mitocondriale (mit-DNA) come componente del normale invecchiamento. Nell’insieme dei tessuti la concentrazione generale di queste mutazioni è scarso; tuttavia, un elevato numero di mutazioni del mit-DNA, di diversa gravità, si manifestano in modo differente all’interno delle singole cellule della stessa persona, e con differenze notevoli tra cellula e cellula, provocando alterazioni mitocondriali età-dipendenti, in accordo con l’eteroplasmia mitocondriale (5).
A questo proposito, bisogna ricordare, fatto importante, la trasmissione per via materna di una particolare alterazione mitocondriale funzionale, l’ ICAEM- (1-4), su cui possono agire negativamente i numerosi fattori ambientale di danno del DNA, sia mitocondriale che nucleare, provocando appunto le mutazioni acquisite.
Alcuni tumori contengono un alto numero di mutazioni del DNA mitocondriale, assenti in tessuti sani dello stesso individuo (6). Sono ormai ben note le modificazioni mitocondriali, osservabili in pazienti affetti da un gran numero di malattie neurologiche, di cui ne rappresentano la causa (8, 9): l’incremento delle alterazioni mitocondriali spiega il progredire della patologia neurologica. Con l’invecchiamento, inoltre, si moltiplica il danno del mit-DNA, analogamente a quanto accade nei tumori maligni.

 

In questa Lettera Aperta, finalizzata a suggerire una epocale ricerca ad un Genetista in odore di Nobel, esaminerò quanto già noto e quanto di nuovo oggi è dimostrato nella relazione sicuramente esistente tra mutazioni del mit-DNA e l’insorgenza dei tumori e della altre patologie umane più frequenti e gravi, sulla base dell’ ICAEM-.

Con il passare degli anni aumentano le anomalie del DNA mitocondriale in individui apparentemente sani (6), ma in realtà portatori dalla nascita dell’ICAEM- (1-4). Infatti, nei vecchi è stata dimostrata una ampia varietà, veramente tipica, di differenti delezioni di mit-DNA nei tessuti post-mitotici, come il muscolo scheletrico, miocardio e cervello (9, 10); questi dati sono stati corroborati clinicamente con la Semeiotica Biofisica, che ha permesso di descrivere le alterazioni funzionali ereditate per via materna, sopra riferite, precedentemente sconosciute.

 

A mio parere, le descritte alterazioni del mit-DNA, correlate con l’invecchiamento e le comuni patologie umane, insorgono sotto l’azione negativa dell’ambiente e del passare del tempo, ma esclusivamente in individui ICAEM--positivi di una certa suscettibilità e gravità: nella personale esperienza, “tutti” i soggetti ultanovantenni mostrano normali livelli ematici di CoQ10, substrato coenzimatico essenziale della catena respiratoria mitocondriale (ciclo Q).
Quando le mutazioni nelle singole cellule superano la concentrazione soglia, ne consegue un difetto della fosforilazione ossidativa mitocondriale (6): solo in età media-avanzata l’ICAEM- può presentarsi con una multiforme sintomatologia clinica, in precedenza del tutto assente.

 

I vari complessi della catena respiratoria mitocondriale (I, III, IV, and V) possono essere coinvolti in vario modo, ma il complesso IV (citocromo-ossidasi, COX) è spesso colpito, come è dimostrato in singole cellule con metodiche enzimatiche istochimiche (9). A questo punto, appare interessante il fatto che, sebbene singole cellule sono colpite dal deficit di COX, i risultati biologici che conseguono alla disfunzione cellulare possono essere veramente notevoli, specialmente se le cellule fanno parte di una rete complessa, per es., il sistema nervoso centrale (5).
Pertanto, l’espansione clonale di una singola mutazione somatica del mit-DNA ha importanti implicazioni per una cellula, anche se non sono noti i meccanismi di produzione del processo. A questo proposito, autori hanno osservato che un certo numero di tumori contenevano mutazioni del mit-DNA che non erano presenti nei tessuti sani dello stesso individuo (5). Si tratta di un dato di estremo interesse ai nostri fini, che, corroborando i dati “clinici” delle personali ricerche, dimostra la possibilità di un intervento dei mitocondri nell’oncogenesi, sostenuta da chi scrive da oltre vent’anni, e di nuove vie nella diagnosi precoce (1), come ora suggerito “anche” da altri autori (12).

 

La disfunzione mitocondriale è alla base anche di altre numerose patologie, secondo altri autori (13) in perfetto accordo con quanto ho riferito per la prima volta con metodi clinici molti anni or sono (14, 15).
A mio parere, l’intervento di mutazioni del mit-DNA e di fattori di rischio ambientali sul patrimonio cromosomico mitocondriale di individui intensamente ICAEM-positivi, magari localizzato in ben determinate aree di un sistema biologico, secondo la sopra-citata eteroplasmia mitocondrile provoca gravi patologie nervose in associazione a localizzazioni multisistemiche come il diabete mellito (15, 16) e la cardiomiopatia (17-35).

 

Oggi è generalmente ammesso che questi individui hanno in genere ereditato dalla madre varie mutanti di mit-DNA, che provocano una fenomenologia clinica soltanto in età media-avanzata a causa dell’accumulo di cellule con deficit di COX, che si osserva nel normale invecchiamento, secondo autori che ignorano l’ICAEM- (1-4).
La precisa conoscenza dei meccanismi alla base dell’accumulo di alterazioni del mit-DNA, a mio parere, in individui ICAEM--positivi, potrebbe fornire una chiave di lettura per il tempestivo riconoscimento delle numerose patologie, incluso il cancro, la CVD, e il DM tipo2, ed auspicabilmente per la loro terapia (36-50).

 

Caro Genetista Molecolare in odore di Premio Nobel, di seguito la suggerita Ipotesi 0, che ti offro per una epocale scoperta di natura genetica-molecolare

 

In individui colpiti dal Reale Rischio Congenito di cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico, per esempio nella mammella, riconosciuto e ben localizzato con un fonendoscopio, considerando ovviamente l’esistenza dell’eteroplasmia mitocondriale, sia intracellulare sia intercellulare, evidenziare le mutazioni genetiche nel Complesso IV mitocondriale e nelle Fe/S-proteine!

 

Considerami disposto ad aiutarti in caso di scarsa cooscenza di Semeiotica Biofisica Quantistica

 

Cordiali saluti

 

Sergio Stagnaro
Riva Trigoso – Genova.
Medico MG in Pensione dal 2000

 

>< >< >< >< >< >< >< ><

 

Bibliografia.

 

1. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. X Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. Atti, 61. 6-7 Novembre, Siena,1981
2. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/libro_costituzionisemeiotiche.htm
3. Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Una Patologia Mitocondriale Ignorata. Gazz Med. It. – Arch. Sci. Med. 144, 423, 1985 (Infotrieve)
4. Sergio Stagnaro (2013). Two Clinical Evidences corroborating Microcirculatory QBS Theory of Atherosclerosis. Lectio Magistralis, IV Meeting of Quantum Biophysical Semeiotics International Society, May 4-5, 2013, Porretta Terme, Bologna, Auditorium, Hotel Santoli. Journal of QBS, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/atherotheory_
evidences.pdf
5. Patrick F Chinnery, David C Samuels, Joanna Elson, Douglass M Turnbull. Accumulation of mitochondrial DNA mutations in ageing, cancer, and mitochondrial disease: is there a common mechanism? Lancet 2002; 360: 1323-25.
6. Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.
2013.00013/full
7. Wallace DC. Mitochondrial diseases in mouse and man. Science 1999; 283: 1482-88. [PubMed].
8. Cortopassi G, Arnheim N. Detection of specific mitochondrial DNA deletion in tissues of older humans. Nucleic Acids Res 1990; 275: 169-80. [PubMed].
9. Corral-Debrinski M, Horton T, Lott MT, Shoffner JM, Beal MF, Wallace DC. Mitochondrial DNA deletions in human brain: regional variability and increase with advanced age. Nat Genet 1992; 2: 324-29. [PubMed]
10. Schon EA, Bonilla E, DiMauro S. Mitochondrial DNA mutations and pathogenesis. J Bioenerget Biomemb 1997; 29: 131-49. [PubMed].
11. Augenlicht LH, Heerdt BG. Mitochondria: integrators in tumorigenesis? Nat Genet 2001; 28: 104-05. [PubMed].
12. DiMauro S, Schon EA. Mitochondrial DNA mutations in human disease. Am J Med Genet 2001; 106: 18-26. [PubMed].
13. Stagnaro S., Polimialgia Reumatica Acuta Benigna Variante. Clin. Ter. 118, 193, 1986 (Pub-Med indexed for Medline).
14. Stagnaro S.-Neri M., Stagnaro S., Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore. 6, 617,1993 (Pub-Med indexed for Medline).
15. Stagnaro S., Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. letter [PubMed –indexed for MEDLINE].
16. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109, 1993.
17. Larsson NG, Holme E, Kristiansson B, Oldfors A, Tulinius M. Progressive increase of the mutated mitochondrial DNA fraction in Kearns-Sayre syndrome. PediatrRes 1990; 28: 131-36. [PubMed].
18. Weber K, Wilson JN, Taylor L, et al. A new mtDNA mutation showing accumulation with time and restriction to skeletal muscle. Am J Hum Genet 1997; 60: 373-80. [PubMed]
19. Bogenhagen D, Clayton DA. Mouse L cell mitochondrial DNA molecules are selected randomly for replication throughout the cell cycle. Cell 1977; 11: 719-27. [PubMed]
20. Birky CW. Relaxed and stringent genomes: why cytoplasmic genes don't obey Mendel's laws. J Heredity 1994; 85: 355-65. [PubMed].
21. Lightowlers RN, Chinnery PF, Turnbull DM, Howell N. Mammalian mitochondrial genetics: heredity, heteroplasmy and disease. Trends Genet 1997; 13: 450-55. [PubMed].
22. Elson JL, Samuels DC, Turnbull DM, Chinnery PF. Random intracellular drift explains the clonal expansion of mitochondrial DNA mutations with age. Am J Hum Genet 2001; 68: 802-06. [PubMed].
23. Coller HA, Khrapko K, Bodyak ND, Nekhaeva E, Herrero-Jiminez P, Thilly WG. High frequency of homoplasmic mitochondrial DNA mutations in human tumors can be explained without selection. Nat Genet 2001; 28: 147-50. [PubMed].
24. Chinnery PF, Samuels DC. Relaxed replication of mtDNA: a model with implications for the expression of disease. Am J Hum Genet 1999; 64: 1158-65. [PubMed].
25. Fernandez MG, Troiano L, Moretti L, Nasi M, Pinti M, Salvioli S, Dobrucki J, Cossarizza A. Early Changes in Intramitochondrial Cardiolipin Distribution during Apoptosis. Cell Growth Differ 2002 Sep;13(9):449-55.
26. Letai A, Bassik M, Walensky L, Sorcinelli M, Weiler S, Korsmeyer S. Distinct BH3 domains either sensitize or activate mitochondrial apoptosis, serving as prototype cancer therapeutics. Cancer Cell 2002 Sep;2(3):183.
27. Poot M, Hosier S, Swisshelm K. Distinct patterns of mitochondrial changes precede induction of apoptosis by all-trans-retinoic acid and N-(4-hydroxyphenyl)retinamide in MCF7 breast cancer cells. Exp Cell Res 2002 Sep 10;279(1):128-40.
28. Hail N Jr, Lotan R. Examining the role of mitochondrial respiration in vanilloid-induced apoptosis. J Natl Cancer Inst 2002 Sep 4;94(17):1281-92.
29. Hockenbery DM.Fred Hutchinson A mitochondrial Achilles' heel in cancer? Cancer Cell 2002 Jul;2(1):1-2.
30. Holmuhamedov E, Lewis L, Bienengraeber M, Holmuhamedova M, Jahangir A, Terzic A. Suppression of human tumor cell proliferation through mitochondrial targeting. FASEB J 2002 Jul;16(9):1010-6.
31. Robertson JD, Enoksson M, Suomela M, Zhivotovsky B, Orrenius S. Caspase-2 acts upstream of mitochondria to promote cytochrome c release during etoposide-induced apoptosis. J Biol Chem 2002 Aug 16;277(33):29803-9.
32. Fan TJ, Xia L, Han YR.; Sheng Wu Hua Xue Yu Sheng Wu Wu Li Xue Bao. Mitochondrion and Apoptosis. Shanghai Med. 2001;33(1):7-12.
33. Simonnet H, Alazard N, Pfeiffer K, Gallou C, Beroud C, Demont J, Bouvier R, Schagger H, Godinot. Low mitochondrial respiratory chain content correlates with tumor aggressiveness in renal cell carcinoma. Carcinogenesis 2002 May;23(5):759-68.
C. Parone PA, James D, Martinou JC. Mitochondria: regulating the inevitable. Biochimie 2002 Feb-Mar;84(2-3):105-11.
34. Plotkowski MC, Povoa HC, Zahm JM, Lizard G, Pereira GM, Tournier JM, Puchelle E. Early mitochondrial dysfunction, superoxide anion production, and DNA degradation are associated with non-apoptotic death of human airway epithelial cells induced by Pseudomonas aeruginosa exotoxin A. Am J Respir Cell Mol Biol 2002 May;26(5):617-26.
35. Morais Cardoso S, Swerdlow RH, Oliveira CR. Induction of cytochrome c-mediated apoptosis by amyloid beta 25-35 requires functional mitochondria. Brain Res 2002 Mar 29;931(2):117-25.
36. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Stadio pre-ipertensivo e monitoraggio terapeutico della ipertensione arteriosa. Omnia Medica Therapeudica. Archivio, 1-13, 1989-90, 1990.
37. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Stadio pre-ipertensivo e monitoraggio terapeutico della ipertensione arteriosa. Omnia Medica Therapeudica. Archivio, 1-13, 1989-90, 1990. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Valutazione percusso-ascoltatoria del Diabete Mellito. Aspetti teorici e pratici. Epat. 32, 131, 1986.
38. Stagnaro S., Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. letter [PubMed –indexed for MEDLINE].
39. Stagnaro S., Polimialgia Reumatica Acuta Benigna Variante. Clin. Ter. 118, 193, 1986.
40. Stagnaro S., Auscultatory Percussion of Rheumatic Diseases. X European Congress of Rheumatology. Moscow. 26 June-July, Proceedings, pg 175, 1983.
41. Stagnaro S., Auscultatory Percussion Therapeutic Monitoring and Cerebral Dominance in Rheumatology. 2nd World Congress of Inflammation, Antirheumatics, analgesics, immunomodulators. Abstracts, A. Book 1, pg. 116, March 19-22, Montecarlo, 1986.
42. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Diagnosi Clinica Precoce dell’Osteoporosi con la Percussione Ascoltata. Clin.Ter. 137, 21-27, 1991 MEDLINE.
43. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention. Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013; ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9, ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309
010011; http://www.ingentaconnect.com/content/ben/cnf/2013/00000009/
00000001/art00011
44. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., http://www.nature.com/ejcn/journal/vaop/ncurrent/full/ejcn201337
a.html [MEDLINE].
45. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. [ MEDLINE] In press.
46. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039
/full [MEDLINE]
47. Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389
/fgene.
2013.00055/full [MEDLINE]
48. Sergio Stagnaro (2013). Two Clinical Evidences corroborating Microcirculatory QBS Theory of Atherosclerosis. Lectio Magistralis, IV Meeting of Quantum Biophysical Semeiotics International Society, May 4-5, 2013, Porretta Terme, Bologna, Auditorium, Hotel Santoli. Journal of QBS.
49. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013) Inherited Real Risk of Prostate Cancer: bedside diagnosis and primary prevention. Massucco's Sign -http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/massucco.pdf
50. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). Typical Microcirculatory Remodeling of CAD Inherited Real Risk, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/mccad.pdf
 


Leggi le altre notizie

Vacanze in Val D'Ega .. una buona idea.

[M.V. Anno X - Nr 1637 del 28.07.2020 | Regioni e Province]

BUONE VACANZE

[M.V. Anno X - Nr 1637 del 28.07.2020 | News Italia]

A Garda nasce l’Olivo

[M.V. Anno X - Nr 1637 del 28.07.2020 | Hotel e catene alberghiere]

B&B Hotels, due nuove strutture nel cuore di Firenze.

[M.V. Anno X - Nr 1635 del 29.06.2020 | News Italia]

A Portofino gli Eight Hotels hanno avviato l'Estate 2020

[M.V. Anno X - Nr 1634 del 19.06.2020 | News Italia]

Interessante iniziativa dell’azienda di borse di lusso Boarini Milanesi.

[M.V. Anno X - Nr 1633 del 18.06.2020 | News Italia]

''Il Signore di Notte'', opera prima di Gustavo Vitali.

[M.V. Anno X - Nr 1633 del 18.06.2020 | News Italia]

''Perdersi'' ad Alfonsine (RA) nel labirinto di Mais.

[M.V. Anno X - Nr 1633 del 18.06.2020 | News Italia]

L'Italia più bella e insolita ce la fa scoprire il Tour Operator Maurizio Levi.

[M.V. Anno X - Nr 1631 del 16.06.2020 | Tour operator]

Ryanair: riprende i collegamenti da Napoli, Pescara e Ancona.

[M.V. Anno X - Nr 1630 del 15.06.2020 | News Italia]

ITALO ARRIVA A RIMINI, RICCIONE, PESARO E ANCONA.

[M.V. Anno X - Nr 1630 del 15.06.2020 | News Italia]

Al Silena hotel, sull’altopiano di Valles (BZ), per rigenerarsi nel Silenzio.

[M.V. Anno X - Nr 1630 del 15.06.2020 | News Italia]
Pubblicit